Grillo vuole processare il Quirinale

I Cinque stelle dichiarano guerra a Napolitano: "Chiederemo l'impeachment se concederà la grazia al Cavaliere"

Roma - Il cerchio si è stretto fino alle ultime ore intorno a Giorgio Napolitano. Se concede la grazia a Berlusconi lo mettiamo sotto accusa, annunciava il Movimento cinque stelle. Ma anche dagli ambienti cattolici sono saliti gli inviti, con previsioni di scenari cupi per l'Italia in caso di grazia a Berlusconi. Famiglia Cristiana si è schierata con l'editoriale: una scelta azzardata del presidente ne minerebbe «la credibilità e il prestigio».

I grillini sono pronti alla battaglia finale. Puntano dritti al Colle, del resto i riguardi nei confronti del capo dello Stato non sono mai stati di casa nel Movimento. Lanciano la carta «americana». Se il presidente concede atti di clemenza nei confronti dell'ex premier, ora o in futuro, i cinque stelle faranno partire la procedura di impeachment nei confronti di Napolitano. L'avviso rimane in piedi anche dopo la dichiarazione del capo dello Stato di ieri: non è arrivata nessuna domanda di grazia, ma se fosse consegnata?
Grillo non parla, ma i suoi esprimono il pensiero comune: «Qualsiasi atto di clemenza per Berlusconi sarebbe un atto eversivo - dichiara il senatore Michele Giarrusso in un'intervista con l'Espresso - E il presidente dovrebbe essere messo in stato d'accusa per attentato alla Costituzione. Non è una mia posizione personale, anche Grillo è d'accordo e ci stiamo già preparando».

È Napolitano adesso nel mirino dei grillini. Tutti contro di lui: il caso Berlusconi è «un teatro dell'assurdo», dove tutto si regge, scrive sul blog di Grillo l'ideologo del Movimento, Paolo Becchi, «su un uomo di 88 anni che dovrebbe prendere atto del fallimento dell'ipotesi politica su cui si è fondato il suo secondo mandato». Forse Napolitano «tiene pronta la carta di riserva, il suo jolly, un esecutore fallimentare. Peccato che Mario Monti non lo possa più fare, non essendo più un tecnico e bisognerà trovarne un altro».
Se il presidente dovesse concedere la grazia, la sfiducia scatterà di conseguenza: «Sarebbe un atto di una gravità inaudita - prosegue Giarrusso - Il presidente della Repubblica è il garante della Costituzione e non può strapparla e calpestarla. Una grazia concessa a Berlusconi, che è pregiudicato e pluricondannato per reati anche gravissimi, violerebbe i principi costituzionali di uguaglianza dei cittadini davanti alla legge».

Grillo si è fatto sentire per telefono «e ci incoraggia a tenere duro e a combattere». Già in passato «non abbiamo apprezzato le ingerenze sul Parlamento del presidente della Repubblica, come spesso denunciato da Grillo. La funzione legislativa del Parlamento è stata illecitamente trasferita sul governo con l'avallo di Napolitano».
Questo dai grillini. Ma meno atteso ieri era l'editoriale del direttore di Famiglia Cristiana, Antonio Sciortino. Titolo: «Un azzardo che porta il caos». «Non si può pretendere dal Colle un segnale o un salvacondotto che minano l'uguaglianza di tutti i cittadini», il commento del direttore. Ne andrebbero «di mezzo la credibilità e, ancor più, il prestigio di un presidente come Napolitano, amato e stimato da tutti per essere stato, in questi turbolenti anni, un vero baluardo delle istituzioni e della democrazia in Italia». Il consiglio al Pdl: «Pensare al dopo Berlusconi».

Commenti

franco@Trier -DE

Mer, 14/08/2013 - 08:41

In questo caso Grillo ha ragione, Berlusconi deve pagare come qualsiasi italiano se la legge è uguale per tutti ma ne dubito.

