Ingroia alla ricerca dell'ennesimo ko: voglio stare in Sicilia

La toga al Tar si arrampica ai cavilli per evitare Aosta: "Ero in Guatemala, ecco perché devo tornare a Palermo"

«Aosta? Forse ci andrò in vacanza». Antonio Ingroia non ha nessuna intenzione di accettare la decisione del Csm, che ha trasferito l'ex procuratore aggiunto di Palermo ed ex candidato, all'altro capo dell'Italia come sostituto.
È pronto il suo ricorso al Tar del Lazio e sarà presentato entro la settimana. Sarà una richiesta d'urgenza, perché il tempo stringe: il ministero l'ha infatti invitato a prendere possesso della nuova sede tra il 22 aprile e il 2 maggio.

Il leader di Rivoluzione civile (ora Azione civile) chiederà dunque una sospensione della delibera del Csm, che ha definito «palesemente illegittima» e addirittura «punitiva».
I suoi avvocati hanno lavorato attentamente per smontarla. L'obbiettivo è farlo tornare nell'isola, a Palermo o in un'altra città, e con le stesse funzioni di prima. Ingroia ha perso troppe volte in pochi mesi e almeno su questo punto non vuole proprio cedere. C'è stata la sconfitta alla Corte costituzionale, che ha ordinato la distruzione delle intercettazioni del presidente della Repubblica, avvenuta proprio ieri su ordine della Cassazione, che ha respinto l'ultimo ricorso. Poi il flop alle elezioni, dove si presentava come candidato premier e non è stato neppure eletto. I due procedimenti disciplinari di fronte al Csm, per aver attaccato la Cassazione quando ha annullato la condanna a Dell'Utri e per aver definito «politica» la sentenza della Consulta appunto sulle intercettazioni. E il no del Csm al suo incarico di esattore in Sicilia, offerto dal governatore Rosario Crocetta. Infine, il trasferimento ad Aosta.

Nel ricorso al Tar Ingroia sostiene che il suo caso, quello di un candidato in tutte le circoscrizioni italiane, non è previsto dalla circolare cui si riferisce il Csm sul rientro post elettorale. Per Palazzo de' Marescialli il magistrato deve andare ad Aosta perché è l'unico collegio dove non si è presentato alle elezioni, ma lui ribatte che il capoluogo della Valle fa parte del distretto di Torino e anche lì si è proposto agli elettori.
Per superare la lacuna della circolare, suggerisce il ricorso, semmai si potevano seguire le regole per il rientro in ruolo dopo incarichi esterni, visto che lui era anche in aspettativa per la missione dell'Onu in Guatemala. E queste prevedono il ritorno nella stessa sede occupata prima, cioè Palermo e sempre da aggiunto. Oppure, nella più vicina disponibile. Nell'isola, come Messina, o anche in Sardegna.

Ingroia aveva parlato anche di incarichi nazionali parametrati sulla sua anzianità e i suoi titoli: alla Super procura antimafia o in Cassazione. Ma per queste destinazioni sembra che non si possa ricorrere al cosiddetto «concorso virtuale», che gli farebbe superare gli altri pretendenti all'incarico. Ecco perché insiste su Palermo, malgrado le forti resistenze non solo al Csm ma nella stessa magistratura sulla possibilità che un candidato torni ad esercitare con la toga proprio lì dove ha chiesto voti.
Ingroia potrà ricorrere alla giustizia amministrativa anche per opporsi all'altra delibera, appena ratificata dal plenum, con cui la terza commissione gli ha negato la possibilità di accettare l'incarico di presidente di Riscossione Sicilia. È solo questione di tempo.

