Giallo sulla nuova biografia di Veronica

La Latella smentisce di volere scrivere un altro libro con la Lario: "Bufala di Ferragosto"

«Veronica in vacanza con la Latella. Preparano un libro su Silvio». La notizia fa capolino - in maniera un po' defilata - nelle cronache ferragostane, come indiscrezione di Italia Oggi. Nel giro di poche ore, però, la curiosità scatta immediata, visto il momento storico in cui l'ipotetico racconto andrebbe a prendere forma.

I siti lo rilanciano, il motore delle congetture inizia a girare, qualcuno arriva a malignare e a collegare la pubblicazione di un eventuale nuovo racconto-confessione con l'appello presentato da Silvio Berlusconi contro l'assegnazione da parte del Tribunale di un appannaggio quotidiano di 100mila euro alla ex consorte. Nel giro di qualche ora, però, la notizia si sgonfia.

È la stessa Maria Latella a mettere un punto e a spiegare che «nessuno si è mai sognato di scrivere un libro su Veronica». «È una bufala di Ferragosto» racconta a il Giornale. «Non sto scrivendo nessun libro con Veronica Berlusconi, né ho intenzione di scriverne. Capisco che per alcuni le amicizie devono essere sempre finalizzate a uno scopo: fare carriera, fare business, ma con gli amici a me piace fare cose meno impegnative. Tipo andare al cinema, al ristorante o, appunto, fare il bagno al Circeo». Sì, perché tra l'ex firma del Corriere della Sera, poi direttore di «A» e conduttrice di programmi per Sky Tg24, e la seconda moglie di Berlusconi è nata un'amicizia che va oltre gli incroci professionali. Un rapporto consolidato nel tempo, prima attraverso colloqui e interviste. Poi con un libro, «Tendenza Veronica», dato alle stampe nel 2004, biografia autorizzata di Miriam Raffaella Bartolini, al secolo Veronica Lario (con una seconda edizione nel 2009 che include il racconto della separazione dal Cavaliere). Infine con le nozze della giornalista alle quali l'ex attrice teatrale partecipa come testimone, insieme a Tom Mockrdige, ex amministratore delegato di Sky Italia.

Il messaggio di Maria Latella, insomma, è chiaro. Le ore trascorse insieme a Veronica non sono finalizzate a nessun progetto editoriale. Si tratta semplicemente di una normale vacanza insieme a una amica, con tanto di soste sulla spiaggia e bagni al mare. E magari, come racconta Italia Oggi, anche «una cena al ristorante La Cruz, ritrovo vip di Sabaudia, degustando ricci e baccalà». Con una postilla divertita. «E oggi sulla spiaggia del Circeo è atteso uno degli aerei voluti da Berlusconi per far conoscere ai vacanzieri il ritorno di Forza Italia. Proprio dove si trova Veronica».

Commenti

Giorgio1952

Sab, 17/08/2013 - 10:26

Paura eh eh che venga fuori qualcosa di scottante!

albertzanna

Sab, 17/08/2013 - 11:26

PER GIORGIO 1952 - La stessa paura che hanno sempre avuto i comunisti dell'intera verità sul rapporto Palmiro Togliatti/Nilde Iotti, o la paura della verità sull'internamento in manicomio, ordinato dal PCI, del figlio di Palmito Togliatti, che poteva raccontare verità, scomodissime e tragiche, sulla disumanità del padre, oppure la storia dell'improvvisa ricchezza del PCI, nell'immediato dopo guerra, grazie all'oro di Dongo, cioè oro che apparteneva all'Italia......ecc.ecc.ecc. Brutta cosa essere un vile, vero Giorgio 1952??

titina

Sab, 17/08/2013 - 11:47

ognuno è libero di scrivere ciò che vuole purchè non diffami.

Vfor

Sab, 17/08/2013 - 12:46

... non si vive di soli dossier...

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 17/08/2013 - 14:11

Ripeto, questo è stato l'unico vero grande errore di Silvio Berlusconi. Fosse stata l'unica donna rimasta negli scaffali, io avrei richiuso lo scaffale senza pensarci due volte.