Catturato a Mentone Gagliano

Il Guardasigilli annuncia di aver avviato "un’indagine conoscitiva". Azione disciplinare al direttore del carcere. L'evaso: "Mi dispiace, è stato un colpo di testa". Alfano: "Grande risultato: lo Stato funziona"

Alla fine il serial killer Bartolomeo Gagliano, evaso dopo un permesso premio dal carcere di Genova, è stato catturato a Mentone, in Francia. "Mi spiace per quello che è successo. Volevo rientrare in carcere. È stato un colpo di testa", ha detto Bartolomeo Gagliano al suo avvocato, Mario Iavicoli.

Non si placano però le polemiche sulla dinamica dell'accaduto. "Sia il magistrato di sorveglianza che il carcere erano perfettamente a conoscenza dell’ampio curriculum criminale di Bartolomeo Gagliano, il serial killer non rientrato nel carcere di Genova dopo un permesso premio, risulta evidente come il giudice abbia inviato un’istruttoria chiedendo all’istituto penitenziario e al servizio psichiatrico del carcere notizie necessarie, proprio partendo da una valutazione dell’ampio currirulum criminale di Gagliano". Il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, riferendo alla Camera sull'evasione del pluriassassino, tenta di far luce sulla vicenda e annuncia di aver avviato "un’indagine conoscitiva per approfondire" tutti i dettagli sui casi dei detenuti che sono evasi durante permessi premio a Genova e Pescara. Tuttavia, sostiene il Guardasigilli, "la percentuale di casi di detenuti che evadono durante un permesso premio è di molto inferiore all’1%. Non è da un singolo episodio che si possono trarre conclusioni affrettate ed emotive su istituti irrinunciabili per l’attuazione del principio costituzionale della rieducazione della pena". Sulla vicenda del pentito di camorra Pietro Esposito, non rientrato da un permesso nel carcere di Pescara il 15 dicembre scorso, "sono in corso i necessari accertamenti. Dalle prime informazioni risulta comunque che il detenuto in questione sarebbe stato liberato nel giugno del 2014", ha detto la Cancellieri, "La cattura dei due detenuti è una bella soddisfazione, le forze dell’ordine sono state brave, questo vuol dire che il sistema Paese funziona".

"Questo è lo Stato che funziona, nei confronti del quale i cittadini possono nutrire grande fiducia", ha aggiunto Angelino Alfano, definendo la cattura dei due evasi "un grande risultato". Il ministro dell'Interno ha spiegato che l'arresto "è risultato della cooperazione internazionale tra le polizie di Italia e Francia: è bene che gli italiani sappiano che colui che aveva abusato della fiducia dello Stato scappando da un permesso è stato punito dallo stesso Stato".

Nel frattempo è stata avviata l’azione disciplinare per il direttore del carcere di Marassi. A comunicarlo è il Dap. "Conoscevo i precedenti di Gagliano? Avevo una informativa generica. Abbiamo rispettato la legge, è successo l’imponderabile. Il passato di Gagliano non doveva contare, penso che Gagliano stia pensando di costituirsi, non credo che andrà all’estero. Se non si costituirà presto sarà preso, noi abbiamo fatto tutto il necessario, quello che è successo è imponderabile. Certo, non posso dire che non sono dispiaciuto perché è un fallimento quando un detenuto evade. Conoscevo il pregresso di Gagliano ma il permesso riguardava il motivo per il quale il detenuto si trovava in quel momento in carcere: era una pena da scontare di 11 anni per rapina e reati contro il patrimonio. Io ho dato un parere su quella condanna. I fatti pregressi non dovevano rientrare nella mia relazione comportamentale. Così quando mi è stato detto che era un serial killer io ho risposto: "Chi l’ha detto che è un serial killer?" Io conosco i precedenti del detenuto, ma non conosco tutti i dati giudiziali. L’informativa che fa riferimento ai precedenti era generica", continua intanto a difendersi Salvatore Mazzeo, direttore del carcere di Marassi. Per lui si profila un trasferimento e, secondo quanto apprende l’Ansa, a breve sarà disposto il suo spostamento al Provveditorato regionale per la Liguria dell’Amministrazione Penitenziaria.

Commenti

michetta

Ven, 20/12/2013 - 09:46

Questo ministro voluto da Alfano and Letta, dovrebbe dare immediate dimissioni! Invece sta' lì a "spiegare", che....deve rimanere per salvaguardare il contratto con la Telecom per la fornitura di braccialetti elettronici, altrimenti la Telecom licenzia in tronco i suo beneamato figliolo! Impeachement! Immediatly!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Ven, 20/12/2013 - 09:49

togliete la foto è spaventosa da film horror. Italiani armatevi, fate pratica ai poligoni di tiro e difendete le vostre case e famiglie, siete soli lo Stato sa solo chiedere soldi e tasse ma poi vi lascia soli e libera i criminali.

Ritratto di pedralb

pedralb

Ven, 20/12/2013 - 09:49

Siamo un paese da burla,in galera gli innocenti e fuori i serial killer.......sono sveglio oppure sto vivendo un incubo???? A casa questa BABBIONA e con lei tutta la CASTA.......POLITICI ATTENTI per il momento sono forconi, tra non molto ci saranno le forche.

gioch

Ven, 20/12/2013 - 09:51

Allora,Magistrato e Direttore sono ancora al loro posto?BRAVA!

michetta

Ven, 20/12/2013 - 09:51

....seguito. Ho detto immediately (corretto), perche' la Cancellieri dimissionaria, non procuri con la sua presenza nel Governo, come ministro della giustizia, altre evasioni!!!

pl.braschi@tisc...

Ven, 20/12/2013 - 09:53

Quando un Paese ha una ministra come questa ciarlatana si può tollerare perfino un primo ministro come letta! Questi non vanno solo cacciati ma giudicati dal popolo ed incarcerati!

Beaufou

Ven, 20/12/2013 - 09:55

"La percentuale di casi di detenuti che evadono durante un permesso premio è di molto inferiore all’1%." Brava la Cancellieri, in statistica. Ma il punto è che a un tipo come Gagliano il giudice di sorveglianza "non" doveva concedere permessi premio. E un giudice di sorveglianza che sbaglia in modo così pacchiano (o così in malafede) dev'essere rimosso e sanzionato. Ma naturalmente non accadrà.

cicero08

Ven, 20/12/2013 - 09:57

Se fosse vero perchè non applicare il metodo inaugurato ieri a Lampedusa per i colpevoli di quello scempio all'interno del centro di prima accoglienza denunciato da un filmato del TG2??? Ma la ministro dopo la vicenda Ligresti ha le mani libere???

