ISTITUTO RESISTENZA Movimento No Tav come i partigiani È subito polemica

Ora i No Tav vengono paragonati pure ai partigiani che combatterono contro il nazifascismo. Ad accostare la lotta di liberazione nazionale alla battaglia di chi si oppone alla costruzione della linea ferroviaria Torino-Lione è l'Istituto piemontese per la storia della Resistenza che ha istituito un fondo di documentazione sul movimento No Tav in Val di Susa. Una decisione che, seppur motivata dall'esigenza di non disperdere la memoria del fenomeno, ha già scatenato polemiche bipartisan. Anche dagli stessi No Tav. Iniziativa contestata dalla dirigenza dell'associazione partigiana che più volte ha polemizzato contro l'uso strumentare dei valori della lotta di liberazione. «Perplesso» sull'iniziativa assunta dall'Istituto storico della Resistenza si è dichiarato anche il vicepresidente del consiglio regionale del Piemonte, Roberto Placido (Pd). Ma il direttore dell'Istituto rifiuta ogni lettura politica e precisa infuriato: «Il fatto di raccogliere volantini e video rientra nella politica dell'Istituto». Sì, ora vallo a spiegare ai partigiani.

Commenti
Ritratto di gian td5

gian td5

Gio, 04/07/2013 - 11:19

Se l'Istituto storico della Resistenza paragona i partigiani agli scellerati no Tav significa che comincia a capire la Storia, non è il caso di protestare.