Hollande tace su Julie e affossa la first lady: «Il suo status non esiste»

Il presidente non risponde sulla liaison con l'attrice Gayet: E su Valérie: "Riposa, chiarirò prima del viaggio in Usa"

L'ultima puntata della telenovela in scena all'Eliseo lascia grande suspense per i prossimi episodi e delude chi si aspettava ieri un colpo di scena. Il destino della première dame Valérie Trierweiler, ancora in ospedale per lo choc alla notizia del tradimento del presidente con l'attrice Julie Gayet, non si conoscerà prima dell'11 febbraio - ha annunciato François Hollande - giorno in cui la coppia presidenziale francese è attesa per un viaggio negli Stati Uniti, dove incontrerà l'altra coppia presidenziale, gli Obama, pare in crisi sentimentale anche loro. Ma ieri il presidente, pur di derubricare l'affaire dell'anno e trovare una via d'uscita onorevole, ha dato un calcio plateale alla figura stessa della first lady, che pure all'Eliseo gode di un'autista, di un suo ufficio e di un capo di gabinetto a spese della presidenza: «Non c'è uno status di première dame, non c'è mai stato», ha detto riferendosi al fatto che la carica non esiste nella Costituzione e facendo eco ai colleghi socialisti che, stufi di dover inseguire il fogliettone presidenziale, hanno invitato a metterne al bando la figura, definendola «una reliquia della monarchia» (copyright di Thierry Mandon, portavoce dei socialisti in Assemblea).

Per l'attesissima conferenza stampa dopo lo scoop del settimanale Closer, la terza dalla sua elezione, François Hollande ha studiato tutto, programmato ogni dettaglio, compresa l'organizzazione di un pool di uomini del partito, un gruppo di «smanettoni» dietro ai computer in rue de Solférino, sede dei socialisti, per aggredire i social network e fare in modo di mettere una buona parola nella giungla spietata di Internet, cercando di orientarne i giudizi come nel nuovo stile statunitense. La domanda è arrivata puntuale, dopo quaranta minuti di discorso del presidente sul rilancio dell'economia e dopo una serie di mea culpa sul suo operato politico - «non abbiamo ancora vinto la battaglia per l'occupazione. I primi risultati ci sono ma sono ancora troppo fragili - quasi che il capo dell'Eliseo abbia preferito espiare i suoi peccati pubblici pur di non ammettere gli errori privati. Ma ecco il nodo: «Valérie Trierweiler è ancora première dame?». Come da copione, calibrato in ogni minimo particolare, Hollande decide di non rispondere: «Capisco la domanda e sono sicuro che comprenderete la risposta. Ognuno nella propria vita personale si trova ad affrontare delle prove. È il nostro caso, sono momenti dolorosi. Ma ho un principio - spiega - gli affari privati si trattano in privato. Non è il luogo né il momento, non risponderò qui a nessuna delle vostre domande». Poi Hollande fissa un termine massimo e promette che chiarirà «prima della sua visita negli Usa».

La tempesta mediatica sembra arginata, almeno per l'appuntamento cruciale. E il presidente si prende anche il lusso di mostrare la magninimità dei grandi quando gli chiedono se denuncerà Closer: «Come cittadino dovrei perseguire questa pubblicazione. Se mi freno è perchè non ci sia una disparità, non ci siano due pesi e due misure. Ma la mia indignazione è totale». Un Hollande infine rilassato arriva alla questione sicurezza perentorio - ma qui la difesa del presidente, libero di scorazzare in scooter e lasciato solo durante le sue ore d'amore nella garçonniere con Julie Gayet, è troppo superficiale per non fare acqua: «La mia sicurezza è garantita dappertutto, a Parigi, in Francia e nel mondo». Fine della questione.
Quel che resta aperto invece è il nodo principale. Che farà il presidente di Valérie, che nel frattempo, come lui stesso ha detto ai cronisti, «riposa» ma in ospedale? Le ultime voci dicono che la rottura sia imminente. Quel che è certo invece è che Julie Gayet è stata nominata membro della giuria per la selezione dei borsisti alla celebre Accademia di Francia a Roma. Dal ministro della Cultura francese, ça va sans dire.

