Letta allontana il rimpasto ma vuole la testa dei forzisti: "Mi aspetto le loro dimissioni"

All'indomani del voto al Senato sulla legge di Stabilità, Letta assicura: "La maggioranza è forte e coesa". Ma ha ottenuto solo sei voti di scarto

"Ora il governo è più forte". Il presidente del Consiglio Enrico Letta preferisce non guardare ai numeri. Non gli importa se ha pochi voti di scarto. Non gli importa se il futuro dell'esecutivo è appeso a un filo. All'indomani della fuoriuscita di Forza Italia dalla maggioranza, il capo del governo non vuole sentir parlare di rimpasto. Per il momento non ne sente il bisogno. Tuttavia vuole, al più presto, le dimissioni dei sottosegretari e dei viceministri di Forza Italia.

Letta scende in sala stampa a Palazzo Chigi per dare la sua lettura del voto di fiducia della notte scorsa e spazzare il campo dalla visione mediatica di un governo più fragile. "Il voto di fiducia che la nuova maggioranza di governo ha ottenuto è molto importante. 171 a 135 è un risultato che ci dà forza coesione e prospettiva per tutto il 2014", ha spiegato il presidente del Consiglio che ha fatto notare come il numero di 171 senatori sia esattamente il medesimo che sostenne il governo Berlusconi nel 2008. Insomma, è il ragionamento di Letta, sbaglia chi in Forza Italia "parla di numeri risicati, ora la maggioranza è forte e coesa". Ora quindi ci sono le condizioni per andare avanti fino al 2014, oltre non dice Letta, che a più riprese rimanda all’orizzonte temporale del suo discorso alle Camere il 29 aprile e cioè i 18 mesi che conducono fino alla fine del semestre italiano dell'Unione europea.

Come sostanziare i prossimi dodici mesi si discuterà nella nuova maggioranza: il campo saranno le misure economiche e "le riforme costituzionali ed elettorale di cui il Paese ha bisogno". E Letta punta a decidere il motodo direttamente con gli alleati: dai prossimi giorni e dopo l’8 dicembre, per ovvi motivi, Letta ha annunciato che incontrerà i leader delle forze di maggioranza per "stabilire il percorso con maggiore collegialità". Di certo c’è che la squadra di governo non cambia, il tema del rimpasto "non si pone", semmai il premier si aspetta, senza troppe cerimonie, "atti conseguenti" da quei sottosegretari e viceministri che non hanno votato e non voteranno la fiducia perchè esponenti di Forza Italia. E un altro "equivoco" che il premier vuole spazzare via è che, come ha detto ieri il capogruppo azzurro alla Camera Renato Brunetta, sia finito il governo di larghe intese. "No", risponde secco. E spiega: "C'è un governo più forte e coeso, rimane un governo sostenuto da partiti politici che hanno fatto, come in Germania, una grande coalizione. Si tratta di governi necessitati da una situazione straordinaria". Ora dunque, con un governo che, ripete più volte, "è più forte e più coeso", con una maggioranza comunque ampia, il compito è di "usare questa forza nei prossimi giorni e mesi per accelerare il percorso di riforme", a cominciare da quelle istituzionali, senza dimenticare l’impegno sull’economia per agganciare la ripresa.

Commenti
Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mer, 27/11/2013 - 14:36

Sì, sì..... è più forte! Ma se adesso hanno votato a favore in 171....prima quanti erano a votare a favore? Ma sa cos'è la matematica? Di lui mi ricordo la scena del pizzino a Monti..........dignità zero!

angelovf

Mer, 27/11/2013 - 14:46

Caro Pinocchio falso, non cantare vittoria il tuo governo a vita corta, ma è il PD che ti fa cadere. Dall'albero, stai tranquillo ,anzi no,pensaci perché voi siete un partito di traditori, tu un po' peggio sei un Democristiano il peggior regime italiano.

mezzagrogna69

Mer, 27/11/2013 - 15:04

angelovf: capisco che lei ha la verità assoluta in mano, del resto come i suoi compagnucci di merende del giornale e per questo non può badare alle bazzecole...però, se vuole il bene dell'Italia, faccia almeno la cortesia di scrivere decentemente in italiano, se no la scambiano per un rumeno berluscones...si scrive: "il tuo governo Ha vita corta" cordialmente

egi

Mer, 27/11/2013 - 15:04

A presto le elezioni e poi è ora di epurare alla grande non se ne può più.

canaletto

Mer, 27/11/2013 - 15:07

DIPENDE DAI PUNTI DI VISTA. COMUNQUE RIPASSI LA MATEMATICA LETTIN

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mer, 27/11/2013 - 15:07

X ex finiano - CONCORDO - LUI E AF-ANO,LUPPI QUAQQUARIELLO, FORMIGGONE E RENZI SONO EXDEMOCRISTIANI ED E' TUTTO DIRE. FARANNO LA FINE CHE GLI ELETTORI GLI RISERVERANNO, I GIARDINI PUBBLICI CON GRANAGLIE PER VOLATILI.