ALASTOR

Mer, 14/08/2013 - 09:07

Grillo vuole processare il Quirinale... si metta pazientemente in fila.

titina

Mer, 14/08/2013 - 09:33

Ecco colui che crede di essere il comandante d'italia e pretenderebbe che si faccia sempre e solo ciò che ordina casaleggio. Premettendo che sono contraria al fatto che Napolitano conceda la grazia, penso che come bisogna rispettare il giudizio dei giudici, così bisogna anche rispettare la concessione di grazia eventualmente fatta da Napolitano perchè il Presidente della Repubblica può concedere la grazia, come dice la Costituzione.

giovannibid

Mer, 14/08/2013 - 09:35

ma questo maniaco delle barzellette lo sa in che Paese vive? O è ancora in vacanza ai Caraibi. Le minacce , una volta, qui da noi erano punite. E adesso? Ai posteri l'ardua sentenza

il marciume.

Mer, 14/08/2013 - 09:42

il M5S, l'unica opposizione al regime della CASTA pdpdl, dalla parte degli onesti contro massoni e lobbisti ORA E SEMPRE

il marciume.

Mer, 14/08/2013 - 09:44

dietro Grillo ci sono almeno nove milioni di italiani che la pensano ESATTAMENTE come lui

Ritratto di PAYBACK59

PAYBACK59

Mer, 14/08/2013 - 09:59

E ALTRI 51.000.000 MILONI NO.......E ALLORA ??????

Maura S.

Mer, 14/08/2013 - 10:32

Il grillo parlante sta dando di testa, dove si crede di essere in USA...... Chiederemo l'impeachment !!!!!!!! a forza di sparlare ha perso la bussola. X per il marciume, ( nome azzeccato comunque} i nove milioni c'erano una volta........ vi conviene cantare.... addio sogni di gloria., addio castelli in aria.

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 14/08/2013 - 10:38

il m5s : FATTI NON PAROLE.

unosolo

Mer, 14/08/2013 - 10:46

Il Grillo ancora non ha capito che chi lo ha votato credeva in un nuovo sistema , mentre la realtà dimostra di essersi adeguato al tutto quello che ha trovato ( come gruppo ) nei due rami del parlamento ed i suoi candidati si sono assuefatti al lusso che li circonda ma in caso di un'altra ondata di elezioni come gruppo sparisce e il Grillo lo sa , l'ostacolo è anche per lui il Berlusconi libero di candidarsi nuovamente ed ecco che si scoprono gli altarini nei grillini ci sono tutti gli estremisti sinistri e forse anche qualche incappucciato con la felpa nera in tascapane. Cosa hanno fatto fino ad oggi i Grillini ? hanno percepito ed usufruito di tutti i divertimenti che sono in parlamento , oltre ad avere gratis molte prestazioni che a noi che paghiamo tasse salate non vengono concesse gratis ma solo a pagamento e lunghe attese . non cambiano quando arrivano si adeguano ed ora come tutti gli estremisti sinistri vogliono l'allontanamento dai pubblici uffici e la galera dell'unico ostacolo per arrivare alla dittatura , non ci sono altri motivi , ma il popolo non sono 9,000,000 ma 60,000,000 quindi ricominciamo a sperare in una legge che funzioni sulla reale situazione non per teoremi.

Accademico

Mer, 14/08/2013 - 10:49

Ma come si permette questo COMICO scoppiato, questo giullare da strapazzo, questo guitto da avanspettacolo, di minacciare il Presidente dela Repubblica? Ma dove siamo arrivati? E dove arriveremo di questo passo?

Nickulow

Mer, 14/08/2013 - 10:55

se il pd non fosse, come dice grillo, il pdmenoelle, la situazione sarebbe diversa.

7768angelo

Mer, 14/08/2013 - 11:21

MA QUALE RAGIONE Grillo e il PD vogliono assolutamente a qualunque costo eliminare il leader del movimento politico avente la MAGGIORANZA (sottovalutare questo aspetto significa fregarsene del popolo) nel paese, addirittura processando Napolitano o magari come ultina ipotesi commissionando altro ... non sò che altro pensare a questo punto l'odio nei confronti del cavaliere è evidente in tutta la sua brutalità, davvero vergonoso che dei politici possano arrivare a tanto, piuttosto si confrontino su temi a loro consoni.

