Immigrati, rifiuti e ospedali: la Lega "detta legge" al Nord

Vertice tra il segretario Salvini, i presidenti di Regione e gli amministratori padani. Dal bonus bebè alle tasse, ecco le politiche comuni per Lombardia, Piemonte e Veneto

Il segretario federale Matteo Salvini alla riunione del '"Fronte del Nord"

Cita i «liberi e forti» di don Sturzo, Matteo Salvini. Ma le proposte della sua Lega non sembrano pensate per cercare la sintonia con il mondo cattolico. Così, se a Roma si parla di riforma della cittadinanza e della legge sull'immigrazione, il Carroccio fa proposte in netta controtendenza. Quindici anni di residenza in Regione prima di poter accedere a tutti i contributi economici messi a disposizione per i cittadini. È uno degli impegni comuni assunti ieri dai presidenti leghisti di Lombardia, Veneto e Piemonte, Roberto Maroni, Luca Zaia e Roberto Cota, dopo una riunione degli amministratori della Lega con il segretario, Matteo Salvini. Un «coordinamento del Nord» che tornerà a riunirsi periodicamente. L'incontro si è svolto in un albergo di Milano.
«Pensiamo a 15 anni di residenza in Regione obbligatoria per accedere a case popolari, fondi per studenti, aiuti alle famiglie per pagare gli affitti, bonus bebè per i nuovi nati» spiega il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini. Un modo indiretto per escludere gli immigrati? «Vogliamo dare la priorità a coloro che risiedono in Regione da più tempo e pagano le tasse da più tempo. Per l'erogazione di alcuni contributi, si arriva al 60 per cento di assegnazione agli immigrati. Noi vogliamo aiutare prima gli italiani in difficoltà». Salvini proclama anche una specie di stop all'accoglienza: «I governatori non accoglieranno più profughi di qualsiasi tipo, perché abbiamo già dato».
Presidenti, assessori e consiglieri regionali della Lega si sono confrontati per circa quattro ore, concludendo con una serie di politiche comuni. Oltre ai criteri di residenzialità (da elevare fino a quindici) e il no all'accoglienza dei rifugiati, le proposte sono: «Eliminare il bollo per i motorini» nelle 3 Regioni, «non accogliere rifiuti di altre Regioni», tenere aperti gli ospedali tutta la notte, come accade in Veneto. E ancora: estendere dalla Lombardia il contributo per i genitori separati con minori a carico, potenziare l'agricoltura a chilometro zero, ridurre i ticket sui farmaci in Lombardia. «Vogliamo fare il contrario di Roma sia sul piano fiscale che delle politiche sociali - sintetizza Salvini - E intendiamo organizzare un megasondaggio per l'indipendenza».
Un regionalismo spinto. Per ottenere la cittadinanza, servono dieci anni di residenza nel territorio italiano. Una proposta come quella della Lega, al di là della difficoltà ad essere approvata nei vari consigli regionali, inevitabilmente rischia di determinare contenziosi. È quel che è già accaduto in Lombardia, dove esiste un tetto minimo di cinque anni di residenza in Regione per accedere ai contributi per separati e alle case popolari. «I ricorsi di cittadini, sindacati, associazioni di categorie sono stati numerosi, ma per noi resta il significato politico della proposta» spiega Matteo Salvini.
Continua anche lo scontro con il ministro dell'Integrazione, Cecile Kyenge. Il consigliere comunale della Lega di Pordenone, Riccardo Piccinato, che è anche segretario cittadino del partito, è stato allontanato dall'aula dopo aver tentato di raggiungere la ministra prima del suo intervento. Gli uomini della scorta e agenti della Digos lo hanno bloccato e portato fuori. Al suo arrivo in prefettura, la Kyenge è stata poi accolta da fischi e insulti. Salvini commenta: «Noi continuiamo a invitarla a un dibattito sui contenuti, sull'immigrazione, ma lei rifiuta il confronto. Scappa».

