Ingroia smaschera il Pd: proposti posti in cambio della desistenza

L'ex pm: "Il segretario del Pd guarda a destra, Vendola è in difficoltà. Grillo? Ministro dello spettacolo"

Il leader di Rivoluzione civile, Antonio Ingroia, smaschera il Pd e il patto segreto: posti in parlamento in cambio della desistenza. Intervistato da Ilaria D'Amico nel programma Lo spoglio (SkyTg24), torna a parlare della trattativa, avviata e poi fallita, tra la sua lista e il Pd per una desistenza (da attuare evitando di candidare i propri uomini) in alcune regioni, per non "danneggiare" la sinistra. La trattativa è saltata, ma c'è stata eccome. Parola di Ingroia: "Per ragioni di bon ton non entro nel dettaglio della proposta, che c’era stata è vero, da una parte si promettevano posti, dall’altra si ponevano questioni politiche". Noi - ha spiegato ancora l'ex pm - aspettavamo parole chiare dal Pd, ritenendo che un accordo con Monti sarebbestato deleterio per il Pd e per le nostre proposte politiche".

Nonostante il fallimento dell'accordo a Bersani il candidato premier di Rivoluzione civile lancia un appello, quasi una preghiera: "Smettiamo di farci del male, riconosca che l’avversario politico principale dei progressisti è Monti, che rappresenta l’Europa dei poteri forti e non l’Europa dei popoli". Non è proprio una desistenza a tutti gli effetti ma qualcosa di strano c'è. Visto che, tutto sommato, Ingroia e Pd sono avversari e non alleati. Quindi se non si è alleati che senso ha parlare di avversario principale?

"Non credo - prosegue l'ex pm - che noi andiamo a togliere voti a qualcuno, andiamo a prendere voti, che sono i nostri voti, soprattutto tolti all’astensionismo". Secondo Ingroia la differenza tra le due formazioni è netta: "L’impostazione di Bersani e del Pd è subordinazione politica alla tecnocrazia di cui Monti". Quanto al presunto accordo fra Pd e Monti, "non ho fonti privilegiate, vedo quello che vedono tutti, si sono incontrati e non credo abbiano parlato di calcio".

"Da Vendola - prosegue Ingroia - c’è stata sicuramente una apertura verso di noi, e ho una riconoscenza politica nei suoi confronti per il suo tentativo inutile. Vendola è in difficoltà perché Bersani guarda a destra". E la destra a cui guarda Bersani è, giocoforza, rappresentata da Monti. Ma quanti voti prenderà il partito dell'ex pm? "Se Rivoluzione Civile raggiunge il 5% alle elezioni politiche "lo considero un grosso successo, se poi arriviamo al fatidico 8% allora vuol dire che la rivoluzione civile è entrata in Parlamento".

Con una frase secca Ingroia "demolisce" Grillo: "Potrebbe fare il ministro dello spettacolo": E il Movimento 5 Stelle è servito.

Ma cosa propone Ingroia sulle tasse: Se Rivoluzione civile andasse al Governo imporrebbe una imposta patrimoniale sui redditi "superiori al milione e mezzo di euro. Abbiamo un 10 per cento di italiani che hanno nelle mani il 45 per cento della ricchezza del Paese. Non dico - ha spiegato Ingroia - che bisogna accanirsi su quel 10 per cento, perché lì dentro c’è anche il cuore dell’industria ma la crisi è grave e serve un contributo". Secondo l’ex procuratore aggiunto di Palermo, tuttavia "la vera risorsa la dobbiamo trovare sui patrimoni illeciti. Sull’evasione fiscale, abbiamo un gettito in meno di 120 miliardi di euro, nella corruzione si parla di 60 miliardi di euro in meno, per la mafia si parla di più di cento miliardi di euro, quindi complessivamente parliamo di più di 200 mld di euro. Se riuscissimo a prenderne una quota significativa in dieci anni ripagheremmo il debito pubblico. So come si fa, sono convinto che è sufficiente, non occorrono neanche operazioni complicate".

