La Lega: "Mense a rischio infezione con gli immigrati in cucina"

Bagarre in Regione Lombardia su un emendamento della consigliera Baldini. Insorge la sinistra: "In atto una deriva che va fermata"

Il timore è che gli immigrati che lavorano nelle cucine che preparano i pasti per le mense scolastiche veicolino batteri e infezioni. Da qui la richiesta della Lista Maroni in Regione Lombardia per ottenere dall'Unione europea regole più severe per evitare che le cucine diventino veri e propri ricettacoli dannosi per la salute dei bambini. In un emendamento discusso in commissione regionale Sanità, Maria Teresa Baldini ha chiesto "particolare attenzione alle problematiche infettive dovute anche all’impiego di personale immigrato nei processi di produzione, distribuzione e somministrazione di alimenti negli ambienti scolastici, sanitari e sociosanitari".

Da qualche settimana la Baldinia è sotto il fuoco incrociato della sinistra. A farla finire nel mirino dei progressisti è stata una dichiarazione sulla proposta della Giunta Pisapia di destinare ai rom la caserme chiuse a Milano. "Il sindaco vuole dare ai rom le caserme in disuso? - aveva commentato la Baldini - poi rinchiudiamoli e vediamo quanti bambini sono affetti da tubercolosi". La richiesta delle mense scolastiche non ha fatto altro che attirarle addosso nuovi attacchi da parte della sinistra. Ma non solo. "Il pregiudizio antistranieri contenuto nell’emendamento è insostenibile — ha commentato la piddina Sara Valmaggi — quel che è peggio è che con Maroni la paura del diverso sta diventando legge. Prima c’è stato il 'no' al pediatra, poi la cancellazione dei contributi a chi non risiede in Lombardia. È in atto una deriva che va fermata". Sulla stessa linea anche Stefano Carugo del Nuovo centrodestra: "Se vuole che si riapra il lazzaretto perché teme che gli immigrati ci riportino la peste a Milano. ce lo faccia sapere. Non diffondiamo falsi allarmismi sugli immigrati".

Come ricostruisce Repubblica, dopo il voto anche il gruppo consiliare "Maroni presidente" ha preso le distanze dalla Baldini definendo l'emendamento "una espressione di una presa di posizione del tutto personale". "Per noi - hanno spiegato - i controlli nell'ambito della sicurezza alimentare devono essere effettuati indistintamente a tutto il personale coinvolto nei processi di produzione, distribuzione e somministrazione di alimenti negli ambienti scolastici e sanitari".

Commenti

Giorgio5819

Mer, 12/03/2014 - 12:41

L'unica deriva che va fermata, con qualunque mezzo, è quella alimentata e sostenuta dalla sinistra idiota di questa giunta. Milano, la Lombardia, devono alzare la voce e mettere all'angolo tutti i perversi amichetti del sindaco e riportare ordine,pulizia,legalità,rispetto, serietà in questa regione saccheggiata da incapaci comunistelli snob senza cervello.

Roberto Casnati

Mer, 12/03/2014 - 12:48

Posso offrire testimonianza del ritorno della scabbia, parassita importato con l'arrivo di extracomunitari. La scabbia è un'infezione ch'era totalmente scomparsa in Europa, ma ch'è prepotentemente ritornata con l'arrivo degl'immigrati.

jakc67

Mer, 12/03/2014 - 12:48

Scialli, fratelli: in presenza di un regolare certificato dell ufficiale sanitario, obbligatorio per legge, qualsiasi discriminazione è un offesa al buon senso....

Roberto Casnati

Mer, 12/03/2014 - 12:48

Posso offrire testimonianza del ritorno della scabbia, parassita importato con l'arrivo di extracomunitari. La scabbia è un'infezione ch'era totalmente scomparsa in Europa, ma ch'è prepotentemente ritornata con l'arrivo degl'immigrati.

Ritratto di Blent

Blent

Mer, 12/03/2014 - 12:58

infatti la poliomielite in Italia era stata sconfitta con una massiccia campagna di vaccinazione ora sono tornati dei focolai grazie agli immigrati africani ovviamente non vaccinati.

Miraldo

Mer, 12/03/2014 - 13:00

Immigrati? Tornate al vostro paese, alternativa a casa dei sinistroidi, dei grillini e degli alfaniani.

pier47

Mer, 12/03/2014 - 13:11

Buongiorno, hanno ragione,oltre la scabbia e i pidocchi nelle scuole anche la tubercolosi è arrivata.Perchè non si va ad intervistare i medici negli ospedali e le mamme negli asili e nelle scuole?Le verità sono queste.ANDATE AVANTI E TOGLIETE QUESTE PERSONE DALLE MENSE E DA ALTRI POSTI.(anche le mamme dovrebbero darsi da fare).

