L'autogol della finta sobrietà: il 2 giugno che sfregia i militari

I Lince restano in garage e le Frecce Tricolori negli hangar per compiacere chi non ama le Forze Armate. Le eccellenze vanno esibite, non nascoste

La chiamano sobrietà, ma sembra un harakiri messo in scena nell'antica maestosità dei Fori Imperiali. Lo sfarzo del passato a far da mesto contrappunto a un'Italia decisa a tarparsi le ali. Lo capisci sin dall'inizio quando dall'infilata del Colosseo vedi sbucare le venti bandiere delle regioni italiane montate su altrettanti mezzi. E in coda su un ulteriore veicolo persino lo stendardo dell'Unione delle Provincie italiane, ovvero di quelle istituzioni amministrative considerate la piaga di un Italia in malora. Il contrasto è da infarto. Mentre quei 21 mezzi esibiscono rappresentanti dell'Alto Adige, della Sicilia e della Toscana arrivati sicuramente non a costo zero i Lince, ovvero i blindati che salvano la vita dei nostri soldati impegnati in Afghanistan, vengono tenuti accuratamente nascosti. Quei mezzi realizzati dall'Iveco grazie alle specifiche delle nostre forze speciali sono attualmente uno dei migliori blindati leggeri presenti sullo scenario internazionale. E le commesse incassate grazie all'interesse di paesi come Gran Bretagna, Russia e Turchia lo hanno trasformato in uno dei migliori investimenti realizzati dalle nostre Forze Armate. Esibirli davanti agli addetti militari presenti alla parata del 2 giugno più che una spesa sarebbe un investimento. Invece si preferisce tenerli negli hangar, lontani dagli occhi italiani.

Ma la contraddizione più dolorosa di questa parata nel segno dell'austerità è lo striminzito spazio dedicato ai reparti che da anni si avvicendano sui più turbolenti scenari internazionali. Reparti che solo in Afghanistan hanno sacrificato 52 vite. Il loro comportamento, la loro capacità di misurarsi con le popolazioni locali e saper fronte alle minacce vengono definiti «fantastici» dai comandanti della missione Nato. Ma in patria delle loro fantastiche qualità non sappiamo cosa farcene. Fedeli alle raccomandazioni del risparmio, ma anche agli scrupoli di chi a continua a considerare divise armi e bandiere alla stregua del fumo negli occhi, li diluiamo tra pompieri, secondini, crocerossine e corpi forestali. Anche quest'ultimi hanno la loro dignità, ma se sui Fori Imperiali deve marciare il meglio della nostra Repubblica sarebbe auspicabile garantire maggior presenza ai corpi che più di altri contribuiscono al prestigio del paese. Primi fra tutti quei fanti di Marina del Battaglione San Marco sfilati ieri senza che nessuno nemmeno ricordasse Massimiliano La Torre e Salvatore Girone, i loro due compagni prigionieri degli indiani da oltre un anno. E mentre il ministro della difesa Mario Mauro ricorda giustamente il sacrificio del brigadiere dei carabinieri Giuseppe Giangrande vien da chiedersi perché questa rivista austera non riservi uno spazio ai soldati feriti nelle missioni di pace.

Sui Fori Imperiali c'erano ieri gli anziani delle associazioni d'arma arrivati a Roma a spese del contribuente. Svolgono sicuramente un compito meritorio nell'ambito del ricordo, ma al posto loro preferiremmo vedere chi porta sulla pelle cicatrici che non rimargineranno mai e sono l'esempio vivente dei rischi a cui vanno incontro i nostri soldati. Portarli tra la folla oltre a essere un doveroso tributo al loro sacrificio servirebbe a far capire - meglio di tanti vaniloqui pacifisti - quant'orrenda e dolorosa sia la guerra. Ma i sentimenti in tempi di austerità non vanno di moda. E così al risparmio netto di 200 o 300mila euro si è tolta agli italiani anche la gioia di veder la Pattuglia Acrobatica disegnare il tricolore nel cielo.

A ricordarlo sventolando un cappellino con le insegne delle Frecce sotto il naso del capo dello Stato Giorgio Napolitano ci ha pensato l'ex ministro della Difesa Ignazio la Russa. Ma a rammentarci che son tempi grami, son arrivate alla fine persino le divise dei vigili urbani di Roma. Non sono molto marziali, ma vengono via a poco.