Poi Ingroia prende di mira la Chiesa cattolica: "Perché on dovrebbe pagare l’Imu? Ritengo proprio di sì". E sull'argomento il candidato premier di Rivoluzione civile aggiunge: "Monti non ha fatto abbastanza".

Capitolo liste pulite. Sulle ultime decisioni dei partiti, dal Pd al Pdl, di escludere dalle proprie liste personaggi coinvolti in inchieste (il caso Crisafulli per il Pd o quello di Cosentino per il Pdl), Ingroia non ha dubbi che si tratti dell’apertura di una "fase completamente nuova della politica e nulla potrà essere come prima". Il fatto - prosegue Ingroia - che persino Berlusconi abbia dovuto considerare come non conveniente la candidatura di Cosentino ha un significato chiaro, che è finita un’epoca; è senz’altro una svolta epocale".

A una domanda sull’aumento delle catture di latitanti di mafia durante il Governo Berlusconi Ingroia risponde con tono sprezzante: "Diciamo per caso, mi consenta la battuta". E puntualizza: "Non è merito mai del Governo, la cattura dei criminali non è merito dei Governi che passano ma dei poliziotti e carabinieri che restano. Dovremmo dire - ha concluso - nel caso di Maroni merito di quei poliziotti e carabinieri che sono riusciti negli arresti nonostante i tagli alla sicurezza decisi dal Governo Berlusconi".

Poche ore prima dell'intervista su SkyTg24 con una durissima nota Ingroia aveva bacchettato il segretario dei democratici: "A Bersani rispondo: e tu? Qual è il rinnovamento che hai introdotto in politica? Io ho messo in prima fila donne e uomini della società civile che in Parlamento non hanno mai messo piede e neppure nei palazzi della politica. Tu? Dici di voler cambiare la legge sulla corruzione che il Pd ha approvato qualche settimana fa. Sarebbe questo il rinnovamento? Predicare bene in campagna elettorale e razzolare male, come al solito, durante il mandato? Noi - prosegue - non ci stiamo. Noi siamo il vero rinnovamento e per questo siamo la Rivoluzione civile. I cittadini che, indignati, rivoluzionano la politica".

Commenti
Ritratto di pacioccone

pacioccone

Mer, 23/01/2013 - 21:20

questo cojone di Magistrato sarebbe pure ineleggibile

Charles buk

Mer, 23/01/2013 - 21:23

Quanta brava gente. Ma chi diavolo è sta gentaglia. Perchè non vanno fuori dalle balle ? Hanno magnati e rubato a più non posso e sono ancora li a dire a noi ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Non ne hanno diritto, non hanno la levatura morale di farlo. Attaccati alla poltrona come maiali.....

cast49

Mer, 23/01/2013 - 21:25

BERSANI E' UN BUGIARDO E NON LO SCOPRIAMO ADESSO...

Silviovimangiatutti

Mer, 23/01/2013 - 21:32

Strano che anche De Pasquale e Boccassini non si siano candidati.

giuseppe.galiano

Mer, 23/01/2013 - 21:43

Sarà tutto quello che volete voi, ineleggibile, arruffone, gentaglia ecc. Ma pensateci bene, costui ha un serbatoio di voti sicuro rappresentato dalla galassia della sinistra estrema. E' una zattera di salvataggio per tutta quella sx che è stata sbattuta fuori dal parlamento cinque anni fa. Farà vedere i sorci verdi a Bersani e compagni.

vincenzo

Mer, 23/01/2013 - 21:44

L'Italia diventerà un Paese normale quando questi individui faranno i seri e cominceranno a lavorare!Chissà quanto bisognerà ancora aspettare?

rbach

Mer, 23/01/2013 - 21:46

Ma almeno un giorno senza un articolo con qualcuno che "smaschera" qualcun altro, no eh?! Mascherine!

