Ingroia si arrende: lascerà la toga

Ha tirato la corda finché ha potuto, forse ben oltre il punto di rottura. Ha sfidato il Quirinale, il Csm, i colleghi, i capi di partito e di corrente. Ora però per Antonio Ingroia la guerra sta per finire. Obbligato al trasferimento nella procura di Aosta, colpito dai procedimenti disciplinari e isolato da tutti, il pm più politicizzato d'Italia si sente accerchiato e ha deciso di alzare bandiera bianca: lascerà la toga (rossa) e continuerà a fare politica, forse sotto l'ala protettrice del governatore siciliano Crocetta.

a pagina 13

Anna Maria Greco

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 11/06/2013 - 08:07

Deo gratias.

guidode.zolt

Mar, 11/06/2013 - 15:23

Allora butta la toga alle ortiche...? peccato...! per le ortiche, intendo!