"Io, vedova di Equitalia ignorata da Napolitano"

Parla la moglie dell'artigiano morto a Bologna nel 2012 dopo essersi dato fuoco per protesta contro il fisco: "Avevo scritto al presidente, non mi ha neppure risposto"

Giorgio Napolitano ha salutato il 2013 con un discorso di diciotto minuti nel quale hanno trovato spazio anche «i pensieri e le lettere» inviati dai cittadini al Quirinale. Eppure, nella conta dei drammi provocati dalla crisi qualcosa, o meglio, qualcuno, mancava. A metterlo per iscritto è stata Tiziana Marrone, la «vedova bianca» che con il suo dramma, due anni fa, ha portato alla ribalta il lato più oscuro della recessione: i suicidi degli imprenditori. «Io non l'ho neanche ascoltato quel discorso - ha voluto precisare - Me lo hanno riferito che non c'era il mio nome o qualcuno che ricordasse una storia come la mia». Il capo dello Stato in tv ha citato solenne le vite di Marco, di Vincenzo, di Daniela, degli esodati, degli imprenditori in difficoltà, dei disoccupati; ma «l'astuzia mediatica» che ha cercato di avvicinare il presidente della Repubblica ai simboli di questa Italia che precipita sempre più in basso, a Tiziana non è piaciuta, non è bastata. Lei è la vedova di Giuseppe Campaniello, l'artigiano morto nell'aprile del 2012 dopo essersi dato fuoco davanti alla sede della Commissione tributaria di Bologna. Anche lei aveva scritto a Giorgio Napolitano; nove mesi fa, così, a poche ore da quella apparizione televisiva lo ha ribadito anche su Facebook: «Ho saputo che Napolitano ha ricevuto tante lettere... Chissà se ha ricevuto anche la mia». Poi, al Giornale confessa che, quella lettera, lei l'aveva scritta col cuore per chiedere che i suicidi per la crisi non fossero dimenticati e che chi rimane non venisse abbandonato: vedove, madri, figli, minori disperati e lasciati soli. «Ho il sospetto - ha continuato su Facebook - che abbia ignorato la mia lettera perché trattasi di una vedova di un uomo che si è suicidato grazie al sistema». Il sospetto naturalmente è una certezza che fa esplodere la rabbia di Tiziana che spegne la sua determinazione solo quando parla di Giuseppe, suo marito. È solo a quel punto che la sua voce si spezza per il dolore.

«Mio marito non era pazzo» andava ripetendo all'indomani dalla tragedia. Quanto accaduto non doveva essere derubricato come il gesto di un folle, ma come una protesta portata alle più drammatiche conseguenze. Giuseppe Campaniello era afflitto dal fisco, da Equitalia, dal buio della solitudine di fronte a uno Stato che annichilisce. Lui si è dato fuoco chiedendo di risparmiare la moglie, ma così non è stato. Era lo scorso ottobre quando Tiziana Marrone ha ricevuto una cartella esattoriale da 60.419,06 euro che si riferisce ad un cumulo di imposte varie relative ai debiti accumulati dal marito che l'Agenzia delle entrate ha rimbalzato sull'erede diretta, la vedova. «La questione ora è nelle mani di un avvocato» taglia corto lei, che non ha pietà per chi non ne ha avuta nei suoi confronti. «Lo Stato ha creato un mostro e i funzionari si comportano di conseguenza», riflette. «Equitalia andrebbe chiusa». E intanto? «Beh - conclude - basterebbe una legge per cambiare le cose, perché è lo Stato che gli dice cosa fare». E allora la rabbia sale; il silenzio di Napolitano sul suo caso e su quello di tanti altri analoghi diventa insopportabile. Tiziana Marrone a Napolitano aveva solo chiesto questo: «Di essere ricevuta, guardata in faccia ed essere ascoltata» per farsi portavoce di chi versa nelle sue stesse condizioni. «È come se al presidente della Repubblica non stessero a cuore certi cittadini» insiste Tiziana, che comunque non si è mai persa d'animo. È rimasta a vivere a Bologna ed è senza lavoro: «Quest'inverno - racconta - tengo i termosifoni spenti. Non me lo posso permettere, di accenderli». Sì, perché Tiziana, come il fidanzato di Daniela, quello di 44 anni che il capo dello Stato ha scelto di citare nel suo discorso, ha 50 anni, dunque «è troppo vecchia per lavorare e troppo giovane per andare in pensione», è vedova e ha Equitalia ancora alle calcagna. «Io sto male - ammette - perché lo Stato è indifferente».

Commenti

st.it

Ven, 03/01/2014 - 08:33

Ma cosa pretende? E' lei per caso extracomunitaria? o è detenuta in qualche carcere ,o è gay ? se non è niente di tutto ciò, si rassegni all'anonimato e alla indifferenza istituzionale come la maggioranza degli italiani.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Ven, 03/01/2014 - 08:39

Un presidente degno di tale nome, un presidente che non vivesse in una reggia piu' cara della corte Windsor, un presidente che non fosse un vecchio comunista di quasi novantanni avrebbe preso provvedimenti e fatto allontanare il responsabile della vicenda: attilio befera, il nemico della gente. Invece o re, o napuletano ci legge pateticamente le letterine di chi vuole lui. Solidarieta' alla vedova. Equitalia sara' chiusa. Dal popolo.

gneo58

Ven, 03/01/2014 - 08:58

Gentile signora, male ha fatto a sperare in una qualche risposta da certi individui, tutto un covo di gentaglia, al suo posto avrei fatto piu' affidamento su una parola od un gesto del lattaio sotto casa. Ancora condoglianze......

