Grillo restituisce i soldi ma la piazza resta vuota

Solo una trentina di simpatizzanti al Restitution day: i parlamentari consegnano un milione e mezzo. Assente il leader, forse al mare in Sardegna

Roma «Stiamo scrivendo la storia. 1.569.951,48 di euro restituiti». Ma in piazza ad applaudire, a gridare «bravi!», saranno stati una trentina. Eppure la piazza era una vetrina: di fronte a Montecitorio. E per questo evento i grillini hanno litigato e si sono sparati addosso, sono passati attraverso tutti i gironi dell'inferno, hanno ghigliottinato i dissidenti, fino ad arrivare ieri, finalmente, al fatidico giorno, consacrato da Grillo con un breve tweet in diretta. Il pubblico è stato decisamente più familiare che oceanico.

Tra indennità e diarie, i parlamentari Cinque stelle restituiscono quindi allo Stato più di un milione e mezzo di euro. «Già versato al fondo ammortamento del debito pubblico», precisa il capogruppo alla Camera, Riccardo Nuti. Sarebbe stato perfetto un Grillo in piazza, tanto più che Napolitano lo aveva invitato, su richiesta, a un colloquio oggi al Quirinale. Ma niente, Grillo ieri non si è visto, e all'ultimo ha aggirato la proposta di una salita al Colle oggi. Pare che il presidente non abbia troppo gradito questo fare il prezioso. Il leader stellato che urlava dal blog che l'Italia affonda, non c'è più tempo, l'italiano «può diventare feroce», bisogna sciogliere le Camere, secondo voci sarebbe in Sardegna in vacanza. Nessuno conferma, e ufficialmente il motivo del «no» a Napolitano per un incontro oggi è la partecipazione non rinviabile all'iniziativa «terra dei fuochi», per approfondire il tema dei rifiuti in Campania, a cui prenderanno parte alcuni parlamentari. Non Grillo, comunque. L'incontro al Colle tra la delegazione Cinque stelle e il capo dello Stato si svolgerà quindi mercoledì. Il comico non si aspettava di certo una risposta così tempestiva di Napolitano, che l'ha preso in contropiede, senza ombra di dubbio.

Nessuno ieri comunque aveva troppa voglia di commentare lo strano rinvio, perché era il grande giorno, il Restitution day, con cerimonia di sventolio di assegni davanti alla Camera. «Non pensiamo a chi ha restituito quanto, qui oggi c'è questa cifra, più di un milione e mezzo, che abbiamo restituito tutti insieme», spiegava in piazza Alessandro di Battista. I grillini rendono una media di 10mila euro a testa per i mesi di marzo, aprile e maggio. «Ma alla fine restituiremo anche di più - insisteva solertemente Alessio Villarosa - per l'affitto abbiamo dovuto versare due mensilità di deposito. Queste saranno consegnate alla fine». Alla fine ha ceduto anche l'ultimo dei dissidenti, Alessio Tacconi, eletto all'estero: ha restituito una parte della diaria, e per ora non lascia il gruppo.

Grillo, dal blog, ha argomentato meglio in serata: «Non annunci, non rinvii. Sono i fatti del MoVimento 5 Stelle». Lo slogan ieri in piazza era: «Adesso restituiteli voi». «Se gli altri gruppi facessero come noi - parlava per tutti Nuti - lo Stato risparmierebbe 40 milioni di euro solo alla Camera». La proposta rivolta a tutti i partiti di restituire i soldi non spesi tramite rendicontazione, presentata ai questori, «è stata insabbiata». Per il grande giorno i Cinque stelle hanno organizzato, prima della cerimonia, una conferenza stampa nell'auletta dei gruppi, la loro sala della Pallacorda dove periodicamente si riuniscono senza far entrare nessuno. Nell'aula ex «bunker» i giornalisti hanno anche potuto rivolgere brevi domande agli eletti. Aggirata per due volte quella su un eventuale collaborazione con altri gruppi parlamentari per l'approvazione di legge che stanno a cuore al Movimento, compresa quella sull'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti. I parlamentari stellati pongono già la loro condizione: prima che la legge sia approvata, i partiti «rinuncino alla rata di luglio di 90 milioni di finanziamento dello Stato».

A Napolitano Grillo e la delegazione, anticipa Nuti, chiederanno di «rendere il Parlamento utile, altrimenti, se inutile, le Camere devono essere sciolte».

