Con i tagli del governo toccherà alle vittime pagare i danni delle case

Risarcimenti addio: già in vigore il decreto sulla polizza privata. Zone colpite a rischio beffa, ma è prevista una "fase transitoria"

Roma - Da quattro giorni è tutto pubblicato in Gazzetta ufficiale: le ristrutturazione dei fabbricati colpiti da calamità naturali non saranno più a carico dello Stato. Sarà il privato a dover pagare i danni, stipulando polizze assicurative che comprendano anche il risarcimento delle disgrazie, come prevede il nuovo decreto legge di riforma della Protezione Civile, in vigore dal 17 maggio. Lo Stato non ha più il dovere di aiutare i suoi cittadini se la natura si abbatte su un territorio.

Gli abitanti delle provincie di Modena, Reggio Emilia, Ferrara, e delle zone più colpite dal terremoto di ieri potrebbero essere gli ultimi cittadini danneggiati a non rischiare questa beffa. Il decreto prevede infatti «un regime transitorio anche a fini sperimentali» e la necessità di emanare un regolamento entro 90 giorni dalla pubblicazione del testo, con agevolazioni fiscali per chi si assicura contro le calamità. Ma il sisma che ha spaventato tutta l’Italia del Nord riapre la polemica, proprio perché è arrivato in coincidenza con la nuova norma che penalizza le vittime di eventi non calcolabili. E l’accenno alla sperimentazione per le polizze non salva invece le zone colpite da una possibile tassa sulle disgrazie da applicare alla benzina, prevista dallo stesso decreto. «Se lo Stato non è più in grado di aiutare chi perde la casa in un terremoto - attacca l’Italia dei Valori con Stefano Pedica - Monti farebbe bene a non parlare più di equità. Chiedere oggi a un povero cittadino di stipulare una polizza per le catastrofi naturali è a dir poco vergognoso».

La Coldiretti calcola che 400mila forme di grana sono andate distrutte dopo la grande scossa di sabato notte, e i danni, solo nell’agricoltura, supererebbero già i 50 milioni. E qui si apre una nuova questione: come pagare i danni in generale, non solo agli edifici dei privati. L’Emilia potrebbe rischiare, questo sì, un aumento della benzina.
È infatti questa la seconda novità (già utilizzata in passato) del decreto numero 59 del 15 maggio appena pubblicato, che già aveva scatenato polemiche nelle scorse settimane. La norma prevede che per le calamità si debba attingere al fondo di Protezione Civile, e che, se il denaro non dovesse bastare, si prelevino soldi dal fondo calamità impreviste. Proprio per ripianare le risorse prelevate, sia lo Stato che le Regioni hanno la facoltà di aumentare le accise sulla benzina per un massimo di 5 cent per litro.
L’ipotesi non è improbabile, se si calcola che nel 2012 lo Stato ha destinato al fondo di Protezione Civile poco più di 100mila euro (115.403.419) e che è stato necessario ricorrere al fondo calamità impreviste in almeno tre occasioni. Al dipartimento guidato da Franco Gabrielli sono stati assegnati complessivamente per l’anno in corso 1 miliardo e 670milioni di euro, ma la maggior parte di questi fondi sono destinati al «pagamento delle rate dei mutui» per le calamità passate.

Lo scorso anno le risorse della protezione Civile non sono bastate, e il fondo spese impreviste è stato ampiamente utilizzato. Anche per altre emergenze, soprattutto per l’immigrazione clandestina. Il fondo si è infatti prosciugato di 495 milioni di euro. Per l’alluvione in Liguria lo Stato ha prelevato 65 milioni. È immaginabile quindi che anche quest’anno i soldi della Protezione Civile non bastino, si metta mano al fondo speciale per le calamità, e si debba quindi necessariamente tassare la benzina, così come prevede il nuovo decreto del governo Monti. In un modo o nell’altro, saranno quindi i cittadini a dover sempre pagare per i danni provocati dalla natura.

Commenti

lozaccheo

Lun, 21/05/2012 - 08:57

Ma che bella notizia sapere che questo fondo è servito in parte per l'immigrazione clandestina! Complimenti ai ns governanti a loro solo bonus e benefit a noi poveri cittadini solo tasse e prelievi, diventiamo tutti clandestini!

egi

Lun, 21/05/2012 - 09:13

Li ci sono i sostenitori ieri di Mussolini ora delle sinistre, troveranno il modo di accontentarli tutti statene certi.

Hilbert_Space

Lun, 21/05/2012 - 09:21

Però i soldi per le spese militari ci sono: Caccia- F-35: l’Italia ha in piedi una commessa da 15 miliardi di euro per l’acquisto dalla Lockheed Martin (Usa) di 135 aerei dal costo unitario di 124 milioni di euro. Eurofighter: l’ultima tranche del programma costerà ai contribuenti (fessi) del Belpaese altri 5 miliardi di euro, dopo i 13 già sborsati. Aerei senza pilota (Uav): costo (per ora) di 1,3 miliardi di euro. Navi da guerra: acquistate 10 fregate “Fremm”, 5 miliardi di euro. Sommergibili: l’Italia ha comprato altri 2 sommergibili bellici per 1 miliardo di euro. Sistemi digitali per l’Esercito: progetto “Forza Nec”, progettazione 650 milioni di euro, stima di spesa 12 miliardi di euro. Programmato acquisto di 249 blindati “Freccia” spesa di 1,6 miliardi di euro. Nel 2015, due fregate antiaeree “Orizzonte” 1,4 miliardi di euro. Nel 2012 termineremo di pagare la portaerei “Cavour” e quattro sommergibili U-212 3,2 miliardi. E la lista non sarebbe ancora finita.

