Inchiesta sul caro-bollette

Quanto c'è di vero nelle bollette energetiche? Chi dice che la quota di energia green, politicamente corretta e abbondantemente finanziata come l'eolico e il fotovoltaico, è quella esatta? Tra le fila di Fli c'è un deputato che al problema sta dedicato una particolare (e lodevole) attenzione. L'onorevole Daniele Galli nei giorni scorsi ha presentato ha presentato un ordine del giorno alla Camera nel tentativo di ridurre il costo della bolletta, impegnando il governo «a fare chiarezza e a trovare le cause dell'abnorme costo dell'energia elettrica in Italia» e anche a creare un'apposita commissione. E in un periodo in cui le soddisfazioni politiche scarseggiano per i fedelissimi del presidente della Camera, il «canto del Galli» è pieno di soddisfazione: «Abbiamo il prezzo più alto d'Europa. Mi auguro che la Commissione prenda vita subito e fornisca al governo gli elementi per poter diminuire il prezzo della luce».

Commenti

nino47

Sab, 28/07/2012 - 07:34

Sì! te la racccomando la commissione! non c'è bisogno di nessuna commissione ( che tra l'altro costa altri denari buttati al vento) per capire che il caro bolletta è la più semplice delle modalità con cui estorcere denaro all'utente bue che non ha alcuna possibilità di difendersi! Un pò come la carica dei seicento messa in atto da Monti con rapidità ed effetto stupefacenti nei confronti di operai e pensionati per impinguare immediatamente le esangui casse dello stato!!!

odifrep

Sab, 28/07/2012 - 12:58

Il non può far parte di un periodo di soddisfazione della politica, perchè appartiene a Fli. Altrimenti non potrebbe essere più valido, il detto: "l'eccezione conferma la regola". Se vogliamo dargliene atto, gli chiediamo : "cosa ci fai ancora in Fli?". Saluti.

Filippo11

Sab, 28/07/2012 - 16:28

Il precedente lettore, come quasi tutti gli italiani, è molto scettico sulla commissione di inchiesta sulle bollette elettriche. Ma in Italia siamo a questo punto perchè tutti sono scettici e nessuno fa mai niente o prova a far qualcosa o a rischiare anche di suo per ottenere un risultato che va bene anche per la comunità.Fino a che saremo delle pecore avremo sempre un pastore che comanda e fa quello che vuole di noi e ci porta al pascolo quando vuole. Plaudo al coraggio di Galli e alla sua volontà di far qualcosa di concreto e di urgente per tutti noi.Al di là degli schieramenti e delle aggregazioni politiche. Mi risulta infatti che la sua mozione sia stata firmata da parlamentari di molti schieramenti. Finalmente! Un po' di buon senso.