Commenti

rancarani.giacinto

Ven, 05/07/2013 - 08:36

SOLENNE STRONZAT..... SI SPENDONO 800 MILIARDI PER MANTENERE LA CASTA E I GRULLINI SI FANNO PUBBLICITA' RENDENTO UN MILIONE..... Cordialità

rancarani.giacinto

Ven, 05/07/2013 - 08:39

Qualcuno solone scriverà, ma almeno loro qualcosa hanno reso....., se tutti i partiti rendessero un milione si arriverebbe a circa 20 milioni, una goccia nel mare...Cordialità

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Ven, 05/07/2013 - 08:43

Allora perchè tanta attenzione da IlGiornale se erano cosi pochi?

syntronik

Ven, 05/07/2013 - 08:53

Ottima la trovata dei grillini, "passeranno alla storia" dicono, SI!!!!! Come i coglioni, che hanno dato più soldi da scialavquare ai loro colleghi, bella scoperta, con il risultato di avere anche la piazze vuote e i parlamentari arrabbiati neri, se loro pensano di sanare l'italia in questo modo, "che faccino" contenti loro, contenti tutti, nel frattempo affondiamo.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Ven, 05/07/2013 - 08:55

Non so cosa darei per vedere i politicanti del PDL andare in piazza per restituire i soldi allo stato !

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 05/07/2013 - 08:55

Assente il leader, forse al mare in Sardegna . Preoccupatevi del vostro leader , che di materiale a disposizione ne avete in quantità industriali. A dimenticavo certi discorsi è meglio che non li facciate è lui che vi paga.

gigi0000

Ven, 05/07/2013 - 09:01

Appunto non è parsa quella manifestazione che, nelle intenzioni, avrebbe dovuto attrarre folle oceaniche. Forse i votanti dell' M5S hanno compreso l'inutilità del loro voto, ovvero il danno cagionato da un voto tanto avventato.

mr.jhon

Ven, 05/07/2013 - 09:25

come al solito qualsiasi iniziativa dei cosidetti grillini viene schernita o derisa. se solo i politici ladri e intrallazzatori restituissero cio' che hanno rubato o intrallazzato.. sicuramente si sanerebbe la metà del nostro debito pubblico. ma quando vi svegliate? parlo da ex berlusconiano militante e finalmente mi sono svegliato dal torpore che ha colpito tutti quelli che deridono o scherniscono Grillo. Siete patetici

ZannaMax

Ven, 05/07/2013 - 09:27

Dovevano darli alle imprese o alla gente ITALIANA che il lavoro non lo ha più. Dando quei soldi allo stato (vedasi politici), quei soldi non si vedranno più. 2° invio.

mr.jhon

Ven, 05/07/2013 - 09:29

continuate a schernire Grillo e il M5S ma se solo la metà di cio' che hanno rubato i facenti parte della casta sicuramente il ns debito pubblico sarebbe dimezzato. Parlo da ex berlusconiano militante. ma finalmente mi sono svegliato dal torpore che ancora colpisce voi che schernite il M5S. giornalisti leccapiedi e antigrillini a busta paga dei marcioni. siete patetici

KARLO-VE

Ven, 05/07/2013 - 09:33

Capisco che a certe azioni voi non siete proprio abituati e non sapete cosa siano, visto i comportamenti dei soldatini di zio silvio nelle varie istituzioni, certo che voi se non fate le vostre insinuazioni pur di sporcare qualsiasi lodevole iniziativa del nemico sembra che non prendiate la paghetta dal padrone

21v3

Ven, 05/07/2013 - 09:41

Oltre, naturalmente, ai 42 milioni di rimborsi elettorali rifutati e 420.000€ avanzati dalla campagna elettorale donati al Comune di Mirandola. Nemmeno di fronte all'evidenza vi arrendete eh? Si forse non è molto, ma ha fatto più il M5S all'opposizione che tutto il resto al Governo, che i soldi se li prendono tutti. La domanda nasce spontanea: chi è in parlamento solo per la poltrona? E voi a votarli! bravi.

21v3

Ven, 05/07/2013 - 09:43

Ah quindi c'è poca gente. Quindi i soldi restituiti sono meno? Vorrei vedere anche uno solo del PD/PDL a rifiutare soldini... Uno solo.

21v3

Ven, 05/07/2013 - 09:45

Se il 100% avesse votato M5S ora i soldi restituiti sarebbero 4 volte tanto. (oltre naturalmente ai rimborsi elettorali rifiutati pari a 42.000.000€). Onore al merito. Abbiate almeno il buon senso si stare zitti invece di sostenere chi i soldi li prende tutti e li pretende.

