Intercettazioni record: spiare gli italiani costa più di 284 milioni

Lo studio Eurispes: nel 2010 la spesa è salita di 20 milioni. Il picco dei "bersagli" spetta a Napoli, poi Milano e Roma

Altro che calo, più o meno sbandierato ogni volta che sul più che caldissimo tema delle intercettazioni esplode la polemica. Al­tro che minor spesa, con un incremento di quasi 20 milioni di euro tra il 2008 e il 2010. Il Grande orecchio, in Italia, non conosce cri­si. E i 25 milioni di euro di tagli previsti dalla spending review , non sposteranno poi mol­to, su un totale di spesa che nel 2010 era di 284 milioni e mezzo, (284.449.782), più 6,8% rispetto al 2008 quando era«solo»266 milio­ni 165.056 euro. Benvenuti nel Paese a privacy zero. Ogni an­no, sono ben 181 milioni, sì, avete letto be­ne, milioni, le intercettazioni che vengono effettuate,più 22,6%rispetto al 2006.Lo rive­la uno studio Eurispes, elaborato su dati del­la direzione generale di statistica del mini­stero di Giustizia. Centoottantuno milioni (il dato si ricava dal numero di utenze spiate, 139.051, moltiplicato per una media di 26 «eventi telefonici» al giorno per una media di 50 giorni) di conversazioni spiate, di sms carpiti, di contatti anche innocenti che fini­scono nel mare magnum delle inchieste e spesso nel tritacarne mediatico. Che poi, se sei il capo dello Stato e vieni ascoltato men­tre parli con un intercettato- vedi quello che è accaduto, con i pm di Palermo, a Giorgio Napolitano con l’ex ministro dell’Interno Nicola Mancino- e allora ti appelli alla Con­sulta, qualcuno pensa anche di farti un lodo a d hoc (il ministro di Giustizia, Paola Severi­no però smentisce) e, insomma, scoppia un putiferio. Ma se sei un privato cittadino che fai? Chi ti difende? Sì, dovrebbe farlo la nuo­va norma che tra veti incrociati non arriva mai, norma che dovrebbe contenere tutele più stringenti per «i terzi» intercettati. Ma aspettando la legge, campa cavallo. E così, non ovunque ma in alcuni uffici giudiziari sì, la pesca a strascico delle conversazioni è il principale strumento investigativo. Ascol­ta, qui e là, che qualche reato spunterà. Un esempio? Napoli, che con 21.427 bersagli conquista la medaglia- siamo o no in clima olimpico? - di Procura che intercetta di più in Italia. Seguono a distanza (15.467) Mila­no, Roma (11.396), Reggio Calabria (9.358). Solo quinta un’altra procura caldissima,Pa­lermo, con 8.979 bersagli. Palermo, però, nel 2010 ha speso il 33,7% in meno, Potenza (da dove nel 2009 si è trasferito per andare a Napoli il pm Henry John Woodcock) addirit­tura il 49% in meno. La menzione speciale di Procura virtuosa va a Torino, che ha ridotto del 4,3%i bersagli tra il 2008 e il 2010 riducen­do pure la durata dell’ascolto. Il mezzo di co­municazione più spiato è il telefono (125.150, il 90% del totale), seguono le inter­cettazioni ambientali (8,4%) e quelle infor­matiche, appena l’1,6%.

Commenti
Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mer, 08/08/2012 - 09:32

spiano anche coloro che hanno soldi in banche off shore come la Svizzera e e nei Caraibi e Singapore? o solo il povero cristo che lavora in fabbrica con uno stipendio di 1200 euro al mese?

Ritratto di Steve1967

Steve1967

Mer, 08/08/2012 - 10:46

Tanto lo stato quei servizi non li paga. Conosco aziende che operano nel settore e che non ricevono un solo da 2 anni e mezzo. Io mi domando che senso abbia tutto cio'.

