Gubitosi incassa la nomina senza en plein

Nomina con polemica. Luigi Gubitosi è il nuovo direttore generale della Rai. Ma l'incarico all'ex manager di Fiat e Wind non ha avuto un en plein. Anzi, la formalizzazione della nomina in cda, ha ottenuto otto voti favorevoli e l'astensione del consigliere Pdl, Antonio Verro (che già si era astenuto sulla scelta del presidente Anna Maria Tarantola). Secondo Dagospia Verro si è astenuto perché la presidente ha annunciato che Gubitosi avrebbe ottenuto un contratto a tempo indeterminato con lo stesso stipendio di Lorenza Lei (intorno ai 600mila euro). Verro avrebbe fatto presente che, mentre il governo discute su un tetto ai compensi pubblici, che dovrebbero essere ricondotti a quello del primo presidente di Cassazione (di poco sotto ai 300mila euro), il neo arrivato Gubitosi prende già il doppio. Si comincia bene.