laura

Lun, 21/05/2012 - 09:19

Ho gia' scritto in un altro commento che, se continuiamo a spendere soldi ed utilizzare i moduli abitativi per i clandestini e i richiedenti asilo (il 70% dei quali non ne ha nemmeno diritto) non resta altro per le catastrofi e per gli Italiani da queste colpiti. Monti & C. spieghino perché' in Italia si dovrebbero pagare le tasse, visto che chi paga le tasse deve pagare anche tutti i servizi e più' tasse si pagano, più' cari sono i servizi (scadenti, perlatro). Si dica chiaro e tondo che le tasse servono per mantenere fancazzisti politici e non, parassiti di ogni nazionalità', finanziare stupide missioni all'estero, feste di paese, sindacati e varie. P.S. Qualcuno dica ai professori che tasse troppo alte favoriscono l'evasione, anziche' combatterla. Concetto elementare.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 21/05/2012 - 09:27

Le polizze assicurative non sono affatto uno scandalo e sono addirittura obbligatorie in molti stati europei. In Francia a esempio non é nemmeno possibile affittare un appartamento senza esibire la polizza assicurativa. Quello che invece é scandaloso é che non ci sia un controllo serio sulle tariffe assicurative applicate per evitare gli scandalosi aumenti ingiustificati registrati ogni anno con le polizze auto. Quello invece che sarebbe non solo giusto ma equo e da implementare in contemporanea é l'abolizione della imu sulle prime case, case di lusso escluse come da legge pre-esistente.

Mauri44

Lun, 21/05/2012 - 09:33

banche ,assicurazioni,cosa cambia IL POPOLO CI RIMETTE SEMPRE . SPENDIAMOLI I SOLDI PER I CLANDESTINI. PROFESSORI CHE C--------O DOBBIAMO FARE.

handy13

Lun, 21/05/2012 - 09:46

...se va in porto anche questa, contro il cittadino credo che non rimangono che i FORCONI,..se un fiume straripa, se un monte frana, che colpa ne ha il cittadino?..è lo stato che deve vigilare ed intervenire x tempo,..!!...e finiamola di aiutare e mantenere i CLANDESTINIIIII..!!!!...

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 21/05/2012 - 09:51

L importante ´aiutare i rom e gli estracamunitari, chiarissimo un italiano che perde la casa se la deve prendere solo con la maronna.

antonin9421

Lun, 21/05/2012 - 09:51

Ma che razza di domanda è questa? E chi diavolo dovrebbe pagare per i danni causati da un terremoto a strutture ed edifici mal concepiti e costruiti anche peggio? Pietà per le vittime, questo sì, ma la responsabilità dell'incuria, faciloneria, superficialità.. di chi edifica e di chi concede di costruire senza tener conto della probabilità, se non della certezza, di scosse telluriche o alluvioni o quant'altro, in un territorio devastato e seviziato dalla stupidità di uomini, privati o istituzioni che siano, deve essere interamente a carico chi, con questo comportamento, ha provocato tali danni. Basta col chiamare in causa lo Stato, sempre e comunque. Chi è lo Stato? Siamo noi. Tutti. E perché mai tutti dovrebbero pagare? Paghino i responsabili. Punto.

paoladigenova

Lun, 21/05/2012 - 09:51

Un solo commento: indecente.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 21/05/2012 - 09:52

Chiediamo scusa per il terremoto: è la Padania che si sta staccando.

itz10pf

Lun, 21/05/2012 - 10:05

I soldi vengono dati solo per i terremoti del Sud Italia. Ma come non lo sapevate ? RIVOLUZIONE !!!

swiller

Lun, 21/05/2012 - 10:01

Non preoccipatevi che politici partiti e faccendieri troveranno il sistema per rubare.

Hilbert_Space

Lun, 21/05/2012 - 10:04

#7 handy13 Monti e i suoi padrini ultraliberisti si infoiano come i cani di fronte ad una cagna in calore quando sentono parlare di privatizzazioni. Vedrà che con una delle prossime crisi artificiali approfitteranno per introdurre la privatizzazione della gestione del sistema idrico nazionale, "per aumentare l'efficienza", ci diranno. Che tradotto significa "per aumentare i nostri guadagni sulla vostra pelle, della quale, a noi, non importa assolutamente nulla".

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 21/05/2012 - 10:05

Ma allora cosa serve lo stato? Se non interviene a sostegno dei cittadini in queste occasioni? Dovrebbe ATTRAVERSO LE TASSE provvedere all'incolumità del popolo. non fa nulla per i PIZZI, Niente per le BOMBE, adesso NIENTE AIUTI. MA ALLORA CHE CI STATE A FARE?? Se non pago le tasse posso pagarmi l'assicurazione per proteggermi in caso di calamità. Mi rammarico leggere commenti dove scrivono che in altri stati si fa già, e gli rispondo "ma lo sei o lo fai?"

Leonardo Donelli

Lun, 21/05/2012 - 10:05

Cosa importa a sua santità Monti se c'è il terremoto, devastazione o problemi alla gente comune, a lui interessa stare sull'olimpo e farsi notare. I problemi sono per la gente comune, non per lui....... sta troppo in alto e non riesce a vederci, siamo troppo piccolini....