Commenti
Ritratto di scandalo

scandalo

Mar, 23/04/2013 - 08:55

per una volta sono d'accordo con ingroia !! DEVE STARE IN SICILIA!!

blues188

Mar, 23/04/2013 - 08:56

È la prima volta che dice una cosa buona: me ne starò in Sicilia. Ecco, bravo, è una cosa ottima per Aosta!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 23/04/2013 - 09:11

incommentabile! si dimetta dalla magistratura, vergognoso personaggio ! vada via dall'italia, la conviene! abbandoni la sinistra al suo destino e vada a quel paese, qualunque esso sia, purchè non sia in territorio italiano!

giovauriem

Mar, 23/04/2013 - 09:19

per sconfiggere definitivamente questo funzionario dello stato,che opera contro lo stato che lui dovrebbe far funzionare,bisogna aspettare il prossimo governo a predominanza berlusconi e vedrete che sarà abbattuto come tutti gli altri suoi(inutili e dannosi) simili

Duka

Mar, 23/04/2013 - 09:28

Quale il problema c'è sempre la raccolta dei limoni.

bruna.amorosi

Mar, 23/04/2013 - 09:33

certo che vuole stare in SICILIA mica può lasciare l'unico posto dove sà che è protetto !!!!

antonioamelio

Mar, 23/04/2013 - 09:56

Ma questo pagliaccio non ha davvero voglia di lavorare...

giovanni PERINCIOLO

Mar, 23/04/2013 - 10:31

Perché non si leva di torno sic et sempliciter una volta per tutte?? con quale faccia si presenterà in un tribunale, quale che sia, come super partes e equamine?? chi pensa che possa credergli?? forse topo gigio oppure vauro. Per tutti gli altri italiani non cerebrolesi lui é e resta il comunista puro e duro di rivoluzione civile. In casi simili nei paesi "normali" verrebbe puramente e tranquillamente buttato fuori altro che sede di Aosta!

Wolf

Mar, 23/04/2013 - 10:35

Sarebbe da cacciare altro che ruoli parametrati al suo CV...

marcoland

Mar, 23/04/2013 - 10:55

ma perchè non gli offriamo un bell'uffico in Korea del Nord? Lo vedrei proprio bene in quel paese..oppure se preferisce luoghi più caldi..si poterbbe inviarlo in India :-)

moshe

Mar, 23/04/2013 - 10:57

Mandatelo a pascolar le capre! E magari, in questi momenti di "dolce far niente", prende anche lo stipendio; è un insulto ai lavoratori onesti ed a tutti gli italiani!

Ritratto di sailor61

sailor61

Mar, 23/04/2013 - 11:15

questi signori hanno ingaggiato una loro personalissima battaglia nascondendosi dietro alla toga e non contento nello specifico caso dell'insuccesso raccolto, si considerano talmente ingiudicabili che ritengono di essere sopra a tutti e sopra ad ogni regola. Che pena vedere un giudice che si appella al TAR! Questo e' lo stato comatoso della giustizia in Italia!

Lino.Lo.Giacco

Mar, 23/04/2013 - 11:23

E' una ottima occasione per iniziare un vero cambiamento Ingoia come un funzionario o un dirigente di azienda si cerchi un lavoro e se non lo trova imparerà a vivere come milioni di Italiani Troppo comodo avere garantito lo stipendio e che stipendio Il risanamento comincia anche da questo

silviob2

Mar, 23/04/2013 - 11:24

Ma basta! Abbi rispetto della istutuzione della quale chiedi ad altri il rispetto!

moriaty

Mar, 23/04/2013 - 11:36

Smettila e trovati un lavoro per te' non c'e' piu' posto ci hai scocciato.....

smithjosef

Mar, 23/04/2013 - 11:39

Questo signore deve rassegnarsi ad essere un cittadino qualunque, cominciando ad accettere gli ordini superiori. Il CSM sa benissimo che dopo la sua candidatura politica, sarebbe pericoloso lasciarlo in Sicilia. Fategli fare il portaborse di Romano Prodi in Africa, dategli un ufficio ufficio ed un computer, anzi due computer (abbondiamo) e due sedie, e come segretario personale gli mandiamo a colui che ci ha portato l'Italia alla rovina, GIANFRANCO FINI!!!!!!!

