I servizi sociali di Berlusconi: aiuterà i malati di Alzheimer

Berlusconi farà la sua parte a tu per tu con venti tra gli ospiti più difficili della Sacra Famiglia, i ven­ti alzheimeriani del padiglione San Pietro

Gelmini, Berlusconi e Toti

N on certo il primo giorno di lavoro, venerdì 9 maggio. Forse neppure il secondo, venerdì 16. Però è solo questione di tempo: e dietro le mura rosse di una palazzina sepolta nel verde, un ex presidente del Consiglio imboccherà un vecchio o una vecchia. Il vecchio non lo riconoscerà, perché sarà un malato di Alzheimer, uno dei venti uomini e donne ospiti della palazzina, esseri fragili, incapaci di riconoscere anche i propri cari. Comincerà così il lato più concreto e visibile dell'affidamento, la pena alternativa con cui Silvio Berlusconi dal 23 aprile sta scontando la sua condanna per frode fiscale. Mentre le battutacce sul web e in tv continueranno, lì, al riparo (forse) da occhi indiscreti accadrà qualcosa senza precedenti, destinato a restare nella storia giudiziaria e politica di questo paese. Ma per il vecchio che verrà imboccato sarà un giorno come tutti gli altri, perso nella nebbia di un presente senza inizio né fine.
La svolta viene annunciata ieri mattina dai vertici della Sacra Famiglia, la holding assistenziale cattolica scelta per ospitare i lavori «socialmente utili» del condannato Berlusconi. Ci si aspettava che, dopo essersi visti faccia a faccia con il nuovo collaboratore, che i capi della struttura di Cesano Boscone annunciassero che di Berlusconi si sarebbero utilizzati gli skill, le abilità: imprenditoriali, amministrative, di «motivatore» come da lui stesso proposto. Un'attività a contatto non troppo diretto con la fisicità dei ricoverati. E invece no: Berlusconi farà la sua parte a tu per tu con venti tra gli ospiti più difficili della Sacra Famiglia, i venti alzheimeriani del padiglione San Pietro. Anche gli altri del San Pietro sono pazienti molto in là con gli anni, alcuni affetti da demenza senile, e pure con questi Berlusconi dovrà a volte interagire. Ma i suoi riferimenti, nelle quattro ore settimanali, saranno quelli dell'Alzheimer. Inizierà a conoscerli già dal primo venerdì, si presenterà agli infermieri, ai terapisti, ai loro familiari; all'inizio, sarà affiancato da un dipendente fisso; poi comincerà. Parlerà, giocherà, canterà con loro, leggerà. E quando verrà il momento del pranzo, «un momento decisivo, da ogni punto di vista» nella giornata degli ospiti, farà la sua parte, insieme a tutto lo staff, perché «aiutare le persone a soddisfare questo bisogno porta a entrare in relazione con loro». «Non gli consigliamo di venire in giacca e cravatta, perché rischia di sporcarsi la cravatta», gli fanno sapere senza tanti giri di parole, nella conferenza stampa, i vertici della struttura.
E l'aspetto più straordinario è che questa modalità di scontare la pena, assai più severa del previsto, non è stata imposta a Berlusconi né dai giudici né dagli assistenti sociali né dai capi della Sacra Famiglia. Si sono messi d'accordo, don Barbante e il suo staff, con il Cavaliere. «Silvio Berlusconi condivide questo programma», dicono ieri a Cesano. Eppure, messe in fila, le prescrizioni non sono da poco, e vengono elencate senza sorrisi: «non andrà in ufficio, non farà un'attività divertente o rilassante», e nemmeno racconterà barzellette, «se volete provare a raccontare barzellette a un malato di Alzheimer accomodatevi pure», e se pensa di marinare qualche incontro verrà subito segnalato ai giudici. «È una cosa seria quella che iniziamo a fare», ma per Berlusconi «sarà anche una sfida». E proprio così il Cavaliere sembra che l'abbia presa. Passata o almeno metabolizzata la rabbia per la condanna, è stato lui d'altronde il primo a candidarsi per un lavoro utile alla collettività. E quando martedì ha visto i vertici della Sacra Famiglia non ha chiesto sconti, «nessuna richiesta particolare per rendere confortevole la sua presenza».
Così venerdì 9 si parte, «stiamo mettendo in atto processo di inserimento vero, concreto di Silvio Berlusconi», spiegano i capi, «da parte sua ci deve essere la volontà di mettersi in gioco con tutto se stesso, altrimenti la cosa non funziona». Funzionerà, non funzionerà, restituirà alla collettività un Berlusconi diverso? «Questo lo decideranno i giudici». Che intanto non fanno sconti: a Berlusconi è stato impedito di partecipare domani a un comizio a Bari con Raffaele Fitto, ed altri due dinieghi sono arrivati per altrettanti appuntamenti a Torino e in Sicilia. Come dire: la pena è già iniziata.

