Grillo: "Italia paese di pensionati senza voglia di cambiare"

Il leader M5S prova a sdrammatizzare: "Non scoraggiatevi. Siamo la prima forza di opposizione". Ma perde anche a casa sua

Si lecca le ferite il leader del Movimento 5 Stelle. Con il 21,2% è il secondo partito d'Italia, ma per mesi è andato avanti dicendosi strasicuro di vincere e invece è stato praticamente doppiato dal Pd di Renzi (40,8%). Lui ammette la sconfitta ma non troppo. In un discorso un po' confusionario sembra quasi voler negare il mezzo flop. "Adesso ci state prendendo in giro - dice Beppe Grillo in un video pubblicato sul suo blog -. Vi capisco. Mettete proprio il coltello nella piaga. Abbiamo perso. Non è una sconfitta, siamo andati oltre la sconfitta. #vinciamopoi, sì #VinciamoPoi". Grillo fa lo gnorri e prova a dispensare sicurezza ai suoi: "Abbiamo il tempo dalla nostra, è ancora presto". E assicura: "Ci saremo sempre, non vi preoccupate".

In un passaggio del suo atteso discorso Grillo non trova di meglio che puntare il dito contro i pensionati. "Quest’Italia è formata da generazioni di pensionati che forse non hanno voglia di cambiare, di pensare un po' ai loro nipoti, ai loro figli, ma preferiscono stare così". E prosegue nella sua analisi autoassolutoria: "Son dei numeri che non si aspettava nessuno, però noi siamo lì, siamo il primo movimento italiano, il secondo partito. Abbiamo preso il 21-22%, abbiamo preso l'IVA, senza avere voti in nero e siamo lì senza aver promesso niente a nessuno, né dentiere né 80 euro. Io sarei anche ottimista, quindi: non scoraggiatevi".

"Vedo messaggi: 'cosa facciamo? andiamo avanti?', certo che andiamo avanti'. "Siamo la prima forza di opposizione, faremo opposizione sempre di più, sempre meglio e cercheremo di rallentare il dissanguamento, lo spolpamento di questo Paese, che ci sarà", aggiunge il leader M5S. "Noi saremo precisi, puntuali, e ci saremo sempre, non preoccupatevi. Ora Casaleggio è in analisi per capire perché si è messo il cappellino e poi tutti insieme vedremo che cosa fare. State tranquilli, dai, vin... vinciam... Vincono loro. Vincono loro, ma è meraviglioso lo stesso. Intanto io mi prendo un maalox, non si sa mai. Casaleggio, c’è il maalox anche per te, vieni qua...".

Non fa molto ridere il Grillo che smette i panni del leader politico e torna a fare il comico. Forse, checché ne dica, la "batosta" subita è veramente dura da digerire. Usiamo volutamente il termine batosta perché è innegabile che Grillo si aspettasse di più, molto di più. Lo aveva detto lui stesso di essere convinto di trovarsi a un soffio, praticamente alla pari di Renzi. Invece ha preso la metà dei voti.

Il M5S annulla la conferenza stampa annunciata ieri sera per un’analisi del voto. Salta quindi il "banchetto" annunciato davanti Montecitorio sempre per commentare, con i parlamentari, i risultati del voto.

Grillo perde anche a casa sua

Anche il suo comune, sant’Ilario, sulle colline della riviera ligure, riserva un dispiacere a Grillo. Nelle elezioni di ieri il Pd è risultato il primo partito col 44% dei consensi. M5S si è attestato al secondo posto col 27,8% dei consensi. Terzo classificato Fi col 13,8%.

Commenti
Ritratto di stufo

stufo

Lun, 26/05/2014 - 19:24

Il buon Beppe si rassegni. Ormai è ultrasessantacinquenne, un anziano per definizione. Chiuda la baracca e vada in pensione. Bene per la sua salute e, soprattutto, per la nostra.