Raoul Pontalti

Mer, 12/03/2014 - 13:12

Peccato che sia insorta solo la sinistra: tutti devono insorgere al cospetto di scemenze demagogiche siffatte che rivelano l'assoluta ignoranza del concetto di sicurezza alimentare. Alla fine anche Maroni l'ha scaricata la cretinetti rilevando che la sicurezza alimentare è appunto un problema globale e non di razza od origine dell'operatore alimentare. Ha il vizietto La Lega Nord di sparare minchiate solo per sobillare l'infantilismo di certo elettorato, come quando volle rispolverare i libretto sanitario a carico degli immigrati naturalmente, ignorando che il libretto sanitario, giustamente mandato in pensione, aveva senso in una società statica, con scarso movimento della popolazione e del personale addetto agli alimenti da un territorio all'altro, mentre con la realtà dinamica di oggi il libretto sanitario sarebbe già superato al momento della consegna, rifletterebbe cioè una realtà sanitaria della persona che non esiste più perché facilmente mutata in poco tempo. Oggi la sicurezza alimentare la si applica "sempre" e con chiunque, così dice la normativa nazionale e internazionale, ma la Lega vorrebbe restringerla ai soli extracomunitari....

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 12/03/2014 - 13:18

hanno fatto esami e visite mediche prima di assumerli?,

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 12/03/2014 - 13:19

immagino che quando scopano le vostre donne sarete più tranquilli senza saperlo.

Raoul Pontalti

Mer, 12/03/2014 - 13:38

Roberto Casnati puoi testimoniare perché Ti sei cuccato la scabbia? E ha verificato il passaporto dell'acaro? E non hai mai preso la forma denominata scabies norvegica (sive crustosa) che come dice il termine stesso è arabo-africana...La scabbia poi è malattia infestiva soggetta a notifica ed esiste quindi un quadro statistico-epidemiologico nazionale dal quale si evince che sono più i nostrani che non gli extracomunitari a manifestarla con via di trasmissione coinvolgente per lo più civilissimi bianchi che non negretti o gente dalla pelle olivastra. Non conta la realtà oggettiva evidenziata da dati statistici raccolti nei modi di legge e secondo protocolli convalidati, contano le sensazioni dei bananas....Cosa c'entri poi la scabbia con la somministrazione di alimenti Dio solo lo sa, ma non molto tempo fa i leghisti sostenevano che bisognava prevenire la TBC trasmessa dagli extracomunitari in cucina...(la TBC in cucina in realtà esiste ma deriva dalla carne bovina ivi lavorata).

moshe

Mer, 12/03/2014 - 13:42

Gli immigrati non sono un rischio sanitario solo per le mense scolastiche, sono un rischio sanitario per tutto il nostro paese, grazie a loro ci siamo ritrovati la scabbia, la tubercolosi e tante altre malattie! Solo i deficienti possono perorare il loro ingresso in Italia.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 12/03/2014 - 14:10

Scabbia, poliomelite, tbc. Dite a verità, quando raccontate queste fesserie non ci credete nemmeno voi. Lo fate solo per coprire il fatto che non volete lavorare e cazzeggiate alla grande. Tanto paghiamo noi, onesti lavoratori, per voi.

mbotawy'

Mer, 12/03/2014 - 14:13

Questo e' un atto criminale! E' ben risaputo come questa gente immigrata in italia, vivono in un igene da bestie.Ho 25 anni di esperienza in Africa. Date loro il lavoro di raccolta delle immondizie,e lavaggio dei pavimenti,ma non certo la preparazione del cibo per i nostri bambini!

Ritratto di vitt56

vitt56

Mer, 12/03/2014 - 14:21

Gli "italiani"!? Hanno quel che meritano; pidocchi, scabbia,lebbra...etc.Ogni popolo ha i governi che merita. Sacro santa verità.

Raoul Pontalti

Mer, 12/03/2014 - 14:34

guarda moshe che oggi abbiamo su dieci infetti da TBC 7 stranieri e 3 italiani ma gli stranieri sono quasi tutti cristianissimi...sono infatti dell'Europa orientale comunitaria (PL, CS, SK, RO, H, etc.) ed extracomunitaria (UA e MD soprattutto) e a differenza degli italiani che sono per lo più soggetti anziani (malati di AIDS a parte) tra gli stranieri predominano i giovani tra i 20 e i 35 anni d'età. Gli europei orientali dunque ci portano nuova infezione tubercolare con andamento epidemiologico diverso da quello locale, poi ci sono gli africani e gli asiatici: qui la TBC non la importano, la trovano qui e si ammalano severamente della "nostra TBC" e di quella portata dagli Europei orientali. Ricordo incidentalmente che da noi le malattie infettive che corrono senza freno ormai sono quelle veneree che non ci vengono dagli islamici che hanno costumi sessuali morigerati ma dall'adozione di costumi tutti nostri come la libertà sessuale (anche omosessuale) esaltata anche nei bunga-bunga. Ma i bananas non sono sfiorati dall'idea, che pur emerge incontrovertibilmente dalle indagini epidemiologiche svolte non da ragionieri, ma da fior di sanitari, che gli extracomunitari per lo più giungono qui sani (europei orientali a parte: oltre alla TBC hanno anche diverse malattie veneree...) e qui poi si ammalano delle nostre in primis e delle altrui in secundis malattie. Su basi epidemiologiche così evanescenti e sulla malcerta conoscenza della sicurezza alimentare, e più in generale dell'igiene sanitaria, come volete o bananas garantire la sicurezza della salute pubblica? Con proclami come quello che in realtà è l'emendamento cassato della cretinetti leghista (privo di contenuto normativo e pratico)? Cosa significa nella pratica prestare più attenzione agli extracomunitari in un laboratorio di preparazioni alimentari o in una mensa ospedaliera piuttosto che scolastica, posto che TUTTI gli operatori debbono sottostare alle medesime prescrizioni comportamentali ed operative riguardanti la sicurezza alimentare nel processo di produzione e nella fase distributiva senza eccezione alcuna? Vuol forse dire che si può invece derogare nell'applicazione delle rigide norme in favore dei sanissimi e pulitissimi (in realta sozzoni come dimostrano le continue denuncie dei NAS) bianchi di ceppo italico? Ma mi faccia il piacere mi faccia o bananas....

