«L'aria che tira» di Alemanno diventa un ciclone in diretta tv

Aria pesante a L'aria che tira, trasmissione del mattino di La7. Protagonista il sindaco di Roma Gianni Alemanno che, dopo aver visto un servizio in cui si parlava dei problemi della Capitale, ha sfogato tutta la sua rabbia in diretta tv. Il servizio metteva a confronto le promesse elettorali del candidato sindaco Alemanno e i risultati della sua giunta dopo 5 anni di lavoro. Ed è sui conti del Comune che si è scatenata la furia di Alemanno (nella foto il fermo-immagine): «Il debito certificato dalla Corte dei Conti alla fine del mandato di Veltroni non è di 9 ma di 12,3 miliardi, che si è ridotto di 3 miliardi. L'aumento dell'Irpef è proprio per pagare questa “Veltron Tax” e voi la attribuite a me? Ma siete matti? Questi sono soldi che lo Stato ha deciso di mettere per pagare i debiti di Veltroni, cercate di essere seri quando fate questi servizi, è ridicolo». E ancora: «Possiamo scherzare sulle buche, ma non su queste cose. Vergognatevi». Aria di bufera...