INCHIESTA SUI FAVORI A UN IMPRENDITOREMilanese rinviato a giudizio per corruzione

L'ex parlamentare del Popolo della libertà Marco Milanese ieri è stato rinviato a giudizio, insieme ad altri imputati, per i reati di associazione a delinquere, corruzione e rivelazione di segreto d'ufficio. Lo ha stabilito al termine dell'udienza preliminare il gup Amelia Primavera. Il processo comincerà il prossimo 6 novembre davanti alla VI sezione del tribunale di Napoli. Milanese, che è stato anche stretto collaboratore dell'ex ministro dell'Economia Giulio Tremonti, avrebbe tra l'altro ricevuto denaro e regali come orologi di valore, gioielli e auto di lusso dall'imprenditore Paolo Viscione in cambio della promessa di rallentare e «aggiustare» un'inchiesta a suo carico. Secondo le affermazioni fatte da Viscione i regali costituivano il corrispettivo della rivelazione di notizie riservate e interventi per rallentare le indagini della Guardia di finanza sulla sua società.