Grillo torna in televisione e se la prende con tutti

Il leader del M5S attacca: "Strappiamo il fiscal compact". Sul Pd: "Bersani mandato al macello. Renzi è un bambinone". E ai pm: "Siete spalleggiati dal movimento"

Beppe Grillo si prepara alle Europee e, a ormai due mesi dalle elezioni, dà il via alla sua campagna elettorale. Ma stavolta il tour delle piazze è stato sostituito dal tour dei media: dopo varie interviste su diversi quotidiani, il leader del M5S ha accettato anche di tornare in tv e di rispondere - con le sue regole - al microfono di Enrico Mentana.

Un'intervista a tutto tondo quella dell'ex comico, che - come ci si aspettava - se l'è presa un po' con tutti. A partire dal fiscal compact, ultimo dei bersagli della compagine grillina: "Cari signori, una parte di questo debito è immorale", ha detto Grillo, "Facciamo quel che ha fatto la Germania nel 1953 che ha pagato la metà dei debiti di guerra e poi con l’unificazione con Kohl ha pagato pochissimo. Strappiamo il fiscal compact". Poi ha ipotizzato un'uscita dall'euro: "È un trattato internazionale. La mia idea è mettere un referendum: se non accettano le condizioni che indichiamo ce ne andiamo".

Poi Grillo ha parlato di quello che è successo a Palazzo Chigi e in Parlamento nell'ultimo anno, a partire dalle consultazioni di Pier Luigi Bersani: "Le hanno fatte con noi per mandarlo al macello e ho le prove", afferma, "L’ambasciatore inglese invitò me e Casaleggio a pranzo. C’eravamo io, lui e poi ci ha detto che Letta era al piano di sopra. Questo succedeva un mese prima di Gargamella. Vuol dire che i giochi erano già fatti. Ecco perché abbiamo questo pupazzo Renzi. Non voglio neanche dire il suo nome".

Parlando di Matteo Renzi, aggiunge: "In Europa lo hanno preso per il culo. Se il Pd ha espresso come risposta questo qui, voglio capire che domanda si sono fatti. Uno che resuscita un morto come Berlusconi e fa una legge elettorale con il morto e con Verdini, un massone. In tre si mettono in una stanza è fanno la legge elettorale. E poi siamo noi i non democratici". Motivo per cui durante le consultazioni Grillo lo ha sopraffatto: "Io l’ho conosciuto Renzi. Sono andati lì non per non farlo parlare ma per conoscerlo. Un attimo con lo sguardo basso mi dice: non voglio nulla ma voglio che mi ascolti per quello che voglio dire. Io rappresentavo 9 milioni di persone, lui non rappresentava nessuno. Mi diceva: Stai lì non dire nulla, fammi dire il programma. Allora io non ho voluto stare lì in forma passiva a vedere il programma di questo bambinone".

E non risparmia ovviamente nemmeno Giorgio Napolitano, per cui tempo fa il M5S chiese lo stato d'accusa: "Si è raddoppiato la carriera. Lui è il responsabile dello sfracello politico e dei partiti, delle larghe intese. L’impeachment non l’hanno neanche letto. È durato 20 minuti. Continueremo su quella linea perché lui ha distrutto le intercettazioni. Quando c’è stato il movimento M5S che ha fatto il 25% ha detto che non c’è stato nessun boom". E Laura Boldrini? "È una persona incompetente. Non può gestire la Camera con le ghigliottine. Non ha le sembianze di un presidente, l’onestà intellettuale e la cultura del presidente della Camera".

Per quanto riguarda le Europee, poi, Grillo promette: "Mettiamo il recall come negli Usa. Se gli elettori che ti hanno mandato in Europa ti sconfessano on line, torni a casa o paghi 250mila euro. Io voglio che ci sia il vincolo di mandato: quando c’erano i galantuomini poteva non esserci, ma ora no. Se non c’è lo mettiamo noi". E aggiunge: "Se vinciamo le elezioni come primo partito, come si comporta la sinistra? Abbiamo una forbice da 20% a 25%. Sotto il 20%? Sarebbe una buona cosa comunque. Noi abbiamo già vinto. Abbiamo messo una opposizione che non hanno mai visto là dentro. Io candidato? Non faccio parte di quel mondo lì, non ho quella cultura nè la passione di vivere lì. Ma i vari Di Maio, Di Battista, Ruocco". Paura dei concorrenti? Nessuna: la lista Tsipras "dice le stesse cose che diciamo noi, a non capisco perché un italiano dovrebbe votarli", mentre la Lega Nord è un "movimentino che poteva spostare qualcosa sul territorio, poi hanno preso i soldi come tutti gli altri". Insomma, "siamo l’unica voce fuori dal coro".