Ritratto di Sal1846

Sal1846

Lun, 21/05/2012 - 10:14

Se Dio non ha risparmiato neanche le sue case (chiese), evidentemente deve avere un rapporto conflittuale conil papa. Come fara ora a suggerire a Napolitano e a Monti di aumentare l'8x1000 se non si potrà più contare sull'effetto benefico delle benedizioni urbi et orbi se tanto le case crollano comunque ? Secondo me è un falso stregone ! Cacciarlo coi forconi, tanto non è più utile.

Leonardo Donelli

Lun, 21/05/2012 - 10:12

iiiiiiiiii,,, clandestino significa un voto certo per la sinistra............. e allora........rispediamo al mittente i clandestini e mettiamo sulla nave anche Baffino, Vendola, Bersani & C. Con tanti saluti da tutti gli italiani e vadano a vivere nel deserto all'ombra delle palme (se ci sono)

sergio_mig

Lun, 21/05/2012 - 10:13

Ora voglio vedere cosa dice il P.D. adesso che il Governo dichiara che in momenti di crisi non paga più i danni causati dal terremoto; come mai per il terremoto dell'Aquila si scagliavano contro Berlusconi nonostante avesse fatto ricostruire case per quasi tutti i residenti? Adesso Bersani, la Finocchiaro, Franceschini e tutta la banda del centrosinistra come mai tacciono? Inalberatevi contro il salvitalia Monti massa di pecoroni!

Giovi69

Lun, 21/05/2012 - 10:15

#11 Gianfranco Robert Porelli: poco intelligente ed anche poco originale, http://www.ilgiorno.it/brescia/cronaca/2012/05/20/715739-terremoto-padania-lega-rovato-stefano-venturi-brescia.shtml. Sono milanese.

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Lun, 21/05/2012 - 10:20

#9 in italia ci sono castelli , case costruite nel 300. certamente un terremoto di questa portata fa crollare tutto . ha insegnato il terremoto in friuli . lo stato cosa ha dato ? quasi nulla .#8 non solo i rom , la nostra ministra dell'interno ha appena varato una regola , vada a leggerla nel sito dell'interno , ai primi di marzo " si autorizza l'ingresso in italia dei musulmani senza permesso purchè abbiano compiono 16 anni , e famiglie , e il governo li manderà a scuola per imparare la ns lingua , verranno date le case , verranno curati gratis e ricoverati gratis . mantenuti se non lavorano . l'idiota non sa che danno ha fatto agli italiani tutti , e poi ci dicono che non daranno aiuti economici agli infelici italiani , si riempiono le mutande dalla paura e lasciano i marò in mano agli indiani . per carità non dobbiamo adirarci , casini invece di urlare regala il 50% della tua paghetta ai terremotati , dai l'esempio visto che sei di chiesa ..a parole

moggista percaso

Lun, 21/05/2012 - 10:24

io sono di qua' e il terremoto me lo sono cuccato tutto, con annessi e connessi, così come la gente di quà e le cose di quà che potete ammirare alla televisione... se questo è lo stato italiano, lasciatemi dire con tutta la voce che mi è rimasta: forza bierre!!!

gpl_srl@yahoo.it

Lun, 21/05/2012 - 10:40

se la signora Fontana dice il vero, il professore farebbe bene a tornare a Chicago perche il suo ritorno non mi pare fosse necessario: Per pagare i costi di questo terremoto, dato che saremo comunque noi a pagarli (con le accise sulla benzina e col lavoro di tuti coloro che in prima linea si mostreranno concordi per aiutare i terremotati,) sara oò caso che nessun membro di questo governo e di chi lo ha sostenuto , si presenti in zona perche nessuno crede piu alle lacrime dei coccodrilli

lv0017

Lun, 21/05/2012 - 10:55

In queste occasioni si parla sempre di tragica fatalità e di evento naturale, dinanzi al quale nulla si può. Niente di più falso! Da ingegnere posso garantire che la tecnologia moderna offre dei mezzi per mettere in sicurezza edifici antichi e moderni, prevenendo danni come quelli che abbiamo visto. Certamente, con terremoti come quelli giapponesi, gli edifici antichi sarebbero crollati ugualmente, ma i nostri terremoti non sono neanche lontanamente paragonabili a quelli giapponesi! In conclusione, qui da noi si sarebbe potuto fare molto: è solo una questione di volontà e di risorse. Sarei curioso di sapere che strada hanno preso queste ultime!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 21/05/2012 - 10:49

#20Giovi69 Effettivamente è una voce che circola, però quanti soldi pubblici spesi male per il terremoto dell'Irpinia? E quanti altri soldi spesi male, poco dopo, per il falso terremoto d'Abruzzo? E quanti soldi ben spesi, investiti e funzionanti, per merito del milanese Berlusconi per il terremoto dell'Aquila? Certo che dal confronto il napolitanista Monti uscirebbe con le ossa rotte. Allora per i ciarlatani napolitanisti falsificano le regole del gioco. Il napolitanismo, in quanto a modo di pensare, è sempre più assimilabile al Nordafrica.

tato_mi

Lun, 21/05/2012 - 10:54

Ah si e prima invece cosa succedeva? Le pagava chi????? @Beato lei che crede ancora a Babbo Natale..ha per caso visto anche i Puffi?