LAMBRO

Ven, 20/12/2013 - 09:57

VOLEVANO FARCI BERE CHE NON SAPEVANO MA..... COME SI FA A NON CONOSCERE IL CURRUCULUM DI UN CARCERATO CHE SI HA IN CUSTODIA?? GLI ITALIANI SARANNO ANCHE FESSI MA NON A QUESTO PUNTO...STATE ESAGERANDO .. E DA UN PEZZO!!

vittoriomazzucato

Ven, 20/12/2013 - 09:58

Sono Luca. E' solo una perdita di tempo. A carico del magistrato non sarà sollevata alcuna procedura perché la discrezionalità dell'interpretazione della legge gli permetterà di essere impunito. GRAZIE.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 20/12/2013 - 09:59

"Magistrato e carcere conoscevano la sua storia". Mi pare ovvio che sapessero: sarebbe incredibile se fosse vero il contrario. Però, se “sapevano”, ne deriva che l’accaduto non ha neppure la scusante dell’ignoranza. In uno stato serio dovrebbero cambiare mestiere. Ma c’è di mezzo una magistrato ….

sale.nero

Ven, 20/12/2013 - 10:01

Veloce la femmina a puntare il dito come veloce è quando deve difendersi. Farà strada a sinistra .... finché resta aperta però!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 20/12/2013 - 10:04

Qui nessuno sa mai niente, ma alla fine del mese vi ricordate sempre di incassare.

coccolino

Ven, 20/12/2013 - 10:13

COME MAI UN GIUDICE SI COMPORTA IN MODO COSI' LEGGERO ? IN CAMBIO DI COSA ?????

Gioortu

Ven, 20/12/2013 - 10:16

Il responsabile di questa vicenda è il magistrato di sorveglianza, tutto il resto è fuffa.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Ven, 20/12/2013 - 10:17

...E' un dato di fatto che i due criminali evasi in questi giorni dalle carceri, non erano e non potevano essere sicuramente, visto la reiterazione nel delitto, detenuti "modello", cui poter concedere permessi.

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 20/12/2013 - 10:17

Cancellieri accusa: "Magistrato e carcere sapevano" no cara ministra da quattro soldi + semplicemente aveva il numero di qualche personaggio istituzionale ....come ben sai tu

buri

Ven, 20/12/2013 - 10:18

Se è vero che il magistrato di sorveglianza che ha firmato il per,esso conosceva i precedenti del Gagliano, si dovrebbe rimuoverla dall'incarico, così non libererà più i criminali e non condannerà più i poliziotti.

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 20/12/2013 - 10:21

fatemi capire questo cesso di magistratura, " punta di diamante" di questo cesso di stato di dementi, ritiene un pluriomicida PLURIOMICIDA(nonche' rapinatore), una persona tale da usufruire di licenze premio?? ergo allora se applichiamo la proporzione, nessuno dovrebbe finire in galera!! liberate corona!! liberate i rapinatori, liberate chiunque...

fedele50

Ven, 20/12/2013 - 10:22

Anche il mio giornale trema ...............non pubblica commenti molto feroci nei confronti di guuuuuuu guuuuu

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Ven, 20/12/2013 - 10:22

Ma come??? Crolla un pezzo di muro marcio a Pompei e vogliono la testa di Bondi! Mandano in vacanza premio un serial killer e un sicario mafioso e bisogna licenziare il guardiano dei cessi del tribunale !?!!!? Alla faccia della coerenza!!!!! Jabba the hutt non si schioda il culone, manco col caterpillar .

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 20/12/2013 - 10:23

I casi sono due. O la Cancellieri mente spudoratamente e si deve dimmettere immediatamente o il responsabile del carcere di Marassi ed il Giudice che hanno richiesto e dato il permesso mentendo sulla conoscenza del passato dell'evaso, vanno radiati dall'elenco dei dipendenti di uno Stato di diritto che è l'Italia.

Massimo Bocci

Ven, 20/12/2013 - 10:25

Come non gli aveva telefonato???? Per un permesso PREMIO UMANITARIO, gli mancava il quarto sul curricula??? Sennò con il cavolo che appena liberato definitivamente (riabilitato???) Lo avrebbe trovato un posto ASOCIALE....in una ONLUS!!!! COMUNISTA-CATTO????? Ho li per entrare ci vogliono referenze o PADRINI DI REGIME!!!!

Ritratto di dade962

dade962

Ven, 20/12/2013 - 10:27

beh...sto tizio poteva telefonare allaCancellieri cosi usciva a testa alta......cose da nn credere.....

Ritratto di Baliano

Baliano

Ven, 20/12/2013 - 10:28

Ma questa, non ce l'ha qualche nipote da accompagnare a scuola?? Noo? Allora vada a giocare a canasta.

maubol@libero.it

Ven, 20/12/2013 - 10:29

Morale, non succederà un beato niente a nessuno dei due. Rimarranno al loro posto tutti e due, così come succede da una vita in magistratura.

giovauriem

Ven, 20/12/2013 - 10:30

visto che il magistrato e il direttore sapevano,indagate il direttore,perchè il magistrato non è soggetto ne a leggi terrene ne divine

viento2

Ven, 20/12/2013 - 10:30

sapevano e quindi ? adesso finisce come sempre a tarallucci e vino

fedele50

Ven, 20/12/2013 - 10:31

sgoverno di ciarlatani.

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 20/12/2013 - 10:32

Cancellieri accusa: "Magistrato e carcere sapevano" no cara ministra da quattro soldi + semplicemente aveva il numero di qualche personaggio istituzionale ....come ben sai tu

APG

Ven, 20/12/2013 - 10:35

Dimettetevi tutti, banda di deficienti! Ci manca solo che quei due criminali in libertà ammazzino ancora qualcuno e poi è il massimo.

Sapere Aude

Ven, 20/12/2013 - 10:37

Cancellieri:"...risulta comunque che il detenuto in questione sarebbe stato liberato nel giugno del 2014". Cosa vuol dire con "comunque"? Che la marachella di auto-congedarsi in anticipo non sarebbe grave? Facciamo prima a liberarci dei giudicanti che costano un occhio e lasciar decidere la pena ai rei. Solo con un tasso alcolico fuori dalla norma possono uscire parole di tale insensatezza!

disaccordo

Ven, 20/12/2013 - 10:39

Premettendo che tanto queste 2 evasioni sarebbero accadute comunque, L'occasione per farla fuori l'abbiamo avuto un paio di mesi fa, ma il pdl\fi decise di essere garantista paragonando le telefonate della ministra a quelle di berlusconi in prefettura.... E ora incominciate a sputare acido quando doveva essere già fuori????

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Ven, 20/12/2013 - 10:44

Ma che fa signora Cancellieri, ci sfotte per caso ? Carcere rieducativo per un pluriassassino ? Ma lei ci crede a quel che dice ? Come se dice a Roma " Ce fà o c'é ? " Se proprio vuole rendersi utile solleciti il legislatore per ridefinire il codice penale ed il sistema carcerario. e capace di svolgere il suo lavoro o no ? Se non lo é, come sembra che sia, si tolga dai piedi e lasci il posto a chi é più titolato in materia di lei, o soltanto più capace e CORRETTO !

fenix1655

Ven, 20/12/2013 - 10:45

Malata non è la giustizia italiana; malata è probabilmente la magistratura italiana. Fa molto riflettere il fatto che dopo tutti gli "incidenti" e gli "atteggiamenti" a dir poco strani,non una voce critica si è mai levata dall'interno. Risponde uno per tutti e solo per difendere o contrattaccare rabbiosamente, mai tentando anche solo una minima autocritica. La categoria si è chiusa a riccio pronta a difendere le proprie prerogative, i propri privilegi, i propri giochi di potere. E lo fa accanendosi soprattutto contro quelli che cercano non dico di distruggerla, ma anche solo di criticarla. E denuncia attacchi contro la democrazia, l'indipendenza ecc., ecc., ecc.. E' il classico atteggiamento di chi, sapendosi ormai indifendibile ed alla fine dei propri giorni si gioca la carta "Dopo di me il caos ed il nulla!". Ormai sono lontani anni luce da quel "in nome del popolo italiano!" che giornalmente pronunciano solo per procedura, senza percepirne il significato. Vedrete, come un film già visto tante volte basta solo aspettare, si faranno male da soli. Speriamo senza lasciare troppe macerie lungo la strada.

