Imprenditrice uccisa: il marito rischia il processo

La Procura di Pisa chiederà il rinvio a giudizio di Antonio Logli, accusandolo di aver ucciso la moglie Roberta Ragusa. L'imprenditrice svanì nel nulla la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012. Ieri i carabinieri hanno consegnato al pm la conclusione delle indagini, che vedono proprio il marito sospettato. Per l'accusa ci sono elementi pesanti a carico di Logli: le parole del testimone Loris Gozi e i silenzi dell'indiziato che, sapendo di essere intercettato in auto, evitò di rispondere per ore alla figlia che gli chiedeva spiegazioni sull'assenza della madre.