marcomasiero

Mar, 23/04/2013 - 11:55

hahaha ... che omuncolo ! servitore dello stato voleva essere in parlamento e decidere delle nostre sorti ... davvero un fulgido esempio modello "naione marca visita" che per evitare il trasferimento se le inventa tutte !!! piiiiiiccolo piccolo così !!! altro che Uomo dello Stato !

degrel0

Mar, 23/04/2013 - 12:11

Aosta ha scampato il pericolo ma la Sicilia è troppo vicina.Mandiamolo al Polo Nord a processare gli orsi e le foche!

paolo0187

Mar, 23/04/2013 - 12:19

Se penso che il suo stipendio deriva dalle mie tasse... mi incazz. come una bestia

Mercutio

Mar, 23/04/2013 - 12:26

scandalo Mar, 23/04/2013 - 08:55 per una volta sono d'accordo con ingroia !! DEVE STARE IN SICILIA!! Si, ma non da magistrato.

hectorre

Mar, 23/04/2013 - 12:28

grande crozza!!...quando lo imita e lo dipinge svogliato,evasivo e annoiato,lo rappresenta meravigliosamente........può tornarsene in guatemala o dismettere la toga,nessuno lo obbliga e nessuno sentirà la sua mancanza.....

kayak65

Mar, 23/04/2013 - 12:52

in guatemala a vita!!!!!!!!!

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mar, 23/04/2013 - 13:01

Mi sa tanto che la splendida imitazione di Crozza era azzeccata al personaggio. Questo non ha voglia di fare un c....

antonioamelio

Mar, 23/04/2013 - 13:14

E' un pagliaccio (pagato) nulla di più.....

Rossil

Mar, 23/04/2013 - 13:25

Ma fate il piacere... stiamo facendo di tutto per lasciarlo ad Aosta, in Sicilia non lo vogliamo!!!

Rossil

Mar, 23/04/2013 - 13:26

In Sicilia non lo vogliamo!!!

Ritratto di Imperius

Imperius

Mar, 23/04/2013 - 13:27

Bene! Decida pure in quale manicomio vuole andare!

girola

Mar, 23/04/2013 - 13:32

ma ancora non l'hanno licenziato? forse prende lo stipendio senza fare nulla?

laura.canu

Mar, 23/04/2013 - 13:36

antonio????.....smettila di fare i capricci e VAI A LAVORARE o forse pensi, nel tuo delirio di onnipotenza, che gli italiani abbiano l'obbligo di mantenerti???

Ritratto di Illuminato999

Illuminato999

Mar, 23/04/2013 - 13:48

Mi spiace per quelli che lo vorrebbero in guatemala, ma i guatemaltechi non sono scemi e infatti dopo aver "assaggiato" il personaggio per due mesi non lo vogliono nemmeno loro. Ci tocca rifilarlo a qualche altro paese. Sperando che non si accorgano subito della fregatura altrimenti usano il diritto di recesso.

agosvac

Mar, 23/04/2013 - 14:09

Viene spontaneo chiedersi cosa ci aspetta ancora il Csm ad invitarlo "gentilmente" a dimettersi dalla magistratura e, nel caso non lo volesse fare, ad espellerlo direttamente!!!!!

zccprb

Mar, 23/04/2013 - 14:41

povero comunista spero che non prenda uno stipendio o pensione come troppe famiglie di italiani in questo momento