Commenti
Ritratto di pierfabro

pierfabro

Lun, 03/06/2013 - 08:58

certo loro amano solo le sfilate dell'armata russa, forse rimpiangono anche di non essere riusciti a farsi annettere alla grande madre.................... cosi oggi invece di essere una nazione in crisi..... saremmo una nazione in braghe di tela!

Ivano66

Lun, 03/06/2013 - 08:58

E queste sarebbero le eccellenze? Magari a battaglia navale o a war-games... Nella realtà parassiti che non producono nulla.

BlackMen

Lun, 03/06/2013 - 09:14

Io credevo che fosse stato fatto per risparmiare e perchè risulta abbastanza anacronistico fare parate militari in stile sovietico...invece era solo per una marchetta politica.

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 03/06/2013 - 09:36

I conti tornano, si è fatto per non indispettire la Boldrini e i falchi ideologizzati di questo mezzo governo di sinistra. Pensare cosa poteva succedere con un governo Bersani-Vendola.

AlexelA

Lun, 03/06/2013 - 09:56

Una festa molto sbrigativa e in nome della sobrietà tanto da rinunciare alle Frecce Tricolore e ai Lince(fossero stati MIG e T72 magari qualcuno era più contento),salvo poi accorgersi che questo stesso Governo ha partorito un tal numero di Ministri inutili in più,nettamente meno sobri,da far impallidire i precedenti.Altro particolare stridente e a mio parere ben più triste è il sapere che una buona parte di quelle "autorità"presenti sul palco disprezza questi ragazzi,il loro lavoro e ciò che rappresentano e che ne vedrebbero di buon grado il declassamento al rango di Giovani Marmotte,una parata simile è indegna,tanto varrebbe abolirla del tutto e magari far sfilare una bella compagnia di picconatori clandestini

gerardopalmieri

Lun, 03/06/2013 - 10:09

è una vergogne vedere i corazzieri appiedati. Sarebbe meglio non fare più la sfilata perche è solo una umiliazione per le FF.AA. e per quanti si sentono ancore italiami.

Ritratto di sergio la terza

sergio la terza

Lun, 03/06/2013 - 10:10

nel mio commento di ieri,anche nel merito della PARATA ridacciona della presidente della camera,mi sembrava di non aver visto qualcosa che invece ""NON C'ERA"".-Vergognamoci;le nostre Forze armate,con uguale spesa di benzina,avrebbero fatto e dato di più magari con in testa e spada sguainata il generale M.M..-Andate scovar il mare con la forchetta.-Tralascio il commento sulla mancata presenza dei nostri Marò prigionieri in India.-

Roberta.d

Lun, 03/06/2013 - 10:15

Viviamo in un Paese dove le Eccellenze, se non sono gradite ai comunisti, devono essere relegate, frustrate, sminuendone il ruolo vitale che rappresentano per la nostra Nazione! La festa del 2 Giugno ha da sempre rappresentato per il popolo un incontro per Omaggiare le Forze Armate Italiane! Ci stanno togliendo tutto, con l'apparente scusa della sobrietà, hanno voluto etichettare questa occasione! Capisco che negli equilibri c'è uno scambio di cedimenti... spero che si riesca ad ottenere perciò altro, senza considerare sia stata cosa da poco!

Holmert

Lun, 03/06/2013 - 10:15

E meno male che la festa l'hanno fatta. A conti fatti è stata una sfilata di corsa, come se avessero fretta di finire. Quella sfilata è in odio alle sinistre che devono ostentare il loro pacifismo. L'anno scorso ci fu una sortita vicino al Colosseo per impedire la sfilata da parte dei soliti centri sociali. L'Italia non è una forza militare né lo è mai stata, non siamo tagliati per fare i guerrieri. Allora tanto vale richiamare i nostri soldati in missione ed addestrare i militari solo per ordine interno e per soccorso nelle calamità. Bisogna decidere una volta per sempre cosa fare di un esercito, soprattutto le sinistre. Quella sfilata fatta in quel modo è stata del tutto inutile. Si vedeva che i militari erano rotti di p@lle.