Ritratto di oliveto

oliveto

Ven, 20/12/2013 - 10:45

Ma guarda un po' è la costituzione che prevede l'evasione degli assassini per la rieducazione...MA CHE BELLA QUESTA COSTITUZIONE GIUSTAMENTE COMMENTATA DA UN COMICO, BENIGNI...cari ministri, premier, 1a, 2a, 3a carica dello stato siete ancora seduti sullo scranno? io mi vergognerei e sceglierei un gesto estremo. Già, ma io penso da uomo e non da ...

Bruno Pamfili

Ven, 20/12/2013 - 10:46

Fa piacere sapere che il Ministro Guardasigilli ha avviato un'inchiesta. Purtroppo, come ben sappiamo, non serve a nulla perche`, quando si tratta di un magistrato, interverra` il CSM e li` tutto finira` non secondo giustizia ma secondo comodo (vedesi collocazione politica, amicizie, interessi lobbistici ed altro) Bruno Pamfili

clamajo

Ven, 20/12/2013 - 10:51

Naturalmente non pagherà nessuno...Che paese.........

Geppel

Ven, 20/12/2013 - 10:55

Il direttore del carcere spiega che non sapeva il curriculum del detenuto Gagliano. Ora comincia il balletto all'italiana, con scaricare le colpe uno all'altro, e alla fine tutto come prima. Solamente schifo e vergogna

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 20/12/2013 - 10:58

Ma, che bella giustizia che abbiamo in italia!,a Berlusconi che non ha fatto niente gli negano di poter passare la frontiera per partecipAre al congresso del PPE, é ai Serial killer e killer della Camorra gli danno i premi per farli uscire dal carcere!. IO ASPETTO ADESSO I COMMENTI DEI KOMUNISTRONZI CHE GIUSTIFICHERANNO LA CANCELLIERI É I GIUDICI!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 20/12/2013 - 11:00

Ma, che bella giustizia che abbiamo in italia!,a Berlusconi che non ha fatto niente gli negano di poter passare la frontiera per partecipAre al congresso del PPE, é ai Serial killer e killer della Camorra gli danno i premi per farli uscire dal carcere!. IO ASPETTO ADESSO I COMMENTI DEI KOMUNISTRONZI CHE GIUSTIFICHERANNO LA CANCELLIERI É I GIUDICI!.

MINO1957

Ven, 20/12/2013 - 11:02

Mi chiedo ed son disgustato ma questi giudici e magistrati si prendono per il padre eterno?Chi sbaglia paga dice la legge allora mettete sto cretino di giudice dietro alle sbarre e buttate la chiave cosi' gli altri padri eterni riflettano.Ho detto tutto

Roberto Casnati

Ven, 20/12/2013 - 11:02

Credo che la Cancellieri abbia assolutamente ragione! Tanto più che l'evaso si chiama Eposito come il giudice di Berlusconi. Una coincidenza?

Cosean

Ven, 20/12/2013 - 11:02

Mi sfugge l'interesse che ha un Magistrato, nel lasciare libero uno così! Sarà vero che sapevano?

elalca

Ven, 20/12/2013 - 11:05

ma in che paese siamo? ma il direttore del carcere è scemo o cosa? dirige un carcere come se fosse un albergo. il magistrato non sa neppure cosa sta firmando. ma che pagliacci sono? il tutto poi sotto l'egida di quella betoniera con voce da tenore che è l'attuale ministro. andassero un pò tutti a scopare il mare

giampik

Ven, 20/12/2013 - 11:19

Ma come godo con questo Bartolomeo Gagliano (fossi Letta gli chiederei di diventare SIMBOLO, TESTIMONIAL (pagato si intende) di questo paese, di questo governo "meticcio"!! Spettacolare la Gara del Cerino messa in atto: dalla Ministra di Giustizia (de che?) a quello spelacchiato dell'Interno, ai sottosegretari, al Questore, al Giudice e poi così via fino al Direttore (!!??) del Carcere, al portiere del Carcere che gli ha aperto la porta ecc. ecc. Che spettacolo, quanto ci godo....basta, basta, pietà!!

palllino.

Ven, 20/12/2013 - 11:21

Un tempo la chiamavano normalizzazione..ora non so ma il risultato e' quello.. Ieri sera una trasmissione su Pompei metteva in luce il disastro della vecchia citta' e in studio tutti tranquilli..e le tv di regime nemmeno si sognano di dire qualcosa e i giornali tanto meno..Al tempo di Bondi tutti a chiedere la sua testa!!!i sinistroidi di confindustria,e si cari kompagni perche quella e' di sinistra e guarda caso gli ex dirigenti entrano nel pd e non in forza Italia,piangono solo quando vengono toccati i loro interessi!! E la magistratura rossa e' libera di fare le proprie porcate senza dovere rendere coonto a nessuno.. Liberi i serial Killer!!!l l'importante e' che il Berlusca stia dentro assieme a Corona!questi i veri criminali incalliti,altro che serial killer evasi dal permesso premio elargiti da un magistrato di sorveglianza irresponsabile!!!

Ritratto di aquila

aquila

Ven, 20/12/2013 - 11:45

Questa Signora è di una sfrontatezza inaudita, chiude la gabbia quando le belve sono scappate. E invece di torcere il collo ai parassiti elargitori di permessi premio non trova altro che giustificare che, tutto sommato mancavano loro pochi mesi a scontare la pena!!! E questa sarebbe un'attenuante??? Se avesse una dignità non si presenterebbe neppure in senato o alla Camera.Dovrebbe avere lei gli anni di reclusione mancanti ai due "rieducandi della nostra magistratura ampiamente marcia e corrotta"VERGoGNA!!!!

Holmert

Ven, 20/12/2013 - 11:53

Due pericolosi criminali sono evasi dopo un permesso premio. A parte il fatto che io non ho mai capito del perché dei permessi premio. Si parla di buona condotta carceraria, come se uno che stia in galera si mettesse a giocare a scopone, fare la passatella e tirare a morra. Se uno sta in galera deve fare la persona seria, altrimenti cella di rigore. Almeno così funzionano le galere serie. Ma noi abbiamo galere che mirano alla riabilitazione del reo. Certo, ma si eviti la riabilitazione precoce, come certi esperimenti in vitro. A parte questo, rammento quando fuggì ,evadendo, dal Celio di Roma Kappler. I comunisti, al solito, fecero tanto di quel casino chiedendo le dimissioni del ministro della difesa Lattanzio. Che rimasto isolato fu costretto alle dimissioni. Che c'entrava lui, poveraccio, se due carabinieri di turno si fecero turlupinare dalla moglie Annalise. Ed ora come la mettiamo? Nessuno chiede le dimissioni della polisarcica ministro della giustizia e del ministro dell'interno? sono forse blindati? Ecco la differenza tra i sinistri ed i destri, incapaci di reagire e di far dimettere alcunché. Se fosse stato un governo Berlusconi con suoi ministri, a questo punto si sarebbe scatenata una canea da canile attrezzato di una megalopoli, con ululati al cielo; invece tutto tace. Che relazione deve portare in parlamento la Cancellieri? Due pluriomicidi hanno beneficiato del permesso premio, dicasi permesso premio, senza tenere conto dei loro efferati trascorsi. In USA o in Cina starebbero a fare la terra per i ceci, invece da noi vengono premiati. Ormai siamo nelle mani di pazzi scatenati. Ed il popolo imbecille acconsente, però poi si lamenta.

