"Ho rubato reperti storici negli scavi di Pompei. Nell'indifferenza di tutti"

Pietre antiche trovate per terra e il frammento di una "stele" spezzata poggiata a un muro. Sono alcuni dei reperti finiti nella borsa dell'inviato del Giornale. Nessuno lo ha scoperto

Nostro inviato a Pompei

Il sole batte forte tra gli scavi di Pompei. Lo zainetto pesa. È colmo di ruderi archeologici. Sono macerie di vecchie mura risalenti all'eruzione vesuviana del 79 d.C.: «vestigia del passato», le definirebbe Piero Angela, idem il figlio Alberto. Ignoro il loro valore (non quello degli Angela senior e junior, intendo quello delle pietre appena raccattate ndr). Però so per certo che raccoglierle da terra e nasconderle nella mia borsa nera è stata la cosa più facile del mondo. Nessuno mi ha visto. Nessuno poteva vedermi. La ragione? Semplicissima. Attorno a me, nel raggio di decine di metri, non c'era neppure un custode, né una telecamera di sorveglianza.
In compenso, durante la furtiva passeggiata col bottino archeologico a tracolla, ho incrociato lo sguardo stupito di qualche turista che, buttando un occhio alla mia borsa, forse è stato attraversato da un dubbio: «Ma che ci fa quello lì con la sacca piena di pietre. Non le avrà mica rubate?».

Per qualche metro ho proceduto lungo via dell'Abbondanza (la strada che sta all'antica Pompeii come via Condotti sta alla Roma moderna) perfino con una «stele» sulle spalle indicante il luogo di provenienza del maltolto: Casa della nave europea, una delle domus più ammirate dai visitatori. Ma anche in questo caso, nessuna reazione da parte dei custodi. Anche perché di custodi - lo ribadiamo - non ne abbiamo mai incontrati. Anzi no, per la precisione siamo incappati in una «guardia» solo davanti al Tempio di Apollo, tra le mete più gettonate del tour pompeiano.
Ovviamente non in tutta la vasta area del parco archeologico la situazione è la stessa. Ci sono infatti anche zone (quelle ad esempio in prossimità della Villa dei Misteri e di Casa di Sallustio (nulla a che vedere con il direttore del Giornale...) dove i controlli risultano meno - diciamo così - aleatori. Pretendere che l'intera Pompei venga presidiata da occhi umani e tecnologici sarebbe utopistico, ma esigere maggiore sicurezza sì, questo si può - e si deve - fare. All'uscita degli scavi capita infatti di vedere visitatori che si trascinano pesanti borsoni (ben più ampi del mio) che non vengono controllati dai vigilanti del parco archeologico. E non per cattiva volontà dei sorveglianti, ma proprio perché il «mansionario dei custodi» non prevede che tali controlli rientrino nelle loro competenze. Di un metal (anzi, pietral) detector, neppure a parlarne.

Ma torniamo al mio furto archeologico. Per evitare grane giudiziarie, provvedo hic et nunc (pregasi apprezzare la proprietà di linguaggio arcaico-pompeiano ndr) a confessare la mia marachella all'assessore comunale alla Legalità, dottor Diego Marmo, il pm (ora in pensione) che definì il presentatore di Portobello un «cinico mercante di morte». Hai visto mai che il giudice Marmo definisca pure me un «cinico mercante di reperti archeologici»?
Quindi ecco di seguito, nero su bianco, la mia piena confessione.

«Illustre ex procuratore Marmo, lo ammetto, ho rubato. Ma l'ho fatto a fin di bene. Per dimostrarLe che nella necropoli più famosa del mondo abbondano anime morte - ma soprattutto vive - che la depredano quotidianamente. Io, dopo il furto dimostrativo, ho rimesso tutti i reperti al loro posto. Insomma, ho metaforicamente riattaccato i cocci dopo averli rotti. Ma posso assicuraLe che nessuno fa altrettanto. In tanti, purtroppo, hanno trasformato la città incenerita dal Vesuvio in un supermarket del souvenir archeologico. Per quanto mi riguarda, mi affido alla clemenza della corte. Distinti saluti e auguri per la Sua nuova carriera politica».