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 21/05/2012 - 10:56

V orrei un terremoto a Montecitorio, quando la sala e´ affollata , che perisse sansone con tutti i filistei. Avrei lacrime solo per il palazzo, che lascerei li come sepoltura , e a ricordo perenne per i prossimi governi , degli infami che ci governavano. Spero di vederlo pubbl.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Lun, 21/05/2012 - 11:00

Soldi per i clandesini SI per gli italiani NO. Casa per i clandestini Si per gli italiani NO. Italia che paese di ****@.

Rossana Rossi

Lun, 21/05/2012 - 10:59

Andremo a chiedere fondi ai sinistrati (bersani,vendola e compagnia cantante) che si scagliarono con critiche rabbiose contro Berlusconi ai tempi dell'Aquila sostenendo che non fece nulla......vediamo loro visto che l'Emilia è zona rossa.........

mauriziopiersigilli

Lun, 21/05/2012 - 11:16

chissa perche quando vedo errani mi viene sempre in mente pecoraro scanio e il funerale dei morti a nassiria

Maudonvi

Lun, 21/05/2012 - 11:13

Capisco la rabbia e la frustrazione di questi momenti pero' cerchiamo di essere razionali. Lo Stato siamo noi.....quindi direttamente o indirettamente lo Stato i soldi li deve recuperare da qualche parte. Il problema anzi il vero scandalo e' non tanto come lo Stato recuperi i soldi ma come e con quali tempistiche li spende. Questo e' il nostro vero problema purtroppo non confinato ai soli interventi per emergenze.

MEFEL68

Lun, 21/05/2012 - 11:26

Ammettiamo che l'idea che ognuno si paghi i danni subiti, possa essere giusta, non capisco perchè la sinistra ha fatto fuoco e fiamme per il terremoto dell'Aquila. In quell'occasione lo Stato ha provveduto a costruire più di 5000 alloggi e a dotarli di tutto (dalle lenzuola al televisore lcd) in tempo di record. Nonostante questo, polemiche a non finire. Gli appartamenti erano "anonimi", le pareti sottili, il centro della città non ripristinato per lo shopping. Ora che lo stato ha detto che non si farà carico di nulla tutti gli strilloni tacciono. Quando non c'è Berlusconi ogni pubblica latitanza è giustificata.

Hilbert_Space

Lun, 21/05/2012 - 11:32

#31 Maudonvi Esatto. Lo stato siamo noi, ma le assicurazioni private non siamo noi, è qualcuno che di "noi" se ne frega, è qualcuno a cui interessa solo fare profitto.

eovero

Lun, 21/05/2012 - 11:31

che lo stato blocchi i 2.300.000.000 euro che "regala" al sud non si sa per che cosa, (forse per fare campi da tennis, golf, ecc) e lo dia ai paesi terremotati in Emilia Romagna, e metterci il resto che serve per la gente ricostruire il tutto

MEFEL68

Lun, 21/05/2012 - 11:37

Se lo stato se ne vuole lavare le mani, equità (come dice sempre Monti) sarebbe che lo stato non speculi sulle disgrazie. Primo, che esenti dall'IMU chi, pur avendo casa ancora agibile, deve spendere soldi per ripararla e metterla in sicurezza. Secondo, che non faccia pagare l'IVA sulla manodopera e sui materiali. Terzo, a chi ha avuto la casa completamente distrutta, non faccia pagare tutti gli onerosi balzelli che conseguono a una compravendita. Arricchirsi sulle disgrazie dei cittadini sarebbe sciacallaggio di stato.

eri75

Lun, 21/05/2012 - 11:42

"nel 2012 lo Stato ha destinato al fondo di Protezione Civile poco più di 100mila euro" Cioè 1/600 di quanto viene elargito in vari modi alla chiesa cattolica (più di 6 mld di euro, fonte: www.icostidellachiesa.it) in un anno! NO COMMENT

lucioottavio

Lun, 21/05/2012 - 11:44

Di aiutare i cittadini che subiscono gravi danni a cose e persone non se ne parla nemmeno. Però quando mettono delle tasse capestro sulle case,sono prontissimi ad incassare. VERGOGNA!!!!!!!

eri75

Lun, 21/05/2012 - 11:44

mi sbagliavo... 100000 euro sono 1/60000 di quanto becca la chiesa, non 1/600... peggio ancora!

Angelo Mandara

Lun, 21/05/2012 - 11:43

2) TERREMOTI E FASTI POLITICI ? Quirinale stesso che, nonostante le "rinunce" periodicamente annunciate, rimane tra le massime e ricche "rappresentanze" nazionali (che mal si conciliano con le ristrettezze del popolo). Si continua a sentire che sullo Stato italiano grava la gestione di circa 650mila "auto blù", che non si riesce drasticamente a tagliare... invece di accompagnare le "signorie loro" a vedere calcio allo stadio. Gli Italiani non meritano di essere così rappresentati...da chi sfugge a voler presentarsi alle prossime elezioni con nuove regole. Vorrà dire qualcosa che questi politici non sono graditi alle "tristezze che succedono in Italia"? Proposta : i rimborsi elettorali di luglio, perchè non destinarli ai terremotati emiliani? Morale : politici al servizio dei cittadini...non il contrario. Saluti. Angelo Mandara

pincopallinoqua...

Lun, 21/05/2012 - 11:48

Chiedo scusa, qualcuno sà dirmi se sono vere le dicerie per cui sono ststi stanziati dallo stato italiano 120 milioni di euro x la ricostruzione in Afganistan?..... POVERI NOI ...