Commenti

angelomaria

Dom, 26/01/2014 - 10:24

seguiamo l'esempio basta con stto' scempio

scipione

Dom, 26/01/2014 - 10:24

Bravo Salvini.Sono certo che La Lega aumentera' di molto i voti.Pero' lascia stare la cavolata dell'indipendenza,e' un'idea che non ha nessun fondamennto e sicuramente fara' perdere voti: l'Italia e' una e indivisibile.

futuro libero

Dom, 26/01/2014 - 10:28

Caro Salvini,non sono della Lega ma trovo le proposte ottime.Purtroppo da soli non riuscirete a completare queste proposte e allora occorre allearsi con chi può dare la sicurezza di poter portare a termine questi bellissimi proponimenti.L'orgoglio non aiuta ma insieme si possono fare moltissime cose per il paese.

Ritratto di Vendetta

Vendetta

Dom, 26/01/2014 - 10:37

La lega deve rimanere al 3% sentire Salvini in tv mi crea un enorme fastidio. Sono fomentatori della parte piu bieca del paese, un movimento che smuove la pancia degli italiani per racimolare un po di potere.

buri

Dom, 26/01/2014 - 10:48

non sono legista, ma con buona pace delle anime pie, non trovo niente di scandaloso nelle proposte di Salvini, se mai è esagerato il periodo di 15 anni di residenza per accedere a certi benefici, ma un periodo ci vuole, non si può favorire uno arrivato ieri a detrimento di uno che vive nella regione da sempre o comunque da tempo

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 26/01/2014 - 11:11

Questi sono tanti temi "trasversali",che con la "Democrazia delle Affinità",verrebbero AUTOMATICAMENTE approvati a maggioranza,senza se,senza ma,senza ammucchiate PARTITICHE,ma solo come espressione della volontà popolare SU QUESTI TEMI.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 26/01/2014 - 11:12

Penso che la Lega sia l'unico partito in controtendenza rispetto alle tesi suicidarie del governo centrale. E solo per questo dovrebbe essere votata. Malgrado i decenni di cazzate perpetrate da quell'ubriaco di Bossi e del suo"cerchio magico". Tenete dritta la rotta e non scendete a compromessi con il PD come sta facendo qualcun altro...

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Dom, 26/01/2014 - 11:33

...Sabrina! Finalmente un uomo che parla italiano ed io ne condivido la lingua.

enzo1944

Dom, 26/01/2014 - 11:38

Bravo Salvini per il coraggio con cui sostieni molte cose buone,condivisibili,che tutti gli Italiani dovrebbero sottoscrivere!....Forse 15 anni sono troppi,ma 10 sono giusti per l'integrazione e la accettazione delle regole di convivenza per gli immigrati!....e bene anche per l'assegnazione delle abitazioni!.....io che pago le tasse da 40 anni,sto ancora aspettando l'assegnazione di un appartamento,...mentre mi sono passati davanti,grazie ad un cardinale che per fortuna è stato messo a riposo,120 famiglie rom!......anche la Chiesa dice che il Pastore di anime,prima deve pensare alle pecore a lui affidate,......poi pensi pure a tutte le pecore bisognose del mondo!...Buon lavoro e auguri!!

Ritratto di Blent

Blent

Dom, 26/01/2014 - 11:56

ottimo Salvini , i principi della lega sono sempre sani , ora la dirigenza è cambiata e vale la pena di darle fiducia di nuovo.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Dom, 26/01/2014 - 11:56

Cari leghisti. Da soli non andate nessuna parte.

marcoghin

Dom, 26/01/2014 - 11:58

Adesso agire!! Presto!! Oppure finiamola con questi 150 anni di intrallazzi, intrighi, imbrogli. La storia dimostra che qualsiasi buona idea per il Nord a Roma muore insabbiata.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Dom, 26/01/2014 - 12:31

Quindici anni,come hanno condivisibilmente scritto altri utenti prima,sono un esagerazione che taglia fuori una moltitudine di residenti italiani prima che stranieri.Si aumenterebbe di molto il divario tra chi sopravvive e.chi fa la fame con ripercussioni nefaste.Magari una progressivita' negli aiuti permetterebbe di non creare maggior poverta'.Il sondaggio sull'indipendenza dimostra se ancora ce ne fosse bisogno che questi pagliacci verdi non hanno ancora capito che l'Italia con tuttele sue diversita' resta UNA e INDIVISIBILE.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Dom, 26/01/2014 - 13:36

