Ma i grillini sono stelle o meteore?

I primi delle elezioni dati parlano di un Grillo dimezzato, e nel partito cresce la fronda

La bolla è già esplosa. Dalle Stelle alle stalle il passaggio è stato brevissimo, pochi mesi. Il Grillo che esce dalle elezioni amministrative, stando alle proiezioni e ai primi dati, è un Grillo dimezzato. Alle elezioni politiche dello scorso febbraio il Movimento 5 Stelle a Roma ha raccolto il 27,27 % delle preferenze. Un successo in linea con l'exploit dei pentastellati a livello nazionale. Stando ai primi dati Marcello De Vito, candidato grillino in corsa per il Campidoglio, sarebbe intorno al 12%. Sono dati provvisori e, certamente, la valenza di un'elezione amministrativa è diversa da quella delle consultazioni politiche. Ma la forbice tra un risultato e l'altro è enorme. Un poderoso tonfo. Dai palchi dei comizi-show ai banchi di Montecitorio il miraggio grillino ha iniziato a sbiadirsi e il successo a sgonfiarsi. Sono passati tre mesi, novanta giorni in cui il Movimento 5 Stelle si è confrontato, per la prima volta, con l'esperienza di governo e le liti interne.

E ne è uscito a pezzi. Ma, soprattutto, si è dovuto impattare - forse schiantare - con la gestione della politica. Dopo mesi trascorsi a sbandierare riforme rivoluzionarie e programmi roboanti i grillini si sono arenati su ricevute e piccoli rendiconti. Volevano cambiare il mondo e sono finiti a titillarsi l'ombelico, come se il sistema politico ruotasse attorno alla decurtazione delle loro prebende. E poi le espulsioni, i divieti e - proprio in questi giorni - la guerra santa contro i giornalisti che osano muovere qualche critica all'opaco apparato del Movimento. Reazioni isteriche, in bilico tra l'insulto e la minaccia, che non hanno portato i risultati sperati. Ora inizia l'autocritica e c'è già chi tradisce l'oracolo del web imputando al debacle al divieto di partecipare ai talk show. Alla fine quello di oggi è un Vaffaday che come un boomerang volteggia pericolosamente verso la fronte del leader supremo del Movimento. Più che stellle rischiano di essere meteore.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 27/05/2013 - 19:40

cretini! cretini! cretini! andate a nascondervi sotto la gonna del vostro buffone omicida e grattachecca :-))))

Ritratto di pierfabro

pierfabro

Lun, 27/05/2013 - 19:42

Walt Disney ci ha raccontato storie di un grillo parlante ma saggio..... mai di un grillo comico(? si fà per dire) che aizza e si autoreferenzia, lui la cui unica peculiarità è stata quella di nascere ricco!

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Lun, 27/05/2013 - 20:01

Sulmona in Abruzzo il M5S è passato dal 30% della recente tornata elettorale al 3% odierno ( risultato dato dal TG3 regione).CVD. Dalton Russell.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 27/05/2013 - 20:07

...e la scatola di tonno è sempre intatta.

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Lun, 27/05/2013 - 20:11

Sai che puntatona! Dopo Sandy Marton che canta camel by camel, eccolo beppe fesso grillo che grida paonazzo " siete morti!" E ora il mitico Sammy Barbot.... Movimento cinque palle! Andate a cagare!

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 27/05/2013 - 20:17

Dovevano dimezzarsi gli stipendi, si sono dimezzati i voti, che dal punto di vista economico è la stessa cosa. Apprezzo la coerenza del M5S :)

Ritratto di marcello.sanna

marcello.sanna

Lun, 27/05/2013 - 20:32

Grillology dovrà darsi da fare per dimostrare che vale più di una scatoletta di tonno vuota. Peracottari analfabeti e anche assai coglioni ! La politica degli sconCrimi. Ahahahah !

angelovf

Lun, 27/05/2013 - 22:17

Vanna marchi non era al livello di Grillo.

MMARTILA

Lun, 27/05/2013 - 23:05

PAGLIACCI

Rudik

Mar, 28/05/2013 - 00:17

Sono sicuramente stelle.... cadenti! Ora esprimete un desiderio.

Baloo

Mar, 28/05/2013 - 05:02

Forse i grillini sono meteore. Tuttavia permane l'odio ed il disprezzo verso la classe politica, nazionale ed europea. Nessuno vince quando il disprezzo monta !

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mar, 28/05/2013 - 06:59

Il grullismo è l'unico movimento usa e getta. Invenzione di Berlusconi per convogliare e poi bloccare il voto a sinistra. Missione compiuta, grullismo finito! Avanti un altro.

syntronik

Mar, 28/05/2013 - 08:15

Come era pevedibile, ecco la conferma della diagnosi, fatta e rifatta in questi ultimi tre mesi, i vari ottimisti, sicuri di aumentare di gran lunga il loro bagaglio di preferenze, ora vedono sfumare la loro grande idea di andare al governo e fare dell'italia un mortorio peggio della grecia. Però, non avevano considerato la loro ottusa stupidità, ma d'altronde, impossibile trovare un cretino, che confermi il suo status, e sicuramente ancora non avranno capito le motivazioni di questo FLOP, sicuramente la loro ignoranza, li porterà a pensare e confermare che é tutta colpa dell'inelleggibile, questi sono gli stessi risultati e modi di operare e pensare, che hanno avuto gli altri "premiati" dalle elezioni, come sempre, va ribadito, che la loro ottusità e ignoranza, è la nostra forza, pertanto teniamoli così, almeno ci faranno ridere ogni tanto con le loro esotiche e farneticanti idee e discorsi, incluso i commenti, se non ci fossero loro, questo blog, sarebbe un mortorio, tutti i paesi, citta e nazioni, hanno i loro "scemi del paese", noi abbiamo questi.

Rooster69

Mar, 28/05/2013 - 13:14

Vi piacerebbe e....cicisbei. Scusate la domanda. Il PDL dove ha vinto?

titina

Mar, 28/05/2013 - 19:29

Non sono mai state stelle perchè brillavano di luce riflessa. i partiti, se vogliono sopravvivere, devono capire innanzitutto che non vogliamo in politica gente disonesta o che fa gli interessi della caste.

fmalcom

Mer, 29/05/2013 - 01:08

Ma quali stelle, ma quali meteore; sono solo meteorismi.