Commenti
Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Gio, 01/05/2014 - 09:50

E' proprio vero che i Giudici sono di una sola parte politica o sono di sinistra; hanno paura che Berlusconi convinca tutti i ricoverati della Sacra Famiglia affidandogli quelli che probabilmente non voteranno; se poi ci aggiungiamo che non dovrebbe fare comizi ci sarebbe da piangere se non da ridere delle paure che hanno questi Signori che il Presidente rivinca ancora una volta le Elezioni. Shalom

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 01/05/2014 - 09:50

La scelta di farlo stare tra malati di Alzahimer sembra più una scelta fatta da un gruppo di medici che di magistrati. Chissà quanti ne dovrà sentire di quelli che ripetono le stesse cose da 20 anni

Ritratto di pipporm

pipporm

Gio, 01/05/2014 - 09:51

La scelta di farlo stare tra malati di Alzahimer sembra più una scelta fatta da un gruppo di medici che di magistrati. Chissà quanti ne dovrà sentire di quelli che ripetono le stesse cose da 20 anni

Duka

Gio, 01/05/2014 - 09:56

Evidente che temono chi NON LE MANDA A DIRE. CHI Dice e conferma ciò che tutti gli italiani, eccetto gli indottrinati nel cervello, conoscono perchè sotto i loro occhi ogni giorno.

anno0

Gio, 01/05/2014 - 09:58

in bocca al lupo anziani!

anno0

Gio, 01/05/2014 - 09:59

si ma lo dovete pubblicare non solo ricevere grazie

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Gio, 01/05/2014 - 10:00

"Ma i giudici gli negano i comizi" E allora, si pensava che scontare la pena fosse un sistema per farsi propaganda??, Fazzo vada a farsi un giro in carcere per vedere come vivono i comuni carcerati, che rinuncerebbero volentieri a fare comizi...

xgerico

Gio, 01/05/2014 - 10:07

Accetto scommesse, dopo un paio di volte che andrà, o si fa mettere ai "domiciliari" (più conveniente politicamente) o si ricovera lui in qualche struttura!

Ritratto di marione1944

marione1944

Gio, 01/05/2014 - 10:08

Ma come, i giudici non gli hanno tolto anche la parola ed il respiro? cercano di togliergli anche la dignità, ma non ce la faranno. Grande Silvio.

Ritratto di libere

libere

Gio, 01/05/2014 - 10:14

Le competenze acquisite a Cesano Boscone potrà metterle proficuamente in atto anche tra certi commentatori del Giornale. Dove una buona metà, i lugubri sinistri e i decerebrati 5 stelle, soffrono di evidenti disturbi mentali, come schizofrenia e dementia precox, con così gravi squilibri mentali che non so se sarà sufficiente imboccargli la minestrina o sarò meglio passare direttamente all'elettrochoc.

cast49

Gio, 01/05/2014 - 10:15

MA NON DOVEVA COMINCIARE IL 9? I GIUDICI COGLIONI GLI HANNO NEGATO DI FARE COMIZI, E' PURA CATTIVERIA, NIENT'ALTRO DA AGGIUNGERE

Guido_

Gio, 01/05/2014 - 10:18

Non capisco dove sia la notizia: chi è affidato ai servizi sociali non può di regola lasciare la propria regione, i giudici hanno già fatto un'eccezione permettendo a Berlusconi di andare a Roma per continuare l'attività politica. In ogni caso credo che gli sia andata più che bene perchè frodare allo Stato 370 milioni di euro e pagare con solo 40 pomeriggi di servizi sociali è un'autentico lusso, in qualsiasi altro paese si sarebbe fatto qualche anno (reale) di carcere.