State attenti allo "jus soli". La concessione, cioè, della cittadinanza a chi nasce sul nostro territorio. E' una bufala, propaganda, fuffa. In Italia si è cittadini se figli di cittadini (lo dice la legge). Dunque che bisogno c'è di conferire la cittadinanza a chi vi nasce? Il figlio, di chiunque sia ma cittadino, è cittadino egli stesso. Se è figlio di non cittadini è solo perché non sono residenti da dieci anni. Basta solo attendere e la cittadinanza arriverà. Perché anticiparla? Perché conferire una cittadinanza diversa da quella dei genitori?

pgbassan

Dom, 26/01/2014 - 13:55

Grandissimo Matteo Salvini. Un combattente, idee chiare e niente tentennamenti. Bene approvare Salvini e progetto Lega, ma non è sufficiente. Votatela!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 26/01/2014 - 14:02

Che piaccia o no, la Lega è l'unico partito che nel bene o nel male dice quello che pensa. Tutti gli altri sono maestri di ipocrisia, di machiavellismo, di opportunismo e bieco calcolo. Sarebbe ora che i cittadini andassero a votare secondo il loro vero modo di sentire, e non come capre condotte da pastori scellerati.

pgbassan

Dom, 26/01/2014 - 14:28

Grandissimo Matteo Salvini. Un combattente, idee chiare e niente tentennamenti. Bene approvare Salvini e progetto Lega, ma non è sufficiente. Votate Lega Nord.

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Dom, 26/01/2014 - 14:58

Bravo Salvini!!!

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Dom, 26/01/2014 - 15:00

Caro Salvini, le idee sono ottime ma ricordati che il primo passo da fare per fondare la Lega 2.0 è quello di liberarsi definitivamente di tutti quegli esponenti che l'ex gran capo ha voluto alla guida del partito dalle sezioni in su, scelti a sua immagine e somiglianza, cioè grezzi ed ignoranti. Non sarà un caso se la maggioranza degli iscritti in possesso di una laurea o di un cervello si sono allontanati (o sono stati allontanati) dal partito. I risultati, purtroppo, sono sotto gli occhi di tutti ed i nostri obiettivi sono ormai molto più lontani rispetto a pochi anni fa. Grazie a queste scelte (centraliste malgrado le critiche al centralismo dei partiti romani) siamo ormai considerati un partito di fruttivendoli, con tutto rispetto per il fruttivendoli. O si cambia subito o siamo destinati alla completa estinzione. E purtroppo manca poco.

Ritratto di alejob

alejob

Dom, 26/01/2014 - 15:56

Ho letto moltim post, sui quali c'è verità e qualcosa di mancata ricezione da parte di qualcuno. Ho lavorato all'estero e verso gli anni settanta entravano in quel paese a flutti gli stranieri. Un signore chiamato HOEN, si alzo in piedi e disse se continua questo andazzo noi siamo SPAZZATI VIA. Ha formato un partito e alle elezioni non solo ha vinto ma stravinto, perchè i cittadini di quel paese hanno recepiti quello che lui diceva. Cosi hanno iniziato a fare piazza pulita di tutti quelli che non avevano un lavoro e non si potevano mantenere. Oggi quel paese é rispettato e il PRIMO AL MONDO. Se non adoperava questi mezzi, era semplicemente INVASO e SPAZZATO VIA. Si chiama SVIZZERA.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 26/01/2014 - 16:28