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 12/03/2014 - 15:47

C'È UN SAPIENTONE qui nel FORUM che sa TUTTO LUI. Dalle malattie infettive agli usi e costumi dei paesi SUB SAHARIANI OCCIDENTALI, per passare poi a quelli Kazaki Uzbechi e Mongoli ecc.ecc Sa TUTTO LUI QUESTO MARCO POLLO (pardon POLO)Pontifica su qualsiasi argomento chi sarà mai??? Il MAGO OTELMA!!!!! HAHAHA Saludos

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 12/03/2014 - 15:56

Con tutti gli Italiani disoccupati , devono mettere EMIGRANTI al servizio dei nostri figli ??? I PARLAMENTARI ITALIANI E I BUONISTI, """AIZZANO LA POPOLAZIONE, GIÀ PROVATA,DA TUTTE QUELLE TASSE INFLITTE COME PURGHE, A ODIARE E DISCRIMINARE GLI EMIGRANTI. Che ritornino le FRONTIERE e FREGHIAMOCENE dell`EURO e dell`UNIONE EUROPEA.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 12/03/2014 - 16:05

@hernando45 qualche dato per spiegare il tuo sarcasmo tipico alla Miglio di Paperopoli?

maurizio50

Mer, 12/03/2014 - 16:18

Nelle scuole della Lombardia quando arrivano gli extra, corrono ad iscrivere i figli alla scuola pubblica senza ovviamente un documento che attesti le vaccinazioni che(forse) han fatto al paese di provenienza. Secondo qualche dirigente di suddette scuole (di stretta osservanza CGIL) non si possono pretendere certificati sanitari attestanti lo stato di salute del nuovo arrivato. Così i ragazzini extra vengono immediatamente messi nelle classi e nessuno si cura più del problema , fintanto che non insorgono malattie un tempo debellate ed ora riportate in Europa dai clandestini,( sostantivo che non piace alla sinistra ma che compiutamente ci descrive lo status dei nuovi arrivati!).

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 12/03/2014 - 16:18

LUIGIPISOOOO Dimenticavo, se avessi dovuto riferirmi a Lei la parola da usare sarebbe stata un'altra,provi a indovinare?? IGNORANTONE!!!! Saludos

blues188

Mer, 12/03/2014 - 16:21

hernando45, la persona che citi è identificabile facilmente, data l'apparente quantità di dati sanitari che espone. Ma non sappiamo se il 'colto' signore condivide i suoi pasti con gli immigrati (cucinati da loro, s'intende). Ma ne possiamo fortemente dubitar, preferendo probabilmente 'a pizza co' pummarola 'n goppa. Comunque il Roul non ci spiega come mai anche un semplice gelato mangiato quando sei all'estero, può essere fatale. Il pieno di livore (avrà origini napoletane o siciliane?) usa troppa enfasi per essere credibile. Tale ira non deriva dalle sue esibite 'conoscenze' ma dal fatto che odia la Lega e si scaglia con la forte veemenza che si nota. Poveretto... Porti i suoi nipoti a mangiare alle mense extracomunitarie se crede di aver così ragione.

linoalo1

Mer, 12/03/2014 - 16:27

Ed ha ragione!Qui in Italia,da quando abbiamo accolto gli immigrati,sono tornate malattie che avevamo debellato da decenni con le Vaccinazioni Obbligatorie!

Ritratto di Giuseppe.EFC

Giuseppe.EFC

Mer, 12/03/2014 - 16:29

Allora, ricapitolando: gli immigrati vengono in Italia per rubare. Okay. Dopodiché, se non rubano ma lavorano, sono infettivi. Solo a me sembra che adesso si esageri? Va bene, ammetto di essere parte in causa visto che ho un amico dell'Estremo Oriente che lavora come aiuto cuoco in un ristorante. Ma ha fatto i controlli di rigore, come qualsiasi lavoratore italiano. Perché dovrebbe essere discriminato, me lo volete spiegare? quando poi la cronaca è piena di ristoranti che violano le più elementari norme igieniche, offrendo ai clienti cibi scaduti o peggio. E non ditemi che sono solo ristoranti etnici, perché è ridicolo: se le statistiche hanno un senso, le proporzioni sono completamente assimilabili.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 12/03/2014 - 16:31

#Raoul Pontalti. Orrore! L'insegnamento delle malattie infettive è stato monopolizzato dagli xenofobi! Tutte le "bibbie" e le riviste italiane e straniere della letteratura dedicata a questo particolare settore della patologia sono concordi nell'attibuire ai flussi migratori il revival di molte malattie che si credevano pressochè estinte in occidente. E nella versione più agguerrita nei confronti dell'usuale terapia antibiotica. Unica voce dissenziente: il "Dolomitian Journal of Infectivology".