fedele50

Ven, 03/01/2014 - 09:01

lui il vero CAPO DANNO, BASTA CONOSCERE IL SUO PASSATO, E' DA EVITARE COME LA PESTE.

timoty martin

Ven, 03/01/2014 - 09:07

Perchè stupirsi di tale maleducazione e mancanza di umanità, è troppo intento a sfasciare l'Italia Vergogna, dimettiti subito e rimani nascosto.

canaletto

Ven, 03/01/2014 - 09:08

Un anno fa circa, scrissi raccomandate a equitalia, aenzia entrate, colle, ministeri ecc. per una grande stronzata dell'agenzia e dei suoi tirapiedi nonchè della magistatura fiscale che è una grande bufala. Ebbene: nessuno si è degnato di una risposta, hanno tutti la coda di paglia. La mia prossima mossa????? una denuncia penale (o già individuato i reati) nei confronti dei preposti che sono solo dei vigliacchi ma prepotenti quando siedono dietro le loro scrivanie. Ci vuole la rivolta contro questi gabellieri da 4 soldi e i loro capi tirapiedi, inclusi i ministri. E il colle dovrebbe rappresentarci??????????? non contiamo palle, se ne distacca persino della questine marò ma pronto a intervenire contro Berlusconi

Ritratto di Baliano

Baliano

Ven, 03/01/2014 - 09:15

Ma a noi, suoi fans e incensatori, tutti inde-fessi, è più che sufficiente il "verbo", il suo, l'ennesimo annuale verbo che si fa pane, companatico e tanta luce, per ogni Italiano che a lui si rivolga con profonda fede. A volte non basta la supplica, nemmeno la fede, ogni buon "vitello d'oro" che si rispetti pretende "sacrifici umani". Non si sfugge. E' per questo, mica per altro che, puntualmente, quella sera "muggiva"!

Mobius

Ven, 03/01/2014 - 09:30

Cara signora, deve rendersi conto che qui da noi i cosiddetti potenti non occupano i loro posti con l'intento di prestare servizio al popolo; li occupano proprio perchè sono "posti", cioè posizioni di rendita che garantiscono potere e soldi. Quanto al servizio, si fa quello che il caso vuole; e se vuole poco, pazienza.

comase

Ven, 03/01/2014 - 09:39

Il Napoletano viene ancora una volta smascherato da una cittadina! Napoliatano ti sei dimenticato di questa donna ? oppure lo hai fatto apposta? Rispondi!!!!! Questo stato è uno stato criminale e assassino

nonmi2011

Ven, 03/01/2014 - 10:06

Per completezza d'informazione, sarebbe interessante sapere a cosa si riferisce il debito di 60 mila euro. E sarebbe anche il caso di dire alla signora, ad all'articolista, che Equitalia provvede solo al recupero dei crediti e che quindi non ha alcuna responsabilità per quella richiesta. Completezza di informazione, qui, e vabbè.

Mr Blonde

Ven, 03/01/2014 - 10:33

Dette le (ovvie) considerazioni di pietà del caso e fuori da tutte le strumentalizzazioni del dolore della donna, ma che volete? Da dove viene il debito della signora? Che facciamo lo stato si accolla i debiti di imprenditori commercianti ecc ecc? Se non ci fosse equitalia, con tutte le inefficienze di ogni ente pubblico cui siamo abituati, chi riscuote per i comuni regioni e così via? Chi pulisce la scuola dei miei figli o paga i poliziotti per sorvegliare le ns città? Non scherziamo sempre con equitalia. Poi questi articoli mancanoo di assolute verità per diversi motivi, primo: nessun debito fiscale è trasmissibile agli eredi, basta avere bravi consulenti e non accettare eredità. Quando si parla di equitalia dobbiamo tener conto che lo stato è il creditore più cretinoo che c'è, se io non pago l'iva ora 16 gennaio con i tempi di oggi mi arriverà una cartella esattoriale non prima del 2016-2017, con possibilità di rateizzare (senza garanzie) per altri 6 o al max 10 anni. Da uno studio comparato con i finanziamenti bancari risulta che il costo medio annuo di posticipare i pagamenti erariali è prossimo ai finanziamenti bancari che di questi tempi sono molto ma molto più difficili da ottenere. Studiate qualcosina prima di parlare, tanto equitalia non è nè di dx nè di sx, c'era prima e ci sarà poi (fu riformata da tremonti ndr) come c'è in ogni paese.

francesco57

Ven, 03/01/2014 - 10:37

A lei Sig.ra Tiziana va tutta la mia solidarietà. Eqiutalia è un centro di potere intoccabile. Tre anni fa, un impiegato di questa agenzia ha sbagliato una data (di un giorno) su una mia pratica e questo errore mi è costato 5000 (cinquemila) euri. Non c'è stata nessuna associazione, ente o qualsiasi altro ufficio che mi abbia ascoltato. Unica soluzione fare causa all'agenzia delle entrate. Questo è uno stato fallito e nessuno vuole portare i registri in tribunale.

cameo44

Ven, 03/01/2014 - 10:47

La signora si meraviglia di non aver ricevuto risposta di Napolitano? ma quando mai Napolitano si è interessato dei poveri Italiani o delle famiglie messe olla stremo da questo Stato esoso Napolitano come tutta la casta politica sono solo interessati ai clandestini ai carcerati e ai Gey mai una parola per le vittime di quei delinguenti che trovasi in carcere mai una parola per quei cittadini suicidatosi perchè perse guitati dal fisco mentre lo Stato non paga i suoi creditori e cè anco ra chi parla di paese democratico e libero in un paese ove non vi è nessuna certezza a partire da quella della pena uno stato dove non si vive di diritti e doveri ma di conoscenze e raccomandazioni i partiti sono sempre in campgna elettorale già il Presidente Letta è all'opera nominando Prefetti e facendo assunzioni e dando incarichi alla faccia della sobrietà e del risparmio e Napolitano cosa fa? tace dato che Letta è una sua creatura da difendere a prescindere che faccia bene o male