Ritratto di I£ suddito it@liota..

I£ suddito it@l...

Mer, 23/01/2013 - 21:46

£'infinito teatrino dei politicanti guitti, ladri di pisa che litigano di giorno per andare a rubare insieme la notte.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 23/01/2013 - 22:07

No Ingroia, questa, per me, è un rivoluzione INcivile. La stessa "rivoluzione" già vista nella storia che finge di volta in volta di "cambiare pelle" ma è sempre la stessa mortificazione delle legittime aspettative di ogni individuo. E' alimentata dalla lotta di classe, dall'egemonia dell' "apparato", dal livellamento sociale, dalla persecuzione del merito e dell'ambizione, dalla superba prepotenza-violenza-ingerenza dei "partigiani della costituzione" nella vita di tutti noi che possono comportarsi così perché si sono resi intoccabili e organizzati in rete soffocante. Non è altro che una delle forme del populismo, che si nasconde dietro a proclami vuoti per dissimulare la totale inadeguatezza a confrontarsi coi problemi reali delle persone reali nell'economia reale. Lei ha mai provato a cercare un lavoro? a iniziare e sviluppare un'attività? a cercare un finanziamento? a frequentare le serali per avere un minimo titolo di studio mentre lavorava? ad assumere e dare lavoro a dei dipendenti? a fare la coda e combattere contro i burocratici muri di gomma degli uffici pubblici? a combattere con sindacati ciechi, sordi e faziosi? è mai stati indagato da un magistrato? ha mai ricevuto la "visita" dell'ufficio delle imposte o del dipartimento del lavoro come se fosse un criminale comune a priori? è mai stato licenziato o messo in cassa integrazione?... ma lei ha la percezione che i cittadini Italiani vivono in una dimensione a lei totalmente sconosciuta? Noooo, lei si è messo in aspettativa e se va male se ne ritorna nel Valhalla dorato (con gli scatti di carriera automatici) della magistratura pronto a ricominciare le sue crociate. Però, ora, chiede voti per governarci e migliorare la NOSTRA Italia grazie alla grande esperienza che ha in merito ai problemi veri e quotidiani del popolo e alla disperazione di questo momento lacrime-e-sangue in cui ci ha cacciato sicuramente Monti ma per il quale i suoi Kompagni hanno una pesante e decennale corresponsabilità. Eppure Bersani ha cercato lei, ma ha cercato anche Monti. Lei cerca Bersani e Monti cerca Casini e Fini ma al tempo stesso cerca Bersani ma non cerca Vendola che però si farebbe cercare volentieri da lei... Non c'è che dire, tra tutti, siete veramente quello che serve a tutti noi per farci morire del tutto....!!!! Buona rivoluzione civile pubblico ministero, io non ci sarò di sicuro.

fiducioso

Mer, 23/01/2013 - 22:14

Il partito della Santa Inquisizione.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 23/01/2013 - 22:14

a me dei guai di Bersani e Ingroia poco importa,è in casa semmai che vorrei ben altra gente

