«Lì si mangia cane» E il ristorante denuncia la cliente

Aveva raccontato su Facebook che un suo amico aveva trovato un microchip canino in una pietanza in un ristorante cinese di Vigevano. Per questo, l'uomo era dovuto andare in ospedale per una lavanda gastrica. Ma non era vero: la donna è stata denunciata. Gruppi che si sono definiti animalisti e giornalisti in cerca di maggiori dettagli avevano scatenato una discussione sul social network. Il ristoratore ha presentato denuncia e B.T., 31 anni, di Vigevano è stata denunciata per diffamazione a mezzo Internet.