liibalaaba

Lun, 03/06/2013 - 10:16

No,per favore,basta parate militari che non hanno alcuno scopo se non quello di buttar soldi dalla finestra! Ma mi dite a cosa serve mandare in aria aerei che consumano un fottìo di carburante,inquinano oltre ogni immaginazione e, fanno rischiare la pelle alla gente che sta sotto (chi non ricorda Ramstein,dove proprio il nostro "solista" combino' il disastro?)! La sola cosa che mi fa rabbia e che il problema fu sollevato a suo tempo(1° governo Prodi) da una esponente d Rifondazione Comunista di cui non ricordo il nome che,giustamente fece la proposta di abolire le "Frecce",ritenendole appunto,inutili,obsolete come manifestazione,costose e pericolose,sia per la gente che assiste,sia per i piloti! Apriti cielo!!!!!!!!! Fu bollata da tutti (governo e opposizione,tanto per cambiare) come antipatriottica e derisa e sbeffeggiata nonchè insultata dai fascisti di Fini e Larussa! Ora,invece,lo fa l'Uomo del Colle e nessuno parla! Va tutto bene, anzi si plaude all'iniziativa! No,così non va! Se il Capo dello Stato lo ha davvero fatto per un fine di risparmio,OK! Però ci si poteva anche pensare nel 1996 (Governo Prodi),e avremmo risparmiato tanti ma tanti di quei soldi! Questa iniziativa andrebbe seguita da altre,quale ad es: l'annullamento dell'acquisto degli F35. Ma da cosa ci dovremmo difendere? Dalla Svizzera (come disse Gino Strada) che ci può attaccare a colpi di Toblerone? Per favore,dunque,non cantate il "de profundis" delle Forze Armate in modo pretestuoso e speculatorio! Se si devono far tagli, e giusto che si facciano anche lì! Se si deve ammodernare il nostro esercito,aviazione etc..bisognerà pur farlo seguendo però, dei criteri di priorità! Nel corso della nostra esistenza ci siamo dovuti abituare a dire addio a tante cose che ci piacevano; beh.....ci si abituerà anche a fare a meno delle Frecce Tricolori.Io,personalmente,non ne sentirò affatto la mancanza!

Walter68

Lun, 03/06/2013 - 10:27

Con i soldi spesi per la parata ci possono vivere decentemente 1.000 persone per 2 anni poi è chiaro che è necessario ridurre tutte le spese non solo queste.

Walter68

Lun, 03/06/2013 - 10:29

@ gerardopalmieri. Ma siamo in guerra o cosa? Perché sfoggiare mezzi militari per onorare la Repubblica? Io ho sempre criticato tutte le manifestazioni militari in stile dittatoriale.

vabbeh

Lun, 03/06/2013 - 10:36

i lince un'eccellenzaaaaaa!!!!!?????? ma se ogni volta che vengono assaliti ci scappa il ferito se non peggio. i lince sono blindati come lo e' la panda 4x4... per carita' facciamo piu' bella figura a piedi. Non sono contro le forze armate, sono contro l'ipocrisia e la stupidita', poi lascio giudicare a voi ma vi chiedo: CHE SENSO HA SPENDERE SOLDI IN UNA PARATA QUANDO POI SI PIANIFICANO TAGLI AGLI STIPENDI DEI MILITARI????????????

epc

Lun, 03/06/2013 - 10:47

A titolo di informazione, faccio notare che le Frecce Tricolori non sono solo un giochino simpatico da esibire per far piacere ad un novenatenne cominista; al contrario, il 313° Gruppo Addestramento Acrobatico fa ben di più: sviluppa e prova le tecniche e le manovre che dovranno essere applicate "sul campo" dai nostri aviatori. In altre parole, provano, inventano, sperimentano acrobazia anche per l'applicazione al combattimento aereo. E' inutile che stia a spiegare quanto ciò sia necessario non per sport ma come assoluta necessità di una qualsiasi arma aeronaautica moderna. In quanto poi al discorso del risparmio, mi piacerebbe sapere quaanti soldi sono stati spesi, ad esempio, per il concertone del primo maggio, o per le sfilate dei vecchietti al 25 aprile. In quelle occasioni non si parla mai di risparmio o sbaglio?