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 23/01/2013 - 22:16

No Ingroia, questa, per me, è un rivoluzione INcivile. La stessa "rivoluzione" già vista nella storia che finge di volta in volta di "cambiare pelle" ma è sempre la stessa mortificazione delle legittime aspettative di ogni individuo. E' alimentata dalla lotta di classe, dall'egemonia dell' "apparato", dal livellamento sociale, dalla persecuzione del merito e dell'ambizione, dalla superba prepotenza-violenza-ingerenza dei "partigiani della costituzione" nella vita di tutti noi che possono comportarsi così perché si sono resi intoccabili e organizzati in rete soffocante. Non è altro che una delle forme del populismo, che si nasconde dietro a proclami vuoti per dissimulare la totale inadeguatezza a confrontarsi coi problemi reali delle persone reali nell'economia reale. Lei ha mai provato a cercare un lavoro? a iniziare e sviluppare un'attività? a cercare un finanziamento? a frequentare le serali per avere un minimo titolo di studio mentre lavorava? ad assumere e dare lavoro a dei dipendenti? a fare la coda e combattere contro i burocratici muri di gomma degli uffici pubblici? a combattere con sindacati ciechi, sordi e faziosi? è mai stati indagato da un magistrato? ha mai ricevuto la "visita" dell'ufficio delle imposte o del dipartimento del lavoro come se fosse un criminale comune a priori? è mai stato licenziato o messo in cassa integrazione?... ma lei ha la percezione che i cittadini Italiani vivono in una dimensione a lei totalmente sconosciuta? Noooo, lei si è messo in aspettativa e se va male se ne ritorna nel Valhalla dorato (con gli scatti di carriera automatici) della magistratura pronto a ricominciare le sue crociate. Però, ora, chiede voti per governarci e migliorare la NOSTRA Italia grazie alla grande esperienza che ha in merito ai problemi veri e quotidiani del popolo e alla disperazione di questo momento lacrime-e-sangue in cui ci ha cacciato sicuramente Monti ma per il quale i suoi Kompagni hanno una pesante e decennale corresponsabilità. Eppure Bersani ha cercato lei, ma ha cercato anche Monti. Lei cerca Bersani e Monti cerca Casini e Fini ma al tempo stesso cerca Bersani ma non cerca Vendola che però si farebbe cercare volentieri da lei... Non c'è che dire, tra tutti, siete veramente quello che serve a tutti noi per farci morire del tutto....!!!! Buona rivoluzione civile pubblico ministero, io non ci sarò di sicuro.

annacc

Mer, 23/01/2013 - 22:19

Intanto in Trentino è già pronto l'inciucio: PD e montiani insieme alle elezioni. E a proposito di candidature cristalline leggete un po' qui: «Sono un povero amministratore di montagna», dice di sé Lorenzo Dellai. In condizioni peggiori delle sue, di certo, versa la Provincia di Trento, disastrata dai quattordici anni della sua amministrazione. Ora l'ex fondatore della Margherita si è dimesso per candidarsi alla Camera come capolista di Scelta Civica con Monti per l'Italia, ma lascia in eredità al suo successore un bilancio negativo per due miliardi di euro. E un territorio che, con 3.957,79 euro pro capite, risulta ancora più indebitato della Sicilia, dove pesano sul capo di ogni isolano 1.628,55 euro. Tanto che Fitch ha abbassato il rating del Trentino da Aaa ad A1. Al richiamo alla spending review lanciato dal governo tecnico, curiosamente, Dellai aveva reagito maluccio, accusando Monti di centralismo e scarso rispetto delle autonomie. Poi si erano riappacificati, tanto che la Provincia di Trento nel novembre scorso si era potuta permettere l'acquisto di sei pulmini ad alimentazione ibrida, diesel ed elettrica, per l'importo record di 2 milioni e 678mila euro. Da notare che una Ferrari California Dct cabrio, 4.297 di cilindrata, costa 195mila euro. Ne avrebbero potute acquistare quasi quattordici con altrettanto denaro pubblico. Si sono consolati con una flotta di sei elicotteri. Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ne ha appena cinque. A Trento, invece, tranne due eliambulanze, erano tutti a disposizione del presidente Dellai, senza obbligo di rendicontazione di volo. I trasferimenti risultano registrati sotto la voce «voli d'Istituto Pat» che, fra il 2011 e il 2012, ammontano a 792, per un totale di 1.162 ore di utilizzo, con una media di 32 trasferte al mese. Oltre un volo al giorno, insomma. Non che Dellai pensi soltanto a se stesso. Nel frattempo, le case popolari foderate di amianto, si sono riempite di scarafaggi, larve, escrementi; i liquami della fognatura affiorano dai servizi igienici delle abitazioni. Ma l'Itea Spa, che gestisce gli immobili, è saldamente nelle mani del Pd, grazie a un accordo politico con Dellai. Eppure, il laboratorio politico dell'accordo fra Mario Monti e Pier Luigi Bersani è proprio il Trentino dove centristi e sinistra sono uniti al Senato in un'unica lista, priva del simbolo montiano presente soltanto alla Camera. Sarebbe superfluo presentarsi con un nuovo contrassegno, quando il patto di spartizione per i collegi uninominali coinvolge già le principali forze politiche che insieme amministrano la Provincia autonoma di Trento, il Pd il Patt e l'Upt di Dellai. Così, la lista del centrosinistra al Senato vede candidati il segretario particolare di Dellai, Vittorio Fravezzi, correre a Rovereto, in quota Monti. Quanto agli altri alleati, l'assessore alla cultura del Patt, Franco Panizza ottiene il collegio di Trento, mentre il Pd schiera Giorgio Tonini in Valsugana. Uno scambio equo che rende tutto chiaro, anche il modello di governo a cui fanno riferimento.(da dagospia) Ma le procure sono indaffaratissime ad occuparsi delle feste del Berlusca, delle vacanze di Formigoni (che peraltro lascia la lombardia, unica regione d'Italia, con il bilancio in attivo) e della paghetta di 1000 euro del trota. PD, l'italia Guasta