L'intervista ha affrontato anche temi di politica estera, come la situazione in Crimea: "C’è stato un referendum con 150 ispettori dell’Onu che hanno visionato. Vi ha partecipato l’85% degli aventi diritto ed il 95% ha detto sì. Io lo rispetto", taglia corto l'ex comico, "Un governo è stato cacciato dalla piazza e vorrei capire perché un governo che vince le elezioni viene mandato a casa. Chi c'è nella piazza? Chi sparava sulla folla in piazza a Kiev non erano i russi".

Qualche giorno fa, ha ricordato Mentana, i grillini hanno visitato i cantieri di Expo 2015. "È un caso che dopo due giorni che entriamo nell’Expo partono gli arresti?", fa notare Grillo, "Ora la magistratura si sente spalleggiata da una forza politica. Tutte le 10 aziende che sono nell’Expo sono indagate, con le cooperative che prendono l’appalto con il 30% in meno e poi fanno una variazione e recuperano il 30%. Ecco dove va il debito".

Immancabile anche una domanda sul ruolo di Gian Roberto Casaleggio: "Senza di lui non ci sarebbe il Movimento 5 Stelle", ha detto Beppe Grillo, "Lui è l'organizzatore della rete, un manager. I profitti? L'anno scorso Casaleggio è andato in rosso ed il mio 740 è zero perché sono anni che non faccio spettacoli. Ne farò 7 quest'anno a pagamento". E gli espulsi e i dissidenti? "È la prima volta in Italia e in Europa che vengono mandate via delle persone con tre gradi di giudizio: sfiducia del meetup, assemblea dei parlamentari e rete", spiega, "Io nemmeno li conosco questi qua, non mi permetto di mandar via nessuno".

Commenti

beale

Ven, 21/03/2014 - 21:07

l'unico con le idee chiare

Alessio2012

Ven, 21/03/2014 - 23:20

"Noi siamo con la procura di Milano"... chissà perché non l'avrei detto!!!!

geo1968

Ven, 21/03/2014 - 23:28

Devo dire ''Ineccepibile!'', mi trova d'accordo su tutti gli argomenti che ha trattato. Se fosse possibile realizzabile ció che promette risolverebbe buona parte dei nostri problemi. Anche riguardo alla Crimea condivido a pieno il suo punto di vista. A questo punto non só, la mia testa mi dice: "vota m5s" ma il mio cuore é ancora diviso. Bravo Grillo, comunque, ottimo comunicatore

alfa553

Sab, 22/03/2014 - 00:08

Devo essere onesto,poiché ho sempre votato in merito ai miei interessi, come ha da essere, questo signore ha conquistato me e altri 7 voti della mia famiglia, perché di ragioni da vendere ne ha e molti.Quando parla di vincolo di mandato è sacrosanta giustizia,e quando parla del quirinale ha ragione, l'Italia si trova nello schifo per la visione di un vecchio che ancora crede di essere un comandante della resistenza,ben sapendo che contarono poco allora ed oggi sono la rovina del paese.Ancor più sacrosanta ragione quando denuncia che le sinistre governano sempre a costo dei contribuenti, da come conseguenza che governano tutte le fitta e regioni d'Italia........e cil fa pensare.E per finire quando sfotte quel ridicolo di renzi, piena ragione.Bravo Grillo.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 22/03/2014 - 00:11

Grazie Grillo.

al59ma63

Sab, 22/03/2014 - 00:48

Grillo non ha capito la cosa piu' importante: se ha preso il 25 per cento dei voti non puo' offendere il 75 per cento piu' astenuti che non hanno votato. Lui parla per se e per una massa di arrabbiati che portano l' Italia allo sfascio, si accomodino, ma quando per mangiare tocchera' loro rubare in un supermercato allora rimpiangeranno tutto. Grillo ha la pancia piena e se ne frega dei problemi altrui, lo hanno cacciato dalla Rai perche' offendeva le persone. Oggi lo fa e non lo caccia nessuno, segno della putrefazione della moralita' di cui Grillo e' artefice primo.