Ritratto di Gigliese

Gigliese

Mer, 27/11/2013 - 15:07

X ex finiano - CONCORDO - LUI E ALF-ANO,LUPPI QUAQQUARIELLO, FORMIGGONE E RENZI SONO EXDEMOCRISTIANI ED E' TUTTO DIRE. FARANNO LA FINE CHE GLI ELETTORI GLI RISERVERANNO, I GIARDINI PUBBLICI CON GRANAGLIE PER VOLATILI.

Ritratto di ison.

ison.

Mer, 27/11/2013 - 15:11

i voti per il governo fantoccio imposto dai neuromassoni non mancheranno mai, dovessero arrivare dalla retroguardia, la farsa italia

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 27/11/2013 - 15:24

Signur ! Abbiamo anche un mestrino delle elementari, il signor Mezzagrogna69 che non ha ancora imparato la buona educazione.

Romolo48

Mer, 27/11/2013 - 15:29

@ mezzagrogna69 … ma bravo il nostro maestrino che corregge gli errori di chi, scrivendo con la foga dell'indignazione, commette errori di battitura. A lui non importa nulla dello sfacelo che si sta producendo in none del servilismo all' Europa dei burocrati e della Merkel; l'importante è scrivere A con l'H la dove ci vuole!

Ritratto di Gius1

Gius1

Mer, 27/11/2013 - 15:29

Se questa non e´DITTATURA , ditemi voi cos´e´

Mr Blonde

Mer, 27/11/2013 - 15:46

Ma perchè dovrebbero rimanere? Fuori dai c....ni

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 27/11/2013 - 16:14

Non sto dalla parte di letta ma credo sia indispensabile che gli uomini di FI escano da questo governo,ed abbandonino l'Italia al suo destino komunista,magari allora gli italiani si renderanno conto di queste persone.

Ritratto di mark 61

mark 61

Mer, 27/11/2013 - 16:17

perchè sono ancora al loro posto!!!!!!!!! andate via c'è da difendere un ex senatore dalla galera

LUCIO DECIO

Mer, 27/11/2013 - 16:25

scusa mezza minchia ,ho scritto ( ho con l'acca)anziche mezzagrogna o scritto mezzagroma,ti e' piu appropriato mezzarogna

umberto0821

Mer, 27/11/2013 - 16:49

No .. no... ragazzi. Vedrete che questo governo, con i numeri o senza i numeri, tirerà a campare sino ad Agosto 2015. Quando arriveranno, giusto giusto, ope legis, a metà legislatura. Così potranno beccarsi tutta l' intera legislatura. Giusto per i conteggi delle loro pensioni. Mica scemi,vero?

Americo

Mer, 27/11/2013 - 17:50

Il compito di Letta é impossibile perché la coperta é troppo corta e le misure che potrá prendere adesso e l'anno nuovo saranno misere in confronto del progressivo deterioro dell'economia e delle problematiche sociali. Anche se sono fortemente liberale debbo dire, con Renzi, che solo un governo unilateralmente forte potrá prendere le amare misure che stanno giá dando i loro frutti in paesi che stavano peggio del nostro: Grecia e Spagna. Non ho speranze per Letta e la sua faccia e fare da prete, in questo mi rimando al senso peggiorativo che questo epiteto aveva nella mia gioventú. In quanto ad Angelino coi suoi occhi da pesce bollito con i suoi denti sporgenti da pesce attacato all'amo e col suo incedere da oca avrá dall'elettorato la risposta che il suo non essere merita.