giovanni berti

Mer, 23/01/2013 - 22:45

ma di che vi lamentate? Averne persone cosi'!

giovanni berti

Mer, 23/01/2013 - 22:49

ce ne fossero di persone come Ingroia!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 23/01/2013 - 22:56

Si è creato un problema interplanetario gravissimo: chi ci va in Guatemala al posto di Ingroia?

Luigi Farinelli

Mer, 23/01/2013 - 22:57

"riconosca che l’avversario politico principale dei progressisti è Monti, che rappresenta l’Europa dei poteri forti e non l’Europa dei popoli". Su questa frase sono perfettamente d'accordo, nonostante mi senta politicamente molto lontano da Ingroia. E se Ingroia cominciasse a usare il termine "massoneria" quando parla dei poteri forti (quelli veri) e cominciasse a intaccare la barriera di ostruzionismo che i media attuano quando si comincia a parlare di Birdelberg, Trilaterale, Club di Roma, B'nai B'rith, ONU quale loro cassa di risonanza, potrei anche dirgli "ben fatto!". Solo che la massoneria sta attuando di nuovo ciò che le è riuscito male con ciò che Ingroia difende: la rivoluzione bolscevica e il comunismo (distruzione delle Nazioni per inglobarle in un'entità direttiva "illuminata" autoelettasi guida di un popolo di schiavi oppressi) cosa che si sta attuando di nuovo attraverso l'Europa dei massoni e degli ultralaicisti che hanno imposto attraverso i loro burattini il "nuovo" Trattato di Lisbona.

ilsignorrossi

Mer, 23/01/2013 - 23:15

ma se vuoi essere credibile licenziati...........parassita statale

beppe7776

Gio, 24/01/2013 - 00:29

Vabbè Ingroia è improponibile, ovvio. Ma penso che chiunque abbia un po' di lungimiranza sappia in fondo in fondo che se il Cavaliere non vince è meglio per (quasi) tutti. Ci siamo già dimenticati dove eravamo fino ad un anno fa e di cosa (non) è stato capace di fare negli ultimi anni?? Abbiamo la memoria corta. In generale va spazzato via dal parlamento il maggior numero di persone, che son tutti mangiapane a tradimento (e voglio essere educato). Credo che Grillo per molte cose (non tutte ovvio) abbia ragione. E' ora di cambiare strada, mi dispiace.

