L’onorevole questore fa il movimentista

Anche l’onorevole questore si fa un movimento. Della serie: Pdl più che Popolo della Libertà, Partito delle Liste. Il regista dell’operazione è Francesco Colucci, classe 1932, ben nove legislature alle spalle, sottosegretario del governo Spadolini. Lui, per due volte deputato questore e leader di una delle tante anime socialiste del Pdl, è l’animatore dell’associazione «Riformatori azzurri» ma adesso vuol cambiare pelle. «Oggi ci incontriamo a Roma e diventeremo movimento», dice. Ma guai a dire che l’operazione è l’ennesima spina nel fianco di Alfano: «Agiremo nell’ambito del Pdl», giura Colucci. Ma il suo sarà l’ennesimo pianeta nella galassia che ruota attorno a via dell’Umiltà. Ovviamente con maggiore autonomia.