I DATI DEL MINISTERO DELL'ECONOMIAConti pubblici, crescono fabbisogno ed entrate tributarie

Forte aumento del fabbisogno statale nel 2013, dovuto soprattutto a «operazioni straordinarie». Sulla base dei dati preliminari di dicembre - comunica il ministero dell'Economia - il fabbisogno annuo del 2013 si attesta a 79,7 miliardi, in crescita rispetto ai 49,5 miliardi del 2012. «Il risultato - spiega il Tesoro - sconta operazioni straordinarie, fra le quali si segnalano: l'aumento dei pagamenti dei debiti pregressi delle pubbliche amministrazioni, la partecipazione all'aumento di capitale a favore della Bei, la sottoscrizione di strumenti finanziari a favore di Mps e gli incassi relativi alla cessione di Fintecna». Crescono però anche le entrate fiscali a dicembre: sono state superiori di circa 3 miliardi rispetto a quelle del dicembre 2012, anche per il buon andamento degli introiti Iva e delle imposte dirette. Sempre sul fronte delle entrate, le amministrazioni centrali hanno realizzato proventi relativi a dismissioni immobiliari per circa 320 milioni. Hanno invece ridotto la spesa di circa 1,5 miliardi.