Chiarita - si spera - la mia posizione penale di «tombarolo praticante» («praticante» nel senso di apprendista alle prime armi ndr), va riconosciuto onestamente che al neo assessore Marmo non può essere imputata la responsabilità del degrado in cui versa Pompei. Ma piano con le definizioni. Alla parola «degrado», ad esempio, il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, e il Soprintendete di Pompei, Massimo Osanna, vanno sempre su tutte le furie.
Franceschini sostiene che «è in corso da parte di alcuni mass media una campagna diffamatoria contro Pompei»; Osanna fa l'offeso, tuonando che «è ora di finirla con la logica morbosa del discredito».
Insomma, secondo l'autorevole coppia Franceschini-Osanna, alcune non precisate forze del male avrebbero ordito un complotto contro l'immagine di Pompei.
I colpevoli di tale ignobile macchina del fango? Forse quei 500 turisti che qualche settimana fa sono rimasti fuori dagli scavi, causa assemblea sindacale dei custodi. I quali custodi sono gli unici possessori delle chiavi - manco fossero tanti San Pietro - dei cancelli d'accesso al paradiso di Pompei.
Paradiso?

Commenti

magnum357

Gio, 03/07/2014 - 15:23

Ricetta molto semplice: licenziare direttore e funzionari inclusi coloro che scioperano con gente giovane e vogliosa di lavorare !!

Klotz1960

Gio, 03/07/2014 - 15:27

La Terronia resta Terronia. Mandateli tutti a raccogliere pomodori, non li chiamano "l'oro rosso"?

Rossana Rossi

Gio, 03/07/2014 - 15:33

Cosa vi aspettavate? Il degrado dei nostri innumerevoli beni culturali non è altro che uno degli specchi più evidenti di questa povera Italia incapace e sprecona governata da emeriti imbecilli che pensano solo alle proprie tasche. Ma cosa vi aspettate da uno come franceschini?........mah!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 03/07/2014 - 15:34

ed i PSICOSINISTRONZI che fanno? stanno zitti? :-) perché non chiedono le dimissioni del ministro? :-) a sandro bondi, per lo stesso problema, i PSICOSINISTRONZI intervennero in massa e massacrarono il ministro e noi "bananas" :-) ora com'è che fanno finta di niente ed evitano? :-) IPOCRITI!!!!!!!

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 03/07/2014 - 15:40

Siamo sempre alle solite !!! C`è troppa gente sul libro paga dello stato !!! MA, TROPPO POCHI CHE FANNO IL LORO DOVERE. TROPPA GENTE È RACCOMANDATA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

rorey36

Gio, 03/07/2014 - 15:46

Anni fa in Arizona nel Petrified Forest National Park raccolsi per terra un pezzettino di legno pietrificato. All'uscita del parco un cartello invitava tutti quelli che avevano raccolto legno a depositarlo in un contenitore. Cosa che feci vergognandomi un poco. Poi al Center comprai un pezzo grosso di legno pietrificato ( Imported from Brazil )

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Gio, 03/07/2014 - 15:47

Ai tempi di Berlusconi si infuriava l' IRA del PD e della SZ per gridare al grande scandalo e alle dimissioni del Ministro competente. Ora che c'è il Min. Franceschini. campa cavallo....e tutto TACE !Nessun griga allo SCANDALO ora di SERIE (Un giorno appesso all'altro). Il MIn. Franceschini ha lasciato un altro Ministero per prendere questo. PERCHE' ?? L'articolista Nino Materi ha messo nel suo sacchetto alcuni reperti, forse sassi senza valore, speriamo che quelli che governano il SITO non si mettano nel loro "Sacco" cose ben diverse.

External

Gio, 03/07/2014 - 15:54

Lo hanno già fatto "Striscia la notizie" e "Le Iene" negli anni passati. Nulla è cambiato e nulla cambierà.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Gio, 03/07/2014 - 15:59

La sovrintendenza ai beni kulturali è un kovo di kommmmunisti rinnegati..è ovvio che il patrimonio artistico degli italiani vada in malora..a questi pseudo kulturi dell'arte interessa solo lavorare poco e portare a casa il bonifico che arriva puntuale il 27 del mese!!!

Stregatta

Gio, 03/07/2014 - 16:03

Ho già inviato questo post in commento ad altro articolo, ma lo ri inoltro perchè mi pare proprio calzante: "...rammento un Papa rinascimentale, se non sbaglio tal Alessandro 7° che riformò il sistema di sussidio ai poveri, introducendo il concetto che il denaro deve in qualche modo essere guadagnato con il lavoro. Bene, perchè i lavoratori attualmente in cassa integrazione, quindi pagati con soldi pubblici, peraltro stornati dalle casse IMPS che non sanno più come pagare i pensionati, non vengono impiegati, anche part time, per lavoro di pubblica utilità? Mi vengono in mente un sacco di impieghi utili e dignitosi: recupero del territorio, ambiente, bonifiche, sicurezza, aiuto ai disabili, sostegno famigliare, aiuto domestico,formazione, assistenza sanitaria domiciliare, manutenzioni degli arredi urbani, sorveglianza ai musei, ... ecc. ecc. (per esempio a POMPEI)PERCHE’? E’ anche più dignitoso portare a casa uno stipendio, anche se piccolo, sapendo di esserselo guadagnato PERCHE? mi piacerebbe ricevere risposte shalom