"CARA" AGRIPPINA,sono uno di quelli da Lei definiti "PAGLIACCI VERDI" IGNORANTE,BUZZURRO,RAZZISTA,PUZZONE ecc, che cercherà di spiegarle,(visto che Lei NON lo ha ancora capito)cosa vuol dire la parola INDIPENDENZA. Indipendenza vuol dire NON DOVER DIPENDERE!!! Ovvero poter decidere certe cose,certe azioni,certi provvedimenti,come ad esempio quello delle graduatorie per l'assegnazione delle case popolari ecc, senza dover DIPENDERE!!! Tutto ciò NON significa dividere L'Italia!!!!! L'Italia è già divisa, ma non tra Nord e Sud, ma tra regioni a STATUTO SPECIALE, come il Trentino AA, o la Sicilia, solo per citare i due estremi, che LEGIFERANO IN PROPRIO su alcuni temi e altre regioni che NON lo possono fare. Quello che Lei chiama DIVISIONE per noi si chiama FEDERALISMO, tutte le regioni devono ugualmente potere regolamentare alcune loro funzioni e leggi senza dover dipendere da Roma. Al governo centrale devono rimanere solo i compiti essenziali,quali moneta,difesa,relazioni con l'estero e poche altre funzioni,ovviamente con meno SOLDI da spendere e spandere,soldi che rimarrebbero disponibili nelle regioni,NON per fare quello che la RIFORMA DEL TITOLO V fatta da un governo Dalema morente con 3 soli voti di scarto al Senato ha provocato, ma per poter eseguire bonifiche ambientali atte a sistemare i monti ed i fiumi e tutto il resto che si sta sgretolando. Le regioni dovrebbero poter avere un'autonomia impositiva fiscale per aumentare o diminuire il carico fiscale,sul lavoro e sui propri cittadini e potrei continuare per ore!!! Noi avevamo già fatto con quella legge che lei ha definito IRRICEVIBILE la DEVOLUTION, quello che ora il REEENZIII vuole fare, il SENATO FEDERALE, ricorda? Quindi concludendo questi PAGLACCI VERDI sanno bene cosa vogliono!! Vogliono un SANO FEDERALISMO, senza DIVIDERE L'ITALA!!!! Saludos

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 26/01/2014 - 16:32

ALEJOB FORTISSIMO!!!!! Saludos dal Leghista Monzese

Ritratto di sitten

sitten

Dom, 26/01/2014 - 17:13

La Lega, con le sue proposte ricalca le stesse proposte di 30 addietro del Msi.

Ritratto di sitten

sitten

Dom, 26/01/2014 - 17:17

Dimenticavo, mettete a parte l'indipendenza delle regione, al contrario saranno rovinate tutte le buone proposte della Lega.

Miraldo

Dom, 26/01/2014 - 17:22

Grande LEGA unico movimento che ci può tutelare, altro che Renzi e Berlusconi che sparano solo cavolate.

pgbassan

Dom, 26/01/2014 - 17:41

hernando45: perfetto e troppo bello. Ma certe regioni proprio non vogliono decidere in proprio: anzì sì, decidere in proprio dei denari ricevuti a sbafo da altri. Gli ignorantoni sono quelli del Nord che non la capiscono e continuano a mantenere questo stato discriminatore assistenzialista (tra le altre discrimina i lavoratori pubblici dai privati, con grande sperequazione a favore dei primi, tanto pagano i pantaloni privati). Non parliamo della sinistra in blocco. E' da ammettere che quella anche con soli tre voti riesce a condizionare pesantemente uno stato (fallimentare). Saludos.

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Dom, 26/01/2014 - 17:50

per Agrippina 12,31 Volevo solo sapere se fai parte dei PAGLIACCI ROSSI e fino qui pan per focaccia. Vorrei poi sapere quanti anni sei disposta a concedere visto che dici che quindici sono troppi.

Raoul Pontalti

Dom, 26/01/2014 - 17:51

Furono stangate a suo tempo dal Governo e dalla Corte costituzionale le Province autonome di Trento e di Bolzano per analoghe norme che contemplavano 5 o più anni di residenza. La provincia autonoma di Bolzano si vide più volte o condannata dalla magistratura ordinaria o annullare delle deliberazioni da parte della Corte dei Conti per discriminazione (in particolare nei confronti di titolari di permesso di soggiorni di lungo periodo, equiparati ai cittadini italiani e comunitari) e questi barbari sognanti ti sparano la cazzata dei 15 anni di residenza? Salvini è già stato beccato in castagna dall'eurodeputato belga Marc Tarabella quale assenteista all'europarlamento (e in aula lo irrise pubblicamente in italiano...) e gli assenteisti ignorano la normativa comunitaria in materia: faranno prendere multe europee all'Italia se non interverranno prima la magistratura italiana e la Corte costituzionale quando per davvero avranno tradotto in legge regionale le sparate propagandistiche ad uso dei bananas. Ma perché non fanno invece rispettare quella norma della Bossi-Fini che obbliga il padrone del negretto e dell'islamico a fornirgli l'alloggio nell'ambito del contratto di soggiorno (ossia quel contratto che conferisce al negriero di scegliersi lo schiavo che vuole, nominativamente, anche islamico (uno che si chiama Mohammed non è certo testimone di Geova), di fargli avere il visto e portarselo nella sua azienda per sfruttarlo come una bestia con l'onere però di trovargli un giaciglio)? Si facciano rispettare l'art. 5-bis del Testo Unico 286/1998 e l'art. 8 bis del DPR 334/2004 voluti dagli olgettin-leghisti e che impongono al negriero di fornire almeno la stalla alla sua bestia extracomunitaria