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 03/01/2014 - 10:57

Finalmente sappiamo qualcosa in più di Mr Blonde: è un funzionario di Equitalia, quindi il suo panegirico è perfettamente in linea. E' uno di quelli per cui 'pagare le tasse è bello',altrimenti come potremmo usufruire degli splendidi servizi di cui godiamo? 'Parigi val bene una messa!' Bravo,Mr Blonde,è in vista qualche avanzamento di carriera?

lamwolf

Ven, 03/01/2014 - 11:00

Fatto di estrema vergogna. Ormai siamo considerati numeri e non più persone con ognuno i propri guai per colpa di una classe politica che ci ha portato alla rovina, povertà e senza futuro. Un fatto di meno importanza ma senza risposta dalle autorità per segnalare una situazione degradante e vergognosa della viabilità su strade con voragini da oltre 2 anni. Prefetto, forze dell'ordine, Provincia, Regione non gliene frega un cazzo più a nessuno.

tiro

Ven, 03/01/2014 - 11:06

Che Italia di galantuomini! Questa è l’Italia fattiva e sensibile come lo è la signora, Presidente di Camera, che manda a chiedere ai cittadini italiani come chiamare il proprio gatto; questa è l’Italia di chi, quanto meno te l’aspetti, un ateo canuto di lungo corso, imprevedibilmente come un fulmine a ciel sereno diventa un infervorato teologo a tal punto da fare catechismo al Papa Francesco. Questa è l’Italia che sa preoccuparsi, civilmente, dei diritti umani nei Paesi poco avvezzi ai valori di civiltà, ma non sa imporre gli stessi diritti per due nostri connazionali trattenuti illecitamente nello stato indiano in attesa di un processo farsa evidentemente privo delle giuste garanzie di terzietà; questa è l’Italia di un Presidente, che l’ultimo dell’anno in televisione, ci tedia leggendoci alcune missive di normali cittadini in difficoltà economiche, ma non si preoccupa di discernere il dramma familiare accorso a chi, vittima della crisi e dell’intransigenza teutonica del fisco ed Equitalia, si è tolto la vita ricorrendo ad un gesto portato alle estreme conseguenze nella speranza di liberare almeno la moglie da un’inconcepibile morsa del fisco nel completo nichilismo e abbandono dello Stato italiano, il quale, quest’ultimo, non ha esitato ad infierire sull’erede diretta, la vedova, con una cartella esattoriale di € 60.000,00. Ma, esimi galantuomini di questa Italia, siamo uomini o caporali!

kayak65

Ven, 03/01/2014 - 11:19

a napolitano, comunista stampo leniniano e portafoglio e privilegi da sceicco, non importa la situazione della signora. soprattutto perche'il marito era un artigiano e quindi non proletario.l'interesse del gattopardo napoletano e' rivolto solo ai clandestini, ai delinquenti nelle carceri alla magistratura che fa politica,o ai ministri che fanno gli affari dei loro amici o ai propri interessi facendo distruggere le prove delle telefonate trattativa stato-mafia,insomma egli ha riguardo solo per le persone che danno dell'italia il peggio del peggio. a questo punto,constatata questa sua posizione si puo' tranquillamente dire che rappresenta il peggio del peggio della ns repubblica e non DEVE fare il presidente di tutti . dimissioni ed elezioni subito.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 03/01/2014 - 11:24

Se è per questo, pare che analogo risultato sia stato conseguito da identico appello rivolto a Francesco. P.S. Come vedete ho emendato il mio post da qualche espressione forse troppo hard. Così va meglio?

ludovik

Ven, 03/01/2014 - 11:30

solite speculazioni da sciacalli da parte del giornale...ma fa solo il proprio mestiere di propaganda criminale

Ritratto di randel

randel

Ven, 03/01/2014 - 11:31

@tiro......per legge i debiti ricadono sugli eredi diretti. Occorrerebbe cambiare le leggi....e quindi tornano in ballo i politici. Le sentenze e le ingiunzioni si basano su norme già approvate...giusto o sbagliato che sia. Non è il caso di strumentalizzare sempre tutto.

hectorre

Ven, 03/01/2014 - 11:41

ma come!!!....il presidentissimo che si è fatto re,che ha fatto il boom di ascolti il 31 dicembre,colui il quale esaltava i carri armati e la gloriosa unione sovietica???...non c'era da aspettarsi nulla di più......a mrblonde dico semplicemente che mrbefera "guadagna" 500.000 euro all'anno...quel che resta dell'italia è tenuto in piedi da commercianti e piccoli impreditori...sicuramente le cartelle di equitalia non riguarderanno mai i dipendenti della p.a.,docenti universitari,funzionari e manager statali...ecc...ecc...per la maggior parte inutili,gravosi per le casse dello stato e spesso fannulloni......qui i veri buci dello stato,ma toccare certi privilegi è impossibile.......buon anno e buonanotte!!!!!

linoalo1

Ven, 03/01/2014 - 11:49

Povera vedova,che pretese hai?Delirio Tremens Napolitano è troppo indaffarato ad aiutare il suo figlioccio Letta!Perciò non distrarlo,altrimenti cade il Governo!Lino.

enzo1944

Ven, 03/01/2014 - 11:56

Bravo kayak65,condivido in toto il postato!...con una aggiunta contro questo PDR,mai superpartes,che da capo massone rosso,se ne fotte dell'Italia e degli Italiani,e che lavora sempre e solo per i poteri forti che tutela(Bilderberg,Trilaterale),per le sua amiche banche d'affari(MPSiena,Banca d'Italia,e banche USA)e per il suo PCI-PD!...e andrebbe processato per alto tradimento,e per aver calpestato la Costituzione!

lorenzo464

Ven, 03/01/2014 - 12:05

la signora è l'erede del suicida, non ha rifiutato l'eredità e dunque le cose fanno il loro corso normale, ma dove siamo all'asilo?