Ritratto di falso96

falso96

Gio, 01/05/2014 - 10:18

E NOI SULLA SK ELETTORALE SCRIVEREMO: "PER SILVIO BERLUSCONI". alla faccia loro che criticano ma imbavagliano!!!

xgerico

Gio, 01/05/2014 - 10:21

Accetto scommesse, dopo un paio di volte che andrà, o si fa mettere ai "domiciliari" (più conveniente politicamente) o si ricovera lui in qualche struttura!

isaisa

Gio, 01/05/2014 - 10:34

Pensano di tarpargli le ali ?? poveri illusi !! Sono talmente pieni di se e stupidi che non hanno capito un fico secco. Per quanto riguarda il don ( responsabile della struttura ) sembra essere sulla stessa linea dei diversamente intelligenti che hanno sentenziato. Mi auguro di sbagliarmi, ma certe affermazioni mi inducono a pensare che la carità cristiana ed il rispetto non sono di questo mondo. Quando la verità, quella vera e documentata, verrà a galla .... che figura barbina tutti questi soloni !!

Ritratto di peaceandlove..

peaceandlove..

Gio, 01/05/2014 - 10:37

mi sembra giusto, durante il suo improbabile percorso riabilitativo è vietato tormentare i malati

timoty martin

Gio, 01/05/2014 - 10:37

Troppi giudici Italiani hanno paura di una rimonta di SB e della destra e di perdere cosi' i tanti privilegi, vantaggi, benefici e coperture che ha procurato loro la sinistra (ovviamente anche lei in cambio di favori)!! Insomma, una mano tira l'altra. Questa non è più giustizia ma un indecente mercato di scambio di favori. Guarda caso, a me viene in mente "La Repubblica"....

bruna.amorosi

Gio, 01/05/2014 - 10:38

SILVIO BERLUSCONI imboccherà i malati benissimo questo significa che è MIGLIORE DEI FAMIGLIARI DI QUELLE PERSONE perchè delegano ad altri il loro DOVERE . e.. state certi lo farà e lo saprà fare al contrario dei legittimi parenti .che li scaricano come cose vecchie da dimenticare ...volete vedere quanti parenti si ritroveranno adesso dentro quell'istituto? evai sono voti in più .

settimo

Gio, 01/05/2014 - 10:39

Si lo so ci vuole tempo per capire le cose ma con un po' di pratica anche i piu' carenti e in buona fede come voi ci riescono. Non gli fanno fare i comizi perche' Berlusconi e' un delinquente, capito ora?

specchiato

Gio, 01/05/2014 - 10:40

beh, gli sta andando bene, altri condannati non hanno mai ricevuto questi privilegi. La condanna è "ridicola e grottesca", giudizio espresso dal Corriere del Ticino. In Svizzera il ministro Item è costretto alle dimissioni per aver avuto per un breve periodo una colf in nero.... Per fortuna non può più espatriare. Buon primo maggio a tutti, inclusi i soliti fanatici tanto divertenti che han bisogno di odiare o tacciare di comunisti anche chi non lo è mai stato e mai lo sarà, ma l'ottusità e la falsità qui trovano albergo. Grande Montanelli, minuscolo sallusti!

millycarlino

Gio, 01/05/2014 - 10:44

Giustizia è "fatta"! Ormai la droga usata è il comunismo che serpenggia nel suo organismo. Ma qualcuno un giorno si alzerà in piedi e puntando l'indice contro certi giudici avrà il coraggio di dire "Io vi accuso per lesa libertà" cacciandoli dal palazzo degli affari illegali, dei traffici illeciti, delle collusioni, dei maneggi, degli imbrogli, delle macchinazioni, dei sotterfugi, delle ignobili tresche politiche. E non sarà Grillo. Milly Carlino

tudai53

Gio, 01/05/2014 - 10:47

luca fazzo, «nessuna richiesta particolare per rendere confortevole la sua presenza!! Siete patetici veramente, ma se aveva chiesto un ufficio, una toilette personale e bla bla bla!! se poi non gli hanno concesso è un'altra storia!! Veramente ridicolo.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Gio, 01/05/2014 - 10:48

