I soldi buttati dalla giunta di Torino


Stipendio percepito: 186.268 euro lordi annui. Che fa 931.340 euro in totale nei cinque anni di mandato politico. Oltre 15.500 euro lordi. Giovanni Giovannetti è un giornalista, ex redattore e inviato del «Messaggero», dal 2005 al fianco di Fassino come addetto stampa, prima alla segreteria dei Ds, quindi al Pd e oggi al Comune


Torino ha il debito più alto d'Italia tra i municipi: 3,1 miliardi di euro (dati 2008, ma la stima del 2010 parla di 3,8 miliardi), 3.500 euro per ogni cittadino, pari al 225% delle entrate. E infatti Fassino sta correndo ai ripari aumentando le imposte, anche per rientrare nei criteri più rigidi del patto di stabilità previsti in Finanziaria


Bancarotta fraudolenta per alcuni amministratori della società di formazione Csea per la quale la Procura ha iscritto 17 persone nel registro degli indagati. Secondo quanto sostenuto dall'accusa, avrebbero sottratto circa un milione di euro dalle casse dell'ente comunale. La Csea fallì a causa di un buco di 22 milioni di euro

Commenti
Ritratto di sekhmet

sekhmet

Sab, 21/09/2013 - 11:33

Oh, bravi! Mandate qualche giornalista a fare un po' di inchieste, anche sull'entità degli appalti, in rapporto all'effetivo costo delle opere. Ne scoprirete delle belle. Sekhmet.