I guai di Merola, «istigatore» alla movida

Prosegue la battaglia legale dei comitati del centro di Bologna contro il sindaco Pd Virginio Merola, l'assessore alla Cultura Alberto Ronchi e le loro notti «rock». C'è già stato un primo pronunciamento del Tar sfavorevole al Comune, costretto a correggere le delibere sugli eventi estivi. La polemica, però, si inasprisce: un gruppo di residenti contrari alla movida promette un esposto per «istigazione a delinquere» contro l'assessore di Merola. La miccia è stata un'uscita di Ronchi, che ha definito «tromboni» i comitati. Ora l'associazione «Via Petroni e dintorni» lo vuole querelare perché avrebbe istigato con le «gravi e inaudite» affermazioni «i fatti in piazza Verdi (venne sfondato un portone in reazione ad una secchiata d'acqua da una finestra per stoppare il baccano, ndr) e le minacce ricevute dai rappresentanti della nostra associazione». LDon