Angelo48

Ven, 03/01/2014 - 12:09

Mr. Blonde: egregio lettore, tra le righe del suo commento mi colpisce il punto dove afferma:"...Poi questi articoli mancano di assolute verità per diversi motivi, primo: nessun debito fiscale è trasmissibile agli eredi, basta avere bravi consulenti e non accettare eredità..." Valutazione, la sua, che - sotto sotto - lascia presagire oltre alla cattiva informazione fatta dall'articolista, anche una probabile menzogna riferita dalla vedova. Ed allora renda un VERO servizio alla comunità, fornendo lei quella buona informazione così manipolata da certa stampa a lei invisa, altrimenti corre il rischio di esser definito da chi ora le scrive, il classico "bue che dice all'asino cornuto". Infatti egregio Mr. Blonde, in base all’art. 8 del D.Lgs. n. 472/1997, le sole SANZIONI non sono trasmissibili agli eredi, ma essi restano comunque responsabili dei tributi e dei relativi interessi maturati nel tempo. Faccia quindi pubblica ammenda e non si "crucci" più di tanto se, tra lo spazio di questo "insulso e disinformativo giornale, le capita di incontrare qualcuno che ha studiato un po'...ma solo un po' meno di lei!!!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Ven, 03/01/2014 - 12:10

Ma perchè vi da tanto fastidio il successo di quest'uomo? Non è colpa sua se gli altri sono incapaci.

Mr Blonde

Ven, 03/01/2014 - 12:14

Euterpe non immagina quante volte mi sono preso a "botte" con vari somari di equitalia, dallo sportello fino ai funzionari. Quello che intendevo dire è che del qualunquismo di questo finto centro dx non se ne può più, come se equitalia fosse di sx e le ho già detto che all'epoca di tremonti/silvio/brunetta le cose erano analoghe anzi, i provvedimenti per le rateazioni fino (come le ho scritto) ai 10-12 anno successivi al debito li hanno presi governi successivi. Il concessionario della riscossione nulla ha a che vedere con il livello della pressione fiscale, è l'ultimo degli ingranaggi. Anzi, le dirò, che lo stato oggi con i suoi tempi e modi di riscossione è un alternativo finanziatore del sistema economico vista la carenza del credito bancario.

Zizzigo

Ven, 03/01/2014 - 12:17

Tutte le cose "scomode" danno fastidio ai reggenti... ed allora, semplicemente, se ne dimenticano. Bell'esempio di un fantasma di solidarietà, che ci possiamo aspettare dall'alto.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 03/01/2014 - 12:21

Eh, ma non vale! Ogni volta che indico una nuova edizione del bananino d'oro, nella quale vince il primo che tira fuori la storia dei carri armati in Ungheria, ebbene... si defilano tutti! Suvvia non siate timidi e partecipate con entusiasmo! Facciamo così... il concorso resta aperto a tempo indeterminato, quindi... bananino d'oro per hectorre! Restano da aggiudicarsi ancora quelli d'argento e di bronzo...

Mr Blonde

Ven, 03/01/2014 - 12:40

euterpe (e due) volevo dirle che, oltre a non essere dipendente nè tantomeno di equitalia con la quale mi scontro molto spesso, equitalia è sempre esistita (anche con altro nome) ed è solo l'ultima ruota dell'ingranaggio che ogni paese ha. Solo, a differenza di altri paesi (usa per esempio) dove se non paghi vai anche dentro, qui da noi con i tempi che lo stato si dà è in pratica un prestatore di soldi molto meglio del sistema bancario. Se io il 16, come spiegato, non pago l'iva, la rateizzerò al limite fino al 2027, certo con aggravio di costi ma in linea con crediti bancari (ad oggi pressochè inesistenti). E le dirò di più, con trmonti / brunetta non c'erano neanche queste possibilità.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 03/01/2014 - 12:53

@ Dreamer_66- Lei è un barbaro,perché ignora le leggi della civile convivenza.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 03/01/2014 - 13:04

ma che si aspettava da quello? la signora è una delle illuse che accoglie il massone con lo sciorinare di bandierine?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 03/01/2014 - 13:07

@ Mr Blonde,ha mai considerato quanto si paga di mora per i ritardi nel pagamento delle cartelle di Equitalia?A me sembra che lei si soffermi su tecnicismi, tralasciando di prendere in considerazione l'iniquità di un sistema fiscale, di cui Equitalia è il braccio armato,del quale sottolinea la necessità con argomentazioni poco realistiche.Mi scusi se prima ho voluto scherzare un po' con lei.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 03/01/2014 - 13:18

Euterpe: lei ispira tenerezza ed ammirazione attribuendomi elegantemente il titolo di "barbaro". Le assicuro che sono stato apostrofato in maniera decisamente più colorita... ;-)

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 03/01/2014 - 13:39

Che pretese !!! Il re non risponde mai alla plebe !!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 03/01/2014 - 13:51

dreamer-66. Lei, che un komunista sfegatato ci puo spiegare perche questo Signore si é dovuto bruciare per 60,000 euro di debiti con Equitalia che ha spietatamente costretto questo Signore a bruciarsi per questa esigua somma?, É il vostro padrone é Maestro Debenedetti che ha 350 Milioni di euro con Equitalia non viene neppure disturbato da questa? É cé ne di piu per voi komunistronzi! come mai che voi komunistronzi sempre ligi alle leggi quando fá comodo a voi non criticate mai Debenedetti! che ha 20 persone sulla coscienza ed ha evaso ben 12 Miliardi di euro in Svizzera????!.

