Italicum, Renzi: "A un passo dall'accordo" Telefonate tra il Cav e il sindaco

Il segretario Pd: "Incontro col Cav? Siamo al gossip delle agende". Sull'Italicum: "Dettagli facilmente risolvibili". La Boschi punta il dito sui "piccoli": "Sono loro che frenano"

Matteo Renzi prova a gettare acqua sul fuoco dopo l'arrivo in Parlamento della bozza di legge elettorale messa a punto insieme a Silvio Berlusconi. "Siamo al gossip delle agende", ha detto il segretario Pd, "E il problema non è se ci incontriamo o no. Ora il problema è che è stata fatta una bozza di accordo che è un passo in avanti molto importante". I due, in realtà, si sono sentiti spesso al telefono durante la giornata (come rivelano fonti parlamentari) e il sindaco ha cancellato la riunione di segreteria programmata per domattina forse in previsione di un incontro con Cavaliere

Ma sull'Italicum - all'esame della commissione Affari costituzionali di Montecitorio che giovedì dovrebbe passare il testo all'Aula della Camera - Renzi si dice fiducioso: "Ci sono discussioni aperte su dettagli secondo me abbastanza facilmente risolvibili. Sarebbe un peccato perdere l’occasione", ha detto il sindaco di Firenze, "Ora la palla è in mano al Parlamento. I piccoli partiti chiedono un rinvio. Vediamo cosa deciderà la presidente della Camera. Tutto quello che doveva essere fatto è stato fatto, anche da parte del Pd, con riferimento al ritiro degli emendamenti". E in serata, ospite di Ballarò, si spinge oltre: "Siamo veramente a un passo, è lì, siamo lì pronti a chiudere. Come si fa a buttar via questa occasione? Sarebbe anche un modo per tradire i tre milioni di italiani che sono andati a votare alle primarie".

La legge sta per vedere la luce, ma i nodi da sciogliere non sono pochi e il sindaco non lo nega e prova a rilanciare: "Credo che il problema non sia fare un nuovo incontro, il problema è se riusciamo a stringere adesso e anche se riusciamo a vincere le procedure parlamentari, che mi confermano una volta di più, per come sono complicate e farraginose, che bisogna superarlo il bicameralismo perfetto. Siamo veramente a un passo, è lì, siamo lì pronti a chiudere perché questa legge elettorale, il cambio delle regole, le riforme costituzionali valgono più di una finanziaria, sono soldi e credibilità per l’Italia".

Così, mentre alla Camera la commissione Affari costituzionali si prepara a due lunghe sedute notturne, continuano le trattative tra Forza Italia e Partito democratico. Il nodo più spinoso resta quello delle soglie di sbarramento e del premio di maggioranza. Quest'ultimo - stabilito al 35% - potrebbe salire al 37% per evitare la bocciatura della Corte costituzionale. Per il secondo punto il centrodestra ha presentato un emendamento subito bollato come "salva Lega" e che potrebbe essere mitigato da un leggero calo delle soglie di sbarramento.

Commenti
Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 28/01/2014 - 18:09

Renzi-il-Tonto! Tu hai ritinto i tetti, ma tu 'un t'intendi tanto di tetti ritinti!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 28/01/2014 - 18:12

Renzi-il-Tonto ha visto il muro e frena per evitare il frontale. Fino a ieri l'accordo era "blindato", oggi e' gia' diventato una "bozza" con "discussioni aperte sui dettagli". Dai, domani e' un altro giorno.

Ritratto di Geppa

Geppa

Mar, 28/01/2014 - 18:21

Al solito, Silvio che ormai non conta piu' niente e non ha nemmeno piu' idee (se mai l'avesse avute) usa l'importanza che gli viene data per ricattare, come al solito. E poi la gente non vorrebbe volerlo vedere fuori dalle balle...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 28/01/2014 - 18:37

tutto dipende dal PD e dai partitini :-) i sinistronzi dovranno farla finita di fare l'antiberlusconismo. ci siamo rotti i coglioni....

mariolino50

Mar, 28/01/2014 - 19:02

FRenano si, vogliono farli sparire nel nulla, togliendo il diritto di voto libero a chi non si omologa alla massa, e dando il comando assoluto alla minoranza più grossa, anche se i suoi voti reali, contati su tutto il corpo elettorale, saranno del 20-25% al massimo, regalando il resto dei voti, porcheria che non esiste in nessun paese.

Ritratto di ...renzusconi

...renzusconi

Mar, 28/01/2014 - 19:10

M5S, l'unica Opposizione al regime di renzusconi PRESIDENTE

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 28/01/2014 - 19:11

Renzi-il-Tonto! Tu hai ritinto i tetti, ma tu 'un t'intendi tanto di tetti ritinti!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 28/01/2014 - 19:12

Renzi-il-Tonto ha visto il muro e frena per evitare il frontale. Fino a ieri l'accordo era "blindato", oggi e' gia' diventato una "bozza" con "discussioni aperte sui dettagli". Dai, domani e' un altro giorno.