MEFEL68

Ven, 05/07/2013 - 09:45

Ce ne fossero di SOLENNI STRONZAT come questa. Che si apra una gara a chi la fa più grossa. Se lo stesso gesto l'avesse fatto qualche altro partito, sicuramente la piazza e le vie adiacenti sarebbero state piene di gente sbandierante. Questa è la cartina tornasole della mentalità italica; è come se, nel giudicare se una'auto è bella ed efficiente, si tenesse conto della sua targa per esprimere un giudizio.

alberto_his

Ven, 05/07/2013 - 09:50

Buona iniziativa. Plaudo

21v3

Ven, 05/07/2013 - 09:54

Quindi il problema è il numero di persone in piazza, che è comunque da verificare. Molto intelligente. A luglio tutti i partiti tranne il M5S prenderanno un'altra rata dei rimborsi elettorali pari ad un totale di 90milioni di Euro. Tutti tranne il M5S. Si, davvero inutile il mio voto. gigi ahahahaha, ma vergognati.

21v3

Ven, 05/07/2013 - 09:56

A quando i miliardi dell'asta delle frequenze TV? Ah, no, dimenticavo... le abbiamo regalate a Mediaset... che schiocco...

Ritratto di toro seduto

toro seduto

Ven, 05/07/2013 - 10:02

EMANUELA FONTANA questi son fatti.....voi siete solo parole e ruberie

Ivano66

Ven, 05/07/2013 - 10:10

E voi quando restituite i contribuiti statali che ricevete per fare i trombettieri di un padrone?

Ritratto di NoKasTa

NoKasTa

Ven, 05/07/2013 - 10:11

un milione e mezzo di euro risparmiati in appena due mesi e mezzo di legislatura, i Deputati 5S hanno restituito 1.061.455 di euro, i Senatori 508.495 di euro. Se i partiti facessero lo stesso si risparmierebbero 40 milioni l'anno. E'una goccia nel mare ma il mare è un insieme di gocce e ciò che conta è la volontà politica di dare un segnale di cambiamento...FORZA 5S SEMPRE!!! FINO ALLA VITTORIA DEL POPOLO CONTRO LE CASTE E LE LOBBIES CHE SPOLPANO L'ITALIA

cameo44

Ven, 05/07/2013 - 10:42

Non sono un sostenitore del M5S tanto meno di Grillo ma questo non mi impedisce di ammetere che questi quello che dicono lo fanno hanno ri nunciato al riborso elettorale hanno rstituito una somma importante e in un periodo di crisi in cui si chiedono sempre più sacrifici ai cit tadini questa restituzione è un gesto importante sarebbe il caso che lo facessero tutti specie innanzi ai tanti scandali ultimo quello del la Regione Campania ma visto i tanti scandali è mai possibile che non si possa fare una legge a livello Nazionale con la quale si stabilisce che si possono chiedere rimborsi solo per le spese sostenute per moti vi istituzionali molti a dire che le spse per la politica sono brusco lini ma così non è messe tutte insieme e a tutti i livelli sono vora gine si parla solo di IMU ed IVA ma perchè non facciamo quei tagli che tante risorse bruciano a partire dai fitti passivi dalle pensioni d'oro dalle enorme spese per il Quirinale e per le due Camere e tanto altro ancora semplice colpire i cittadini è molto più facile le caste sono intoccabili lo ha detto anche la Ministra Cancellieri accusando gli avvocati che impediscono a Suo dire la riforma della giustizia

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 05/07/2013 - 11:49

L'unica speranza degli esasperati elettori grillini è tornare a votare la Lega o Berlusconi. Infatti il debito dell'Italia continua a cresere spostandosi dai BTB alla sopravvalutazione dei derivati, che sono vere e proprie bombe a orologeria. Per dare una valutazione realistica ai derivati ci vuole un amministratore onesto, esperto e generoso come il cavaliere del lavoro Berlusconi, non certo un pagliaccio come Grillo che è ignorante in materia non meno di Bersani, Vendola, Rosi Bindi, D'Alema, Napolitano.

syntronik

Ven, 05/07/2013 - 12:32

ubidoc, dovrà aspettare in eterno, i parlamentari pdl, non sono così fessi.

Ivano66

Ven, 05/07/2013 - 12:42

Gianfranco Robe..: che i derivati siano bombe a orologeria non c'è dubbio. Ma che Berlusconi (al pari di D'alema, Bersani ecc.) sia un eonomista fa ribaltare dalle risate... Peraltro uno che dice: ” L’emergenza sono i consumi. Bisogna tornare a consumare” dimostra tutta la sua insipienza, oltre al fatto di essere perfettamente in linea con i dettami dei grandi potentati bancari (e criminali affini), alfiere di una concezione liberista delinquenziale e portatrice di catastrofe.