Angelo Mandara

Lun, 21/05/2012 - 11:47

TERREMOTI E FASTI POLITICI ? L'Italia medioevale e moderna che crolla? Essere un popolo senza risorse naturali...essere un popolo su un territorio a frequenza sismica, che quando colpisce fa seri danni...con la prospettiva di non vedersi riconoscere neppure quello ricevuto finora (vedi ultime dal Governo)? Mentre chi governava, negli anni, rosicando un pò la volta, era riuscito ad accrescere i fasti della casta. La bilancia squilibrata sempre più. Guai a confrontarci con Stati più democratici e ricchi, che nelle "forme rappresentative" siamo riusciti pure a sovrastare.Questi raffronti, sì, mettono a disagio..quando, poi, si aggiungano le "addizionali" recenti? (segue) Angelo Mandara

MEFEL68

Lun, 21/05/2012 - 11:58

100.000 € per la Protezione Civile e 180.000.000 (centottantamilioni) per i partiti. Non è un'assurdità? Ecco dove Monti potrebbe trovare i soldi che mancheranno per riparare i danni dovuti a calamità naturali. Incaz..rsi con il governo non è politica, ma dovere civico.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 21/05/2012 - 12:03

Come già scritto io sono favorevole alla assicurazione obbligatoria a condizione che venga abolita l'IMU sulla prima casa (case di lusso escluse). Perché vi chiederete? Ebbene oggi in un modo o nell'altro siamo sempre noi a pagare sia per i danni che per il beneficio dei lestofanti (Belice,Irpinia, Molise ecc. insegnano) e per le malefatte dei politici. Con l'assicurazione invece finirebbero gli sprechi e le ruberie e si togierebbe dalle mani dei politici un'arma formidabile. Il privato con i soldi dell'assicurazione si preoccuperebbe di utilizzare al meglio il rimborso e finirebbero sia gli sprechi che le truffe. In breve vi rendete conto che continuiamo a pagare per il terremoto del Belice???, vi rendete conto che esistono ancora le baracche del terremoto di Messina e che dopo un secolo sono ancora oggi oggetto di compra vendita?? Per una volta sono d'accordo con i tecnici senza se e senza ma!

roliboni258

Lun, 21/05/2012 - 12:14

bloccare i soldi che vogliono dare al sud,e costruire le case in Emilia Romagna

Andrea 68

Lun, 21/05/2012 - 12:19

se trattasi di un decreto deve essere poi ratificato dal parlamento.. quindi ABC SICURAMENTE lo modificheranno prendendo i soldi necessari a coprire queste spese dai rimborsi elettorali.. o no???

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Lun, 21/05/2012 - 12:29

che chi subisce danni da una calamità naturale debba pure avere la forza e il coraggio di rimboccarsi le maniche non ci piove. Io la vedo così. Anche perché ci sono sempre i soli che ne vogliono approfittare.......... Ma che il rinconapo non scuce nulla dalla sua reggia e dai suoi protetti della casta, aggravando pure le spese, vedi senatore a vita e tecnici robot dalla voce tutta così....... beh, questo si che fa inc....re

giovanni PERINCIOLO

Lun, 21/05/2012 - 12:36

Esempi di malapolitica e malagestione dei soldi pubblici : In Friuli furono erogati circa 9 miliardi di euro e il Friuli é rinato ed é diventato più bello e ordinato di prima del terremoto. In Irpinia furono erogati circa 66 miliardi di euro e ..... per conoscere i risultati basta farci una passeggiata. Qualcuno dirà che il territorio interessato dal terremoto del Friuli era poco più di un terzo di quello dell'Irpinia. Ebbene si ma vogliamo essere generosi e moltiplicare i fondi per quattro invece che per tre : fanno 36 miliardi non 66! Oltretutto con i risultati che sono evidenti a tutti coloro che vogliono recarsi in loco e prendere visione. Vale la pena continuare a foraggiare, salvo l'unica eccezione rappresentata dal Friuli, politici e truffatori professionisti che ingrassano a ogni calamità??? No, molto meglio investire i soldi dell'IMU in polizze assicurative!!!

druso

Lun, 21/05/2012 - 12:34

#39 Angelo Mandara - Lei scrive:" Gli italiani non si meritano di essere cosi' rappresentati..." Scusi tanto signore, ma i vostri rappresentanti sono stati forse votati dai francesi? Forse dai Tedeschi o dai Greci? Vede io, avendo capito che gli italiani sono i piu' stupidi e plagiabili elettori del globo, me ne sono andato 20 anni fa. Ora i cavoli di gia' usciti o che usciranno dalle urne sono solo e totalmente a vostro carico in quanto ogni popolo ha il governo che si merita. O no! Buon giorno a lei e famiglia.

onil

Lun, 21/05/2012 - 12:54

"per l’immigrazione clandestina. Il fondo si è infatti prosciugato di 495 milioni di euro." Ecco dove spendono i soldi del fondo Protezione Civile. Se ci aggiungiamo tutte le altre spese per i clandestini e tutte le spese per i detenuti non italiani penso che tale fondo sarebbe sufficiente alla bisogna. Certo è più facile aumentare le accise sui carburanti che mandare a casa loro tutti i clandestini e i detenuti, finché il popolo sopporta........

marcomasiero

Lun, 21/05/2012 - 12:57

assicurazione obbligatoria ??? non abbiamo già fatto tanti favori agli squali di assicurazioni e banche ??? chissà che questo sistema crolli al più presto ! non se ne può più !

corto lirazza

Lun, 21/05/2012 - 13:15

mi associo alla sua speranza

peropix

Lun, 21/05/2012 - 13:16

Cari terremotati. Salite tutti e 5000 su un bel treno di Montezemolo ed andate a dormire a casa di Monti a Roma. Ve lo consiglio altrimenti resterete a dormire sotto le stelle per anni.

gerrycat

Lun, 21/05/2012 - 13:17

Mortadella dove è finito con le sue tre pensioni!Perchè Non aiuta la sua regione o e capace a ridere ancora!