Ritratto di massacrato

massacrato

Mer, 14/08/2013 - 11:48

In Italia c'è un insieme di leggi e poteri che per i SOTTOPOSTI di circostanza sono diventati pesanti. Prima di tutto occorrerebbe verificare la congruità ATTUALE (nel tempo) di TUTTE le leggi e poi verificare i limiti e la positività di autonomie talora eccessive. SECONDO ME E' TUTTO DA RIVEDERE, costituzione compresa, nell'ottica di diritti equi e paritari a tutela di tutti i cittadini, con correttivi per tutti, in alto e in basso, di maggioranza e di minoranza, di destra e di sinistra, ricchi e poveri, italiani e non.

teoalfieri

Mer, 14/08/2013 - 11:54

7768angelo ma cosa scrivi!!!?!?!?!? Se un leader sbaglia paga...anche se ci sono 10 milioni di soggetti che lo osannano...è avvenuto così anche in Egitto...perchè secondo te saremmo peggio dell'Egitto?!!?!? :))))

Libertà75

Mer, 14/08/2013 - 11:58

E anche oggi Grillo si è dedicato ad apparire ignorante in materia. A me sta pure simpatico, gli faccio pure consulenza se vuole, visto che non è cosciente di ciò che dice e palesemente non è aiutato dai suoi. Nella fattispecie non esiste il reato di attentato alla Costituzione, la responsabilità della "grazia" viene assunta dal Ministro di Grazia e Giustizia (ma secondo lui perché ha quel nome il ministero?). Viva l'ignoranza sua e di chi lo commenta a favore. Il PdR praticamente non ha possibilità di attentare alla Costituzione perché ogni sua decisione dovrebbe essere controfirmata da esponenti politici (ministri) che ne assumono la responsabilità.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 14/08/2013 - 12:02

Richiesta di denunzia irricevibile da parte di qualsiasi procura della repubblica nazionale. Leggasi per favore l'art. 87 della Costituzione che tutti vogliono difendere senza conoscerla neanche superficialmente. Uomini siate, non pecore matte!!! Leggetevi tutti le prerogative relative alla carica di Presidente della Repubblica.

cwo11

Mer, 14/08/2013 - 12:03

Posizione condivisibile. Bravo Beppe, avrai il mio voto alle prossime elezioni, bisogna veramente mandarli tutti a casa.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 14/08/2013 - 12:05

Comunque sia, l'ignoranza è una brutta bestia contro la quale combattere. Anche perchè è amata in modo sperticato dal popolo bue. Basta un solo capopopolo alla Masaniello, come Grillo pare che sia, e le masse decerebrate ecco che partono alla riscossa!! Ma de' che, direbbe un mio amico romano.

WSINGSING

Mer, 14/08/2013 - 12:07

Non è che Grillo abbia tanto torto....... In ogni caso Berusconi è stato condannato per frode fiscale: quindi danno all'Erario di Stato. Ha risarcito? Presupposto della grazia dovrebbe essere almeno il risarcimento del danno.

cwo11

Mer, 14/08/2013 - 12:14

decine di donne vengono brutalmente ammazzate senza che nessuno alzi un dito. Il Parlamento se ne fotte ampiamente, preoccupandosi solo dei guai di Berlusconi. Quando la pianterete di rompere le scatole con questi politicanti del cavolo, occupandovi dei problemi seri del Paese e della gente??

7768angelo

Mer, 14/08/2013 - 12:47

Caro amico teoalfieri ad avercene di gente come Berlusconi che paga miloni di tasse ogni anno staremmo meglio tutti ... credo che paragonarlo ad un ad un estremista mussulmano sia devvero troppo non credi

Romolo48

Mer, 14/08/2013 - 12:53

Anche oggi il trombone ligure ha suonato! Del resto è tutto quel che sa fare; inutile aspettarsi di più. Inoltre, dice minchiate dal punto di vista costituzionale. Consiglio: se proprio non puoi fare a meno di ululare, almeno informati prima.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 14/08/2013 - 13:14

Certo che in Italia, questo spara scemenze (per non dire volgarità) riesce anche a farsi votare da 1/3 degli aventi diritto. Già qualcuno gli spiegò cos'è un colpo di stato, ora qualcun altro gli spieghi cosa vuol dire impeachment. Poverino ma poveretti anche quelli che gli hanno creduto.