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 12/03/2014 - 16:40

Raoul Pontalti 12/03 14:34 scrive: "… poi ci sono gli africani e gli asiatici: qui la TBC non la importano, la trovano qui e si ammalano severamente della "nostra TBC" e di quella portata dagli Europei orientali . . . " - - - Secondo me, la questione non si limita al solo servizio mensa, ma è di carattere generale. In merito alla TBC, contrariamente a quanto da lei affermato, cito fonte medica, "In diversi paesi di provenienza degli immigrati la TBC continua ad essere molto diffusa; pur se non ammalati al momento dell’arrivo in Italia (“effetto migrante sano”), alcuni di essi hanno già incontrato il microrganismo e, in specifiche condizioni di immunodeficienza possono sviluppare la malattia". E ancora, nel Mondo : "La notifica di nuovi casi nel 2006 è stata di 5,4 milioni, di cui la maggior parte concentrata nell’Africa sub-sahariana, in India e nella Russia asiatica". E ancora, in Italia : "Il trend (decrescente) è l’effetto di una riduzione della frequenza della malattia nella popolazione nata in Italia e di un aumento del numero dei casi di TBC da persone immigrate (nel 2006 il 53.8% dei casi totali di TBC in Italia si è verificato in persone nate nel nostro paese e il 46.2% in persone nate all’estero)" – Non mi sembra che il rapporto tra le persone nate in Italia e quelle nate all'estero sia quasi 50/50 (perlomeno, non ancora), per cui qualcosa non mi convince nelle sue onniscienti esternazioni. Ma, tant'è, a sentir lei tutti questi immigrati tubercolotici sono cecoslovacchi o giù di lì. – P.S. Noto che non le riesce proprio di scrivere un solo commento senza riempirsi la bocca con bananas e/o con duo di datteri. De gustibus.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 12/03/2014 - 16:47

UN RISCHIO PER VOI NON SONO GLI EXTRA QUESTI SONO INNOCUI MA SONO I COMUNISTI CAMUFFATI DA SINISTRI CHE VI STANNO AMMAZZANDO LENTAMENTE, E VOI ROTTINCULO ANCORA L VOTATE ANCORA DI PIù, ABBIAMO VISTO IERI SERA A BALLARò SE ANDASTE ALLE VOTAZIONI ORA CHI VINCEREBBE E QUALE PERCENTUALE, CARI NIPOTI DI TOGLIATTI.MENO MALE CHE C'è LA MERKEL CHE VI STA PURGANDO.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 12/03/2014 - 16:48

hernando45 Hola hernando, stia bene, che gli anni passono e paperopoli è sempre lì, stabile sulle colonne create dalla vecchia guardia di Alberto da Fuffano

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 12/03/2014 - 16:52

Scabbia e altre malattie debellate sono ritornate in auge : come mai ? Avete voluto le frontiere aperte senza controllo e allora tenetevi pure tutte le malattie importate! A questo punto non faccio più vaccinare neanche i miei figli tanto. E poi finitela con la storia che i pidochhi vanno dove c'è il pulito....ma fatemi il piacere..ci scambiate per dei cretini ? E' la stessa cosa del'l'Europa ce lo chiede' ! Quando ci vogliono per forza inculcare qualcosa ci martellano frequentemente, comunque ultimamente questa frase sta cominciando a tramontare ...meno male!

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 12/03/2014 - 16:56

Raoul Pontalti 12/03 14:34 scrive: "… poi ci sono gli africani e gli asiatici: qui la TBC non la importano, la trovano qui e si ammalano severamente della "nostra TBC" e di quella portata dagli Europei orientali . . . " - - - Secondo me, la questione non si limita al solo servizio mensa, ma è di carattere generale. In merito alla TBC, contrariamente a quanto da lei affermato, cito fonte medica, "In diversi paesi di provenienza degli immigrati la TBC continua ad essere molto diffusa; pur se non ammalati al momento dell’arrivo in Italia (“effetto migrante sano”), alcuni di essi hanno già incontrato il microrganismo e, in specifiche condizioni di immunodeficienza possono sviluppare la malattia". E ancora, nel Mondo : "La notifica di nuovi casi nel 2006 è stata di 5,4 milioni, di cui la maggior parte concentrata nell’Africa sub-sahariana, in India e nella Russia asiatica". E ancora, in Italia : "Il trend (decrescente) è l’effetto di una riduzione della frequenza della malattia nella popolazione nata in Italia e di un aumento del numero dei casi di TBC da persone immigrate (nel 2006 il 53.8% dei casi totali di TBC in Italia si è verificato in persone nate nel nostro paese e il 46.2% in persone nate all’estero)" – Non mi sembra che il rapporto tra le persone nate in Italia e quelle nate all'estero sia quasi 50/50 (perlomeno, non ancora), per cui qualcosa non mi convince nelle sue onniscienti esternazioni. Ma, tant'è, a sentir lei tutti questi immigrati tubercolotici sono cecoslovacchi o giù di lì. – P.S. Noto che non le riesce proprio di scrivere un solo commento senza riempirsi la bocca con bananas e/o con duo di datteri. De gustibus. (2° invio)