Valeriobio64

Lun, 21/05/2012 - 13:36

#47giovanni perinciolo: non sono friulano e chiedo: :è questione di razza?

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 21/05/2012 - 14:06

Quando, c,é stato il terremoto negli Abruzzi l,allora Premier Berlusconi ha stanzionato 12 Miliardi di Euro per la ricostruzione é tutti i sinistrosi si lamentavano della pochezza di questi stanziamenti, adesso che Monti non stanzia niente i Sinistrosi non parlano piu! Certo, che per capire i rossi ci vuole una pazienza da certosini, hanno fatto a Berlusconi la guerra per 4 anni solo perche lui amava L,italia e gli italiani, adesso che Monti li prende a calci nel sedere amano Monti!. L,emilia, é sempre stata una regione rossa che adesso ringrazino i kompagni che hanno fatto tutto per silurare Berlusconi, anzi che vadano da bersani perche lui da romagnolo puo andare dalle COOP che per 60 anni non hanno pagato tasse, é far aiutare L,emilia; lo stato non vuole aiutare piu i colpiti dalle calamitá! e chi li deve aiutare allora?!.Che, vadano da Cialente l,artigiano delle carriole, e che prendino le macerie sulle carriole e le portino da Bersani, quello che chiedeva le dimissioni di B!.

mariolino50

Lun, 21/05/2012 - 14:29

Io ho avuto vari mutui, perciò ho dovuto fare anche le assicurazioni, mi risulta che è ben specificato che non valgono per catastrofi naturali, sommosse, guerre ed eventi dovuti alle trasmutazioni dell'atomo, scritto proprio così, con il rischio sismico ed idrogeologico che abbiamo quanto costerebbero polizze del genere se venissero fuori, per ora non esistono, con tutte le tasse che paghiamo anche quella ci vogliono mettere, ladri maledetti che il diavolo se li porti via.

tucidite1

Lun, 21/05/2012 - 14:33

E così si farà un'altro favore all'alta finanza (assicurazioni) che ne approfitterà di sicuro come lo sta facendo con RCA.

Massimo Bocci

Lun, 21/05/2012 - 14:41

Cosa c'è da lamentasi qui (nel REGIME DEI LADRI, COMUNISTI CATTO SPA) c'è trippa solo per i gatti del regime!! Cioè le cose SERIE (240 milioni per la paghetta del comunista del colle, i benefit per all'assediato della camera,i contributi per comunisti e margherite,e quisquilie del genere),....... gli altri (i Bue) paghino, se a uno gli crolla la casa per il terremoto prima paghi l'IMU (e occhio dato che si paga sulla superficie) se qualche mattone va sulla strada prendere il metro e aggiornare la misura!!! Il regime non tollera ILLEGALITÀ' almeno che non siano plus valenze comuniste!!!

MARCO45

Lun, 21/05/2012 - 14:56

Le assicurazioni non coprono il danno subito da aventi sismici perciò propongo a chi ha subito un danno e non può tornare a casa di andare a dormire o vivere a casa di Monti e della Fornero che possiedono un sacco di immobili.

Ritratto di romy

romy

Lun, 21/05/2012 - 15:09

E come si puo' chiaramente vedere le comiche non finiscono mai,ma come farà pantalone a tirare avanti di questo passo?mi chiedo?vi chiedo?sempre più tasse sul groppone,l'inflazione reale molto più alta di quella ufficiale,la benzina sempre più cara,tasse sempre più alte,che siamo al guinness dei primati,stipendi e pensioni che non crescono in avanti ma vanno a ritroso,come i gamberi, di balzelli in balzelli,assicurazioni RCA obbligatorie che al Sud ti strozzano idem bolli auto,mantenere un auto di media cilindrata è come mantenere una seconda famiglia,adesso ci aggiungiamo quella obbligatoria,sui fabbricati,poi quella sulla salute sempre obbligatoria e buonanotte al secchio.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 21/05/2012 - 15:22

59marco45-Come proposta e buonissima , se ci sono riusciti a Milano, ad occupare case una volta con un certo diritto, possiamo farcela anche noi.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 21/05/2012 - 15:23

Le assicurazioni sono come i politici, una grande fregaturase uno legge tutti i cavilli rinuncia a tutto cio, ma a volte come per le auto siamo costretti a farle.In pratica banche e assicurazioni come i politici, ladri con licenza di rapinarti e lasciarti in mutande.

Ritratto di muff@

muff@

Lun, 21/05/2012 - 15:26

#54 Valeriobio64 : "Non sono friulano e chiedo: è questione di razza?" Non sono friulano e le rispondo: e di cos'altro mai dovrebbe essere questione?