ROMA - Sfidare i giudici. Provocarli, rivendicando il diritto di parola dell'unico leader del centrodestra: "Che fanno, mi zittiscono? Mi sbattono ai domiciliari? Prendo il 30%, stavolta". I magistrati di sorveglianza marcano stretto Silvio Berlusconi, eppure il Cavaliere se ne infischia. Capito, creduloni???

maurizioc.

Gio, 01/05/2014 - 10:50

Mi pongo una domanda: come mai Adriano Sofri, condannato come mandante dell'omicidio Calabresi, poteva scrivere su alcuni dei più diffusi e prestigiosi giornali italiani? Come mai gli ex terroristi delle BR potevano saltabeccare dalla presentazione di un libro a un dibattito sugli anni di piombo senza che alcun magistrato negasse loro il diritto di esprimersi? A Barlusconi viene negato il diritto di esprimersi nei comizi. Ammettendo anche che sia colpevole, il reato di cui si è macchiato è peggiore di quelli per cui sono stati condannati Sofri, Curcio, Franceschini ecc. ecc.?

Ritratto di no_malagiustizia

no_malagiustizia

Gio, 01/05/2014 - 10:51

questa e' una grande umiliazione. Oltre a essere stato praticamente ingabbiato, non gli concedono neanche di andare in Puglia. Ma ad essere umiliato, deriso e trattato come esseri inferiori sono i votanti e sostenitori suoi. Se leggete sugli altri giornali, se la stanno letteralmente morendo dalle risa. Che umiliazione, bananas!!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 01/05/2014 - 10:53

Se i giudici e tutti coloro che gridano alla vittoria considerando che quello di aiutare degli esseri bisognosi sia una pena, allora vuol dire che essi sono molto lontani dalla realtà della vita. Grande Silvio, tutto ciò vale più di qualsiasi comizio!

Ritratto di Sniper

Sniper

Gio, 01/05/2014 - 10:54

Questo personaggio malsano, negativo, corruttore, scorciatoista, spietato, egoista e arrogante, ha una possibilita', l'ultima della sua vita, di riscattare una minuscola frazione di tale reputazione mondiale, con un comportamento esemplare. Speriamo, ma sono piu' propenso a credere che, come lo SCORPIONE della favola, che non riesce a non essere se stesso e com"e' nella sua NATURA, punge la rana che lo trasportava sul dorso attraverso il guado malgrado le rassicurazioni, visto che sarebbero morti entrambi, lo scorpione Silvio non ce la fara'.

moichiodi

Gio, 01/05/2014 - 10:57

Berlusconi ha chiesto, per favore, di fare i servizi sociali invece de domiciliari. Per fazzo invece è Lui che fa un favore alla giustizia.mistificazione sovietica

tormalinaner

Gio, 01/05/2014 - 10:59

Quello che veramemnte mi spaventa è la capacità dei giudici di interferire con i processi della democrazia popolare impedendo ad in leader di minoranza di intervenire nei comizi. Hanno creato un processo e una condanna farsa per Berlusconi allo scopo di eliminarlo ma noi non dimentichiamo!!! Cari magistrati comunisti non potete imbavagliarci tutti!!!!....e siamo in tanti.

paci.augusto

Gio, 01/05/2014 - 11:11

Con l'esultanza dei soliti superottusi, fanatici trinariciuti, presenti anche su questo blog, queste disposizioni dei loro fiancheggiatori togati confermano la piena attuazione dell'infiltrazione in massa di propri elementi nel gangli vitali dello stato, come propugnato dal criminale Lenin!! L'odiato nemico politico viene così almeno messo in condizioni di non poter nuocere, anche se sarebbe stato preferibile poterlo eliminare fisicamente!!! Vero compagni???!!

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Gio, 01/05/2014 - 11:12

L'atteggiamento parresiastico è stato studiato a tavolino, o è spontaneo???

Cacciari_forpre...