Ritratto di Italiano__a_Monaco

Italiano__a_Monaco

Lun, 26/05/2014 - 19:26

Grillo sei troppo"comico" per fare politica, nn si é mai capito che volevi fare, e nata solo altra confusione....

Daniele Sanson

Lun, 26/05/2014 - 19:59

Pensionati sí ma non coglioni . danisan

Ritratto di guga

guga

Lun, 26/05/2014 - 20:00

Parla per invidia, no, non per la trombata che ha preso, ma perchè non avendo mai lavorato non vedrà la pensione a "fine carriera". Un pensionato, anzi un Lavoratore a Riposo, che ha lavorato 50 anni per far anche la parte dei tipi come LUI.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 26/05/2014 - 20:30

MA IL BUFFONE NON VOLEVA FARE IL PROCESSO A TUTTI, POLITICI GIORNALISTI BANCHIERI, HA PRESO IL MALOX PER DIGERIRE LA SCONFITTA, MA SECONDO ME DOVREBBE PRENDERE ANCHE UNA SUPPOSTA E FICCARSELA NEL....E' LUI IL PRIMO DA PENSIONARE, URLA E BASTA E NON PROPONE NULLA, COSA SPERA DI OTTENERE, E' E SARA' SEMPRE UN BUFFONE CHE L'HA PRESO NEL DIDIETRO, IL PSEUDO VINCITORE...

urgutintu

Lun, 26/05/2014 - 20:32

Non era difficile capirlo. Quando un popolo si fa comprare con 80 euro. Qualcuno disse: "governare gli italiani non è difficile è inutile".

nino47

Lun, 26/05/2014 - 21:19

non prendertela con i pensionati, caro Grillo! di teste di cazzo figli e nipoti del 68 ce n'e' a milioni, ed e' a loro che devi rivolgere le tue attenzioni, ma quelli sono lo zoccolo duro d'italia, la peste rossa, e non c'e' potenza umana o divina di cambiarli! Neanche ossequiando San Berlinguer...e forse e' quello che ti ha tolto una milionata di voti, compreso ilmio! Ciao.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 26/05/2014 - 22:21

Anziché il Maalox avrebbe dovuto prendere l'unguento "Preparazione H", faceva più effetto!

mich123

Lun, 26/05/2014 - 22:59

Lo spettacolo é finito. Il Paese non può essere affidato agli umori di un comico.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 27/05/2014 - 00:17

Aveva promesso che se non vinceva sarebbe andato a casa. Però non aveva specificato a fare cosa. INFATTI È TORNATO A CASA SOLO PER PRENDERSI IL MALOX. LO AVEVA DIMENTICATO.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 27/05/2014 - 01:41

Grillo ha in parte ragione, la gente ha paura di vedere sparire quel poco che si ritrova e finisce per vendersi anche per un piatto di lenticchie, nel nostro caso per soli miserabili 80 Euro. Tuttavia è anche Grillo che ha fatto un grosso errore. Non si è dichiarato apertamente contro l'Euro e l'Unione Europea, altrimenti sarebbe stato lui il vincitore e non Renzi. Ha incominciato a fare come Berlusconi: "vediamo", "forse", potremmo ritrattare gli accordi" e cazzate simili e come per Berlusconi e Forza Italia sono finiti al palo. Quando si fanno i patti con gli elettori si fanno in maniera chiara, precisa e decisa, senza condizionali e congiuntivi. Grillo e il M5S non stavano giocando una partita politica con gli altri partiti ma quello che dovevano proporre agli elettori! Non si scherza in questi casi. patti chiari e amicizia lunga e non fumose proposte senza vere decisioni dietro per il futuro. Comunque gli elettori staranno a vedere cosa combineranno nel Parlamento europeo, cosa che potrebbe valere come carta di presentazione per le prossime politiche nazionali. Devono accettare l'alleanza con la Le Pen e la Lega Nord, in campo europeo, lo stesso dicasi con Farage. Se si tengono da parte questa volta gli elettori non li perdonano davvero, saranno dolori alle prossime elezioni nazionali.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 27/05/2014 - 02:34