Ritratto di romy

romy

Lun, 21/05/2012 - 15:26

Si taglino gli sprechi di ogni tipo,si smetta con gli aiuti economici alla politica,si dimezzano gli stipendi e vitalizi vari ed altre godurie che hanno tutte le caste,si abbattano del tutto i loro privilegi.Eliminare gli enti inutili ed quelli che svolgono doppioni di funzioni,si eliminano scuole, comuni,tribunali e quant'altro,ecc.ecc. in zone abitate da 4 gatti,via le Province ed anche le Regioni se è possibile o ridimensionarle di molto,e comunque la Sanità deve passare allo Stato centrale,basta con i soldi ai giornali,ridimensionare quelli ai patronati,ovvero ai sindacati.e la lista è infinita,ma principalmente lascino in pace i contribuenti perbene che hanno sempre fatto il loro dovere di pagare tutte le tasse,si scovino gli evasori fiscali,gli elusori fiscali ed i lavori al nero,i falsi invalidi,mentre non si concedono le invalidità a chi ne ha veramente bisogno, come ai malati di CFS/ME in Italia,ecc.ecc.ecc.adesso un vergognatevi c'è tutto.

GilbertoVR

Lun, 21/05/2012 - 15:36

Personalmente sono favorevole all'ipotesi che il proprietari di un immobile si paghi una assicurazione che copra i danni per calamità naturali. I popolo dei liberisti e liberali , lettori di questo giornale, non possono non essere favorevoli anche loro . Però mi piacerebbe che la polizza fosse inserita , compresa in parte, o inglobata nell'IMU in regime di convenzione.

albi61

Lun, 21/05/2012 - 15:41

#56 mariolino50; caro mariolino, da otto anni ho stipulato polizza per incendio, scoppio, danni da condizioni atmosferiche avverse quali grandine, trombe d'aria ecc. compreso una appendice dedicata al terremoto. Si tratta di un edificio in cui abitano tre famiglie; costo per singola famiglia circa 255 € anno. Come vedi si può fare senza grossi problemi. Dimenticavo, la zona in cui abito è classificata categoria tre come quella di Ferrara e dintorni e già nel Novembre 2004 colpita da terremoto 5.1Richter. Che mi secca molto però è pagare IMU, tassa ingiusta. Io che mi assicuro anche contro il terremoto dò allo Stato una garanzia di risparmio nel caso di terremoto distruttivo, mi sembrerebbe giusto darmi l'opzione polizza versus IMU, una o l'altra. Invece lo Stato ladrone popolato di parassiti che ci faranno morire vuole sia l'una che l'altra senza mai dare nulla in cambio. Sinceramente, in caso di terremoto distruttivo incasserei la polizza e mi trasferirei in altro Stato. Cordialità

Ritratto di unLuca

unLuca

Lun, 21/05/2012 - 15:44

Ma no !!!!!!! Troveranno senza dubbio alcune aliquote da elevare !!!!!!!!!

clamor

Lun, 21/05/2012 - 16:19

Stiamo tornando al medio evo, con i signorotti che pretendevano percentuali gravose ai servi della gleba. All’inizio dovevano assicurare protezione a questi, poi chiedevano solo tasse senza dare nulla per mantenere la vita oziosa del feudatario. Dopo tanti rialzi del carburante, ora che i prezzi cominciavano a calare con la dovuta calma, otre il danno anche la beffa dei 5 cent. in più, prelevato ai terremotati per darlo ai terremotati. Anche in questo caso lo stato PRETENDE, estorce e non da nulla in cambio. La solidarietà la si può ricevere solo se ci si affida al buon cuore delle istituzioni e dei cittadini delle altre regioni, mai dallo stato. L’assicurazione poi, con tutto quello che ne comporta, non essendo una tassa ci si dovrebbe pagare anche il 21 % di IVA insieme all‘ obolo per il SSN: ridicolo. A questo punto non c’è da meravigliarsi se fosse proposto lo “jus primae noctis”di medioevale memoria.

vince50_19

Lun, 21/05/2012 - 16:27

Credo che metteranno qualche altro balzello seminascosto e qualche altro palese: incremento del prezzo dei carburanti, tanto per cambiare. Novità d'incredibile intelligenza politico economica. Non che non sia corretto aiutare chi ha bisogno: ci mancherebbe altro! Ma la lotta all'evasione e all'elusione, "caro" Monti compassato in loden, quando la farai sul serio? Alle calende greche forse? Oramai anche a te è venuto l'asma politico. Sei sulla via del "pronto soccorso" come tutti i tuoi predecessori..

Ritratto di venividi

venividi

Lun, 21/05/2012 - 16:33

Sono d'accordo che il proprietari di un immobile si paghi una assicurazione che copra i danni per calamità naturali. Temo però che in caso di assicurazione obbligatoria come quella per le auto, i premi aumentino così, per incanto.

Ritratto di muff@

muff@

Lun, 21/05/2012 - 16:37

#65 GilbertoVR : Non riesco a immaginare come il suo sistema possa adattarsi a tutti quegli innumerevoli meridionali costruttori di case abusive, magari in terreni demaniali o parchi naturali, che trovandosi nella sfortunata situazione di risiedere in un edificio ufficialmente inesistente, non potendo pagare l'IMU non potrebbero neppure pagare l'assicurazione sulla casa. Almeno per loro, in caso di terremoto o altra calamità naturale, non sarebbe meglio che tutto restasse com'è, e che a ricostruirgliele a proprie spese fossero i ricchi settentrionali?