Ritratto di Ambrosia

Ambrosia

Ven, 03/01/2014 - 14:02

Tiziana e Daniela,coraggio! Io sono con voi e credo con tanti altri italiani. La criminalità' politica italiana , in questi ultimi tempi ha superato i limiti umani. E,purtroppo non possiamo fare molto per riportare gli Onorevoli alla ragione. gdeambrogi@virgilio.it

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 03/01/2014 - 14:02

É; MA QUANTO E BELLO AVERE DEI SANTI IN PARADISO! CÉ UN SIGNORE IN ITALIA CHE HA BEN 350 MILIONI DI EURO DI DEBITO CON EQUITALIA É QUESTO SIGNORE NON VIENE MAI DISTURATO DA QUESTA!; MENTRE CI SONO PERSONE CHE HANNO "SOLO" 60,000 EURO DI DEBITO CON EQUITALIA É SONO COSTRETTI A BRUCIARSI!É SI! LA TESSERA NUMERO 1. DEL PDPCI HA POTERI MAGICI É ALLONTANA ANCHE IL PAGAMENTO DELLE TASSE! QUI DAVVERO SI PUO DIRE CHE LEGGE É UGUALE PER TUTTI! hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha!.

Il giusto

Ven, 03/01/2014 - 14:20

Domani scrivo a Napolitano...cosi'poi posso non pagare il mutuo!!!

meloni.bruno@ya...

Ven, 03/01/2014 - 14:29

Signora grande è la mia solidarietà,Napolitano è un comunista finto,perchè ignora quello che dovrebbe essere la sua dotrina di partito,cioè prestare attenzione al PROLETARIATO e ai più deboli,ma andrebbe controtendenza se avesse preso delle misure a chi gli permette di continuare una bella vita fatta tutta di privileggi a discapito a tutte quelle persone che come lei vivono il suo dramma.

Ritratto di llull

llull

Ven, 03/01/2014 - 14:31

In una qualsiasi azienda, è sempre il più alto in grado che risponde di qualsiasi mancanza, inadempienza o reato, ancorché commessi dai sottoposti, di cui l'azienda sia colpevole. Nella "Azienda" Italia (fatemi passare il termine, serve per comprendere il concetto), non è forse il Presidente della Repubblica il più alto in grado? Perché nel suo caso non è tenuto a rispondere delle malefatte dello Stato o dei suoi funzionari? Perché il PdR deve essere sempre e solo riverito? Perché nel suo caso non si applica il concetto del "Non poteva non sapere" in tanti altri casi usato ed abusato? Nello Stato, non c'è un responsabile che risponde? Chi mi può dare una risposta?

r_g

Ven, 03/01/2014 - 14:40

E' VERO CHE BISOGNA PAGARE LE TASSE ,IN QUANDO E' UN DIRITTO DOVERE DELCITTADINO,PERO' NON SI PUO' ACCETTARE LA POLIZIA E L'INIQUITA' FISCALE. UNA EQUITALIA CHE MANDA UNA CARTELLA ESATTORIALE DI 15 CENTESSIMI OPPURE CHE MANDA UNA CARTELLA ESATTORIALE AD UNA BAMBINO DI 2 ANNI SIGNIFICA CHE STIAMO AL CAFFE'. AGGIUNGI CHE A CAPO DI TALE ENTE STA BEFERA E MASTROPASQUA IN SCANDALOSO CONFLITTO DI INTERESSI SIGNIFICA CHE DOBBIAMO INVOCARE DI NUOVO ..... PER FARE PULIZIA

VIKTOR MAX

Ven, 03/01/2014 - 14:42

Con estremo rispetto per la signora Tiziana, il problema è che Napolitano 1- non è vedovo 2- non ha mai lavorato in vita sua 3- è sempre stato un boiardo di stato nel senso più deleterio del termine 4- è un comunista !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 03/01/2014 - 14:43

@il giusto - il suo è un miserevole tentativo di banalizzazione per togliere drammaticità al problema ed è un'azione disumana e vigliacca, mi permetta di dirglielo.Se le somigliassi, le augurerei di trovarsi nella stessa condizione di quel suo connazionale che si è tolto la vita e non voglio coinvolgere i suoi parenti più stretti,perché senza colpa. Ma forse lei è aduso riservare la sua pietà a clandestini e rom, così si sentirà tanto buono,e a caldeggiare la causa dei gay,per cui potrà dirsi tanto progressista,a difendere lobby e cittadini svizzeri, ma evasori in Italia.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 03/01/2014 - 14:51

@ Dreamer - Non sottovaluti il mio 'barbaro',per un cittadino non è cosa da poco.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 03/01/2014 - 14:52

E' che quando dissimula un tranquillo sorriso gli esce la sua vera voce: quella da invasato. Forse se la vedova indirizzava la lettera a 'Satana Palazzo del Quirinale-Roma', il Giorgino dava una risposta.

r_g

Ven, 03/01/2014 - 14:58

IO LE TASSE LE VOGLIO PERO' AD UN FISCO CORRETTO, DELLA MASSIMA TRASPARENZA E LEALTA'.SI PROVI A CHIEDERE AL FISCO L'ATTESTAZIONE DELL'AVVENUTA CHIUSURA CORRETTA DOPO IL TRASCORSO TEMPO INDICATO SULLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI CIOE' DIRE" GENTILE CONTRIBUENTE TI COMUNICHIAMO CHE ALLA SCADENZA DEI DEI CINQUE ANNI LA TUA DICHIARAZIONE E' STATA ESAMINATA SENZA TROVARE IRREGOLARITA' PERTANTO TALE DICHIARAZIONE E' STATA ARCHIVIATA". TALE PROCEDURA SAREBBE UNN GESTOMDI PRENDERSIMLEMPROPRIE RESONSABILITA'