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 12/03/2014 - 17:08

franco-a-trier_DE 12/03 16:47 scrive. "… E VOI ROTTINCULO …" - - - Herrrr_DE : È imprudente misurare gli altri col proprio metro di famiglia.

lento

Mer, 12/03/2014 - 17:25

Qui si devono rimettere i cartelli che' vietano sputare per terra:.Questi stranieri non sanno l'igiene dove sta' di casa !Vivono nell'era primitiva- Negli anni venti c'era questo problema in Italia Mussolini fece mettere per legge in ogni locale il cartello vietato sputare per terra e vietato bestemmiare.Adesso questo problema c'e' di nuovo "merito degli stranieri" che' sono arretrati di 70 anni.Quindi si ricomincia da capo !

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 12/03/2014 - 17:39

CIAO CARO BLUESS Per quanto mi è dato di sapere il TIZIO dovrebbe essere TRENTINO!!! Loro Regione Autonoma a STATUTO SPECIALE sono i migliori. Con i soldi degli altri che ricevono copiosamente ed abbondantemente dalle tasse pagate dai LEGHISTI come NOI. Un caro saluto.

berserker2

Mer, 12/03/2014 - 17:39

hernando, come hai ben visto, TUTTI abbiamo capito a chi ti riferivi nel puntuale post precedente (peraltro ironico).....Solo UN imbecille urocultore sinistrato non ha capito una mazza. Ma è ovvio, non capiscono un cazzo di niente, pensa se poteva leggere e capire allo stesso tempo. La prossima volta, fai i disegnini, metti le faccine, qualche parola in cirillico, e se vicino a lui c'è l'infermiere che glielo spiega, magari stavolta, qualcosa capisce.

Ritratto di lettore57

lettore57

Mer, 12/03/2014 - 17:50

@luigipiso non si offenda ma lei, assieme a tanti altri, è un CODARDO; si pensava fosse in ferie invece no, Lei è vivo e vegeto (e me ne compiaccio) ma evita brillantemente di postare articoli in cui il suo PD dimostra la completa mancanza di democrazia e amore per il paese italico. Nel caso se lo fosse dimenticato la grande prova democratica: Le Primarie, le ha vinte Renzi e quindi il piacentino smacchiattore cosa trema per far cadere?

berserker2

Mer, 12/03/2014 - 17:53

Cari amici, hernando45,blues188,Memphis35,abj14, ..... il Raououl Pompalti non è cattivo. E' il tipico bastian contrario. Ex camerata, deve essere stato ingroppato a sangue dai Missini. O qualche AN gli ha fregato la moglie, perchè è sempre incazzato con la Destra che lui con gran confusione definisce "bananas" così come fanno i sinistrati quando credono di essere ironici e spiritosi, confondendo semplici elettori moderati berlusconiani con chi invece è di Destra vera e non ha nè padroni nè padrini! Mai una volta l'ho letto in polemica coi sinistrati. L'ha presa come una missione il contestare tutti quelli che qui provano a ragionare da Destra e non sono inginocchiati alle varie lobbyes che infestano il nostro Paese. Oh, contento lui, lasciatelo fare, è inutile provare a ragionarci! Ah, dimenticavo, non è un meridionale terrone come alcuni hanno pensato, per il modo arcaico e strambo che utilizza per arzigolare......è trentino! E a Trento (grande, bella e civile cittadina) lui appoggiava degli ex democristiani transfughi chi da AN chi da FI. Ovvero, la coerenza fatta camerata!

gibuizza

Mer, 12/03/2014 - 18:08

Punto 1- chi ha la maggioranza decide, l'opposizione si adegua. Punto 2- che ogni scuola decida come meglio crede con possibilità dei genitori di spostare i ragazzi da una scuola all'altra a seconda delle loro convinzioni; chi non ha paura si tiene i lavoratori extracomunitari senza controllo, chi ha paura no.

NON RASSEGNATO

Mer, 12/03/2014 - 18:16

Era ora che qualcuno ponesse un freno allo stupido buonismo e alle bende sugli occhi; del resto il paraocchi, di solito, lo portano i somari.

roseg

Mer, 12/03/2014 - 18:16

luipiscio--anche oggi il nobel per l'idiozia è tuo,STANDING OVATION

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 12/03/2014 - 18:41

berserker2 12/03 17:53 – La sue osservazioni mi hanno fatto tornare in mente un commento di R. Pontalti in riferimento al quale avevo commentato come segue : CITAZIONE "#40 Raoul Pontalti (584) 24.02.12 10:11 scrive: "per killkoms. Tu sei il solito fascistello cretino. Ne ho conosciuti tanti allorché militavo nella Giovane Italia e nel Fronte della Gioventù e poi nel FUAN e frequentavo quelli di Avanguardia nazionale. Esaltati paranoici …" FINE CITAZIONE - - - Mah, più la leggo e più mi sembra che, dei suoi trascorsi più o meno avanguardisti, le sia rimasta solo l'esaltazione paranoica" - - - Penso proprio di non essermi sbagliato. Saluti.