Ritratto di DR JEKILL

DR JEKILL

Lun, 03/06/2013 - 10:51

Per liibalaaba ; non solo sono perfettamente d'accordo con te ma aggiungo che da anni dico MAGARI ci invadesse la Svizzera !

BlackMen

Lun, 03/06/2013 - 10:59

Io abolirei l'esercito e tutte le spese annesse...neutralità massima come in svizzera e arrivederci a tutti

graffias

Lun, 03/06/2013 - 11:14

Pessima rivista, alla sua intrinseca miseria si è aggiunto l'evidente scarso addestramento e la demotivazione dei partecipanti. Il palco delle autorità era "adornato" da due presenze femminili da voltastomaco e mi riferisco alla signora Boldrini ,che ho colto a sghignazzare rivolta al Capo dello Stato,non ho visto neanche un modesto applauso della ministra Kyenghe, e questo è stato un bene , mi sarebbe veramente dispiaciuto.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 03/06/2013 - 11:16

Quello che offende l'esercito è averlo mandato in Iraq, Afganistan a fare il SERVO degli OCCUPANTI AMERICANI. Questo offende.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 03/06/2013 - 11:18

Neutralità come la Svizzera... ci sta. Ma presuppone tre condizioni: 1) che ci liberiamo dell'occupante americano; 2) che ci liberiamo degli idioti internazionalisti mondialisti; 3) che l'esercito venga ben dotato e sia forte.

buri

Lun, 03/06/2013 - 11:19

Una sobrietà ridicola, niente cavalli! perché? forse per tener la strada pulita? visto che il cavallo non consuma benzina, e tenuto in scuderia va accudito e mangia lo stesso, quindi parlare di risparmio è una presa per il f......, fare sfilare una decine di Lince e una breve apparizione delle frecce tricolore non avrebbero rovinato ul bilancio dello stato, ed infine un richiamo alle condizioni di Lartore e Girone CI STAVA, ma mancano gli attributi necessari, se proprio bisogna risparmiare, è fatto presto, si richiama in patria uomini e mezzi impegnati in missioni internazionali, perché dovremmo essere solidali (ONU. NATO, UE) con chi non lo è con noi?

charliehawk

Lun, 03/06/2013 - 11:24

Le frecce tricolori sono sempre state nostro vanto e uno dei nostri migliori "biglietti da visita" nel mondo.A chi parla, ironicamente, della Svizzera, vorrei ricordare che i nostri "vicini" hanno uno degli eserciti tecnologicamente più avanzati, e spendono ogni anno un budget considerevole, per mantenerlo efficiente. Altro che "cioccolato Toblerone"..

Noidi

Lun, 03/06/2013 - 11:31

@BlackMen: Guardi che la Svizzera ha uno degli eserciti migliori al mondo, solo che non ci fanno molta pubblicità. Inoltre i soldati svizzeri erano tra i più richiesti nei secoli passati, non per niente la protezione del Papa è stata affidata a loro.

giuliana

Lun, 03/06/2013 - 11:35

Ieri ho esposto il tricolore listato a lutto per un'Italia che non esiste più. Siamo in piena dittatura europea e la nostra sottospecie di politici ha sottoscritto un ennesimo trattato capestro(Velsen)secondo il quale militari e carabinieri saranno sostituiti dall'eurogendfor, forza di gendarmeria europea, con poteri di intervento illimitati, a partire dal controllo del territorio a livello locale e soprattutto senza dover dare spiegazioni per il proprio operato. Tutto è cominciato quando, in nome del politicamente corretto, i cagasotto -stranamente tutti di sinistra- si sono autodefiniti obiettori di coscienza. Per un popolo è indispensabile avere una forza militare sia per difendere il proprio territorio sia per difendere da eventuali aggressioni le proprie donne, i vecchi e i bambini. E' vero che non tutti hanno coraggio, ma sarebbe bastato dare la possibilità di scegliere tra servizio militare (mio nonno aveva fatto 7 anni)e 5 o 6 anni di servizio civile non retribuito. In caso di aggressione dei propri familiari, l'obiettore, che cosa fa? Sta a guardare? L'opera dei sinistri massoni europei continua con l'eliminazione della differenza di genere. Sarà vietato parlare e scrivere sui documenti madre e padre, solo genitore uno e genitore due. L'uomo nuovo dovrebbe essere di sesso indetermminato per cui il matrimonio sarà indifferentemente tra due uomini, due donne o tra uomo e donna (e quasi ci siamo). Con la scusa della libertà di scegliere quando e come morire si legalizza l'eutanasia; qualcuno ha già fatto presente che ogni persona, raggiunta l'età della pensione, diventa un peso per la società e dovrebbe farsi da parte, meglio se decidesse di morire per non gravare su sanità e INPS. La pedofilia sarà permessa fra breve; già si parla di abbassare l'età per votare (e quindi per essere considerati adulti). Stiamo affidando a dei PAZZI il nostro destino e il futuro dei nostri figli.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 03/06/2013 - 11:37