Ritratto di aquila

aquila

Ven, 20/12/2013 - 11:58

Attenti parassiti della politica, la magistratura ha le vostre flosce palline in pugno e quando lo vorrà le schiaccerà senza tema, comprese quelle dell'inquilino del Colle. Se aveste almeno un rigurgito di dignità e coraggio schiaccereste la testa al serpente ...ma temo che la vigliaccheria sia l'unico vostro pregio!!!

innocentium

Ven, 20/12/2013 - 12:02

elalca ed altri si domandano in che Paese viviamo, se questi non sapevano. Penso che, alla fine, abbiano consentito che si dicesse che sapevano (aggrappandosi poi a indicibili pretesti giustificativi)perché si son resi conto che questo è il male minore (per loro), ma la realtà è che questi firmano senza approfondire, con superficialità delinquenziale (visto l'oggetto delle carte che sottoscrivono), perché così è più comodo (per loro), non perdono tempo e possono dedicarsi agli affari loro (non a quelli per i quali sono -profumatamente- pagati). Credetemi: questo andazzo E' LA NORMA nella Pubblica Amministrazione ed è il motivo per cui, ad esempio, Equitalia opera con modalità che ci appaiono assurde, le Poste decidono unilateralmente di consegnare la corrispondenza una volta alla settimana, i Comuni chiedono ai contribuenti della Tares di coprire le morosità che loro non riescono a esigere, e potrei continuare all'infinito: non dico con cosa si dovranno sostituire i forconi perché il forum censura come istigazione alla violenza...

mezzalunapiena

Ven, 20/12/2013 - 12:08

quindi il guardasigilli sembra non preoccuparsi di quello che è successo dal momento che la percentuale è dell'1%.anche perché i 2 ex detenuti hanno un cv che sicuramente meritavano il permesso,quindi usando lo stesso metro di giudizio anche a Berlusconi potevano concedere il permesso di 48 ore,e qui si spiega come la giustizia italiana sia considerata da 3°mondo.

Ritratto di menconifilippo

menconifilippo

Ven, 20/12/2013 - 12:09

Hanno trovato il modo di svuotare le carceri anche senza Decreto.....

terzino

Ven, 20/12/2013 - 12:19

Il Ministro dice che il magistrato ed il personale carcerario sapeva a differenza delle incredibili motivazioni fornite. Bene, cosa aspetta a licenziarli non solo per la loro incapacità ma anche per aver dichiarato pubblicamente il falso?

antonio54

Ven, 20/12/2013 - 12:28

Siamo ridicoli fino alla chiglia, per usare un termine marinaresco. Questo è un paese irrimediabilmente irrecuperabile, non ci sono speranze...

mbotawy'

Ven, 20/12/2013 - 12:34

Difendersi accusando. Due colpevoli.

ugsirio

Ven, 20/12/2013 - 12:34

Il Guardasigilli annuncia di aver avviato "un’indagine conoscitiva per approfondire". Ma cosa c’è da approfondire ? Si dia una mossa, lavori anziché fare chiacchiere. Mai che prenda provvedimenti contro questi incoscienti, incapaci, incompetenti, creduloni, faciloni. Mai uno che venga citato per danni, mai uno che venga licenziato in tronco; al massimo vengono trasferiti con una bella promozione che comporta un solito aumento di stipendio. Altro lavoro per Robespierre.

Ritratto di marystip

marystip

Ven, 20/12/2013 - 12:42

Vedrete che la colpa sarà del secondino che vota Berlusconi!!!!!

sale.nero

Ven, 20/12/2013 - 12:50

Caro Grilli te ne abbiamo dati però di spunti per un altro bell'articolo. In questi commenti c'è di tutto e di più, basta fare copia e incolla.

Nonmimandanessuno

Ven, 20/12/2013 - 12:56

Delle due l'una: o questa specie di corazzata Potionkin mente, o mentono il direttore del carcere e la magistrata democratica che ha messo fuori per buona condotta il pluriassassino. Napolitano, se volesse avere un minimo di credibilità,dovrebbe pretendere le dimissioni di questi o quelli. Ma poichè in tutta la sua esistenza ha sbagliato di continuo, non farà nulla neanche stavolta!

comase

Ven, 20/12/2013 - 13:20

in italia ci sono 10.000 magistrati vanno tutti quanti cacciati!

Ritratto di pulicit

pulicit

Ven, 20/12/2013 - 13:23

Se fossero seri,ma dubito,sia il magistrato che il direttore, che sono diregenti licenziati in tronco. Tanto le vittime hanno sempre torto e il popolo Italiano paga. Regards.

semprecontrario

Ven, 20/12/2013 - 13:35

adesso la sanzione che gli daranno? un.......buffetto sulla guancia IPOCRITIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Joe Larius

Ven, 20/12/2013 - 13:41

Forse in seguito ad approfonditissime indagini eseguite, pur come è d'uso, dalle nostre eccelse forze politico/giudiziarie i due soggetti in questione non hanno mai avuto contatti con elementi berlusconici e anche le più avanzate analisi sanitarie non hanno rivelato alcun elemento infettivo dovuto alla berlusconite.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 20/12/2013 - 13:57

Sanzioni al direttore(senza merendina per una settimana)ma la toga, quella non paga mai??? Già quelle non pagano mai.

cicero08

Ven, 20/12/2013 - 14:28

E per le toghe coinvolte??? ah già il solito timore reverenziale.....

Ritratto di Senior

Senior

Ven, 20/12/2013 - 14:31

Non vorrei sembrare duro, ma certi errori possono essere commessi solo da chi ha la certezza "dell'impunità", ossia dai magistrati. Se, in casi del genere, si potesse stabilire che il giudice che da "una licenza premio" ad un detenuto GARANTISSE DI PERSONA sul buon andamento di questo premio, si stabilisse inoltre che, in caso di fuga del reo, il magistrato continuasse lui stesso a scontare il carcere al posto del latitante accollandosi anche la colpa dei reati che il fuggitivo potrebbe commettere, sono certo che, in questo caso, il magistrato valuterebbe con molta cura la pericolosità del delinquente. Purtroppo però, tutto ciò che io ritengo una cosa giusta, mi rendo conto che altro non è se non mera utopia. senior

giovanni PERINCIOLO

Ven, 20/12/2013 - 14:35

Il pesce puzza sempre dalla testa, quindi via la cancellieri!