Gio, 01/05/2014 - 11:14

NON E' più CAVALIERE! Il vizio di dare FALSE NOTIZIE non ve lo perdete...sigh!!

evergreen ave

Gio, 01/05/2014 - 11:15

Va bene così, fatti negare i comizi ed umiliati più che puoi... i comunisti/grillini diranno che sei un buffone ed il solito attore..ma all'estero diranno...ecco ora il socialismo italiano intransigente che avanza...un'altra Korea del Nord che sboccia... vediamo poi il Renzi ridens come se la cava all'etero....

pesciazzone

Gio, 01/05/2014 - 11:16

I giudici non gli negano un bel niente!!!!! Semplicemente il condannato NON PUO' ALLONTANARSI DAL DOMICILIO se non quando le REGOLE (brrrrrrr....) glielo permettono. Basta spostare il comizio di Fitto in altra data e il condannato potrà partecipare. Ma ormao l'han capito anche i sassi: la sua strategia è quella di passare per vittima. Si chiama "SINDROME DI CALIMERO"...

AndreaT50

Gio, 01/05/2014 - 11:16

Mi e ci chiediamo solo se tutto questo fosse "democraticamente" successo ad un personaggio influente della sinistra, quali ripercussioni mediatiche e non avremmo dovuto sentire. E' facile immaginarlo.

Nik88nk

Gio, 01/05/2014 - 11:18

Allora, Berlusconi dovrebbe stare in galera per aver frodato il fisco ed aver evaso 300 milioni di euro (dove solo 7 si sono salvati dall'ennesima prescrizione). Altro che complotto delle "toghe comuniste" è stato trattato con i guanti. L'ennesima "battaglia" di questo giornale per far scrivere ad un delinquente le leggi di questo Paese. Ah già è quello che vi paga gli stipendi, torna tutto.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 01/05/2014 - 11:22

I GIUDICI COMUNISTI DI MILANO NON SI SMENTISCONO. ADESSO E' PROIBITO ANCHE PARLARE ED ESPRIMERE UN OPINIONE, GUAI A CHI OSA CRITICARE IL REGIME COMUNISTA DEL TRIBUNALE DI MILANO. SEMBRA DI ESSERE IN COREA DEL NORD INVECE SIAMO IN UN ITALIA CHE FA SCHIFO, INVASA DA UNA DITTATURA DI GIUDICI IGNORANTI E COMUNISTI.POVERI NOI NON CI SALVA PIU' NESSUNO.

idleproc

Gio, 01/05/2014 - 11:30

La vicenda ha degli aspetti di una comicità irresistibile, in fondo è stato l'ultimo presidente del consiglio italiano regolarmente eletto, in seguito abbiamo avuto solo governi fasulli teleguidati e già creati con modalità extraistituzionali in precedenza. Di lui si può pensare quello che si vuole sul piano politico e giudiziario ma i veri comici sono gli altri, quelli che seriosamente hanno trasformato le Istituzioni Repubblicane, la Sovranità del Popolo Italiano, la struttura socioeconomica italiana in una barzelletta di pessimo gusto. Sono politicamente un suo avversario politico anche perché gli ha, di fatto, facilitato e gli facilita il gioco ma lasciamo in pace l'ultimo presidente del consiglio italiano regolarmente eletto e costituzionalmente legittimo.

linoalo1

Gio, 01/05/2014 - 11:38

Questa si che è Democrazia!!!A noi Italiani,i DITTATORI,ci fanno un baffo!Lino.

futuro libero

Gio, 01/05/2014 - 11:46

La sx ha paura, l'Europa ha paura ed anche i giudici cominciano a pensare che hanno tirato troppo la corda,fanno la voce grossa per non dimostrarlo ma osservando attentamente si capisce che qualcosa sta cambiando,la baldanza,l'arroganza,anche se è ancora fortissima,comincia a fare qualche scricchiolio.Caro Silvio malgrado l'età sei molto più sveglio e di lungimiranza di tantissimi sinistronzi,del resto loro non riescono a vedere oltre il loro naso,quindi ti impediscono di essere presente fisicamente a Bari in Sicilia e chissà anche dove,ma non potranno eliminare anche i video e tu ne devi fare tanti,tantissimi,raccontando specialmente le tue emozioni nel potere aiutare persone così malate augurandoti che molte altre autorità possano dare questo aiuto,sicuramente potrebbe diminuire l'invidia e l'odio che uno ha dentro.Coraggio e ricorda che la pazienza è la virtù dei forti,E TU LO SEI.