Non sono un sinistro nè un pacifista nè un antimilitarista. Auspico che qualcuno si svegli e risolva al più presto il problema dei Marò. Però penso che un milione e mezzo di euro, di questi tempi, si sarebbe potuto e dovuto risparmiarlo. Saluti a tutti...destri e sinistri.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 03/06/2013 - 11:37

Sobrietà d'accatto, concordo. Propaganda PATETICA di un regime che costringe i nostri soldati a crepare in Afganistan e Iraq per salvare il CULO alle multinazionali dell'occupante americano ormai alle cozze.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 03/06/2013 - 11:39

Non solo la Svizzera ha un esercito in efficienza e moderno. In Svizzera il servizio militare è lungo e il cittadino è chiamato a svolgerlo con continuità. Così si fa. Al di là della fondamentale funzione educativa per i giovani.... i nostri giovani sono educati da Maria De Filippi.

POKER70

Lun, 03/06/2013 - 11:44

Nessuno ha la sfera di cristallo per poter prevedre il futuro, gli eserciti servono appunto per fronteggiare l'imprevedibile, altrimenti si resta tranquillamente in balia del primo pazzoide con un fucile in mano e la storia insegna che puntualmente questi prima o poi si presentano sulla scena.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 03/06/2013 - 11:45

#BlackMen. Non dimentichiamoci che ogni svizzero congedato dal servizio militare è autorizzato a tenere armamento e munizioni al proprio domicilio. In caso di mobilitazione d'emergenza.

Giunta Franco

Lun, 03/06/2013 - 11:49

Facciamo vedere a tutto il mondo che siamo morti di fame !!! Le Frecce Tricolori non dovevano mancare !!!

Marroz

Lun, 03/06/2013 - 11:53

@ vabbeh: evita di parlare di cose che non conosci. Cosa c'entra se capita che ci siano dei feriti o morti sui Lince quando subiscono un attacco, nessun mezzo è indistruttibile. Ciò non toglie che, attualmente, nella loro categoria, siano i migliori blindati in circolazione. Mi dispiace per te ma si, i Lince sono un'eccellenza italiana come molte altre d'altronde in tanti ambiti e che proprio gli italiani in primis non conoscono o non apprezzano, pronti invece a soppravalutare tutto quello che viene dall'estero.

pansave

Lun, 03/06/2013 - 11:54

Ancora una volta vince Boldrini-Vendola, ed il mondo si sfrega le mani e si prepara al banchetto.

lino961

Lun, 03/06/2013 - 11:56

Gli USA hanno uno degli eserciti più potenti e tecnolocizzati del mondo ma il 4 Luglio festa nazionale non sfila certo per le strade di Washington e per questo non viene certo umiliato o denigrato o sminuito nella sua importanza per il paese le sfilate militari negli USA si fanno all'interno delle caserme le uniche sfilate per le strade sono quelle delle bande musicali universitarie.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 03/06/2013 - 12:04

A mio modesto avviso la Repubblica non si fonda sulle parate militari. Comunque le Forze Armate devono essere mantenute e ben governate. Inutile spiegare il perché.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 03/06/2013 - 12:05

Con i soldi risparmiati si va a fare un altra missione di pace.Alla faccia dei militari morti nel mondo pattumiera.

