Insulti e minacce alla Sbai: condannata l’ex Pci Valent

Dacia Valent è stata condannata a Roma per avere ripetutamente insultato e diffamato, in pubblico e in privato, la deputata del Pdl Souad Sbai. «Era un incubo», dice la Sbai alle agenzie «qualsiasi cosa dicessi mi chiamava per insultarmi. Ho subito tante minacce dalla galassia del radicalismo islamico ma no ho mai taciuto. È una vittoria contro l’estremismo». La parabola dell’ex eurodeputata Pci è precipitata dal 2005, quando la Valent si è ritagliata il ruolo di islamica non moderata con la sua «Islamic antidefamation league» e le sue invettive come quella intitolata «Le troie italiane, bianche e cristiane costano - per gli arabi - 50 euro a serata». Alla faccia di chi si ostina a negare l’integralismo islamico.
Commenti

killkoms

Ven, 01/06/2012 - 09:30

il pci ha"arruolato"sempre il meglio!

cast49

Ven, 01/06/2012 - 12:05

senza vergogna.....