L'ESPONENTE PDL ANCORA AI DOMICILIARIPer l'ex sottosegretario Cosentino cade l'accusa di corruzione

Nuova vittoria giudiziaria per l'ex sottosegretario Pdl all'Economia Nicola Cosentino. Ieri i giudici del tribunale del Riesame di Napoli hanno annullato l'accusa di corruzione di un funzionario dell'Ufficio tecnico comunale di Casal di Principe per ottenere una variante al piano regolatore per un centro commerciale. È l'inchiesta per cui l'ex sottosegretario all'Economia fu tra i destinatari di un provvedimento cautelare nel 2011. L'annullamento del capo d'accusa è arrivato per «mancanza di gravi indizi». Ora a carico dell'ex sottosegretario Pdl finito in carcere poi ai domiciliari dal 26 luglio resta l'accusa di «reimpiego di capitali illeciti».