Ritratto di limick

limick

Lun, 03/06/2013 - 12:10

Sono sfilati 3000 militari, chiamala sobrieta'!!! Prima cosa sfilavano facendo l'appello per vedere se c'erano tutti?? Il 2 giugno e' da abolire, oggi non significa niente, cosa serve avere una repubblica con tanto di esercito se abbiamo una dittatura europea che ci governa?? Sveglia soldatini!!

phantom

Lun, 03/06/2013 - 12:29

@liibalaaba Peccato che le Frecce Tricolori sono uno dei segni distintivi dell'italia agli occhi del mondo. Noi siamo gli unici al mondo a proporre una formazione di 10 aerei e trovo assolutamente inadatto parlare della loro pericolosità a causa dell'incidente di ramstein: quella è stata purtroppo una triste fatalità ma reagire con frasi del tipo "sono pericolose quindi togliamole" è indice di scarsa apertura mentale; dovessimo essere coerenti con un'affermazione del genere dovremmo bandire gli aeroplani civili e non, le auto, le moto, le navi ecc ecc ecc. Personalmente ritengo più adeguata un'analisi critica dell'incidente per evitare che eventi del genere si ripetano in futuro. Voglio inoltre ricordare che le manifestazioni delle Frecce Tricolori hanno permesso di far apprezzare l'aereo MB339 in tutto il mondo portando alla richiesta di acquisto di varie nazioni (tra cui anche gli Emirati Arabi Uniti) per un totale di circa 100 aeroplani a conferma della bontà della macchina e delle sue elevate prestazioni per la classe cui appartiene. Quindi non penso che lasciare a terra le Frecce sia in definitiva una saggia mossa.

bangalà

Lun, 03/06/2013 - 12:31

@ vabbeh: hai perso l'occasione di starti zitto...il Lince è come la panda 4x4? Roba da matti. Come se la Russia, Belgio, Inghilterra, Norvegia, Spagna e tanti altri sono degli sprovveduti a comperare il Lince. Non dare fiato alle tue trombe dando false informazioni.

CALISESI MAURO

Lun, 03/06/2013 - 12:35

Black man, se lei prova a toccare la svizzera le fanno un c..o cosi, con le armi naturalmente non con i papaveri. A me di parate e non parate non importa e non certo per quattro soldi risparmiati. Lo Stato ha un bilancio di 700 miliardi di cui il 40% potrebbe essere risparmiato. Quello che forse conta in queste cose e' il simbolo della forza di una nazione. Comunque dato che questa nazione non esiste piu' si possono anche smettere le parate specialmente per commemorare un referendum farlocco commemorativo di un sistema politico totalmente fallito e corrotto. Poi fate voi a me sta' bene tutto... non le schiocchezze pero'. ( ah non creda che ci saranno in futuro dei Garibaldi, dei Mazzini o dei Re che si prenderanno cura di fare grande il loro popolo... avrete solo degli arabi che vi metteranno proni non so se mi "ho" spiegato )

mv1297

Lun, 03/06/2013 - 12:36

essere nel 2013 e vedere ancora queste pagliacciate di militari in parata.... se ci fosse una vera democrazia in Italia, io queste cose le fari pagare di tasca propria a chi ancora vagheggia con sogni ottocenteschi quando si facevano le guerre per creare degli Stati inesistenti come l'Italia. Un paese nato con la violenza, morirà. Parola di indipendentista veneto. Tempo al tempo.

Adalberto de' B...