Commenti

denteavvelenato

Mer, 15/01/2014 - 09:02

Che uomini piccoli sti komunisti, neanche capaci di negare sono

buri

Mer, 15/01/2014 - 09:46

ha fatto bene Hollande, forse i giornalisti umpareranno ad occuparsi di vose serie invece di guardaere 9n camera da letto per il bucco della serratura

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 15/01/2014 - 09:48

I poveri magistrati italiani e l'esercito di pipottini rossi (quelli che il "nemico", se non si riesce a batterlo nelle urne, bisogna farlo per via giudiziaria con ogni pretesto farlocco, costruito ad arte su teoremi e -ancora di più- interpretato e giudicato solo su basi deduttive, induttive, rigorosamente senza prove vere), da oggi avranno gli incubi di notte e una continua-devastante acidità gastrica di giorno! Ma come? Ma perché? Ma chi?... Il bellissimo, purissimo, super equo e solidale, "diversamente comunista" francese; idolatrato da tutti i nostri "sinceri democratici" strabici e succhiatori di sangue della gente, ha osato temerariamente dire che "gli affari privati vanno trattati in privato, in un'intimità rispettosa di ciascuno" ?!?!?! Ma come si permette? Va immediatamente messa in moto la Boccassini e tutti i pm di buona volontà per trovare il modo di perseguirlo in contumacia, deferirlo alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, martellarlo su tv e giornali per tutti i secoli dei secoli... Si certo, non sarà facile senza aver intercettato per un paio d'anni lui, la Gayet, tutti i loro amici e conoscenti, la moglie, il suo giornalaio, i domestici, gli uscieri dell'Eliseo, nonni, cugini, giardiniere e guardie del corpo, tutti gli ospiti degli alberghi e tutti i condomini delle case dove sono stati insieme, ma si può sempre trovare qualcuno pronto a trarre profitto da una testimonianza costruita ad arte e incriminare per falsa testimonianza ogni singolo testimone a favore. Ma guarda un po' che tipo! I sui affari privati non sono privati, la sua sfera personale non è "sua", quello che fa mentre non fa il Presidente della Francia non sono C...ZI suoi ma deve essere riportato, spiattellato (con qualche modifica di "colore" e qualche accento "pornografico" che non guastano mai) dai giornali. I poveri magistrati italiani e l'esercito di pipottini rossi avrebbero sorvolato se fosse stato almeno separato-divorziato e se queste "bruuutte coooose" le avesse fatte a casa sua, ma questo ha proprio cornificato la moglie! E chissà che "cosaaaacce" gli faceva la Gayet.... come dite? E' meglio che la smettano di dire cose pericolose? Che in queste ultime parole c'è il rischio che trapeli un parallelismo col castello di carta su cui è stato crocifisso in tribunale per anni qualcun altro? Si avete ragione! Però Hollande, questa, proprio non gliela doveva combinare ai nostri "diversamente Savonarola"!!!!

Ritratto di drazen

drazen

Mer, 15/01/2014 - 11:18

Perfettamente d'accordo con ilsaturato! Oltre tutto questo Hollande è un ometto insignificante, pare un impiegato del catasto e non si capisce com riesca a "farsi" tante donne e così belle. Probabilmente ha una virtù - per così dire - nascosta. Certo che avere una o più amanti fisse è molto peggio che dare cene eleganti!

Ritratto di vines

vines

Mer, 15/01/2014 - 11:19

Certo ke questi comunisti sono forti...... per loro la privacy vale mentre per chi la pensa diversamente da loro non vale vedi Berlusconi.... Per loro è un fatto privato, normale trovare donne arriviste ke scalano il potere vendendo l'unica cosa ke hanno........ e ke quotidianamente sfruttano quello ke hanno in mezzo alle gambe e poi le donne si sentono oltraggiate quando si parla di loro in questi termini, sono loro ke si vendono, e si fanno comprare dal potere.....sfruttassero la testa qualke volta forse le cose andrebbero meglio!!!!!!!!!! Si vendono in qualsiasi attività della vita pubblica e privata, perckè voglione il potere.... e la colpa è sempre di noi uomini ke accettiamo questa compravendita giornaliera. Loro si vendono è la colpa è nostra, filosofia comunista, noi siamo i buoni e bravi gli altri sono cattivi e brutti...MHA.....