conenna

Gio, 24/01/2013 - 00:37

Ingroia, quello che, carte processuali alla mano, yeorizza la responsabilità di Forza Italia nelle stragi di mafia di via dei Georgofili e disegna la connivenza di Forza Italia con la mafia siciliana, adesso smaschera il PD. A parte che sul Giornale questa è la settimana dello smascheramento (altri titoli non vi vengono in mente') Ingroia è credibile oggi una tantum o è credibile sempre?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 24/01/2013 - 00:45

Ci fosse qualcuno in grado di smascherare proprio questa toga rossa che se ne sta immoralmente con un piede in politica ed uno in magistratura, DALLA QUALE DOVREBBE ESSERE RADIATO PER INDEGNITA'.

lapiccolavendetta

Gio, 24/01/2013 - 00:48

E che glielo chiedevano " a gratis" ? Ma ingroia da quale pianeta viene?

lapiccolavendetta

Gio, 24/01/2013 - 00:49

cast49 Berluscooni sì che è sincero ah ah ah :-))))))

conenna

Gio, 24/01/2013 - 00:54

Lo smascheratore, ha anche affermato quanto segue: "«Penso che Dell'Utri sappia su Berlusconi più di quel che dice»: così Antonio Ingroia a «Lo spoglio», l'intervista di Ilaria D'Amico su SkyTg24. Per Ingroia Berlusconi, politicamente parlando «non è più un reale pericolo: la vicenda di Cosentino e Dell'Utri significa che è un uomo finito altrimenti non si sarebbe fatto imporre dagli italiani la non candidatura». Peccato che sull'articolo non ci fosse più spazio e abbiamo dovuto tagliare questa parte, peraltro, insignificante.

Ritratto di scappato

scappato

Gio, 24/01/2013 - 02:43

annac, sei trentino? come mai i trentini sono stati così fessi da votare a sinistra? ricordo che ai tempi che ci vivevo, dalla nascita fino a 30 anni fa, eravamo il BUON ESEMPIO per tutte le altre amministrazioni. ora siamo ridotti come la campania, altra provincia di sinistra. VERGOGNA

Ritratto di cicciopanza

cicciopanza

Gio, 24/01/2013 - 07:34

100% daccordo con ilsaturato che sollievo sapere che qualcuno ma in fondo tanti vedano che di incivilta" si tratta> L'talia non e' sicuramente tra le prime 20 societa' civili al mondo, quindi se una persona normale tra le prime societa' civili al mondo che sappia 3 lingue di base che abbia studiato in scuole riconosciute civili e che abbia viaggiato per studio o lavoro, sapra' che Ingroia e simili dovebbreco concentrasti a migliorare la societa' civile e poi eventualmente rappresntarla in politica.certo capisco le difficolta' di comprendere il quqdro generale ma almeno quello individuale e personale e' basilare prima di andare in politica e rappresentare i desideri degli Italiani e le loro aspirazioni.

Ritratto di oliveto

oliveto

Gio, 24/01/2013 - 08:09

Ingroia come bertinotti. Ma bertinotti dov'è finito? Duri ma coerenti nella lotta. Poveraccio bersani da vincitore certo a figura di comparsa. Dovrà solo scegliere: morire(politicamente si intende) con monti o con ingroia. Naturalmente dopo un'agonia di alcuni mesi, tanto potrà durare un evetuale governo formato con uno o con l'altro boia. Ma non sarà così, ci sarà un boia politico che farà la festa a tutti e tre i compari, il centrodestra e per un pezzo parleranno tutti, ancora, del berlusconismo, tanto per cambiare...