Lun, 03/06/2013 - 12:39

Riguardo la parata del 2 giugno, anche di quest'anno, avevo scritto una mail al "il Giornale", esprimendo il mio disappunto perchè tale rivista debba ancora avvenire, significando che c'è gente, militari, servitori in armi dello Stato che sono reclusi o in stato di segregazione coatta presso altro Stato, per problematiche che a mio avviso hanno più il dissapore di una ritrosia diplomatica, peraltro, pretestuosa, da parte di una Nazione che "vanta" di appartenere all' ONU, quale l' India, mal gestita ed ingestibile, tutt'ora, da parte del governo italiano con l'aggiunta,poi, di una lunga scia di morti, che stanno rischiando, aggiungo, di essere morti per niente, per il previsto, ritiro parziale dei contingenti militari nei Teatri Operativi. Il mio disappunto rifletteva, inoltre, il fatto che per coerenza di sobrietà, poichè l' Italia sta vivendo un contesto economico di recessione, la manifestazione militare poteva più semplicemente avere una connotazione formale di ricordo dell'anniversario della costituzione della repubblica italiana, con la sola deposizione della/delle corone al monumento del Milite ignoto - Altare della Patria. No, invece, si è voluto risolcare la consuetudine che faccio anche notare per i tanti paradossi e contraddizioni che albergano nell'atteggiamento dell'italiano, che la manifestazione richiama retaggi storici di altri periodi del '900, forse, per come si sono conclusi male, molto male, da ricordarli nel silenzio, non rinnegandoli, comunque! Qualcuno ha avanzato la propria perplessità perchè i Lince, o altri mezzi blindo-corazzati, vettori aerei, non abbiano fatto la loro apparizione, proprio perchè lo scopo era quello di dare un'impostazione di sobrietà. Io dico, ripeto che come è stata articoalata la rivista militare, con una solennità monca, perchè non sono stati ricordati, per esempio, i due Marò, non sono stati ricordati tutti i morti, i feriti, gli invalidi, che si sono trovati in contesti di guerra, non doveva essere fatta! Monselice, 3 giugno 2013 Adalberto de'Bartolomeis

epc

Lun, 03/06/2013 - 12:41

#Memphis35, Ausonio: concordo. In Svizzera, ogni Cittadino della Confederazione è automaticamente un Soldato della Confederazione! Infine, faccio notare ad altri commentatori: vi è mai capitato di prendere un treno in Svizzera? In moltissime stazioni ci sono i giovani richiamati al servizio militare che partono per la caserma, fucile in spalla e due bei caricatori PIENI nelle giberne; e nessuno si scandalizza! Quando ho fatto il militare io (in Italia), solo alla guardia venivano dati i fucili e dieci (DIECI!!!!!!) colpi (su un'arma che doveva tenerne 30)! Che tristezza!

paolo.brocca

Lun, 03/06/2013 - 12:43

Essere antimilitaristi o no rientra nella sfera personale di ciascuno. Ma se si vuole ragionare sulle cifre l'emotività non c'entra, in quel caso la parata o la si fa degna di tal nome oppure, scelta secondo me più opportuna, non la si fa affatto dicendo chiaramente come stanno le cose, evitandoci così quelle tribune stracolme di ministri, politici ed imbucati di vario genere. Ad esempio, (per il sig. lino961) è quello che ha fatto il Pentagono che ha annullato la "fleet week" della U.S.Navy a New York a causa dei tagli al bilancio (evidentemente negli U.S.A. non si sfila solo all'interno delle caserme). Chi cita la Svizzera con molta leggerezza vorrei considerasse che la loro spesa militare è più alta della nostra e l'esercito più efficiente. Inoltre non si fanno il minimo problema a mantenersi una pattuglia acrobatica che vola con 6 cacciabombardieri F5E con risultati spettacolari, come ho potuto constatare la settimana scorsa ai festeggiamenti per il 60° anniversario della pattuglia acrobatica francese in Provenza.

giuseppe.galiano

Lun, 03/06/2013 - 12:56

Beh, cominciamo con il dire che oggi le FF.AA sono comandate, si fa per dire, da un ''militesente''. Inoltre ha una caterva di vertici ''usi ad obbedir tacendo...per interessi personale e di prebende''. Vuoi mettere al tempo della pensione un posticino di prestigio e remunerato? Lo dico, l'ho detto e lo ripeto: perchè mortificare centinaia di migliaia di uomini e donne? faccia l'Italia come il Costarica fece nel 1948 ed amen.

Ritratto di bracco

bracco

Lun, 03/06/2013 - 12:57

Avanti di questo passo con queste iniziative bislacche. inconcludenti, dettate dalla demagogia, il 2 giugno vedremo sfilare pugno al vento i "o bella ciao" , i no global con i passamontagna calati sul volto tipo truppe speciali, e i no tav alla moda dei kamikaze.

venessia

Lun, 03/06/2013 - 13:15

sfilata da pena, perchè il governo fa pena

megalexandros

Lun, 03/06/2013 - 13:19

Con il pretesto della sobrietà un regalo a tutti gli "arcobaleno". Penoso.