agosvac

Mer, 14/08/2013 - 13:18

Resto fortemente meravigliato che si possa essere così idioti come stanno dimostrando di essere i grilletti! Ma come si può dire che sarebbe anticostituzionale un provvedimento di grazia o commutazione della pena che è sancito dalla stessa Costituzione essere una prerogativa del Capo dello Stato??? Questi deficienti non solo non conoscono la Costituzione ma sono anche eversivi nei confronti delle prerogative del Presidente della Repubblica. Quello che stanno facendo è semplicemente terrorismo politico.Se le stesse cose contro Napolitano le avessero dette esponenti del Pdl a quest'ora ci sarebbe tutta la magistratura, anzi "certa magistratura", a gridare allo scandalo ed a fare procedimenti per attentato alla Costituzione e vilipendio al Capo dello Stato che, in Italia, è un grave reato. Visto che in Italia la magistratura ha l'obbligatorietà dell'azione penale dietro semplice segnalazione mi chiedo se tra i lettori del Giornale, ovviamente mi riferisco ai lettori dotati di serietà escludendo quindi sinistroidi vari e grilletti, non ci sia un buon avvocato che si prenda l'onere di denunciare questi gravissimi fatti alla magistratura.

agosvac

Mer, 14/08/2013 - 13:31

Egregio teoalfieri, il problema sta tutto quì: se un leader sbaglia, paga. Ma il nostro leader non ha sbagliato, ha sbagliato la magistratura che invece di fare magistratura fa nient'altro che politica.Comunque in questo caso sono i grilletti che stanno, addirittura, andando contro la Costituzione negando le prerogative che la Costituzione stessa dà al Capo dello Stato. Questa si chiama "eversione" ed è un grave reato penale.

agosvac

Mer, 14/08/2013 - 13:40

Egregio wsingsing, forse lei non sa che negli stessi anni della presunta a non realmente provata evasione fiscale Berlusconi tramite le sue aziende ha pagato allo Stato qualcosa come 570 milioni di euro! Pensa che se gli avessero contestato un errore per soli 7 milioni invece di fare un processo penale non avrebbe immediatamente pagato questa inezia, sì perchè se la somma sembra incredibile per un morto di fame come me o, credo, lei, per chi già paga 570 milioni di euro è una inezia!!!Il grande Pavarotti ed anche Valentino rossi, sono stati accusati di evasione fiscale per somme notevoli,molto superiori ai 7 milioni contestati a Berlusconi. Hanno fatto un accordo con l'Agenzia delle entrate e se la sono cavata con una semplice, anche se forte, multa, nessun processo!!! Perchè con Berlusconi non si è fatta la stessa cosa???????

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 14/08/2013 - 14:08

@agosvac se escludi sinistroidi vari e grilletti non ci troverai ombra di persone serie. Certo che sei ridicolo!!!! Affermare assurdità è il vostro forte.

guidode.zolt

Mer, 14/08/2013 - 14:11

il marciume ....come va con gli scontrini...?

vinpi

Mer, 14/08/2013 - 14:29

Ma poi davvero pensano che una Impresa che paga 2 milioni al giorno di imposte, faceva una cresta di 4 milioni allo stato....Suvvia.... un poco di cervello!!! Hanno visto solo quello che volevano e non hanno accettato nessuna richiesta della difesa.... Paese con Giustizia da Terzo Mondo, finchè ci sarà una ideologia rossa: I T A L I A. Non per niente la Corte Europea ci ha riempito di condanne.....

7768angelo

Mer, 14/08/2013 - 14:45

RIDICOLI siete voi sinistroidi che vorreste che il popolo vi mantenga ma volete capirlo che è il tempo delgli stipendi statali e venuto al termine il comunismo è crollato proprio perchè insostenibile in un mercato globale, non potete spellare il popolo e se questo non riesce ad accontentare le vostre richieste econimiche incolparli macchiarli di infamia e sequestrargli anche le mutande tramite equitalia e ora che la finiate con questa storia e prendere una bella zappa ed andare a lavorare perche gli italiani non hanno più nulla da dare

precisino54

Mer, 14/08/2013 - 15:02

Immodestamente ritengo di dover dare un consiglio a don Sciortino: pensi maggiormente alle anime dei suoi e eviti di valutare troppo le questioni politiche, e ovviamente non perché gli è impedito di fare valutazioni e di esprimere opinioni, ma non deve farlo paludandosi come bandiera di una parte che per definizione non vuole essere politica: se non sbaglio trattasi di “Famiglia Crisitana” senza sottotitolazione, niente ad esempio che aggiunga: democratica, o altro!