La gara dei pm per arrestare l'ex premier

Milano, nuovo processo per corruzione in atti giudiziari. Guerra in procura su chi sarà il titolare del Ruby-ter

A chi spetterà l'onore di spedire in galera il Caimano? Chi è il magistrato giusto per condurre l'inchiesta Ruby 3, quella che potrebbe chiudere definitivamente il conto con Silvio Berlusconi, finalmente privo dell'immunità parlamentare? Anche se ufficialmente l'assalto finale a Silvio Berlusconi non è ancora partito, è già iniziata la gara all'interno della Procura di Milano, dove il fascicolo per corruzione giudiziaria a carico dell'ex presidente del Consiglio ha più di un pretendente. Dalla decisione che alla fine prenderà il procuratore capo Edmondo Bruti Liberati dipende in buona parte il trattamento che verrà riservato a Berlusconi. Mano pesante, con richiesta di arresto, o indagine a piede libero? Ovviamente, tra gli aspiranti c'è Ilda Boccassini, impegnata da quasi vent'anni nelle inchieste su leader di Forza Italia, che ora punta a mettere il fascicolo in mano a uno dei suoi sostituti di fiducia.

«Fateci passare in pace il Sant'Ambrogio e poi inizieremo a vedere il da farsi»: così dai piani alti della Procura milanese ancora ieri si invitavano alla calma i giornalisti, ansiosi di sapere se la nuova inchiesta contro Berlusconi era già stata aperta. Che si vada in quella direzione non c'è dubbio: sia i giudici che hanno condannato Berlusconi per concussione e prostituzione minorile, sia quelli che hanno dichiarato Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti colpevoli di induzione alla prostituzione hanno trasmesso alla Procura gli atti delle udienze perché si indaghi sulle bugie che sarebbero state dette in aula dai testimoni a difesa. I giudici del secondo processo, in particolare, hanno scritto esplicitamente che le menzogne sono figlie dei soldi che Berlusconi, con la complicità dei suoi legali, avrebbe garantito a Ruby e alle altre. Quindi: corruzione giudiziaria, articolo 319 ter del codice penale.
È una inchiesta potenzialmente esplosiva. Ma a chi deve essere assegnato il fascicolo? Il problema si era già posto per il caso Ruby: all'inizio a indagare era il procuratore aggiunto Piero Forno con il pm Antonio Sangermano, poi però Ilda Boccassini aveva rivendicato il diritto a controllare l'inchiesta, in quanto capo del pool antimafia, dove Sangermano era stato improvvisamente trasferito. Alla fine Boccassini e Forno avevano condiviso l'assegnazione. Ma adesso i due «vice» di Bruti Liberati si sono già fatti avanti chiedendo l'esclusiva.

Ognuno dei due ritiene di essere il titolare naturale del «Ruby 3». Uno dei magistrati del pool di Forno si sarebbe già candidato a seguire direttamente l'inchiesta. Ma Ilda Boccassini non ci sta, ha spiegato che il nuovo processo nasce da quello dove lei ha sostenuto l'accusa, e quindi anche il nuovo tocca a lei. E ha già indicato quale pm del suo pool considera adatto a condurre l'indagine: Paolo Storari, il sostituto cui la Boccassini ha affidato in questi anni alcune tra le indagini più delicate sulla 'ndrangheta in Lombardia. Se il fascicolo andrà a Storari, la supervisione sarà di Ilda.
In teoria, Bruti Liberati potrebbe cavarsi di impaccio tenendosi il fascicolo e gestendolo direttamente, ma sarebbe un gesto senza precedenti. Alla fine, quindi, il capo dovrà scegliere. Ma è sicuro che, qualunque sia la decisione, terrà per sé il controllo dell'inchiesta: in particolare per quanto riguarda l'aspetto più spinoso, la eventuale richiesta di mandato di cattura nei confronti di Berlusconi. Per legge, tutte le richieste di misure cautelari in carcere devono essere approvate dal procuratore capo; di fatto nelle procure grosse come Milano a autorizzare le richieste di cattura sono i procuratori aggiunti come Forno e la Boccassini; ma stavolta è facile prevedere che Bruti Liberati terrà per sé l'ultima parola. Se verrà richiesto l'arresto di Berlusconi, in fondo al foglio ci sarà anche la sua firma.