ccappai

Gio, 24/01/2013 - 08:21

Questo articolo non significa assolutamente nulla. Ha la volontà di infangare rivelando una qualcosa che è normale pratica da sempre: la contrattazione dei seggi, delle poltrone, ecc.. fa parte delle logiche di potere e di Governo, a destra come a Sinistra. I vari Scilipoti sono il segno più evidente di questa strategia (con l'aggravante, in quel caso, che lì il sostegno è stato comprato in soldi e favori vari). Quindi non capisco proprio l'articolo. Cosa vorrebbe mostrarci? Cosa vorrebbe insegnarci? Chiunque voglia detenere una qualsiasi forma di potere è tenuto, costretto a concessioni, patteggiamenti, ecc.. O forse "ILGIORNALE" preferisce sostenere i movimenti anarchici? Ecco, forse solo l'Anarchia potrebbe salvare questo Paese ed il mondo intero...

mario.de.franco

Gio, 24/01/2013 - 09:15

Credo che Bersani reagirà così : "..ma no!! Ingroia farà l'Ingroia e Bersani farà il Bersani, cosa c'entra Ingroia con Bersani!?..." . Mi pare di aver sentito questo ritornello in altre occasioni nelle quali "..i compagni che non sbagliano mai.." si sono ritrovati con la marmellata intorno alle labbra..

emilio canuto

Gio, 24/01/2013 - 09:27

Qualche fesso che vota INGROIA c'è, ma fessi da votare Boccassini e/o DePasquale non ce ne sono neanche in Italia . Nemmeno i trinariciuti.

berve

Gio, 24/01/2013 - 09:37

Non capisco perchè si parli di smascheramento. E' un accordo politico per vincere le elezioni e dare la possibilità al movimento di Ingroia di avere un seggio al Senato (che di sicuro correndo da solo non avrà stante l'attuale legge elettorale). Mi pare che in politica ci sta. Anche in passato ci sono stati accordi ed inciuci, senza parlare delle ben note compravendite di Parlamentari alla Scilipoti & Co sia a sinistra che a destra.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Gio, 24/01/2013 - 09:39

Sisi', Vendola e' in difficolta'. Chi l'avrebbe votato l'ha sentito dare una timida apertura a Monti per il dopo-elezioni ed ora scappa nelle braccia di Ingroia. Ben ti sta, Nichi Vendola, te la sei voluta e ci hai proprio mooooolto delusi.

pinocchioudine

Gio, 24/01/2013 - 10:19

se questa non è corruzione, poco ci manca, gargamella, vatti a nascondere!

pinocchioudine

Gio, 24/01/2013 - 10:21

ingroia, finchè spara su bersani, è un alleato!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 24/01/2013 - 10:29

...ma come "svela"! Si dice "smaschera"... non cambiate i verbi ora che li abbiamo metabolizzati, così ci mandate in crisi!!!

psyconano

Gio, 24/01/2013 - 10:38

Meglio lui che i mafiosi li ha combattuti di quelli che i mafiosi li hanno sempre messi in Parlamento e protetti con immunità e voti segreti!

terzino

Gio, 24/01/2013 - 10:47

Continui Ingroia, ci faccia conoscere altro.

vince50_19

Gio, 24/01/2013 - 10:52

Azz.. Totò, dici sul serio? E Berrrrrsani cosa replica? .. ahi.. ahi.. ahi.. povero Giggetto, ossessionato da una possibile defaillance politica!!!

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 24/01/2013 - 10:57

Perché non gli ha offerto la presidenza della Banca Monte Paschi di Siena?

pinocchioudine

Gio, 24/01/2013 - 11:03

@psyconano: a chi ti riferisci, a andreotti?

Silviovimangiatutti

Sab, 26/01/2013 - 02:53

@beppe7776 - chiunque abbia un pò di lungimiranza non voterebbe fino al rifacimento della legge elettorale ... ci avevi mai pensato ? p.s. sei proprio sicuro che tutte le cose che leggi sui giornali siano vere ? II° p.s. sei proprio sicuro che il sig. monti e il sig. bersani avrebbero successo dove altri hanno finora fallito (e avendo successo su altre come invece i loro predecessori sono riusciti - magari le cose potrebbero anche peggiorare, ci hai mai pensato ?)