Ritratto di tatankayotanka

tatankayotanka

Mer, 27/11/2013 - 17:56

Qualcuno dica a letta, che a quanto pare non capisce una mazza - tra le altre cose - nemmeno di procedure, che mentre lui si "aspetta atti conseguenti da sottosegretari e viceministri che sono passati all'opposizione", vedi dimissioni, allo stesso modo i regolamenti parlamentari si "aspettano" se quell'uomo li sa leggere, che le commissioni di controllo (che spettano all'opposizione proprio per esercitare un controllo sulla maggioranza) vadano redistribuite nelle presidenze, vicepresidenze e componenti di giunta. Quindi cominci a contare dove e a chi vuole togliere posti tra SEL (che non conta un caxxo e col 3% ha avuto anche la presidenza - malamente utilizzata - della camera), i 5 stelle ecc. Quindi cominci a scegliere, se è una persona seria (?!) dove togliere tra Copasir, vigilanza RAI, giunta per le elezioni e altre. Dopo, solo dopo, aver detto che a forza italia spettano posti in numero adeguato ai deputati e senatori che ha ancora (di molte decine più di SEL ad esempio) allora potrà pretendere i posti dei sottosegretari. Che per inciso daranno le dimissioni entro venerdì. Ma provi a obbligare i 5 stelle, SEL e Lega (e non ricordo chi altro, se c'è) a cedere posti, per vedere che fine fanno fare al suo governo. Letta.............. ma mi faccia il piacere!

Giampaolo Ferrari

Mer, 27/11/2013 - 18:07

Letta con questo clima non mi meraviglierebbe se ti arrivasse un bel pacco al posto delle lettera di dimissioni.

viento2

Mer, 27/11/2013 - 18:13

noi aspettiamo che te ne vai tu

freeangelance

Mer, 27/11/2013 - 18:18

dire la verità non capisco perchè abbiano perso tanyo tempo per difendere Berlusconi. il senatore bondi lo ha detto chiqramente al Senato : è inutile , è tutto già scritto. il presidente Grasso non ha fatto una piega a tutte le dimostrazioni dei diversi senatori. con il suo sorriso da ebete ma da sornione, lo diceva apertamente : non perdiamo questa opportunità di disfarci di Berlusconi che non si presenterà una altra volta, mai più! Dio non voglia che Berlusconi rimanga nel breve futuro dei domiciliari sano e vispo come adesso,. potremmo vederne delle belle , e che se poi riesce a far riaprire il processo allora vorrò vedere se brinderanno ancora gli Alfano & c.. non solo i rossi, Renzi o non Renzi. Ad maiora

cotoletta

Mer, 27/11/2013 - 18:25

mark 61, di solito scrivi solo corbellerie, oggi ti sei superato: hai scritto una grande CAXXXTA. complimenti sei come il vino con il passare del tempo migliori...... prego pubblicare, grazie.

cotoletta

Mer, 27/11/2013 - 18:25

mark 61, di solito scrivi solo corbellerie, oggi ti sei superato: hai scritto una grande CAXXXTA. complimenti sei come il vino con il passare del tempo migliori...... prego pubblicare, grazie.

daniele66

Mer, 27/11/2013 - 18:34

Ora non ha piu' scuse il governicchio.......ora vedremo il calo delle tasse,le riforme,e tutto quanto ha promeso e per 7 mesi NON realizzato. Ora a chi daranno la colpa ? E se dovesse venire assolto in caso di revisione del processo, che faranno ? il governo dovrebbe risarcire il danno fatto da Esposito che OVVIAMENTE sarebbe incalcolabile fra danno di immagine e tutto il resto ? Non basterebbe raddoppiare il debito pubblico per risarcirlo. Continuo a pensare che tutto cio' giochi a favore del Cav......,vedremo presto.....

odifrep

Mer, 27/11/2013 - 18:35

mezzagrogna69 (15:04) - vai a prenderla dentro le apostoliche natiche...............buzzurro che non sei altro.............

Ritratto di kinowa

kinowa

Mer, 27/11/2013 - 18:53

Caro Letta, hai poco da sogghigniare, a vincerlo in questa battaglia, non sei stato tu e nemmeno il tuo partito, ma i vostri scagnozzi togati con mezzi ipocritamente legali. Il popolo, però non è bue fino in fondo e prima o poi aprirà gli occhi. Attento però agli scagniozzi, come farai a fare una riforma della giustizia avendo questo debito di riconoscenza????? Siete tutti in conflitto di interessi. Quale? il debito di riconoscenza, ti pare poco?????