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Ven, 03/01/2014 - 15:04

Napolitano e il quirinale costano 2 volte Buckingham Palace, mi spiace ma questa vedova è proprio una babbea se ha sprecato pure un francobollo a scrivere a questo soggetto....

rinaldo

Ven, 03/01/2014 - 15:18

Gent. Tiziana, al capo dello stato interessava solo a ndare a Napoli a riposarsi con quell'antipatica della moglie, scontrosa e presuntuosa, di noi che tribuliamo, lottiamo, mastichiamo fiele se ne fa un baffo. Le sue sono parole di circostanza scritte dal suo staff e che lui ripete come un pappagallo. Purtroppo lei si deve arrangiare a arrabattare come può. GRAZIE PRESIDENTE X IL SUO CONFORTO!!!!

Ritratto di albauno

albauno

Ven, 03/01/2014 - 15:19

Non si scherza con i sentimenti e le disgrazie della gente. Napolitano non ha letto quanto scritto dalla vedova Marrone per il semplice motivo - suppongo - che le altre lettere siano inventate. Voleva essere patetico, ma non ha mi parlato di voler ridurre DRASTICAMENTE

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 03/01/2014 - 15:21

@ pisistrato - Il Quirinale costa quattro volte Buckingam Palace.

Angelo48

Ven, 03/01/2014 - 15:39

Euterpe: gentile lettore, mi perdoni se oso intromettermi nello scambio di idee tra lei ed il lettore Mr. Blonde. Tale necessità mi riviene solo per farle rilevare l'estrema ed evidente "contraddittorietà" dei commenti che quel lettore mostra. Nel commento a lei indirizzato delle ore 12.14, egli arriva a spiegarle (sic!!)che :"...del qualunquismo di questo finto centro dx non se ne può più, come se equitalia fosse di sx e le ho già detto che all'epoca di tremonti/silvio/brunetta le cose erano analoghe..." Se questo commento lo ricollega a quello dallo stesso inviato alle ore 10.33, si evince quanto segue: la signora mente spudoratamente e/o il Giornale si inventa cose non rispondenti al vero disinformando i suoi lettori; i lettori stessi del cdx, iper critici contro Equitalia, si scalderebbero e si infervorirebbero solo perché ritengono che essa sia una emanazione del csx. Mi dica ora egregio Euterpe: non ravvede per caso che sia quel lettore a peccare di qualunquismo visto che - come da me dimostratogli alle ore 12.09 - è proprio lui che disinforma e che invece di stare al tema (perché Napolitano non ha risposto alla vedova?) tende solo a far evidenziare le eventuali colpe del Giornale e di Tremonti/Silvio/Brunetta?? Indubbiamente non è fatto obbligo rispondere alle sollecitazioni degli altri lettori commentatori, ma se si ha voglia di confronto, non si rifugge da esso. Questo indica uno stato latente ma comunque ben evidente, di carenza argomentativa. Ergo: lo attacchi su questo, che avrà vita facile! Perdoni per il consiglio e riceva i miei cordiali saluti!

erbamala

Ven, 03/01/2014 - 15:43

Tratto da questo giornale, 20 aprile 2012 "Felici, anzi felicissimi per la rielezione di Giorgio Napolitano al Quirinale: i parlamentari del Pdl, Silvio Berlusconi in testa, hanno espresso la loro soddisdfazione in Aula al momento della proclamazione non solo applaudendo in piedi tra i loro banchi ma anche intonando due volte l’Inno di Mameli. Deputati e senatori pidiellini hanno continuato anche a seduta chiusa, tra il silenzio degli altri gruppi che man mano lasciavano l’Emiciclo." Ecco se fossi in voi proverei a prendermela seriamente con i vostri eletti e non mi dimenticherei di chi deve ringraziare napolitano per il suo rinnovo...

Tommaso Berretta

Ven, 03/01/2014 - 15:44

L'unica scusante per Napisan è la stanchezza!! E allora perchè non va via ed evita ancora di occuparsi della politica in Italia determinandone modi e termini!! Renderebbe un grande servigio agli italiani!!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 03/01/2014 - 15:45

Euterpe: potrebbe risultarne una discussione appassionante. I barbari erano popoli primitivi alquanto orgogliosi e irascibili che si caratterizzavano per i loro elmi cornuti. Certo di guerre, a destra e a manca, ne hanno fatte spargendo parecchio sangue... ma rispetto al moderno e civile uomo del 20esimo secolo, con il suo olocausto e le bombe di Iroshima e Nagasaki, risultano degli agnellini. Insomma... non riesco a considerarla un'offesa.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Ven, 03/01/2014 - 15:46

ha ragione albauno (Ven, 03/01/2014 - 15:19) - non credo infatti che le lettere lette dal napoletano in tv siano vere. Non credo alla palle che il pelato pisano joe condor ci propina e non credo a nessuno dei suoni che regiorgio emaciato emette. =============================== ed ha ragione anche Gianfranco Robe (Ven, 03/01/2014 - 14:52); ravviso anche io quella quasi spettrale voce da "invasato". E' un aspetto ferino, una cosa paurosa. Non c'è amore, non c'è sincerità, non c'è niente e niente in questo presidente vale la pena di essere ascoltato. Come a Milano in via Manzoni o' re deve essere criticato per strada, sino alle dimissioni. E poi va dimenticato. SOLIDARIETA' ALLA VEDOVA VITTIMA DEGLI ATTACCHI DELIBERATI DELLA MACCHINA EQUITALIA.