m.nanni

Gio, 01/05/2014 - 12:14

si va anche oltre la severità dei giudici con la provocazione dei dirigenti che magari lo detestano politicamente. siamo alle provocazioni facendo beffe delle sofferenze altrui che vogliono scaraventare sulle sensibilità umane di Berlusconi. oltre il degrado dei servizi la provocazione dello staff. Io resto comunque della mia idea; che Berlusconi è stato consigliato male a chiedere i servizi sociali. è stata lo mossa strategica più devastante e stupida. gli eroi, gli statisti, i leader con le palle sfidano anche il carcere perchè così la denuncia sui vent'anni di persecuzione giudiziaria, sull'aggressione criminale giornalistica(informazione di garanzia al grilletto del Corriere-imperdonabile!) sull'abominevole condanna, sui silenzi del Colle diventa più eclatante. ricordo l'affermazione del bandito Muscau alla domanda del giornalista raggiunto nella boscaglia."ma se la latitanza, come lei dice è una vita da bestia, perchè ha scelto di fare il bandito e non si è costituito alla giustizia?". "NON mi sono costituito e ho preferito la macchia per tutelare moralmente la mia famiglia". occorreva accettare l'epilogo del carcere da cui spesso si rivolge il Popolo per liberare i suoi eroi.

colapesce

Gio, 01/05/2014 - 12:18

raccontare le barzellette ai malati ogni tanto non è poi cosi male come sacrificio ..........

benny.manocchia

Gio, 01/05/2014 - 12:44

Le vittorie del cavolo dei comunisti! Hanno fatto l'impossibile per bloccare il cav. E credoni di esserci riusciti.Mntre spaccavano il Paese nel tentativo,ecco che spunta il movimento 5 stelle (come il simbolo delle birre di qualita' in alcuni paesi).Intanto i comunisti si sono spaccati perche' e' venuto fuori un ex democristisno che cerca di riformare l'Italia.Insomma botte da tutte le parti,povero comunismo.Berlusconi e' ancora li' e i cosiddetti magistrati falceemartello cercano disperatamente di bloccarlo in un angolo.Ma nessuno puo' zittire chi ha qualcosa da dire.Basta studiare la storia.Niente comisi? E chi se ne frega.I comizi appartengono ai comunisti,oggi la tecnologia permette di entrare nelle case di milioni di italiani senza dovere urlare da un balcone...Il comunismo in Italia non attecchira' mai.MAI. un italiano in usa

scipione

Gio, 01/05/2014 - 13:27

La gogna del " BAVAGLIO "....MOLTO DEMOCRATICO.....

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Gio, 01/05/2014 - 13:31

La sinistra e suoi collaboratori hanno talmente tanta paura di una nuova scalata politica di Berlusca che comincia a fare 90. ora le tenteranno tutte pur di cercare di ostacolarlo ma martirizzandolo finiranno per ottenere come sempre un effetto opposto. Forza Silvio!

Infiniti

Gio, 01/05/2014 - 13:36

I giudici possono fare quello che vogliono,ma non potranno impedire di votare Silvio Berlusconi ! Questa è la loro vera sconfitta!

Ritratto di Nuwanda

Nuwanda

Gio, 01/05/2014 - 14:23

Forza Silvio, fai vedere a quei quaqquaraqquà di magistrati (che certamente non si sono mai sporcati le mani in attività socialmente utili), cosa sa fare una persona di grande valore !

pastello

Gio, 01/05/2014 - 14:59

I sinistri lo chiamano il pregiudicato. La storia lo ricorderà come il perseguitato. La cosa non sorprende, quando mai sinistri ne hanno azzeccata una?

harricane

Gio, 01/05/2014 - 15:52

visti i sondaggi la sinistra lo teme ancora e ritiene di non aver fatto abbastanza per eliminarlo