Commenti

FRANCOSANNA

Mer, 04/12/2013 - 08:50

saranno famosi... chi sarà il prossimo candidato a sinistra?

giovanni PERINCIOLO

Mer, 04/12/2013 - 08:58

Giustizia???? no! solo il trampolino di lancio verso una più che brillante carriera sia essa in magistratura oggi o in politica domani. Chi porterà lo scalpo di Berlusconi sarà l'eroe nazionale dei trinariciuti assetati di sangue non certo di giustizia, giustizia che oramai si puo pensare che abbia migrato verso lidi meno indecorosi per lei! E re Giorgio continua imperterrito nell'imitazione quantomai riuscita delle tre scimmiette!

electric

Mer, 04/12/2013 - 08:59

Ancora ci sono giudici che tirano in ballo le dimostrate falsità del caso Ruby?

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 04/12/2013 - 09:06

Chi aveva richiesto una nuova serie della telenovelas "Ruby" è stato accontentato. Siamo, anzi, sono alla numero 3. Ed è anche la più gettonata, a quanto sembra. Si può sperare in un 4, 5, 6 e così via della medesima serie? Come si sono ridotte queste procure! Intanto le stelle restano sempre a guardare.

diegom13

Mer, 04/12/2013 - 09:12

Fossi in Berlusconi, tra Forno e Boccassini spererei nella seconda.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mer, 04/12/2013 - 09:19

Bruti Liberati...Boccassini..altri ancora come iene si contendono la preda e non si accorgono che questa sarà la loro fine, perchè la sinistra appena eliminato il Cav. proporrà la Riforma e magari la reintroduzine dell' IMMUNITA' PARLAMENTARE. Tutto secondo il piano dunque ..a meno che la piazza non prenda la mano e la situazine economica faccia scendere in campo le centinaia di migliaia di disoccupati che faranno crollare il governo e porteranno Grillo- con o senza PORCELLUM- ad ottenere il 40% dei voti e a marciare su Roma e su Bruxelles...Ah come vorrei che disgregata questa Europa ne sorgesse un' altra, senza Germania, dei paesi del Mediterraneo, dei LATINI, che con l' appoggio -certo- della Russia di Putin tenessero alla larga le sgrinfie degli USA, del Sionismo finanziario della globalizzazione e della povertà planetaria, della minaccia islamica del aggressione commerciale della Cina. Una prospettiva sconvolgente dei parametri culturali che siamo stati costretti ad accettare con la sconfitta bellica, ma che ora è possibile e forse probabile. Finalmente il riscatto dell' orgoglio dell' occidente europeo in grado di cambiare il mondo. Ecco quello che vorrei....

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Mer, 04/12/2013 - 09:23

vai Ilda sei tutti noi!!

teoalfieri

Mer, 04/12/2013 - 09:35

è un atto dovuto come direbbero in magistratura arrestare un pregiudicato...ma essendo anziano non potranno farlo... AI SERVIZI SOCIALI!!!!

teoalfieri

Mer, 04/12/2013 - 09:37

giuseppe zanandrea sei sobrio o umbriaco?!?!?! Latte di suocera hai bevuto stamani!?!?

electric

Mer, 04/12/2013 - 09:52

Ecco perché la giustizia in Italia va a rilento: i giudici sono tutti impegnati ad inventarsi accuse contro Berlusconi. .

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 04/12/2013 - 09:59

Vedremo come andremo a finire se non ci sarà la riforma della giustizia, lo dico per la persone normali che no hanno i mezzi di di difesa di Berlusconi

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 04/12/2013 - 10:18

Se proprio qualcuno dovra' prendere provvedimenti,mi auguro sia la Bocassini,senza dubbio la piu' corretta e preparata.Si lo so,a voi sembra una bestemmia,ma chiunque abbia avuto a che fare con lei ha sempre riconosciuto la estrema professionalita' e correttezza.

glasnost

Mer, 04/12/2013 - 10:19

Ormai lo sappiamo, e cominciano a saperlo anche i "non berlusconiani", che la nostra magistratura è questa. Aiuta spudoratamente la sinistra, serva dell'ANM, agli ordini della massoneria europeo-giudaica. E' un altro "nemico" del popolo italiano. Cerchiamo di resistere per la libertà dei nostri figli. "molti nemici molto onore" non è la mia, ma ci sta.

electric

Mer, 04/12/2013 - 10:20

Teoalfieri (9:35) hai ragione: Berlusconi è un pre-giudicato, nel senso di giudicato ancor prima di imbastire un processo nei suoi confronti. E questo lo sanno tutti.

Rossana Rossi

Mer, 04/12/2013 - 10:24

Appena si son resi conto di aver giocato troppo sporco e che Berlusconi è e sarà ancora un leader si riavvia la sporca macchina dell'ingiustizia........una vergogna immonda!

ex d.c.