Morila

Ven, 03/01/2014 - 15:49

Con l'avanzare dell'età, si diventa solo "vecchi", non si recupera l'intelligenza che non si aveva da giovani. saluti a tutti per il nuovo anno! Morila

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 03/01/2014 - 15:49

#Euterpe. Egregio, Signore Napolitano Costa all,italia 228 milioni di euro all,anno mentre Buckingham Palace Costa all,Inghilterra 36,1 milioni di Sterline pari a 49 Milioni di Euro é questo e quasi 5 Volte! quello che Costa Napolitano all,Italia!.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 03/01/2014 - 15:59

Gentile Angelo48, seguo da molto tempo i suoi commenti,anche su altri giornali nel passato, sempre precisi,coerenti,ben argomentati,espressi con grande civiltà di modi.I lettori di una certa parte politica sono soliti ricorrere agli schemi secondari,a 'svicolare',anche a discapito della coerenza, è un 'modus agendi' che è finalizzato esclusivamente a demonizzare l'avversario-nemico,è una forma mentale che ormai è immodificabile,contro la quale s'infrange qualsiasi tentativo di ragionevolezza.La ringrazio per il suo gradito intervento e vorrei dirle che il mio nick è femminile.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 03/01/2014 - 16:04

@Erbamala - Perché dovremmo prendercela solo con i deputati del centro-destra? Sono stati solo loro a votare napolitano?

baio57

Ven, 03/01/2014 - 16:09

@ Dreamer_66 (15,45) - Non volermene ,ma tra le nefandezze del 20esimo secolo ne manca una ,fors'anche la più eberrante ,il comunismo di Stalin. Pura dimenticanza ?

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 03/01/2014 - 16:17

Signora, cosa si aspettava? Vuole avere risposta da chi a vario titolo ha contribuito a creare le condizioni perchè poi Suo Marito prendesse quella decisione?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 03/01/2014 - 16:27

baio57: no...nessuna dimenticanza. Il comunismo di Stalin è stata una delle nefandezze del 20° secolo. Avrei potuto citare anche i disboscamenti in Amazzonia e lo sterminio delle popolazioni indigene, le politiche imperialistiche dei paesi "civili" contro quelli più poveri, l'avvelenamento del pianeta, della sua aria, dei suoi corsi d'acqua... ho semplicemente indicato quelli che, secondo me, rappresentano il culmine della crudeltà umana, altrimenti la lista sarebbe diventata infinita. Tutto qui.

erbamala

Ven, 03/01/2014 - 16:30

@Euterpe io tendo a prendermela con la parte a cui ho dato il mio voto se ritengo abbia tradito il mio mandato, di certo non con quelli che in cui non ripongo fiducia, no?

hectorre

Ven, 03/01/2014 - 16:37

dreamer,nella vita ho imparato a diffidare dei comunisti e di chi li vota...pervasi dall'odio,l'ipocrisia,la malafede,l'opportunismo,la mancanza di rispetto degli avversari che diventano nemici da distruggere...e queste non sono considerazioni personali,è la storia che parla.....quindi per me re giorgio era è e rimarrá un comunista......e lei si consideri fortunato,c'è ancora qualcuno che ha voglia di rispondere alle fesserie che scrive....anche se potrebbe condividere il suo amore per il re su altri siti,uno su tutti...sul giornale dello svizzero per convenienza,dell'evasore mai condannato,dell'inquinatore mai perseguito,del possessore della tessera n. 1.........forse diventa imbarazzante e poco conveniente parlarne,vero???

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 03/01/2014 - 16:39

il giusto devi scrivere a chi si intende di cervelli bacati non al re.

scipione

Ven, 03/01/2014 - 16:40

Ipocrisia e indifferenza per le sofferenze degli italiani.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 03/01/2014 - 16:50

Dreamer 66 forse nella sua lista ha dimenticato di citare il "komunismo".

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 03/01/2014 - 16:51

@ erbamala - Lei ha anche ragione, ma il fatto che non abbia dato il suo voto ad una parte politica non esime quest'ultima dalla sua parte di responsabilità.

hectorre

Ven, 03/01/2014 - 16:52

dreamer.."nessuna dimenticanza"...ahahah.........è tipico dei comunisti "dimenticare" le porcherie di questa ideologia farlocca.......ha menzionato gli orrori del nazismo e le bombe americane......si certo poi c'è stato un certo stalin,le cavallette,lo tsunami,il buco nell'ozono.........

Giacinto49

Ven, 03/01/2014 - 16:59

Data tutta la possibile solidarietà alla Signora Marrone, vorrei chiarire perchè secondo me, Equitalia è direttamente riconducibile alla idea che la sinistra ha dello Stato e quindi emanazione della sinistra. Lo scopo finaLE DI QUESTO ENTE è Q

ilbarzo

Ven, 03/01/2014 - 17:00

Sai quanto se ne sbatte Napolitano dei fatti degli altri,anche se trattasi di fatti disperati.A Napolitano interessano gli immigrati,poiche' essi saranno un bacino enorme di voti a favore dei comunisti.

Mr Blonde

Ven, 03/01/2014 - 17:01

se mi fate rispondere ad angelo48 (e tre...) "in base all’art. 8 del D.Lgs. n. 472/1997, le sole SANZIONI non sono trasmissibili agli eredi" VERISSIMO, ma altrettanto vero che i debiti del de cuius possono non essere accettati dagli eredi insieme all'eredità.

baio57

Ven, 03/01/2014 - 17:06

@ Dreamer_66 (16,27) - Voli pindarici a parte, abbiamo capito che " secondo te " il comunismo di Stalin non era da citare in quella lista . Molto bene.

erbamala

Ven, 03/01/2014 - 17:08

@Euterpe beh, quelle responsabilità gliele attribuiscono gli elettori di destra e grillo... e la "colpa" sarebbe quella di difendere i governi sulle larghe intese che si succedono da dicembre 2011. Se grillo è coerente, F.I. (come spesso accade) lo è molto poco... Continuo a pensare che un elettore di F.I. possa solo prendersela con se stesso...

