INTERVIENE IL PRESIDENTE DELLA CEIBagnasco: «Un episodio vergognoso che addolora l'Italia»

Basta con la politica dello struzzo e del rinvio. Se l'Italia vuole continuare a considerarsi un Paese civile non può lasciare che il ferimento di Ciro Esposito venga archiviato in tutta fretta dopo l'ennesima ondata d'indignazione e di annunci roboanti cui quasi mai seguono fatti concreti. A intervenire sui gravissimi fatti dell'Olimpico di sabato sera è la Chiesa con uno dei suoi esponenti più autorevoli, il presidente della Conferenza episcopale italiana, cardinal Angelo Bagnasco. «È un episodio vergognoso che addolora l'Italia e ci dà grande preoccupazione ma che deve essere affrontato con grande determinazione e chiarezza e con il consenso ed il sostegno dell'opinione pubblica generale» ha ammonito ieri sera a Genova il numero uno dei vescovi italiani, commentando quanto accaduto alla stadio Olimpico di Roma in occasione della finalissima di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina. «Se non c'è questo consenso esplicito e pubblico, non sommesso e chiuso nelle stanze, sarà molto difficile -ha concluso il presidente della Conferenza episcopale italiana - affrontare delle situazioni di prepotenza dove pochi dominano su molti».