Cirilla

Mer, 12/03/2014 - 19:10

Cominciamo a rimandarli ai loro paesi e precisamente tutti quelli dove non ci sono guerre, i primi tutti i marochini, poi tutti gli altri, Lo fanno gli altri stati perchè solo i nostri governanti sono tanto stupidi con disoccupazione che abbiamo, Quanto ci costano? e facciamo invece ritornare i nostri soldati perchè anche quello sarebbe un bel risparmio. Sembra che lo facciano apposta e allora non sono allora non sono stupidi ma DELINQUENTI.

tetrix59

Mer, 12/03/2014 - 19:47

Una volta esisteva il libretto sanitario tutti quelli che lavoravano in alberghi, ristoranti, bar, mense dovevano ogni due anni sottoporsi a controlli (negli uffici sanitari pubblici) che veniva poi segnati sul libretto. Ora invece la visita medica viene fatta dal medico del lavoro della ditta a spese della ditta il costo è intorno a 50 euro che vogliamo che faccia un medico con 50 euro una visita completa ?

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Mer, 12/03/2014 - 20:17

andatevene via tutti, finchè è con le buone

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 12/03/2014 - 20:17

@lettore57 e molto più probabile che il codardo sia Lei. Lo chieda in giro se ne accerterà personalmente. Con lo stesso compiacimento per la sua buona salute. Guardi che non sono della Lega, difficilmente faccio ferie, lavoro come un forsennato

killkoms

Mer, 12/03/2014 - 21:18

@roberto casnati,è tornata anche la tbc!

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mer, 12/03/2014 - 22:08

Luigipiso/ ci sei o ci fai? I tuoi post sono sempre divagazioni fuori tema. Ma li capisci tu i problemi posti o no?

roberto zanella

Mer, 12/03/2014 - 22:31

Perchè la Lega Nord e la destra non chiedono al ministero della salute l'andamento di malattie infettive scomparse e che stanno ritornando in modo evidente? E' vero che il Ministero della Salute nasconde i dati dell'incremento di certe malattie,tra cui la tbc ??

ilbarzo

Mer, 12/03/2014 - 22:31

Evidentemente ai comunisti non interessa la salute ed il benessere sei loro figli.A questi cialtroni interessa il voto degli immigrati ,e con piu' ne arrivano,piu' voti incassano.

Raoul Pontalti

Gio, 13/03/2014 - 00:16

Caro blues 188 io di pasti cucinati da extracomunitari del tipo a voi indigesto (ossia non Canadesi o Giapponesi, bensì "islamici" ossia nordafricani e mediorientali e indiani o cinesi) ne ho mangiati a iosa in Italia (ma non in ristoranti cinesi: solo tre in tutta la mia vita) ospite di stranieri (in alcuni casi poi divenuti cittadini italiani) e naturalmente all'estero. Personalmente ebbi solo una volta in 40 anni dei problemi: nei pressi di Urfa in Turchia nel 1990 dove incocciai, per mia stupida imprudenza, in una diarrea acquosa dalla classica durata di tre giorni per assunzione di shish-kebab offertomi da un ambulante e l'episodio si risolse, dopo autodiagnosi e autoterapia, in tre giorni di riposo in albergo accompagnato da digiuno interrotto solo dall'assunzione oltre che della terapia idratante (acqua minerale, the e soprattutto birra...) di probiotici (leggasi yogurt e qui nella forma locale dell'ayran). In Africa e in Asia, ma anche presso gli islamici europei di Bosnia, Macedonia, Albania, Crimea non ebbi altrimenti mai problemi alimentari. Mi divertii a seguire le macellazioni islamiche e le lavorazioni delle carni restandone ammirato: in paesi dal clima "impossibile" per la conservazione degli alimenti di origine animale, anche senza l'uso del freddo i bravi macellatori, artigiani delle carni e ristoratori riuscivano a fornire un prodotto salubre soddisfacente, e spesso eccellentemente, sotto il profilo sanitario e bromatologico e infine gastronomico. Alla base di sì "impossibile" (secondo i nostri standard) fenomeno la scelta accurata della bestia da macellare (età, ingrassamento, momento fisiologico (non in estro, non in post-partum, non maschi che abbiano montato, etc), condizioni di salute, periodo dell'anno, etc.), la macellazione islamica eseguita a regola d'arte con completo dissanguamento della bestia, l'eviscerazione compiuta a regola d'arte senza rotture di visceri, contaminazioni delle carni da parte di ingesta. etc., frollatura in luogo acconcio con ventilazione adeguata, e lavorazione infine delle carni con tecniche sopraffine contemplanti anche l'uso di appositi aromi (con significato conservante oltre che gastronomico e non come da noi di copertura spesso di sapori e odori anomali dovuti ad alimentazione scorretta (farine di pesce!)o a incipiente putrefazione per scorretta macellazione, frollatura e conservazione). Dovrai convenire con me, se saprai fare analoga esperienza, che il "mangiare islamico", condiviso dagli Ebrei presso i quali vigono restrizioni maggiori, basti pensare ai crostacei, ai molluschi, ai pesci senza squame (anguilla...) ma anche ai cammelli, singolarmente considerati nella Bibbia come solipedi analogamente agli equini (compresi tra gli animali impuri di cui non ci si può alimentare) e non ungulati ad unghia fessa come i bovini e gli ovicaprini (e i suini), è salubre e in genere più igienico del nostro. Incidentalmente: hai compreso da quanto esposto che so di cosa parlo e che non millanto? Un consiglio se vuoi: se viaggi fuori dell'Europa occidentale e vuoi mangiare in modo sicuro cerca i ristoranti degli Ebrei, anche se sono cari, e in subordine quelli islamici tradizionali a prezzi più bassi ma dove il cibo in genere è sicuro (non l'acqua! Bottiglie sigillate quindi, escluso l'Iran dove l'acqua è sempre sicura e freschissima)