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 03/01/2014 - 17:14

hectorre: cos'è... ancora emozionato perchè ti ho attribuito il bananino d'oro di oggi? Non ringraziarmi...te lo sei ampliamente meritato.

Giacinto49

Ven, 03/01/2014 - 17:15

Il massimo della solidarietà alla Signora Marrone. Và comunque chiarito che Equitalia è espressione della sinistra in quanto ente preposto al recupero di crediti(!?!) da destinare al sostentamento di un meccanismo assistenzialista, corrotto, corruttore e clientelare. Inoltre la piccola e media impresa, invece che essere vessata, andrebbe sostenuta con iniziative volte alla sua protezione ed al suo sviluppo, visto che è da li, oltre che dall'emissione di debito pubblico, che lo Stato ricava le risorse per alimentare il suo carrozzone. Ridurre ad un terzo stipendi, pensioni e appannaggi vari (certo non i milioni di Euro che andrebbero comunque ridotti a poche decine). Lavorare e produrre di più. Questi sono gli unici sistemi per affrontare la crisi in atto ed attenuarne gli effetti.

hectorre

Ven, 03/01/2014 - 17:18

mrblonde...si deve rinunciare all'eredità al momento della morte,non quando arriva una cartella esattoriale....andando da un notaio si rinuncia ad oneri ed onori,sempre che il gioco valga la candela.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 03/01/2014 - 17:18

baio57: se sai leggere rileggi... se fingi di non capire non posso farci nulla.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Ven, 03/01/2014 - 17:20

hectorre: cos'è... ancora emozionato per aver vinto il bananino d'oro di oggi? Non ringraziarmi... te lo sei ampiamente meritato.

Angelo48

Ven, 03/01/2014 - 17:48

Mr Blonde: ed allora esimio dotto lettore, mi spieghi dove si possano trovare eredi che per non pagare debiti del loro congiunto, rifiutano l'eredità. In pratica: se la famiglia del caso in esame si ritrova tra le mani quella piccola attività lasciata dal padre (il Campaniello era un piccolo-medio artigiano)e non volesse pagare i debiti pregressi fatti dal defunto, dovrebbe rinunciare all'eredità(beni mobili-immobili)lasciati dallo stesso. Ora potrei anche ricordarle (a proposito del de cuius)cosa prevedono in materia gli artt. 490-519 e 521 del Cod. Civ.; potrei anche richiamarla alla sentenza/ordinanza della Cassazione n. 21101 del 13 ottobre 2010, ma la cosa si allungherebbe a dismisura e molti lettori e lettrici potrebbero non seguirci. Voglio solo significarle che l’articolo 65 del DPR 29 settembre 1973, n. 600 prevede, però, che per le obbligazioni di carattere tributario gli eredi sono responsabili in solido e non per quota ereditaria, attribuendo in sostanza all’erario la facoltà di richiedere a ciascuno di essi di onorare l’intero debito del de cuius. Concludendo: non potendo rinunciare la signora Marrone vedova del Campaniello a quel po' che gli rimane del lavoro del marito, si vedrà costretta a pagare i debiti dello stesso. Come suol dirsi: se non è zuppa è pan bagnato! Ed allora, eviti di parlare di disinformazione da parte del Giornale ed espliciti concetti basati non su alchimie tecnico/burocratiche ma su situazioni pratiche rivenienti dall'applicazioni di norme e Leggi! Altro che Tremonti/Silvio/Brunetta ecc. ecc.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 03/01/2014 - 17:53

@ Dreamer_66 - Il lettore Hectorre in modo sintetico ha colto la capziosità insita nei suoi post,ma, come volevasi dimostrare,lei conduce la comunicazione sul sentiero laterale ,lastricato di superficialità ridanciana, e di sterile dileggio.Gli risponda piuttosto sul piano della razionalità e della realtà storica e non occulti , 'more solito', eventuali sue impossibilità o incapacità sotto la coltre di un atteggiamento grondante dispregio per il suo interlocutore,perché il giochino ormai sarebbe fin troppo evidente e degno di un moderno 'barbaro'.

killkoms

Ven, 03/01/2014 - 21:13

la signora essendo onesta ed italiana è indegna di essere ascoltata dal compagno del colle!

fedele50

Dom, 05/01/2014 - 18:43

Voglio solo significarle che l’articolo 65 del DPR 29 settembre 1973, n. 600 prevede, però, che per le obbligazioni di carattere tributario gli eredi sono responsabili in solido e non per quota ereditaria, attribuendo in sostanza all’erario la facoltà di richiedere a ciascuno di essi di onorare l’intero debito del de cuius. Concludendo: non potendo rinunciare la signora Marrone vedova del Campaniello a quel po' che gli rimane del lavoro del marito, si vedrà costretta a pagare i debiti dello stesso.ESIMIO DOTTO ANGELO , 48, NON LE SEMBRA ALQUANTO BANDITESCA LA LEGGE DI QUESTO STATO COMUNISTA,potrebbe indicare una nazione, dove il cittadino è un suddito da calpestare???la mia PATRIA è caduta nelle mani di satrapi politici ben organizzati a livello delinquenziale, ora non attacchi con il solito pistolotto estremo difensore di leggi assassine , ce lo risparmi tutti. buona befana, dotto.