Ritratto di zanka

zanka

Ven, 20/12/2013 - 14:47

Ah si? E al giudice di sorveglianza, superpanettone, o una semplice promozione?

rinaldo

Ven, 20/12/2013 - 14:59

Ah bello, ti stai arrampicando sugli specchi. Falla finita avete sbagliato in pieno e non volete ammetterlo, ma andate a ramengo coglioni!!!!!!

pinux3

Ven, 20/12/2013 - 15:03

@pallino...Adesso anche Confindustria, oltre ovviamente agli "odiati" magistrati, è "rossa"...Ma voi siete MALATI...

Duka

Ven, 20/12/2013 - 15:05

La Cancellieri può dire ciò che vuole tanto in questo paese chi è al soldo dello stato NON PAGA MAI - Vedremo se sarà una "tiratina" d'orecchi piuttosto che una settimana in convento. Di sicuro NON verranno espulsi.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 20/12/2013 - 15:11

Fa niente , nell era dei fax, cellulari, internet e telefoni fissi ci stanno prendendo tutti per fessi.

sonosempreio

Ven, 20/12/2013 - 15:12

Vorrei solo ricordare che un certo ministro ai beni culturali fu costretto alle dimissioni per la caduta di un muro al sito archeologico di Pompei. Se tanto mi dà tanto, la Cancellieri dovrebbe essere metaforicamente fucilata.

nonnoaldo

Ven, 20/12/2013 - 15:17

Domanda: a cosa serve il giudice, visto che sul caso in questione chiese lumi al carcere, dal quale ebbe assenso al permesso. Penso però che questo sia il modus operandi usuale, quindi, ripeto, a cosa serve il giudice passacarte? Risparmiamolo.

giovanni bertelli

Ven, 20/12/2013 - 15:18

E'inconcepibile che un ministro dica tali sciocchezze ed è ancora peggio che tutti questi "irr esponsabili" tentino di giustificarsi.Ma il soggetto è un pluriomicida !!! Deve andare in galera chi ha dato il permesso . Per il cosidetto ministro troppo sovente chiaccherato "dimissioni"

nonnoaldo

Ven, 20/12/2013 - 15:20

Il direttore del carcere sarà trasferito, il giudice, poverino, continuerà a fare il passacarte. Nessuna responsabilità, proprio come i soggetti interdetti per manifesta incapacità di intendere e volere.

lento

Ven, 20/12/2013 - 15:23

La ragione di Berlusca- Basta un compitino e si diventa magistrato-Adesso anche direttore di penitenziario!!!! Il braccialetto elettronico? Sara' un grande affare economico della l'obi politica mafiosa -

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 20/12/2013 - 15:24

Il malavitoso era proprio un ingenuo per scappare in Francia. Oltralpe quelli che parlano con accento italiano sono tenuti d'occhio come Giorgio Napolitano. Invece se voleva nascondersi e farla franca poteva andare nelle Botteghe Oscure o al palazzo di giustizia di Milano.

Ritratto di Ezechiele lupo

Ezechiele lupo

Ven, 20/12/2013 - 15:28

Meno male che la Polizia italiana e francese hanno fatto il miracolo prima che quel delinquente facesse male a qualcuno. Il magistrato dovrebbe andare ad una cassa della Coop e il direttore del carcere spero che lo segua. Le scuse che hanno addotto sono un'offesa all'intelligenza.

Ritratto di Blent

Blent

Ven, 20/12/2013 - 15:38

per i giudici gli assassini non sono pericolosi mentre il Cav. si perché mina i loro interessi

mbotawy'

Ven, 20/12/2013 - 15:39

Anche questi fatti, e le persone responsabili, stanno a dimostrare che il paese e' allo sbando.Chiacchiere,nulla di fatto ma solo volgari e ridicole bugie. Soldi ed emolumenti nonche' auto blu' ed aerei a loro disposizione,vita comoda,e la parola d'ordine "Siamo in Crescita",...al furto. Il popolo italiano ha solo da sperare di aver il coraggio di buttar fuori questa massa di bugiardi approfittatori,e disinfettare la tana di questi sciacalli,Speriamo presto!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 20/12/2013 - 15:45

UNA SOLA SOLUZIONE!!! La Cancellieri, il magistrato ed il direttore del carcere di Marassi.... A PULIRE I CESSI DA DON MAZZI!!!! Saludos

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 20/12/2013 - 15:45

W la magistratura!

pinux3

Ven, 20/12/2013 - 15:49

Per chi chiede a gran voce le dimissioni della Cancellieri vorrei ricordare che se c'è un partito che si è opposto fortemente alle sue dimissioni è proprio Forza Italia...

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 20/12/2013 - 15:58

La prigione per i criminali veri è divenuta una porta girevole, entrano per subito dopo uscire, perciò non preoccupiamoci, ci penseranno di nuovo i magistrati a rifarli uscire.

BENNY1936

Ven, 20/12/2013 - 16:01

E' rassicurante vedere che siamo in mano a persone competenti, di buon senso e soprattutto ILLICENZIABILI. Povera Italia, sempre più alla deriva...

Mr Blonde

Ven, 20/12/2013 - 16:04

Soldato di Lucera jabba è più sexy. Le norme sono tutte da rivedere, i permessi li do a chi non ha fatto reati contro la persona. Ma quali sconti di pena, ma quali servizi sociali, una data di scadenza sopra la cella e allo spirare della pena si apre la porta. Se consideriamo che tra l'altro a decidere queste cose sono commissioni formate da esperti psicologi, dottori ecc ecc ci costano pure soldi.

fedeverità

Ven, 20/12/2013 - 16:06

salve Dragon_Lord;faremo esattamente così! Ora,abbiamo capito finalmente le ns TOGHE...se prima qualcuno aveva dubbi: INCOMPETENTI!è la 4° volta dall'inizio dell'anno che fanno figure di questo calibro.....ripresi dall 'UE! FATE SCHIFO! Ci vuole una bella RICHIAMATA..di tutti i 10.000 magistrati e con singoli colloqui,si valuta la persona!altrimenti a CASA!!!!!! RICHIAMATELI!!Perchè tra loro ci sono anche chi merita!E SONO TANTI!!!!! FORZA ITALIA!

fedeverità

Ven, 20/12/2013 - 16:13

esattamente,la Cancellieri è valida! Io voto e voterò sempre FI ed è esattamente quello che penso,le responsabilità non sono sue! Capito io di FI,considero molto valida la Cancellieri!! Sapete perchè? PERCHè NON HO IL PARAOCCHI! Possiamo fare un governo con persone valide...non m'interessa se di DX o di SX!!!!!!!!!!!!!!DECIDE IL POPOLO! QUESTA è LA SOLUZIONE!!!!!!!

cameo44

Ven, 20/12/2013 - 16:15

Dato che la cancellieri accusa toghe e carceri vediamo adesso chi paga per questi errori siamo alle solite tutti colpevoli tutti innocenti il nostro non è un paese di diritto ma di favori e conoscenze non vi è la certezza della pena si parla tanto del problema delle carceri ma non si parla mai delle vittime gente che uccide viene liberata dopo poco tempo non si può avere la pretesa di rieducare i pluriomicidi o chi entra ed esce dalle carceri come se nulla fosse l'errore sta nel mette re insieme criminali con chi ha sbagliato per la prima volta che potrà redimersi se messo nelle condizioni di ricredersi e non con gente che istiga alla delinguenza di queste riforme nessuno ne parla si parla del problema delle carceri ma perchè non si usano quelli già pronti come tante volte ha mostrato striscia la notizia? perchè non ripulire magari facendo lavorare i detenuti quelli in pessime condizioni? esse re poveri mon è una vergogna ma lo è essere sporchi

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 20/12/2013 - 16:15

E certo che il direttore del carcere e la magistratura erano al corrente che quello fosse un serial killer! E ORA TUTTI A CASA, ALTROCHE' AZIONE DISCIPLINARE! Chi non sa fare il proprio lavoro, perchè lo dobbiamo pagare?

ferry1

Ven, 20/12/2013 - 16:15

E intanto Pantalone paga le spese per riacciuffarli!!