Ritratto di perigo

perigo

Gio, 01/05/2014 - 15:59

Oggi per fortuna esistono le videoconferenze. B. ad Arcore o Roma? Bene, nessuno vieta che possa trasmettere il suo comizio restando nei luoghi impostigli. Una bella pernacchia a tutti quanti vorrebbero vederlo legato ed imbavagliato, possibilmente pure in agonia. Il Presidente farà il suo dovere di leader dei moderati italiani, in barba a qualsiasi assurda costrizione sulla campagna elettorale.

kiarina

Gio, 01/05/2014 - 16:46

Sono certa che Berlusconi farà un egregio lavoro con i malati ... non altrettanto i giudici che continuano a perseguire il solo obiettivo di imbavagliarlo. Ma quand'è che insorgeremo noi persone libere e civili? possibile che non ci rimane che il voto?

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Gio, 01/05/2014 - 17:53

Ma se la magistratura asserisce di aver ben operato,perchè teme che Berlusconi parli e lo ricatta,come fanno i ragazzini ?

INGVDI

Gio, 01/05/2014 - 18:01

Ridicolo atteggiamento di una magistratura schierata e gravemente colpevole per la condanna a Berlusconi e per le conseguenze politiche che ciò ha comportato. Un vero e proprio golpe, conosciamo il nome del regista.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 01/05/2014 - 19:12

Per Berlusconi sarà senz'altro un arricchimento umano e culurale avere intorno a se i poveri malati di Alzheimer del centro a cui è stato destinato da quei cialtroni di magistrati, piuttosto che avere intorno esseri come Alf-ano, Schifezza, Buonanima, Lupi e Lo-renzi-n, Casini o Fini. Non c'è confronto!

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 01/05/2014 - 19:14

Sempre meglio per Berlusconi accudire ed avere intorno a se i poveri malati di Alzheimer che aver intorno dei cialtroni come Alfano, Schifezza, Buonanima, Lorenzin ed altra razzumaglia similare.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 02/05/2014 - 00:34

Ecco la dimostrazione di cosa intendono per democrazia i trinariciuti. TAPPARE LA BOCCA AGLI AVVERSARI POLITICI. Milioni di MASOCHISTI in Italia continuano a votare chi sta assassinando le libertà democratiche del nostro paese.

OBLIVION

Ven, 02/05/2014 - 06:39

La libertà di parola? non fatemi ridere. Se qualcuno aveva ancora dei dubbi se li è tolti del tutto. Berlusconi in carcere? Sputtanamento completo e definitivo. Ma non certo di Berlusconi. Oggi tocca a lui, ma sarà un precedente per tutti. La costrizione al silenzio è atto di tale violenza da giustificare ogni peggiore convinzione sulla finta democrazia che stiamo subendo e la disistima verso certe categorie che stanno impossessandosi di tutto il potere togliendoci le più elementari libertà. Se c' è qualcuno che approva - perchè oggi tocca a Berlusconi - si prepari e prepari i propri figli: presto toccherà a tutti, anche a sinistra, perch il potere assoluto non ha, per definizione, amici ma soltanto temporanei utili soci. Le persone oneste e in buona fede di sinistra ( ce ne sono ) comincino a capire: i segnali di pericolo sono troppo chiari e significativi per poter essere ignorati da chi ama veramente il bene del Paese, da qualunque parte si stia.

BRAMBOREF

Ven, 02/05/2014 - 07:01

GIGI85 Giudici? Non proprio, ricercatori di visibilità, questo si. E Berlusconi di visibilità ne da tanta. Il Signor Vietti perchè non si preoccupa di quei signori che danno permessi ai delinquenti, o di quelli che da anni e annorum non riescono a cavare un ragno dal buco sulle scomparse di ragazzine e donne? O di quelli che si vedono respingere i verdetti dalla Cassazione? Vergogna!

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 02/05/2014 - 11:18

Secondo voi per Berlusconi sarebbe meglio avere intorno a se serpenti come Alfano, Lorenzin, Schifoso, Bellaiuti, Lupi, Casini, Fini o i poveri malati di Alzheimer?