Armandoestebanquito

Gio, 03/07/2014 - 16:13

se hia rubato allora vai in galera

gneo58

Gio, 03/07/2014 - 16:22

siamo in Italiaaaaaaaaa, e soprattutto siamo al suuuuuuuuuud - se poi ci mettete che sono parassiti parastatali, comunali o quello che cacchio volte voi non c'e' piu' niente da commentare.

giovauriem

Gio, 03/07/2014 - 16:23

klotz,anche la polentonia resta sempre la polentonia anzi peggiora,ti dice nulla "mose" e "expo"

pittariso

Gio, 03/07/2014 - 16:29

RIVOLUZIONE!NON PAGHIAMO PIU' NIENTE E IN UN MESE SALTA TUTTO E SI RICOMINCIA.

pittariso

Gio, 03/07/2014 - 16:29

RIVOLUZIONE!NON PAGHIAMO PIU' NIENTE E IN UN MESE SALTA TUTTO E SI RICOMINCIA.

angelomaria

Gio, 03/07/2014 - 16:34

QUELLOCHE PIU M'INFURIA CHE QUANDO C'ERA LA DESTRA FU COSTRETTO A DARE LW DIMISSIONE LO METTEVANO IN CROCE QUOTIDIANAMENTE ORA NON SAPENDO PIU'CHI SIA CH COMANDI?SE LO'FA E'UNCIECO E CHI CONTROLLI SORDO MUTOINSOMMA DI CHI E'STA'CAVOLO DI COLPS E PERCHE NON SI VEDENO LE CROCIFISSAZIONI GIORNALIERE SEMBRA CHE LA COLPA DI TUTTO SIA UNESERCITO SOTTERANEO DI SCARABEI E FORMICHE ADDESTRATE UNE DAKKACAMORRA LALTRE DALLA MAFIA SI PARLEREBBE ANCHE DI CAVALLETTE QUESTECAVALLETTEDALLADALLA INDRAGHETATUTTI CON UNICO COLLEGAMENTO ANCORA NON SCOPERTO MA DEMBRE CHE CERTE RANE FORSE SANNNO!!!!!!!VIVA RENZI E GLI ADDESTRATORI D'ISETTI E RANE ITALIANUCCIA DEL RENZI OH@!?MA?NON SARANNO LORO DIETRO?????

angelomaria

Gio, 03/07/2014 - 16:39

DIMENTICAVO IL TUTTO INIZIO QUANDO ASILI VOLANTI LI PARACUDUTARONO L'HANNO SCORSO PER LA NOTTE DI SANLORENZO!!!!!MANNAGGIA I MANNAGGIA!????????????

angelomaria

Gio, 03/07/2014 - 16:40

MA CHISTI TENGONO PROPRO A "CAPA" FRESCA!!!

angelomaria

Gio, 03/07/2014 - 16:42

PERMETTEMI UN'ULTIMA AGGIUNTINA AAAA FACCIA E SAN GENNARO!!!

paco51

Gio, 03/07/2014 - 16:48

Sono solo sassi! Non interessano a nessuno del sud figuriamoci a quelli del nord! SE prendi quattro calcinacci e li spargi per Pompei neanche gli addetti ai lavori se ne accorgono. Vedi le famose teste scolpite del Modigliani!!! Abbiamo problemi più gravi, tanto prima o poi tutto passa e anche sta palla di Pompei! Ma ci credete a tutto quello che vi dicono su Pompei? Sono sempre quelli delle teste del pseudo Modigliani. Meglio andare la mare e mangiare la pizza!!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 03/07/2014 - 16:57

E pensare che i psicostronzi hanno preteso le dimissioni di Bondi per il distacco di un piccolissimo frammento di intonaco, brutti bastardi. State tranquilli, o sereni se preferite, perchè se resta ancora in carica quell'idiota di Franceschini finirà che i reperti di Pompei li potremo acquistare direttamente sulle bancarelle di Forcelle!!!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 03/07/2014 - 16:59

E pensare che i psicostronzi hanno preteso le dimissioni di Bondi per il distacco di un piccolissimo frammento di intonaco, brutti bastardi. State tranquilli, o sereni se preferite, perchè se resta ancora in carica quell'idiota di Franceschini finirà che i reperti di Pompei li potremo acquistare direttamente sulle bancarelle di Forcelle!!!