Ritratto di semovente

semovente

Ven, 20/12/2013 - 16:31

Adesso siamo tranquilli, contestualmente iniziano i lavori finalizzati a minimizzare, sotterrare, addolcire l'accaduto affinchè il panettone (e non solo quello) non vada di traverso. IN SOSTANZA NESSUN COLPEVOLE (SEMPRE DA RICERCARE FRA I PESCI PIU' PICCOLI, OVVIAMENTE) FRA LE ALTE SFERE.

Luciano Scagnol

Ven, 20/12/2013 - 16:59

I Giudici e i Magistrati dovrebbero essere sottoposti annualmente a test psicologici per testare lá loro idoneita' ad operare, in quanto molti sembrano impazziti o quantomeno rincoglioniti .

Luciano Scagnol

Ven, 20/12/2013 - 16:59

I Giudici e i Magistrati dovrebbero essere sottoposti annualmente a test psicologici per testare lá loro idoneita' ad operare, in quanto molti sembrano impazziti o quantomeno rincoglioniti .

piertrim

Ven, 20/12/2013 - 16:59

Io propenderei per l'ipotesi del "chi me lo fa fa" di interessarsi e di leggere la documentazione del caso, straordinariamente utilizzata da molti pubblici funzionari senza che nessuno paghi mai per le proprie svogliatezze e per omissione di atti d'ufficio. Quanto poi alle menzogne che ci propinano è un classico impunito.

beale

Ven, 20/12/2013 - 17:17

siamo alla deriva e c'è chi continua a ballare in coperta!!! ormai è naufragio.

canaletto

Ven, 20/12/2013 - 17:18

TUTTI SANNO, TUTTI NON SAPEVANO MA TUTTI NON POTEVANO NON SAPERE. E' UNA VERGOGNA TUTTA COMUNISTA E LA CANCELLIERI FAREBBE PRIMA A LEVARE LE CHIAPPE DAL MINISTERO. NE HA COMBINATE TROPPO ADESSO BASTA

gibuizza

Ven, 20/12/2013 - 17:29

Comicità allo stato puro! Mi sarebbe piaciuto se questi avvenimenti relativi alla Cancellieri (intercettazione con condannati, fughe di serial killer, evasioni di mafiosi, ecc.) fossero successi ai tempi di Castelli ministro della gioustizia. Vi immaginate cosa avrebbero scritto i giornalai indipendenti (!)??

moshe

Ven, 20/12/2013 - 17:31

Complimenti alle forze dell'ordine che nonostante tutto si danno sempre da fare. Da evitare invece, commenti sulla cancellieri, direttore del carcere e magistrati per ovvi motivi.

luigi civelli

Ven, 20/12/2013 - 17:33

Sarà pure facile uscire dalle carceri italiane,fortunatamente la ricreazione,in questi due ultimi casi,è durata poco

gigetto50

Ven, 20/12/2013 - 17:34

......fosse evaso da ergastolano sarebbe stato diverso....ma questo signore sarebbe comunque tornato libero tra poco, finito di scontare la pena e con ancora possibilta' di fare del male. Il fatto che si sia "autoliberato" un po' prima non cambia il problema di fondo: certa gente o la tieni chiusa in cella a vita oppure subisci le conseguenze.

maan

Ven, 20/12/2013 - 17:35

Ci rendiamo conto con quali istituzioni statali ad ogni livello abbiamo a che fare ? Roba da criminali ! E quelli che non riescono a scappare li buttano fuori loro ! D'altra parte evidentemente siamo un popolo che si merita tutto quello che ha.

Ritratto di bet_65

bet_65

Ven, 20/12/2013 - 17:36

Alla faccia di chi è contrario siano i nostri politici o l'Europa stessa, considerando quanto ci costa un carcerato e non avendo i soldino per costruirne nuovi all'avanguardia, i nostri governanti dovrebbero prendere accordi con la Corea del Nord pagando dai 50 ai 100 euro al giorno per il trasferimento nelle loro carceri di tutti i delinquenti pericolosi che si trovano nelle nostre malandate carceri, volo cargo giornaliero tutti incatenati affinchè non ci siano sommosse, ci liberiamo di questa accozzaglia e lo stato risparmierà con gli sconti quantità un mucchio di milioni

gamma

Ven, 20/12/2013 - 17:42

Ma qui il problema non è tanto che qualche criminale scappi di prigione. Dopo tutto ciò è insito nell'eterno gioco fra guardie e ladri. Il problema invece è che ad un pluriomicida e ad un capo cammorrista vengano date pene così lievi. Infatti ambedue erano ormai in prossimità del finepena. Che razza di aberrante sistema giudiziario è mai questo. Non c'è più certezza della pena. Non c'è più la certezza di essere giudicati equanimamente e in tempi rapidi. Il sistema penitenziario è a livelli di autentica barbarie, roba da medioevo in cui si susseguono omicidi e suicidi e l'unica soluzione che questa scandalosa classe politica riesce a pensare è quella di far uscire i colpevoli. Uscire dall'Europa e dall'euro? Certo, perchè l'Italia non ha più nulla di europeo. Credo che neanche gli africani ci vorrebbero, ormai.

atlantide23

Ven, 20/12/2013 - 17:53

e meno male che ci sono le forze dell'ordine. Poveri poliziotti, poveri carabinieri, sempre impegnati a rimediare alle tremende azioni dei magistrati!

aredo

Ven, 20/12/2013 - 17:55

Alfano il traditore più rintronato e ridicolo di Fini... quale Stato funziona? Quello del comunista Hollande, che è uno schifo, sicuramente funziona meglio di quello Letta-Alfano-Renzi ... almeno il serial killer lo hanno catturato! Eh! Alfano è sempre più fuso. Ha la Finite acuta.

berserker2

Ven, 20/12/2013 - 17:56

....Alfini gongola...."lo Stato funziona".....a sor ministrato, se lo hanno preso a Mentone, in Francia.....sò stati i francesi. Cazzo c'entri tu!

roliboni258

Ven, 20/12/2013 - 17:56

azione disciplinare al direttore?,deve essere licenziato assieme al magistrato, basta basta, non se ne puo' piu',cialtroni,politici di m@@@@

odifrep

Ven, 20/12/2013 - 17:56

Ciò che trovo di strano, tra le altre cose, in questa vicenda è che si conceda ad un detenuto che, per i suoi trascorsi, dicono abbia ucciso delle persone, un "permesso premio" e non solo un permesso. A BONDI lo fecero dimettere perché l'acqua della pioggia faceva cadere qualche pietra agli scavi di Pompei. Dov'è tutta quella gente che ha sempre blaterato contro il mostro di Arcore?