Amelia Tersigni

Mer, 08/08/2012 - 11:09

Si intercetta perché non si sanno fare più le investigazioni...serie. E' il modo più...."barbaro" di amministrare la giustizia !!. Ma sembra che ai più piace questo andazzo. Di che ci lamentiamo !?!. Votiamo un Di Pietro e poi ce lo dobbiamo...tenere !!!. Queste ...vergogne si combattono con il voto.

pdoganieri

Mer, 08/08/2012 - 12:10

se non hanno ragion d'essere devono pagare ki si permette di ordinarli!!!!!

antonin9421

Mer, 08/08/2012 - 12:21

Noi italiani siamo fatti così, non cambieremo mai: siamo pronti a dare il voto a qualsiasi 'bamba' prometta mortadelle o minacci sfracelli. Passa qualche giorno e giù critiche, improperi, minacce... siamo cagnolini che scodinzolano... pappano e se la danno a gambe.. e ce la facciamo sotto... I politici? Sono come noi siamo. Peggio per noi.

gardadue

Mer, 08/08/2012 - 12:21

LA COSA RIDICOLA CHE NEL PARTITO CHE HA FATTO SPARIRE 400MILIONI DI FINANZIAMENTI(PD)AL TELEFONO POSSONO RACCONTARE TRANQUILLAMENTE TUTTE LE LORO RUBERIE PERCHè CON I GIUDICI AMICI SONO IN UNA BOTTE DI FERRO E QUESTI TRA UN ANNO SARANNO AL POTERE CHE VERO SCHIFO DI PAESE

xywzwyx

Mer, 08/08/2012 - 12:27

284 milioni all'anno. Bezzecole se confrontto a quanto prendono i partiti all'anno. Quelli si che sono soldi sprecati, altro che la lotta alla corruzione e mafie.

BlackMen

Mer, 08/08/2012 - 12:37

Nel 2011 sono state intercettate circa 120.000 utenze telefoniche su un totale di oltre 60.000.000 tra fisse e mobili. La percentuale appare talmente irrisoria da non cositiuire sicuramente un allarme per la privacy del cittadino onesto. Inoltre intercettare un sospettato costa molto meno che indagare con i metodi classici quali pedinamenti, appostamenti, infiltrazioni e quant'altro...pensateci un attimo. Il succo è che il problema non sussiste e che l'articolo, anzi, l'intero argomento risulta pretestuoso. Altro discorso va fatto sull'utilizzazione e la pubblicazione...lì si dovrebbe cambiare qualcosa. 2°invio

BlackMen

Mer, 08/08/2012 - 12:46

gardadue: 400 milioni? mi dice come è arrivato a questa cifra per curiosità?

Il giusto

Mer, 08/08/2012 - 14:13

Agli amici del mafioso...a voi dà fastidio che si intercetti perchè avete la coda di paglia!120.000 utenze sono solo una piccola parte dei delinquenti e mafiosi che circolano in Italia!Aumentiamo le intercettazioni e pubblichiamole tutte su appositi "social network".Altro che facebook e caz..te simili!Io voglio sapere se il presidente parla con la mafia o se un politico prende la mazzetta!Può far male scoprire che il proprio padrone è un ladro ma è l'unico modo per venirne fuori!! invio 14.13

Massimo Bocci

Mer, 08/08/2012 - 15:11

Signori ma i beneficiari oltre che qualche foglio igienico che riceve veline,...è la Telecom la 7,perciò possiamo tranquillamente affermare che le procure sono un loro sponsor (gli unici??), però lo avete visto dove investono (i soldi nostri) in Santo Oro, il Fazioso,ilMenta,insomma tutta genta..glia con pedigree comunista,...dunque possiamo annoverare queste spese come quelle di una delle tante ONLUS che sperperano (fumano) i nostri soldi, per mandare nel mondo Simone per fare girotondi per il mondo,loro invece multimediali i girotondi li fanno fare alle nostre PAL...LE.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 08/08/2012 - 16:42

Vediamo se questo me lo pubblicate........ Nel 2011, nel solo napoletano, sono stati sequestrati alla camorra beni per oltre 2,2 MILIARDI di euro (i miliardi sono quelli a nove zeri) e confiscati (quindi acquisiti al patrimonio dello Stato) per 143 milioni di euro. E questo solo nel napoletano e solo per reati di camorra ....... sicuri che le intercettazioni invece non siano un investimento? Posto ovviamente che un fenomeno che interessa neanche il 2 per mille della popolazione non mi sembra qualcosa che desti allarme (a meno di non avere qualocsa da nascondere ovviamente)