Ritratto di MAURI

MAURI

Dom, 26/01/2014 - 18:06

Mi auguro che Salvini con l’aiuto dei vari Presidenti di Regione menzionati, cioè Maroni, Cota e Zaia, riescano a dare nuovo risalto alle politiche del movimento. Quindi passi lunghi e ben distesi da eventuali nuovi abbracci politici, sia destri che sinistri dir si voglia, risultati ultimamente devastanti al movimento. Quindi, ocio! Alla gentile Agrippina rivolgo il seguente appello: Si renda nuovamente utile all’Italia tutta e ci regali un nuovo, migliore e soprattutto più preciso Nerone, grazie.

antidoto

Dom, 26/01/2014 - 18:20

1) "Vogliamo fare il contrario di Roma..." - Perfetto, non serve di più, anche se con tutte le katzate romane non rimane altra scelta che fare esattamente il contrario e già siamo in carreggiata! 2) "Intendiamo organizzare un megasondaggio per l'indipendenza" - Siiiiiiii, Non aspetto altro!!!! Fate presto prima la nave affondi del tutto!!!!!!!!!!!!!! W IL NORD LIBERO!!!!!!!!

piedilucy

Dom, 26/01/2014 - 19:26

PER VENDETTA la pancia degli italiani non si smuove per salvini si muove per la congolese, per gli aiuti dati solo agli extracomunitari e ai rom e per la giustizia che funziona con razzismo all'incontrario vedere il picconotore fuori è il chiaro esempio ...sei straniero? allora vieni in italia ti manteniamo

machete883

Dom, 26/01/2014 - 19:33

bravo salvini !! e ricorda agli italioti sinistri che..i comunisti sono come Cristoforo Colombo..partono ma non sanno dove vanno.. se arrivano non sanno dove sono..MA IL TUTTO SEMPRE CON I SOLDI E SULLA PELLE DEGLI ALTRI..

machete883

Dom, 26/01/2014 - 19:34

lo sapete che da un sondaggio tedesco....non italico intendiamoci..la nazione piu ricca d'Europa è la Padania ?? peccato ci siano sempre i meridios pero'..

claudio faleri

Dom, 26/01/2014 - 19:37

bravo salvini vai avanti così....voterò lega, ce ne vorrebbero tanti come te, invece di quei ruffiani poltronari

DIAPASON

Dom, 26/01/2014 - 23:09

Da oggi la lega avrà un voto in più.

Ritratto di Alex Biffi

Alex Biffi

Lun, 27/01/2014 - 10:31

Bravo Matteo, finalmente un segretario con gli attributi, non che il mitico Umberto non li avesse, ma la malattia...Comunque, giustissimo non seguire l'esempio (o lo scempio) di roma, dove, anche con il contributo dei forzisti de ilGiornale, si svuotano le carceri, si abolisce il reato di clandestinità (unico paese al mondo) e si vuole istituire lo ius soli in una nazione (sic) con più di 380 abitanti per kmq! Difendiamo la nostra terra, che, come diceva il Gran Padano Gianni Brera, è fatta con le ossa dei nostri avi, difendiamo i campanili di Lomabrdia, i cui mattoni sono sangue del nostro sangue! Basta con gli arlecchini di ogni dove, specialmente con i cammellieri prostranti la mecca, basta, è l'ora della riscossa.

SAMING

Dom, 17/08/2014 - 09:47

Ahh, Scipione l'africano | L'Italia è una penisola indivisibile geograficamwente ma abitata da tanti popoli con caratteristiche culturali e genetiche molti diverse. I Friulani sono un popolo diverso ma molto diverso dai calabresi: ne convieni ? Si pù dire che i campani sono migliori dei veneti: ci credi ? e si pootrebbe continuare con decine e decine di esempi. Cordialità. Saming