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 23/04/2013 - 14:47

Otto Pérez Molina è mica scemo...Ha capito al volo l'individuo e la sua professionalità (sic!). Risultato: rispedito al mittente accollandosi (come da contratto) le spese di trasporto...Peccato per i valligiani che se lo dovranno sorbire. A loro tutta la mia solidarietà. E.A.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 23/04/2013 - 14:56

va bene, stai in Sicilia e muto

Lu mazzica

Mar, 23/04/2013 - 15:26

Ingroia, vuole restare in Sicilia per combattere la MALA ? Lo può fare anche in GUATE MALA !!?? Rgds., Lu mazzica

egi

Mar, 23/04/2013 - 15:27

Lo sputtanamento della giustizia è conclamato da questi magistrati, naturalmente figli della sinistra, manca ancora la Bocassini

CARLOBERGAMO50

Mar, 23/04/2013 - 15:48

VORREI CHIEDERE AL GIUDICE INGROIA. PERCHE' NON STA BENE IN GUATEMALA? O HA PAURA DEL VALDOSTANI?

Silvio B Parodi

Mar, 23/04/2013 - 15:51

Ingroia.. Ingoia la punizione vai ad Aosta se gli aostani ti vogliono, mi sa che non hanno molto piacere averti, non ti resta che il Guatemala, buon viaggio, anzi no! speriamo sia un viagio schifoso

Silvio B Parodi

Mar, 23/04/2013 - 15:55

Ingroia.. ingoia la punizione vai ad Aosta.. sempre che gli aostani ti vogliano, mi sa che non sono tanto contenti ad averti.. ti resta sempre il Guatemala, buon viaggio, anzi no spero sia una viaggio di disastroso, e non tornare qui nessuno ti vuole nemmeno i siciliani

porthos

Mar, 23/04/2013 - 16:04

mandatelo dove volete, ma non in Sicilia, ne abbiamo piene le tasche di tipi come questo !!!!!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mar, 23/04/2013 - 16:05

Questa è la prova provata che il Csm è succube dei poteri forti e' per tale motivo sarebbe il caso che si dessero all'agricoltura.

angelomaria

Mar, 23/04/2013 - 16:12

ma mandatelo via e senza pensione non merita di respirare l'aria ITALIANA

hicsuntleones

Mar, 23/04/2013 - 16:19

Questo grande uomo deve andare in Valle d'Aosta. Quella martoriata terra ne ha bisogno!! Così stroncherà la piaga, mai sanata, del traffico illegale della fontina... E troverà anche dei pentiti disposti a testimoniare che S. Berlusconi è il capo del racket...

gedeone@libero.it

Mar, 23/04/2013 - 16:41

Mandatelo a zappare la terra insieme al letterato di Montenero di bisaccia...

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mar, 23/04/2013 - 17:15

Questo arrogante sovversivo spero di vederlo presto dietro le sbarre.

Ritratto di Bartuldin

Bartuldin

Mar, 23/04/2013 - 17:37

Ed i Valdostani ringraziano!!!! Se resta in Sicilia....peró.

maubol@libero.it

Mar, 23/04/2013 - 18:03

fai il pescatore, ti godi l'isola!

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 23/04/2013 - 18:13

Ma perchè non si allea con Di Pietro e, assieme, aprono un agriturismo? Posso anche suggerirne il nome: "AI MANETTARI".

unosolo

Mar, 23/04/2013 - 18:58

Diciamo che resti in Sicilia , quale lavoro deve svolgere ? Per restare in Sicilia deve cambiare lavoro magari scrivere per qualche giornale , almeno capirà cosa vuol dire cercare notizie e raccontarle e rischiare denunce solo per diffondere notizie ricevute ma non verificate comunque avute da altri, o firmare solo articoli e correre il rischio di essere carcerati.

eovero

Mar, 23/04/2013 - 18:59

non basta che vincano tutti i concorsi per diritti che non si sa quali siano,ma vogliono andare e fare quello che vogliono...avete capito o no perchè controllano i caffè e caramelle bevute e mangiate dalla Lega e non da altri partiti, semplice,vogliono togliere chi governa al Nord (i nordici) per mandarci...il SUD..

angelomaria

Lun, 20/05/2013 - 09:27

quali titoli vorrei sapere