L'ALLARME DEGLI EDITORI«Insostenibile per noi aumento Iva del 500%»

L'aumento dell'Iva dal 4% al 21% sui prodotti allegati a giornali provocherebbe un calo del 35% delle vendite nelle edicole con «un impatto drammatico in termini di occupazione». Lo rilevano edicolanti e distributori, con il sostegno della Fieg, lanciando un appello a governo e Parlamento. «Qualora il testo fosse convertito in legge - sostengono la Fieg e altre associazioni di categoria - si assisterebbe ad una drastica riduzione o, addirittura, alla scomparsa dalle edicole di dvd, cd e beni funzionalmente connessi»

Commenti
Ritratto di genovasempre

genovasempre

Sab, 13/07/2013 - 19:16

forse esagerano, ma sarei più in accordo con il governo se invece tagliasse tutti gli aiuti economici che ricevono i giornali, avremmo una stampa piu' libera