Guido_

Mar, 28/01/2014 - 19:23

Renzi, finalmente un politico che pensa alle cose pratiche.

Marzia Italiana

Mar, 28/01/2014 - 19:51

E' ovvio che sono i partitucoli che frenano! Loro non la vogliono questa riforma perché se si attuasse, lsarebbero fuori dal parlamento, come è giusto che sia! Siamo stufi di mantenere tutta questa zavorra, questi partiti sono fastidiose zanzare che causano l'ingovernabilita' . Non cedete ai loro ricatti!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 28/01/2014 - 20:06

Cari Renzi e Berlusconi va bene il maggioritario per togliere di mezzo chi per meschini interessi di parte si oppone da sempre al cambiamento ... Ma non basta. Occorre dire chiaro al Paese che a distanza di 25 anni é ora di buttare giú anche in Italia quel Muro della menzogna e della oppressione dell´apparato burocratico sopra la onestá dei Lavoratori trattati come somari, sopra le fabbriche che chiudono, sopra il Paese in ginocchio. Un Paese che ha bisogno appunto di Veritá prima di tutto, di Coraggio, della voce limpida della Ragione per ritornare a vivere e guardare positivamente al futuro.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mar, 28/01/2014 - 20:12

Geppa..ha,ha, Geppa sei fantastico..Silvio non conta più niente..sei un kommunista simpatico..merce rara..conservati!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/01/2014 - 20:18

Il regime della mafia finanziaria ha appena messo le mani su 7 miliardi e rotti nostri nonché sulla nostra sovranità. Ma i media parlano di italicum...

gadertal

Mar, 28/01/2014 - 20:30

Pravda e Geppa,tutti e due dovreste andare nella Steppa , almeno da li non dovreste dire stupidate e non potreste offendere cosi facilmente.Riguardo poi alle riforme, oltre che a contestare, non si capisce cosa vorreste fare.

Miraldo

Mar, 28/01/2014 - 20:32

Renzi quaquaraquà.

Ritratto di pravda99

pravda99

Mar, 28/01/2014 - 20:50

"Tradire i tre milioni di italiani che sono andati a votare alle primarie"?? Dubito che chi ha votato Renzi alle primarie lo abbia fatto pensando o sapendo che avrebbe subito rilegittimato e sdoganato un Pregiudicato decaduto da parlamentare per reati gravi contro lo Stato e i cittadini. Il traditore e' Renzi. Avrebbe Renzi il coraggio di rifare la conta?

gianni marchetti

Mar, 28/01/2014 - 20:53

fatelo questo accordo, cosa aspettate?

Ritratto di Balamata

Balamata

Mar, 28/01/2014 - 22:17

Avanti cosi', comunisti convinti, rimasti ali anni 40, siete sempre meno, sparirete, è normale, ci vuole solo tempo

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 28/01/2014 - 22:19

Renzi è un bravo ragazzo che ha capito come gira in Italia: non disturbare i magistrati ne tanto meno il VERO proprietario di CASSAFORTE ITALIA,altrimenti...si batte il record di Re SilvioI in quanto a processi.Compreso questo e visto come governa a Firenze, possiamo già affermare che l'elefante partorirà un topolino.Negl'ultimi ventanni,a sinistra.ne sono nati tanti,ma tanti...

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mar, 28/01/2014 - 23:11

Attenti che con tutte 'ste telefonate, sicuramente intercettate, vi trovate con qualche PM tra i piedi e poi addio Italicum!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 28/01/2014 - 23:54

Per la prima volta nella storia del nostro paese si sta in ansia per l'attesa di un evento unico. Un accordo tra DUE VERI UOMINI POLITICI che si preoccupano del bene dell'Italia e non delle ciance dei parassiti. Avanti così, RENZI e BERLUSCONI contro la fogna demagogica dei trinariciuti.

giuly dx

Mer, 29/01/2014 - 06:57

Renzi appartiene al partito dei ladri e bugiardi mi fido di lui come di una vipera, a parte ciò In Italia il voto non serve praticamente a nulla come non serve una nuova legge elettorale. Non potrà mai esserci democrazia in un paese come il nostro retto da un pseudoregimekomunista e, di fatto, controllato e governato dalle toghe rosse quelle che salvano i farabuttirossi tipo i pedoorecchietti dellaregionepuglia o quelli del MPS e di altri mille e più misfatti, ma condannano gli antagonisti politici. La mafia dei padroni delle Coop. rosse dell'ex PCI-PDS-DS-Ulivo ora PD domanichilosà continuerà imperterrita a fare i suoi porci comodi e ad arricchirsi a meno che non si realizzi una vera rivolta armata del popolo stanco di essere preso in giro da questi delinquenti maledetti. Alle prossime elezioni ovviamente rivincerà Berlusconi e il centro destra ma, come in passato, non potrà fare nulla contro questa mafia schifosa.