Hanno il doppio incarico Radicali contro i furbetti

Guai in vista per i bricconi della politica: «Hanno violato la Costituzione». È l'accusa mossa, attraverso una raffica di ricorsi presentati dai radicali al Tribunale di Bari, contro 11 consiglieri regionali pugliesi di Sel, Pd e Pdl, che ora come neo eletti in Parlamento si «godono» il doppio incarico, violando però «l'articolo 122 della Carta». In pratica, «non si sono dimessi entro i dieci giorni successivi alla loro elezione», come regola vuole. Tra i politici finiti nel mirino ci sono Antonio Decaro e l'ex assessore al Bilancio Michele Pelillo del fronte democrat; e per Sel, oltre al presidente Nichi Vendola, anche l'ex assessore all'Agricoltura Dario Stefano e Antonio Mattarrelli.