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Mer, 15/01/2014 - 11:22

...Bravo Hollande! Non condivido la sua politica ne ho condivisa quella del suo predecessore. Condivido invece, la passione che ha per le donne. Non avrei certo condivisa quella nei confronti di un maschio!

edo1969

Mer, 15/01/2014 - 14:50

Ilsaturato complimenti per il grosso bla bla inutile che hai scritto, ora stai meglio? Ti segnalerei solo che Hollande non ha “proprio cornificato la moglie” come dici, impara a documentarti meglio, la Trierweiler non è sua moglie. Ma è solo un dettaglio. Al di là di ciò caro bananas non essere troppo frustrato e prendi una camomilla: tanto, ti assicuro, di tutta 'sta storia di hollande agli italiani normali e non malati come te - di destra o di sinistra che siano - non può fregare di meno. E non cambia di una virgola la pesante condanna del tuo padrone per frode fiscale. Quella sì che interessa a tutti noi, visto che trattavasi di soldi rubati ai cittadini italiani. Ora esci a fare un bel giro, dammi retta pecorone bananas. E impara a ragionare con la tua testa.

Ritratto di drazen

drazen

Mer, 15/01/2014 - 16:06

Edo 1969. Il suo commento é stupido, oltre che arrogante! In particolare quando tira in ballo Berlusconi, che non ha rubato proprio nulla. Veda piuttosto il suo De Benedetti.

LAMBRO

Mer, 15/01/2014 - 17:39

QUANDO UNA DONNA ACCETTA DI ESSERE AMANTE SA BENISSIMO CHE RISCHIA DI DOVER COMPETERE CON ALTRE AMANTI O MOGLI MA..... POI SI OFFENDE E PER COSA?

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 15/01/2014 - 18:58

x edo1969. Capisco che al Forteto non siano stati teneri con lei, povera creatura difettata, ma tenti di distrarsi con qualcosa di facile da capire in modo da non apparire sempre per quell'ammasso di cellule non-pensanti che è. Allora, compitino per i prossimi 15 giorni (perché sono sicuro che sarà molto veloce a capire almeno a grandi linee): secondo lei, in una società di capitali, è il rappresentante "legale" della società ad essere responsabile degli atti della società o sono i soci non operativi? Gliela faccio più facile: per le schifezze indicibili fatte dal Mps i magistrati fanno bene a far finta di indagare i vertici della dirigenza o dovrebbero fare altrettanto giustamente finta di perseguire tutti i soggetti che detengono azioni della banca bancomat dei "diversamente abbiamo-una-banca"? Si, lo sanno tutti, che il "non poteva non sapere" è l'arma totale dei suoi...scusi... dei magistrati rossi e che nel nuovo Codice Penale "diversamente violentato" tale immenso reato è peggio dell'omicidio premeditato (dell'economia, della sovranità, delle imprese, del lavoro, della sicurezza, ecc... Italiane), dell'istigazione al suicidio (di centinaia di artigiani, imprenditori, lavoratori, ecc... schiantati dalla crisi e dai governi inventati dal re del colle, dopo essere stati ridotti in fin di vita da 70 anni di catto-comunismo reale), dei delitti contro la personalità interna dello Stato (per esempio, defenestrazione coatta di governi eletti, imposizione di governi non eletti, impedimento allo svolgersi di elezioni democratiche, ecc...), dell'estorsione (di milionate a un privato per farli arrivare a qualcun altro... che ne so, per esempio il detentore della tessera nr.1 di un partito) e altre "cosette" del genere. Per farla stare meglio, le dico che ha perfettamente ragione nel dire che agli Italiani non interessa la storia di Hollande... interessa molto di più il fatto che il Presidente (progressista, democratico, equo, solidale, ecc...) della Francia Hollande abbia immediatamente ribadito pubblicamente che "gli affari privati vanno trattati in privato, in un'intimità rispettosa di ciascuno"! Vedo che è ossessionato da pecore e banane... capisco che la posizione a pecora sia l'unica concessa a voi rossi (e ne siate talmente assuefatti che non vi accorgete neanche più di aggirarvi tutti piegati a 90°) e che in mancanza d'altro anche le banane vanno bene, ma per favore!... provi per una volta a fare almeno finta di essere "normale" e si faccia dettare da qualcuno con almeno 1 neurone i suoi commenti, vedrà che per 1 secondo potrà credere anche lei di avere una testa. Forza si tiri su e provi a smetterla di godere per quello che i suoi creatori le fanno mentre è piegato a 90° intento a difenderli! Buona giornata.