L'assedio alla Minetti continua Ressa nel negozio glamour

«Mi sento presa di mira? Un pochino, ma non mi metto a fare la vittima perché non fa parte di me». Così la consigliera regionale del Pdl, Nicole Minetti (nella foto assediata dai fotografi) ha detto ieri a Milano dove ha presentato il braccialetto in pizzo tricolore di Cruciani dedicato a lei e agli atleti olimpici. Ad attenderla in via Manzoni una folla di cameramen, fotografi e curiosi. Addosso un corto abito bianco di pizzo, sandali alla schiava e al collo una croce dorata. «Sono orgogliosa di essere italiana. Mi fa piacere prendere parte all'iniziativa perché si valorizza il nostro senso di appartenenza, la nostra bandiera e il marchio dell'Italia». Tornando alle sue dimissioni, «preferisco non parlare ma lasciare le polemiche ad altre occasioni». Avrà un futuro in tv? «Preferisco non rispondere». La moda? «Mai dire mai, perché no? La moda è un campo molto importante per l'Italia. Quando vado negli Usa e dico di essere italiana tutti sono entusiasti». Il futuro? Per ora solo un periodo di riposo. «Lunedì vado a Los Angeles. In vacanza con papà».