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 13/03/2014 - 00:25

Ritengo che la Baldini abbia pienamente ragione. Certamente i controlli igienico sanitari devono essere fatti su chiunque ma sugli stranieri la cosa vale il doppio. Il controllo sanitario sugli italiani rende difficle che ci siano infezioni e malattie che possono portare, tranne casi particolari. Nel caso degli stranieri, invece, la cosa è certa. A casa loro esistono malattie che da noi sono sconosciute, oppure hanno malattie che da noi sono debellate da tempo ma che possono riattivarsi tramite la loro presenza. I controlli sanitari sulle popolazioni straniere che provengono da zone del mondo prive di controlli sanitari, devono essere severi, soprattuto con gente che viene a contatto con masse di persone tramite l'alimentazione, le scuole o gli ospedali. Qui non si tratta di prevaricazione sugli stranieri, si tratta della salute pubblica e la Baldini ha solo che ragione. Mettere la cosa sul piano politico è solo che da poveri idioti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 13/03/2014 - 01:28

Quello che fa arrabbiare è l'atteggiamento preconcetto dei trinariciuti e buonisti in genere. NON SI POSSONO MUOVERE CRITICHE AI PROBLEMI CREATI DAGLI IMMIGRATI. Mentre loro si sono arrogati il diritto di criticare tutto e tutti. L'OTTUSITÀ DI QUESTI TRINARICIUTI È DEMENZIALE.

Raoul Pontalti

Gio, 13/03/2014 - 01:53

berserker2 Tu conosci il detto "camerata camerata fregatura assicurata". Anch'io e dal 1970 per esperienza personale, ma non per questo mi misi allora e tantomeno oggi a fare l'antifascista. Semplicemente oggi non mi riconosco più nei camerati di allora, ma non perché sia cambiato io, bensì loro, che mi votano gli F-35 quando il MSI votò contro la NATO (lo sapevi?), fanno gli antipalestinesi quando il MSI e tutti i gruppi di estrema destra erano pro palestinesi, fanno gli anti islamici quando Mussolini (unico europeo) strinse nel pugno e sollevò al cielo la spada dell'islam, votano per il nucleare quando il MSI votò contro il nucleare e sostenne il primo (al secondo non esisteva più, nemmeno come AN) referendum contro il nucleare, fanno gli antieuropeisti quando il MSI fu sempre europeista (pur avverso alle massoniche istituzione CE, oggi UE), accettano l'estraniazione dell'Alto Adige dalla comunità nazionale quando il MSI sempre strenuamente difese l'italianità dell'Alto Adige (di più: con noi all'opposizione il regime non osò approvare certe minchiate antinazionali, con i destricoli al governo accanto a olgettini e leghisti si è svenduto l'Alto Adige alla SVP: da ultimo considera le cazzate sulla toponomastica in Alto Adige venduta da Silvio per aggiungere inutilmente i voti SVP a quelli di Razzi e Scilipoti nell'ultima legislatura), hanno votato la verginità di Ruby egiziana, hanno coperto i ladri e puttanieri olgettini, si sono trasformati essi stessi in ladri e predoni (Fiorito...). I post-missini hanno fatto di peggio che stuprarmi la moglie che non ho, hanno stuprato un'idea in cui io ho sempre creduto e in cui credo tuttora alla faccia loro e anche Tua.

Ritratto di hardcock

hardcock

Gio, 13/03/2014 - 03:38

Cari lettori del Giornale, non avete ancora capito chi sono i propagandisti sinistri? Il loro compito, retribuito, e' quello di instillare il dubbio, confutare le verita'. Giacche' nessuno al mondo puo' essere cosi imbecille da asserire cio' che loro asseriscono.

michaelsanthers

Gio, 13/03/2014 - 04:28

ma quelli della lega poi vanno in ferie nei paesi di provenienza di questi ragazzi e rischiano di trovarsi senza difese immunitarie

mariod6

Gio, 13/03/2014 - 08:11

Che i controlli sanitari siano obbligatori per tutti gli operatori delle mense scolastiche o no, é quanto meno ovvio. Che gli extracomunitari siano portatori di malattie da tempo scomparse in Italia é altrettanto ovvio. Che la sinistra li voglia comunque proteggere non fa una piega. Se non intortano questi che non sanno cosa li aspetta, i voti dove li prendono?? Perché non si possono fotografare i piatti delle mense scolastiche?? O meglio ancora perché non si fotografano le cucine delle stesse mense e delle organizzazioni che preparano i pasti nei piccoli centri?? Pontalti e Piso, sempre attenti a difenderli, lo sanno cosa vuol dire la delicatezza del sistema immunitario di un bambino o di un ammalato??