roliboni258

Ven, 20/12/2013 - 17:59

tutte le volte che hanno mandato gli ispettori non si e' mai saputo nulla,cialtroni luridi bastardi

mifra77

Ven, 20/12/2013 - 18:05

Mi sembra di aver sentito che il giudice che ha concesso il permesso, sia una donna. Io che mi sento più femminista della Boldrini, rimpiango i tempi in cui certe donne stavano a casa a riparare calzini ai figli. Certi magistrati donna o magistratesse, non hanno senso della misura e prova provata è che un serial killer viene lasciato libero di arrivare in Francia in cerca di chissà quale prostituta che probabilmente per lui non merita di continuare a vivere. E la magistratessa come si giustifica? Non parla; per lei parla il dirigente che dice di lei solo che è una brava persona; perché solo una brava ingenua persona può farsi ingannare e mandare in libera uscita un detenuto pluriomicida.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 20/12/2013 - 18:06

OGGI LE COMICHE!!! Mi dispiace mamma è stato un colpo di testa..... SI SI bravo però adesso non farlo più.... NO NO Mamma non lo faccio più... Mamma SI quando mi dai il prossimo permesso???? Alfano dice un grande risultato.. SI E IO PAGOOOO diceva TOTO !!!!Perchè le spese sostenute straordinariamente dalle forze dell'ordine per trovarlo NON LE PAGA LUI?? Saludos

michele lascaro

Ven, 20/12/2013 - 18:07

Per Alfano: Non funziona lo Stato, ma le forze dell'Ordine, cosa ben diversa.

paci.augusto

Ven, 20/12/2013 - 18:11

Povero squallido frescone Alfano! ' Lo stato funziona' ( sic??!!!)!! Sì, ma quello francese che lo ha preso subito dopo poche ore! Qui abbiamo direttori di carceri e magistrati di sorveglianza che non sanno NIENTE, danno autorizzazioni di permessi premio a efferati assassini, senza nemmeno consultare la pratica con i trascorsi criminali dell'interessato! Se il vice primo ministro giudica funzionale uno stato con gravi inefficienze simili, stamo davvero freschi!!!!

coccolino

Ven, 20/12/2013 - 18:18

TUTTI SANNO CHE LE FORZE DELL'ORDINE SONO BRAVE ... QUELLI CHE FANNO SCHIFO SONO I MAGISTRATI !!!

mifra77

Ven, 20/12/2013 - 18:19

Io dico che Alfano non c'è tutto! Lo stato funziona? Un serialkiller viene mandato in permesso, ruba, arma in pugno, una macchina e non succede niente solo perché il derubato non reagisce. Viene riacciuffato in Francia e non sappiamo neanche cosa può aver fatto nel tragitto e quali fossero le sue intenzioni sulla destinazione finale ed Alfano festeggia che lo stato funziona! Non si capisce come Berlusconi lo abbia tenuto al suo fianco per tutto quel tempo!

LAMBRO

Ven, 20/12/2013 - 18:23

MENO MALE CHE ABBIAMO DELLE FORZE DELL'ORDINE BRAVISSIME...... ALTRIMENTI SAREMMO NELLE MANI DI INCOMPETENZA E ARROGANZA DEMAGOGICA. DOVREMMO ANCHE CREDERLI PERCHE' ALTRIMENTI SI ARRABBIANO PURE. QUANDO LA FACCIAMO FINIRE QUESTA FARSA TRAGICA CHE STA ROVINANDO L'ITALIA ? BASTA PROCLAMI DEL COLLE ; VOGLIAMO FATTI PROPRIO DA LUI CHE E' A CAPO DELLA MAGISTRATURA!!

odifrep

Ven, 20/12/2013 - 18:26

roliboni258 (17:59) - egregio signore, cosa si aspetta dall'intervento degli ispettori che qualche loro collega s'impicca ad una trave? NO!!! Gli ispettori vengono inviati per "sistemare" gli atti. E, non stia lì a sprecare inutili complimenti. Cordialità.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Ven, 20/12/2013 - 18:34

Lo stato funziona? Se solo funzionasse un centesimo di come dovrebbe, l'evaso in questione non avrebbe neppure goduto del "premio"... Sempre peggio!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 20/12/2013 - 18:44

DOV'È LO "SPIRITOSO" che ieri qui ha scritto che dovevano andare ad Arcore per trovarlo??? Saludos

cicero08

Ven, 20/12/2013 - 18:46

Intanto la ministro dovrà interrogarsi anche sul come e perchè la Cassazione ha annullato la sentenza del tribunale sul sequestro di 8 miliardi alla famiglia Riva proprietaria dell'ILVA di Taranto. Il tutto senza rinvio, riconoscendo, quindi, in pieno le ragioni degli espropriati ai quali verrà restituito il maltolto con immediatezza.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 20/12/2013 - 18:47

Alfano,che faccia "tosta"(per non dire parole scurrili)!!Vedrai alle prossime elezioni!!Vedrete ora, che dopo questo "grande risultato",al MASSIMO(forse) il giudice,verrà spostato in un'altra parrocchia,e così dicasi del direttore del carcere(di certo non perdono il posto e/o la paga),e questo Gagliano,fra un paio d'anni sarà fuori....Ciao a tutti!

jacaree1

Ven, 20/12/2013 - 19:07

facci capire alfano, a parte che anche il magistrato che ha concesso il permesso, il direttore del carcere e gli psicologi che hanno dato il loro parere fanno parte dello stato, vorresti dire che ora va a finire tutto a tarallucci e vino cioè che ognuno resta al suo posto scurdiamoci o' passato ecc.ecc. speriamo davvero che tu ti levi presto di torno a la faccia finita di fare danni a destra e a manca. sia poi detto per inciso l'evaso lo hanno preso i francesi non lo stato

Ritratto di scriba

scriba

Ven, 20/12/2013 - 19:24

QUALE STATO? Quello che mette in libertà assassini e mafiosi e la toglie al Presidente Silvio Berlusconi reo di aver nominato segretario del PDL il tale ALFINI? Faccia il piacere di stare zitto o almeno controlli la logorrea di stampo Napolitano!

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Ven, 20/12/2013 - 19:35

No caro Angelino, lo Stato non funziona, o meglio, l'unica cosa che funziona, sono le FORZE dell'ORDINE, ma per quanto riguarda chi ha dato e continua a dare licenze premio a dei criminali, allora in tutta onestà non so cosa dire, e forse è meglio non dire quello che penso, ma un consiglio lo posso dare a chi fa queste corbellerie, quando tornate a casa, chiedete al vostro amico fidato, lo specchio, cosa ne pensa della stronzata che avete fatto, e se vi sputa in un occhio, vuol dire che l'amico ha ragione.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 20/12/2013 - 19:44

"Questo è lo stato che funziona". Ma si rende conto della fesseria che gli è uscita di bocca? Prima si combina il guaio, poi si rappezza in qualche modo. Come dire "poggio e buca fanno pari". La fiducia è una cosa seria, caro avvocaticchio! Saluti

scipione

Ven, 20/12/2013 - 19:46

Questo Gagliano mi perdonera',ma e' un po scemo.Perche' fare tutta questa pantomima e prendersi tanto fastidio della fuga in Francia? Bastava fare " UNA TELEFONATA " al ministro "UMANITARIO" e gli davano subito i domiciliari.

mezzalunapiena

Ven, 20/12/2013 - 19:46

adesso che il serial killer è stato preso i complimenti vanno alle forze dell'ordine sicuramente non allo stato come dichiara alfano.inoltre visto come funziona la giustizia in italia sicuramente Bartolomeo potrà festeggiare il capodanno a casa.

