L'assessore tirchio con le gomme a terra

A Palermo il clan dei posteggiatori abusivi non guarda in faccia nessuno. Ne sa qualcosa Marco Di Marco, titolare delle Attività produttive nella giunta di Leoluca Orlando. L'assessore uscito a cena con la moglie aveva lasciato l'auto in sosta in piazza Verdi, alle spalle del Teatro Massimo. Il parcheggiatore non autorizzato «padrone» della zona chiede il consueto obolo, ottenendo però un netto rifiuto. Al ritorno, Di Marco ha trovato la vettura con i copertoni squarciati. Non gli è rimasto che chiamare vigili, polizia e un carro attrezzi, per rientrare mestamente a casa in taxi. «Anche dietro i posteggiatori abusivi c'è la mafia», ha tuonato Orlando. Forse, ma la mappa dei posteggiatori abusivi di Palermo è in costante aggiornamento sul web (www.palermobugs.com). Chi cerca gli estorsori della sosta sa dove trovarli.