Bellator

Gio, 03/07/2014 - 17:14

Ma Franceschini ,con tutti guai di Pompei, crolli compresi, come mai i sinistronzi ancora non gli hanno ordinato di dimettersi? e mica era Bondi!!,loro sono gli eletti del Signore, sono nati immacolati,non toccati dal peccato,ma dalla IPOCRISIA sempre !!.

lamwolf

Gio, 03/07/2014 - 17:20

Ma Franceschini non doveva rivoluzionare il patrimonio artistico e culturale del nostro paese? Secondo me ha rivoluzionato in meglio la propria tasca visto che è riuscito ad arrivare dove voleva!!! Sono tutti uguali....

Marzio00

Gio, 03/07/2014 - 17:31

Basterebbe utilizzare le guardie forestali della Sicilia o della Calabria visto che abbondano in numero!!!!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 03/07/2014 - 18:02

in Italia tutto è possibile , avrebbe dovuto provare a rubare una pietra di un rudere archeologico in Turchia e poi non lo avremmo più rivisto in Italia.Mortimermouse stai rompendo i cogliono con questi PSICOSINISTRONZI,mi sa che tu li ami...dì sinistra italiana impara a scrivere l'italiano.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 03/07/2014 - 18:12

la parola PSICOSINISTRONZI è una parola da fumetti da barzellette mentre sinistra italiana è una realtà tragica.Non c'è da ridere c'è da piangere per voi dico.

Ritratto di cable

cable

Gio, 03/07/2014 - 18:18

Le guardie napoletane, poverine, cosa stavano facendo? La siesta tra una pausa e l'altra? Date loro un cospicuo aumento e un premio di produzione, poverini...

Ritratto di Nazario49

Nazario49

Gio, 03/07/2014 - 18:49

Il sospetto che l'intero sito di Pompei sia in mano alla mafia, nella gestione, manutenzione e sorveglianza, è molto forte. Tempo fa, mentre mi trovavo a Scafati, località vicina a Pompei, lessi su un giornale locale, che il Ticket Office era usato come bancomat da alcuni dipendenti... C'erano accuse di prelievi extra x esigenze personali...

Ritratto di danutaki

danutaki

Gio, 03/07/2014 - 21:10

@ Klotz(kopf)1960.....Chiodo arrugginito sull'elmetto ???

leo_polemico

Gio, 03/07/2014 - 22:44

Stregatta Gio, 03/07/2014 - 16:03 Anch'io ho fatto e non una sola volta, in passato, un commento, se non uguale, molto simile al suo. Mi auguravo che cassintegrati, in mobilità, disoccupati venissero impiegati in lavori utili per la comunità, lo stato, i comuni, e che se tali lavori non fossero stati accettati dagli interessati, venissero cancellate le varie "protezioni" sociali. Ebbene, forse la proposta era troppo intelligente o forse c'è, anche a livello amministrativo e politico, chi preferisce buttare i NOSTRI soldini delle nostre tasse dalla finestra, ma non c'è mai stato seguito. Certo che il "non lavorare" consente di riposarsi retribuiti, o, come fanno molti, di dedicarsi ad una seconda attività, rigorosamente in nero, con un maggiore guadagno, ovviamente esente tasse.

famalone

Ven, 04/07/2014 - 00:05

MA CERTAMENTE!! SE NINO MATERI E' UN LADRO, ALLORA RUBA CON O SENZA PORTONI E GUARDIANI. SE FOSSE UNA PERSONA ONESTA NON ENTREREBBE IN CASA D'ALTRI A PORTRE VIA I PREZIOSI. Quindi gli onesti sono tali nonostante l'assenza di cancelli, è un fatto di educazione. Quante case sono state svaligiate anche con le porte blindate?

Ritratto di MelPas

MelPas

Ven, 04/07/2014 - 00:24

"Ho rubato reperti storici negli scavi di Pompei. Nell'indifferenza di tutti" Quelle pietre che hai rubato, attaccatele al collo e buttai in mare,i ladro fanno sempre una brutta fine. MelPas.

Gianca59

Ven, 04/07/2014 - 07:56

Questo servizio e' come sparare su un morto.....

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 04/07/2014 - 08:55

Molto bene, si dimostra che è tutto uno sfacelo questo paese. Ma ora dovrete denunciare l'eroico inviato altrimenti lo sarete voi per complicità, peggio ancora se sarete riconosciuti come mandanti!!!!

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Ven, 04/07/2014 - 11:49

pipporm!!! L'inviato si è autodenunciato, ed ha anche restituito il maltolto! Naturalmente, è scritto nell'articolo, non nel titolo... Sekhmet.

Ritratto di thunder

thunder

Sab, 03/01/2015 - 06:56

giovauriem,ma per favore sii onesto con la tua coscienza,o sei solo un mona!