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 20/12/2013 - 19:47

Ricordo sommessamente a Alfano che il gran risultato è dovuto ai francesi che si sono dati da fare mentre, lui, Alfano, è responsabile della fuga di quel delinquente.

Ritratto di Roybean

Roybean

Ven, 20/12/2013 - 19:48

Chissà cosa pensano i Francesi del fatto che hanno dovuto spendere tempo e impiegare uomini per restituire all'Italia un serial killer in licenza-premio...

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 20/12/2013 - 19:50

Ma Grillo non si è sentito in questi due casi ? Che gli sarà successo ?

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 20/12/2013 - 19:56

Del resto il livello medio del funzionario pubblico non consente di meglio: rammentiamo il mitico '68, i suoi scempi e non meravigliamoci troppo! Saluti

gimmi37

Ven, 20/12/2013 - 20:02

Letta dice ''Lo Stato funziona'': Quello Francese!!!

kyser

Ven, 20/12/2013 - 20:16

"si sarebe otitit in serata"...seeee come no!!! Dovrebbero eliminare i permessi premio, uno o sta in carcere o sta libero!

kyser

Ven, 20/12/2013 - 20:19

Certo che Alfano è proprio un grande! "abbiamo preso due latitanti"...beh, magari se non li lasciavamo scappare i latitanti arrestati sarebbero stati ancora 49, effettivamente la cosa più utile da farsi è far scappare tutti i carcerati...poi sai quanti ne riprendiamo!!! E pensare che ho pure votato PDL, quindi per Alfano. L'unica mia soddisfazione è che almeno al senato ho disgiunto con m5s!

kyser

Ven, 20/12/2013 - 20:24

Azione disciplinare al direttore del carcere! Lui probabilmente ha una parte delle responsabilità e ben venga l'a.d., spero però che il magistrato che ha deciso tutto questo paghi caro l'errore. Ovviamente, se si appurasse che, come si difendono hanno rispettato la legge, allora nessuna azione disciplinare ma PRIMO cambiamo la legge e la rendiamo severa (o magari eliminiamo i permessi premio, obblighi di firma e altre amenità inutili) e POI facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire chi ha creato queste condizioni. Qualcuno, in ogni caso, DEVE pagare!

kyser

Ven, 20/12/2013 - 20:29

Poi, scusatemi, so che non bisognerebbe giudicare dalle caratteristiche fisiche, ma la voce di alfano e Cancellieri e il loro aspetto, accompagnato alle castronerie che dicono mi dà sui nervi. Speriamo che Renzi normalizzi la situazione là al governo, non condivido quel che dice ma sembra perlomeno più serio degli altri

HANDY16

Ven, 20/12/2013 - 21:22

Proprio non riesco a capire tutto questo allarmismo, come se il giudice che ha firmato il permesso premio sia l'artefice di chissà quale sciagura: il Gagliano, udite udite, tra poco più di un anno avrà finito di scontare la pena e tornerà uomo libero a tutti gli effetti, a meno che non gli proroghino il soggiorno per questa marachella.

gimmi37

Ven, 20/12/2013 - 21:42

LETTA DICE CHE ''LO STATO FUNZIONA'': SI QUELLO FRANCESE !!!

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 20/12/2013 - 21:53

Ma che discorso ha fatto Alfano, Ministro degli Interni? Ha sottolineato il ""grande risultato frutto della cooperazione internazionale di polizia che ha costituito la chiave di volta dell'operazione"". Il criminale aveva lasciato l'Italia a bordo di un'auto registrata.... perchè non l'hanno arrestato alla frontiera di Ventimiglia? Il grande risultato lo ha fatto il Gagliano che era già riuscito a scappare dall'Italia!

beale

Ven, 20/12/2013 - 21:57

Soldato di Lucera, hai un'impareggiabile capacità di sintesi!!

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 20/12/2013 - 23:19

La cosa corretta da fare non è fare lo scarica barile come è divenuto uso in un Italia in cui nessuno ha responsabilità. La cosa corretta da fare è dimissioni a partire dal Ministro di Giustizia fino al giudice che ha deciso e al Direttore del carcere. Se poi esistono responsabilità intermedie anche quelle persone, che le hanno, devono dimettersi. Questa è la vera assunzione di responsabilità da parte di persone serie. Purtroppo abbiamo dei pagliacci alla Pulcinella, pronti a fare pa pa pa! pa pa pa!

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 20/12/2013 - 23:19

La cosa corretta da fare non è fare lo scarica barile come è divenuto uso in un Italia in cui nessuno ha responsabilità. La cosa corretta da fare è dimissioni a partire dal Ministro di Giustizia fino al giudice che ha deciso e al Direttore del carcere. Se poi esistono responsabilità intermedie anche quelle persone, che le hanno, devono dimettersi. Questa è la vera assunzione di responsabilità da parte di persone serie. Purtroppo abbiamo dei pagliacci alla Pulcinella, pronti a fare pa pa pa! pa pa pa!

Ritratto di paolo.tondi

paolo.tondi

Ven, 20/12/2013 - 23:21

Sì, però io vorrei sapere come mai questo most wanted ricercato in tutta Italia se n'è andato in Francia in macchina e ad arrestarlo è stata la polisse fransé. Avrà pure passato la frontiera, o no? Vero che la ns. guardasigilli da 50 tonnellate di stazza lorda qui non c'entra, ma tutti i componenti della macchina giudiziaria-carceraria-investigativa-poliziesca ci fanno la figura degli abelinati, già che siamo a Genova. Anzi, secondo un detto genovese, ciù abelinaè che o can d'o Leccia, che o piggia 'n t'o cu e dixe ch'o beccia. Se poi volete, traduco.

umberto nordio

Sab, 21/12/2013 - 07:46

Dal momento che ha detto " mi spiace" e quindi si è pentito( magari solo perché l'hanno preso),vedrete che presto gli concederanno un'altra licenza premio.

innocentium

Mar, 24/12/2013 - 16:39

mi permetto di riroporre queto post di nonnoaldo perché l'aspetto che evidenzia, ancorché non centrale nel dibattito meriterebbe un'estensione a molte delle farraginose (e costose) procedure del grane malato terminale del ostro Paese: la Pubblica Amministrazione. "Domanda: a cosa serve il giudice, visto che sul caso in questione chiese lumi al carcere, dal quale ebbe assenso al permesso. Penso però che questo sia il modus operandi usuale, quindi, ripeto, a cosa serve il giudice passacarte? Risparmiamolo."