Mer, 04/12/2013 - 10:35

Il sogno di 10 mil. di italiani è di accusare questi giudici di golp, abuso di diritto e quant'altro occorra per spedirli a giudizio in una corte internazionale. Se fosse stato possibile ci avrebbero già pensato gli avvocati, resterà quindi un sogno e l'illusione di essere ancora in democrazia. Resta la speranza di nuove elezioni con più elettori resoponsabili che possano ribaltare la situazione attuale

cast49

Mer, 04/12/2013 - 10:47

non ci dovrebbe essere nessuna gara perchè dai magistrati solo falsità

elalca

Mer, 04/12/2013 - 10:54

#ettore.muti: ma non è ancora andato a riprendersi il cervello dopo averlo portato all'ammasso nel '68? grottesco!

a.zoin

Mer, 04/12/2013 - 11:12

COSA VUOLE LA MAGISTRATURA E IL PARTITO CHE RAPRESENTANO ??? Il rispetto della popolazione non possono averlo, riversando tanto ODIO,verso chi viene portato sul palmo di mano, dai cittadini. Ciò che questi ARROGANTI e OPPORTUNISTI cercano, è di dimostrare la propria SUPERIORITÀ DI RAZZA, "IMPONENDO" !!! Fortunatamente, a tutto c`è un limite. Se questi custodi della legge si aspettano rispettabilità verso loro stessi e ciò che rapresentano,devono sopratutto RISPETTARE ciò che FANNO CON LEALTÀ,e la legge,DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI.

SteveCanelli

Mer, 04/12/2013 - 11:12

ma i magistrati antimafia di occupano di Ruby ? beh certo, si tratta certamente di un boss pericolossimo ....intanto i mafiosi veri festeggiano, come sempre quando le inchieste le fanno i pm di sinistra.

Ritratto di Scassa

Scassa

Mer, 04/12/2013 - 11:13

scassa Mercoledì 4 dicembre Vedo che il Cavaliere con il suo folto gruppo di elettori leali ,liberali e onesti ,fa una enorme paura a chi del diritto si fa beffe ,infangando nel mondo ,il nome del suo Paese ,per mera ideologia o per denaro ! Passeranno alla storia come l'inquisizione dell'anno 2000 ,e saranno ricordati con lo stesso disgusto riservato ai non illustri tristi predecessori !!! Una cosa e' certa e riguarda i vari Atenei che hanno partorito tali Soloni decerebrati dalla ideologia sinistra infarcita di odio di classe ,ignoranza abissale e lussurioso desiderio di possedere il genio che mai avranno ,per cui ignorano i codici e l'etica,pur di ottenere ciò che non avranno mai .....ONESTA' .

unosolo

Mer, 04/12/2013 - 11:41

un appello agli inseguitori , le industrie ITALIANE stanno chiudendo presto non ci saranno soldi per pagarvi lo stipendio quindi questi attacchi verso industriali lasciateli indietro date modo alla nazione di riattivare le aziende , trattate direttamente con soluzioni adeguate senza fermare la produzione ITALIANA ci sono milioni di evasori fiscali , cercateli e da li prendete soldi che sono fermi o capitalizzati evitando il fermo aziendale ma recuperando quei miliardi fermi e mai entrati allo stato , Berlusconi - processi ventennali , non era meglio trattare una multa e ripartire senza odio e senza perdita di soldi e tempo , molti processi fermi ed altri che scadono i termini quindi a che serve perdere anni su contro processi e revisioni e magari si rischia anche di fare flop o venire screditati dalle teorie e teoremi , mancano aziende che portano soldi alle casse statali ,facciamo riprendere la produzione dando sicurezza di recupero dei soldi persi o fermi.

vittoriomazzucato

Mer, 04/12/2013 - 11:47

Sono Luca. Alla faccia del Tribunale di Milano e quindi di Bruti Liberati-Boccassini-Spataro-De Pasquale ecc........ se fossi BERLUSCONI mi candiderei in Bulgaria e li lascerei con un bel "palmo di naso". GRAZIE.

Ritratto di oliveto

oliveto

Mer, 04/12/2013 - 11:49

Se l'Italia fosse un paese civile il tribunale di milano sarebbe stato chiuso da tempo, con sigilli e parecchi magistrati arrestati per abuso d'ufficio o radiati dalla magistratura e da ogni incarico pubblico. Invece no, questi "eroi" continuano a seminare danni, come fanno i loro compari sinistrosi.

Nebbiafitta

Mer, 04/12/2013 - 11:54

La gara dei pm per arrestare l'ex premier. Mà, più che una gara potrebbe trattarsi di una grana per la Procura. Staremo a vedere.

m.nanni

Mer, 04/12/2013 - 18:16

già li vedo, sfidarsi alla morra per la primogenitura delle manette. ma in altri Paesi civili questa persecuzione senza ritegno sarebbe finita da tempo per volontà e autodeterminazione popolare. il troppo stropia e storpia.