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Lun, 21/05/2012 - 16:40

Leggendo i vari commenti mi viene da pensare che almeno non hanno ripristinato il diritto alla prima notte di nozze.

giovanni mensi

Lun, 21/05/2012 - 16:41

Il governo NON ELETTO ha stanziato 160 milioni di euro per la ricostruzione dell'AFGANISTAN. Per i terremotati non ci sono soldi! I commenti li lascio a Voi. Fino a quando DOBBIAMO SUBIRE????????????

nevenko

Lun, 21/05/2012 - 16:44

A mio parere anche questo governo,su sollecitazione del Capo dello Stato,consegnerà in pochi mesi un certo numero di abitazioni nuove arredate.

giovanni mensi

Lun, 21/05/2012 - 16:47

Il governo non eletto ha stanziato 160 milioni per la ricostruzione dell'AFGANISTAN, ed ora non ha soldi per i nostri terremotati? Fino a quando dobbiamo subire?

blues188

Lun, 21/05/2012 - 17:03

In pochi mesi questo ridicolo Governo ha stanziato la cifrata di 8 MILIARDi per i soliti: il Sud. Sud che è sempre esente da ogni pagamento, da ogni manovra, da ogni controllo fiscale. Sud che riceve il decuplo di quanto versa poiché l'evasione da quelle parti è paurosa, il 92%. Visto che ora servono quei soldi per motivi ben più nobil che non dover mantenere i parassiti?

Ritratto di muff@

muff@

Lun, 21/05/2012 - 17:10

#74 nevenko : C'è da rimanerne sconvolti. Sono già passate ben più di ventiquattr'ore, e ancora nessuno, dico nessuno dei terremotati ha minacciato sfracelli a Monti perché il sisma poteva essere previsto, ha contestato la Protezione Civile perché nelle tende stanno peggio che a casa loro e perché la pastasciutta delle cucine da campo è shcotta, ha scritto YES WE CAMP in qualche luogo panoramico intorno a Camp David in occasione del G8, e nemmeno ha fatto una sfilata con le carriole giocattolo per lamentarsi che il governo (e tutto il mondo) sta facendo troppo poco per loro. Lei se lo sa spiegare?

giovanni PERINCIOLO

Lun, 21/05/2012 - 17:23

x #54 Valeriobio64. Neanche io sono friulano e non é questione di razza, é solo questione di senso civico ed educazione. I friulani sono da sempre educati a lavorare, la filosofia "del chiagni e fotti" abita altri lidi.

Il giusto

Lun, 21/05/2012 - 18:40

Agli amici del fallito...il problema dov'è?In caso di bisogno ci trasferiremo in centro all'Aquila dove ormai è sicuramente finita la ristrutturazione del grande silvio!O no?1 invio 18.40

stefano.colussi

Lun, 21/05/2012 - 18:46

I cittadini hanno sempre pagato, cara dr.ssa Fontana..il problema non è lì. In Friuli sono arrivati treni e autotreni di soldi da Roma per ricostruire il Friuli e... il Friuli è stato ricostruito. Attenzione!!! 1000 morti quella volta non stupidate. Correva l'Anno del Signore 1976 e governava la Prima Repubblica (DC, PSI, PCI) e non la Seconda e neppure la Terza...E adesso staremo a vedere i Grillini/Grilloni etc etc etc. Stefano Colussi, Cervignano del Friuli, Udine.

brunog

Lun, 21/05/2012 - 20:24

Il Friuli e' stato ricostruto dal terremoto del 1976, mentre il Belice riceve ancora finaziamenti per la ricostruzione del terremoto del 1968. C'e' da scommettere che i finanziamenti arriveranno per altri 40 anni. Il sud e' una risorsa per l'Italia perche' da una giustificazione a tutte le tasse che si pagano.

Roberto Casnati

Mar, 22/05/2012 - 00:11

Con i "tagli" non cambia nulla rispetto al passato: in Friuli le case sono state tutte ricostruite senza attendere i rimborsi dello stato che, infatti non sono mai arrivati, in Irpinia invece dove tutti hanno aspettato e stanno ancora aspettando i rimborsi dello stato finiti nelle capaci tasche di De Mita, si vive ancora nelle baracche così come nel Belice, mi dite dove sta la differenza? Noi,tutti noi,stiamo ancora pagando le "una tantum" sia per il Belice che per l'Irpinia ma di ricostruzione non s'è visto nulla. Lo stato italiano, comunque lo si rigiri era, è e rimarrà uno stato LADRO.

papimax2307

Mar, 22/05/2012 - 02:02

Vivo in un paese dove il walfaire funziona i disabili ed i pensionati al minimo hanno diritto alla casa popolare gratuita pur percependo una pensione che permette di vivere dignitosamente, pero' i cittadini tutti (compreso chi abita in casa popolare) sono assicurati per danni all'immobile ed al contenuto in caso di calamita, chi nn e' assicurato nn riceve soldi dal governo per la ricostruzione; molti amici citano il Friuli, io posso citare il biellese, il veneto, la lombardia piu' volte colpite da alluvioni e sempre ricostruiti grazie ai loro cittadini che nn hanno atteso la pappa pronta servita dal governo, all'Aquila il governo del nano ha fatto costruire case nuove (nn conteiner) anti sismiche per dare un tetto ai cittadini, i finanziamenti per la ricostruzione del centrostorico sono stati stanziati ma pochi sindaci hanno richiesto i finanziamenti ed iniziato a ricostruire, tutti gli altri mandano in giro i cariolanti aspettano che da Roma mandino le ditte o si muovono loro.