I fondi del partito per arrostire i maialini

Cucinare il maiale con i soldi del partito. Nelle pieghe delle accuse sui rimborsi in Sardegna contestati dal gip di Cagliari al consigliere regionale Pdl Sisinnio Piras, arrestato per peculato nell'ambito dell'inchiesta-bis sull'utilizzo dei fondi ai gruppi dell'Assemblea sarda, spuntano anche convegni nella palestra di Villacidro (Medio Campidano) intestata alla moglie, sedie utilizzate nella sala convegni che ha detto di aver comprato, ma che erano state portate da casa dai partecipanti e appunto decine di maialini comprati coi soldi del gruppo per poi arrostirli ed offrirli ai partecipanti degli incontri sull'obesità e sulla medicina sportiva. Tutte spese fatte dal 2009 al dicembre 2012 per circa 30mila euro con denaro destinato al gruppo del Pdl ma usato, secondo l'accusa, per fini diversi da quelli istituzionali. Se il centrodestra piange, il centrosinistra certo non ride: nella bufera c'è anche Francesca Barracciu, indagata per peculato e candidata Pd alla Sardegna.