Guido_

Gio, 13/03/2014 - 08:35

Immaginiamo un'Italia senza immigrati: PIL giù del 15-20%, impossibilità di reperire una badante, un manovale, un operaio, un bracciante, una colf, un autista... Il paese praticamente si paralizzerebbe e l'economia andrebbe a picco. Razzisti, fascistelli e bananas ancora una volta dimostrano di parlare per dare aria alla bocca, perchè altro non sanno fare.

Ritratto di Benito54

Benito54

Gio, 13/03/2014 - 08:50

Salve a tutti vivendo in un paese dell´est e lavorando a contatto con molti extracomunitari posso confermare che la pulizia e l´igene di lavoratori provenienti dall´est europa non é il massimo,ma per quanto riguarda i popoli di religione musulmana é molto peggio,se si cosidera che dopo aver espletato le loro funzioni corporali si lavano con acqua e mani SENZA SAPONE O ALTRO DETERGENTE IGENIZZANTE da qui mai dare la mano(sinistra poiché impura) ai musulmani.

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 13/03/2014 - 08:54

Solo uno stataccio di coglioni(la sx e' Una f politica di dementi) non fa profilassi e controllo accurato sugli immigrati specialmente africani( la cui provenienza e' risaputo e' origins di persistenze secolari di malattie virali e parassitarie)poi la "Regina" Dei rom tal pisapia ovv fa Il suo "lavoro" accudire I suoi "sudditi" che appunto non sono I milanesi

epesce098

Gio, 13/03/2014 - 08:58

Raoul Pontalti - Qui se c'è qualcuno che spara minchiate a tutto spiano sei proprio tu, non solo in questo tuo commento ma in tutti i commenti che scrivi. E' un po' di tempo che ti tengo d'occhio.

berserker2

Gio, 13/03/2014 - 12:13

Raoul....oh bravo, vedi, una volta tanto! Quasi del tutto condivisibile il tuo ultimo post. E' QUASI esattamente così! Quando esprimi dei concetti, con rispetto, senza utilizzare l'appellativo di "bananas" anche nei confronti di chi non lo è (ma lascialo fare ai sinistrati poi, che nel caso ce li lavoriamo per bene), e ti limiti a dare un parere che può essere giusto o sbagliato, condivisibile o meno, se ti comporti correttamente, ottieni lo stesso rispetto in risposta. Se invece ti va di giocà, e pensi di essere ironico/sarcastico senza motivo (riservali ai sinistrati i tuoi sofismi dialettici, con noi altri invece parla semplicemente se ritieni di dover rispondere, altrimenti statte zitto). Beh, ti saluto.

Raoul Pontalti

Gio, 13/03/2014 - 14:57

Tutti esperti di sanità tropicale e di malattie scomparse e che ora riapparirebbero grazie agli extracomunitari...Ma persino quelli che vantano una professione sanitaria esercitata in corsia per mezzo secolo qui su questi forum non sono capaci di indicarmi dei casi né singoli né collettivi legati a contagio negro-bianco o islamico-cristiano in una mensa, in un ospedale, etc. (ed esistono, ma sono nella media con il resto della popolazione e legati alla situazione epidemiologica locale e condizionati dalle modalità applicative delle norme sulla sicurezza alimentare da parte delle aziende interessate). Sulle malattie scomparse e ora riapparse: quali sarebbero secondo voi? e perché ricompaiono? E siete sicuri che fossero realmente scomparse talune? Ancora e mi rivolgo in modo anche insultante ai medici di questo forum: ma lo volete consultare il sito dell'ISS?, volete consultare le specifiche pagine di sanità pubblica delle Regioni? Volete aggiornarvi sulle malattie emergenti e riemergenti? E scoprire così che i negretti e gli islamici non c'entrano nulla? (salvo i primi per l'AIDS). Le nuove malattie da vettori le portano i negretti? o i cambiamenti climatici e navi ed aerei che usano i bianchi ma che vengono malamente controllati? E le zoonosi? (malattie che si trasmettono dagli animali all'uomo). E le malattie alimentari? Quando solo un 2% di queste derivano da contaminazione da parte dell'operatore infetto. Le sensazioni sono una cosa i dati oggettivi un altro. Se poi le sensazioni servono a giustificare il razzismo...

Altaj

Mer, 19/03/2014 - 10:02

Ormai l'Italia è un paese africanizzato, non c'è niente da fare. Il Papa è andato nel porto negriero di Lampedusa a benedire le mafie islamiche, il governo ci racconta che manda la flotta per contrastare gli scafisti, alcuni soloni dicono che questa marmaglia di scappati di casa è una risorsa del paese. OK continuate ad incoraggiare la tratta, ma non raccontateci più balle, perchè non ce le beviamo. Mazziati va bene, ma scemi no.

LAMBRO

Mer, 19/03/2014 - 11:03

GLI AVETE DETTO CHE CI SONO DELLE REGOLE IGIENICHE DA RISPETTARE? GLI AVETE SPIEGATO COS'E' L'IGIENE?CON TUTTO IL RISPETTO POTREBBERO PENSARE CHE SIA UN CIBO!