Il leghista martella la slot

Sono sempre più numerosi i Comuni italiani che stanno dicendo no alle slot machine e al gioco d'azzardo. Il fronte dei contrari si sta allargando al punto da coinvolgere anche i candidati alle Europee. Così l'esponente della Lega Nord Angelo Ciocca ha deciso di trasformare le parole in fatti. E di prendere letteralmente a martellate una slot machine, come peraltro avevano già fatto alcuni suoi colleghi lumbard davanti al Pirellone a Milano. Lo ha fatto, come gesto dimostrativo, nel corso di un intervento nell'ambito della sua campagna elettorale a Sampierdarena, a Genova. Ciocca ha preso un grosso martello marrone e con un sorriso soddisfatto ha mandato in frantumi il vetro del display della “macchinetta”. Il video è stato pubblicato su You Tube per sensibilizzare ancora più cittadini al tema del gioco d'azzardo e delle ludopatie. Ciocca ha anche presentato un sondaggio da lui stesso commissionato dal quale è emerso che nove genovesi su dieci vorrebbero rendere meno accessibile e compulsivo il gioco d'azzardo.