mariolino50

Lun, 03/06/2013 - 13:37

Non dovevano abolire il servizio militare, anzi era da copiare il sistema svizzero, dove tutti gli uomini validi sono soldati e tengono le armi in casa, ottimo antidoto contro idee antidemocratiche, nessuno si azzarderebbe a infastidirla, sono armatissimi e addestrati, magari non hanno la marina, ma gli aerei nei bunker in montagna si, e pure tanti, altro che toblerone come ha detto qualcuno.

benny.manocchia

Lun, 03/06/2013 - 13:50

STATE RICEVENDO I MIEI COMMENTI? un italiano in USA

viento2

Lun, 03/06/2013 - 14:08

Ausonio-come adesso sono occupanti gli AMERICANI mà quando ci hanno liberato dai nazi allora erano benvenuti ringrazziali sempre gli AMERICANI che senza il sacrificio dei suoi giovani adesso non scriveresti ca..te

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 03/06/2013 - 14:08

GRANDE NOTIZIA: L'Ungheria brucia i campi coltivati a OGM potenzialmente pericolosi per la natura e la salute e sicuramente distruttivi per le campagne, la biodiversità e i contadini che, dovendo pagare le royalties a vita, diverrebbero schiavi della disgustosa Monsanto, già responsabile di crimini di ogni genere (dall'Agente Arancio ad altre contaminazioni deliberate).

nonviinvidianessuno

Lun, 03/06/2013 - 14:25

"se sui Fori Imperiali deve marciare il meglio della nostra Repubblica sarebbe auspicabile" vedere sfilare medici,ricercatori ed operai non certo gente armata arruolata più per i soldi che per dedizione alla "Patria". queste manifestazioni hanno sempre un sentore fra il burino ed il reazionario

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Lun, 03/06/2013 - 14:42

Sono senz'altro di destra e per famiglia di tradizione militare, ma per come la vedo io la parata oggi sa di beffa come mai prima! Militari con regole di ingaggio buone per dei salumieri, con incarichi da operai ANAS o da maestrine... per quel che può valere il mio consiglio ai militari, un bel congedo e immediato arruolamento in legione o negli USA. Tanto per non essere pugnalati alla schiena, da politicanti senza palle e pieni di palle o per non leggere i commenti squallidi di merde rosse tipo ivano66 blackman reliforp ecc

marco46

Lun, 03/06/2013 - 14:43

Sobrietà,sobrietà bella questa parola che fa rima con comunità usata solo per affossare la nostra italianità. Ma non per ripulire la pattumieria della napolianoità W l'esercito.

no b.

Lun, 03/06/2013 - 14:43

per quale motivo avremmo dovuto spendere ancora più soldi per questa sfilata stile Mosca 89?

gian paolo cardelli

Lun, 03/06/2013 - 14:54

Ho vissuto abbastanza per sapere che chi adesso si pone domande sull'utilità delle FF.AA. è anche il primo a chiederne l'intervento quando il suo prezioso orticello è messo in pericolo. "quello che non sai difendere non hai il diritto di averlo" Stupidaggini come quelle del Lince blindato come una Panda non meritano nemmeno attenzione: solo tanta commiserazione per chi dimostra di parlare solo per sentito dire.

benny.manocchia

Lun, 03/06/2013 - 15:06

dEVO RIVOLGERMI NUOVAMENTE AL DOTT.pONTINI O AL DIRETTOR O ALL'EDITORE? uN ITALIANO IN usa

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Lun, 03/06/2013 - 17:59

...L'esercito è un "giocattolo" nelle mani dei governanti, con il quale "divertirsi" quando se ne ha voglia.

mariolino50

Lun, 03/06/2013 - 20:37

Soldato di Lucera Allora ti dovrebbero piacere le parate sulla piazza rossa, o come si chiama ora, quei rossi lì sono militaristi come voi neri, cambia solo il colore delle bandiere, che ora non sono più rosse ma la sostanza cambia poco, imperialisti lo stesso.

Ivano66

Mar, 04/06/2013 - 09:03

Soldato di Lucera: volevo risponderle seriamente, poi ho visto il suo nick: lei non è una cosa seria...

angelomaria

Mar, 23/07/2013 - 15:06

come defoult ed ora amilano alla faccia delle zone di guerra grandePISAPIA l'hai combinata propreio GROSSA spero ti strozzi coi soldi che hai rubato