Caro signore dalla testa semi canuta, lei si sbaglia. Noi pensionati abbiamo tanta voglia di cambiare. Cambiare le leggi che ogni biennio hanno modificato il nostro futuro; modificare la sortita di quell'infame monti-naro e della sua svenevole fornerina; cambiare le decisioni del divo attuale che rimpinza i suoi fedeli della burocrazia nazionale e si dimentica proprio di noi pensionati; cambiare l'attuale trend sfascista che preclude ogni speranza di futuro per i nostri figli. Ma lei cosa ha fatto ? Ha proposto la ghigliottina, e poteva andare anche bene per far cadere tante teste che vorremmo veder rotolare dal colle alto in giù. E poi ? Cosa ha proposta di creativo, innovativo, fattuale ? Niente, solo vaffa, e l'elettorato lo ha ripagato con un sonoro Vaffa. In Italia c'è bisogno di solide, forti innovazioni. Noi pensionati non ci accontentiamo più neppure delle promesse, immaginarsi che reazioni può suscitare chi non fa neppure queste.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Mar, 27/05/2014 - 07:31

LA CASTA RINGRAZIA !

Accademico

Mar, 27/05/2014 - 07:47

Un flop umiliante come gli accadde in teatro, quando da un giorno all'altro dopo gli applausi, venne sommerso da fischi alternati ad assordanti silenzi. Il destino crudele di un guitto, cioè di un attore di basso livello, scarsamente preparato, la cui improbabile recitazione è stata sempre considerata sopra se non, talvolta, fuori le righe.

Accademico

Mar, 27/05/2014 - 07:47

Un flop umiliante come gli accadde in teatro, quando da un giorno all'altro dopo gli applausi, venne sommerso da fischi alternati ad assordanti silenzi. Il destino crudele di un guitto, cioè di un attore di basso livello, scarsamente preparato, la cui improbabile recitazione è stata sempre considerata sopra se non, talvolta, fuori le righe.

Accademico

Mar, 27/05/2014 - 08:17

W l'Italia - L'Italia liberata da rigurgiti di dittatura. Compito degli elettori, era quello di sbarrare - comunque - il passo al Dittatore. E ci sono riusciti. La consultazione elettorale ha punito severamente chi intendeva assoggettarci a un regime. Onore al merito, ha vinto Matteo Renzi. Non il "partito" di appartenenza però, che è solo un "participio" passato. Non hanno vinto cioè i vari Bersani - Bindi - Letta - Fassino - Fassina - Culperlo - D'Alema - Serracchiavi & co. Figuri di basso profilo da rottamare che combattono il Presidente del Consiglio dall'interno del Participio. E... in tutto questo... Berlusconi è arrivato terzo, mentre.. Grillo non è arrivato primo. Come volevasi dimostrare!

giusy romano

Mar, 27/05/2014 - 08:22

Il risultato elettorale è troppo strano, mai come in questo momento la vecchia classe politica poteva essere spazzata via definitivamente. La paura che ciò potesse succedere potrebbe aver messo in moto attività lecite e illecite. Io ho fatto la rappresentante di lista nel 2013 e nel 2014, stessa scuola, stessa sezione, stessi scrutinatori con padre e figlia a presenziare, non trovo corretto che un compito così delicato sia affidato alle stesse persone più volte consecutive.

Luigi Fassone

Mar, 27/05/2014 - 13:39

Inviato ore 16,08 di ieri,26 Maggio : E meno male che ci sono i pensionati che,oltre che mandare avanti il Paese con le paghette ai nipotini (e,da tempo,anche ai figli) bilanciano i voti di quelli cui i fuoriditesta fanno girare la testa...