Ritratto di Cardanus

Cardanus

Sab, 22/03/2014 - 03:32

'Urla' cose di buon senso, poi pero' prende le curve molto larghe, facendoci pensare che son meglio i vecchi 'puzzoni' di lui. Non si possono tranciare giudizi storici in quel modo, non e' serio; son cose da Bar Sport o da chat in Facebook: la Germania del '53 e la riunificazione a costo zero. Bella quella in cui da' del bambinone a Renzi, a causa dell'anagrafe e dice che non l'ha votato nessuno. Perche' Grillo chi l'ha votato? Renzi rappresenta i voti del PD e Grillo quelli del 5-Stelle, e allora?

fisis

Sab, 22/03/2014 - 05:34

Che delusione questo Grillo. Io comunque non ho mai votato 5 stelle. A sentir lui bisognerebbe avere più Europa. Non sia mai. Sarebbe come assecondare un drogato somministrandogli sempre più droga, o stringersi sempre più il cappio al collo, in modo parossistico e masochistico. La salvezza consiste invece in scappare via dall'euro che che sta impoverendo l'Italia, via da questa Europa antidemocratica. Queste parole mi sarei aspettato dallo pseudo rivoluzionario Grillo. Ricordiamocene, alle prossime elezioni-farsa europee.

ennio1963

Sab, 22/03/2014 - 07:36

Grande Grillo, finalmente una persona che parla con semplicità, alle Europee voterò il M5S, visto che FI non è ne carne ne pesce.

Tony Capo

Sab, 22/03/2014 - 07:36

Caro geo1968, non so di che parte politica sei, ma leggendo il tuo commento, vedo che non hai bisogno d'ascoltare un cialtrone per chiarirti le idee, conosci la situaszione della nostra povera Italia e sicuramente non sara' il ciarlatano grillo a risolvere I nostri problemi, percio'segui il tuo cuore e ragioni con la tua intelligenza, che sicuramente e' superior a quella di grillo

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Sab, 22/03/2014 - 08:12

"Se la prende con tutti" mah.. nella lista manca forza italia... qui gatta ci cova, rassegnatevi ad essere gli alleati di M5S, morirete grillini!!!!

gurgone giuseppe

Sab, 22/03/2014 - 08:17

Il fatto che Grillo sia a favore di questa "Giustizia" e a difesa di una Costituzione in parte obsoleta, la dice lunga sul suo ruolo di "rivoluzionario". E' un restauratore di vecchi poteri. Stupisce la pubblicità che gli fate parlando di lui ogni giorno, è come se possedesse tutti i giornali e tutte le televisioni. Che sia tutta una messinscena di cui anche voi fate parte?

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Sab, 22/03/2014 - 08:33

L'impegno dei media e di tanti giornali per screditare il M5s e sotto gli occhi di tutti, io non ho mai sentito parlare un politico in modo cosi chiaro e riguardo al fatto che si sono arricchiti e tutta una balla colossale andate a vedere i dati. Grillo e da tenere in considerazione, in Italia non si pio certo dire che non eil paese del magna magna, tra corruzione, poliitici che fanno politica per professione e tanti non fanno nulla basta guardare la scheda personale dei parlamentari per rendersi conto, come mai la ricchezza in questo paese la detiene il 10% della popolazione ? Andate a vedere chi sono ?

mifra77

Sab, 22/03/2014 - 08:59

Adesso arriva anche in televisione a far salotto. In Italia,dal golpe dello spread, perpetrato ad arte da Napolitano e Monti, non si fa altro che derubare diritti ed aumentare le tasse! nessuna soluzione a nessun problema; il debito aumenta, le banche hanno aumentato le truffe e sulla tavola si riduce anche il necessario. E Grillo? parla, sbraita su tutto e tutti, individua colpevoli e si comporta come una "comare da mercato" si lamenta, parla, spettegola con un Mentana inacidito come lui, dall'odio e rimane speranzoso che i giudici facciano con l'imbroglio quanto loro non riescono a fare nelle urne. Grillo che spalleggia i giudici, lo fa solo perché questi ultimi incatenino Berlusconi e Forza Italia e solo così potrà vincere nelle urne. D'altronde che sia un buffone sparaballe, non lo scopriamo oggi! e per di più non ha neanche pentole da vendere!