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mer, 27/11/2013 - 19:02

Questo è un cattocomunista di merda, come di merda sono tutti i comunisti e quindi essendo di tale fatta non può che essere un cretino

WSINGSING

Mer, 27/11/2013 - 19:04

Più che aspettare le dimissioni dei forzisti, sarebbe bene che mandasse via la Cancellieri!

marco46

Mer, 27/11/2013 - 19:19

Dovresti dimetterti tu visto che al senato ti reggi sul voto dei senatori a vita di fresca nomina comunista. A voi sinistri piace governare facile però così non sarà caro Jo Kondor palledacciaio.

Gio1602

Mer, 27/11/2013 - 19:37

il parlamento italiano è pieno di "ESCORT di lusso" tutti di sessp maschile che dietro il paravento del sacrificio per il bene del Paese e del popolo in realtà l'unica loro preoccupazione è quella di salvare il loro puzzolente "derretano" incollato alla poltrona e ai bei soldoni che si pigliano sulla nostra pelle.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 27/11/2013 - 19:39

Il buon Letta adesso non ha più scuse. La palla al piede di Silvio e dei suoi problemi giudiziari se l'è tolta e dovrebbero essere finiti anche i relativi ricatti, che adesso faccia e faccia presto e bene. Anche se non ho molte aspettative da questa reunion di democristiani.

Mary00

Mer, 27/11/2013 - 20:04

Letta ed il PD in generale non hanno più alibi, non potranno piu' dire che tutto e' colpa di Berlusconi. Adesso aspettiamo l'abbassamento delle tasse, l'occupazione, la riforma delle pensioni, i tagli agli stipendi dei parlamentari, i tagli delle province, delle regioni ecc. ecc. in pratica tutto quello che produceva debito e che non si poteva toccare perche' c'era Berlusconi al Governo. Io dubito che tutto questo accada perchè gli interessi della sinistra sono gli stessi, mantenere calde e solide le loro poltrone ed i loro benefici. Del popolo non gliene frega niente. Io personalmente aspetto con ansia le prossime elezioni per far fuori anche questa sinistra immonda e ricominciare da zero a qualsiasi costo.

Gio1602

Mer, 27/11/2013 - 20:09

le "ESCORT di lusso" MASCHI entrano nel parlamento per i voti del popolo di destra, e poi appena vedono traballare la loro poltrona si vendono al nemico, merdosi!!!! ci ricorderemo i vostri nomi alle molto prossime elezioni

mifra77

Mer, 27/11/2013 - 20:52

E se la giustizia è uguale per tutti, perché chi si è spartito i soldi del MPS e delle tangenti di Milano ed ha fatto campagna elettorale con i soldi delle sale giochi e delle slot ed oggi gli riduce le tasse non pagate,perché è a piede libero e senza processi pendenti? Buffoni senza dignità.

APG

Mer, 27/11/2013 - 20:54

Ma dimettiti tu, misero mentecatto!

mezzagrogna69

Mer, 27/11/2013 - 21:05

cari signori...capisco che oggi è una giornata alquanto DURA da DIGERIRE per voi berluscones...però cari miei, non bisogna mai dimenticarsi dei fondamentali, in qualsiasi cosa si fà...così, cari miei, se volete ergervi a difensori dell'Italia, dovreste quanto meno saperlo scrivere l'italiano...p.s. LUCIO FRECIO: quando in una frase scrivi "ho scritto" più di una volta l'H la devi mettere sempre, non basta una volta sola...scusate ora devo andare a stappare lo champagne..ts ts...

CARLOBERGAMO50

Gio, 28/11/2013 - 06:39

IL GOVERNO ATTUALE NON RAPPRESENTA LA MAGGIORANZA DI NOI ITALIANI. ALTRO CHE COLPO DI STATO QUI SIAMO PEGGIO DI QUELLO CHE SUCCEDE IN EGITTO, MA PRIMA O POI LA RIVOLUZIONE ARRIVER' E SARANNO C@ZI AMARI PER QUELLI CHE TENGONO STRETTA LA LORO POLTRO. MI RIVOLGO SOPRATUTTO AD ANGELINO. VOUI RIFORMARE LA GIUYSTIZIA?. MA SBAGLIUO NON SEI STATO MINISTRO DELLA GIUSTIZIA FINO A CIRCA DUE ANNI FA? E CHE MINCHIA HAI FATTO. UN TUBO.MA VAI A FARTI ::::::::::::::::::::::

Joe

Gio, 28/11/2013 - 07:45

Tenuto conto che il Presidente della Repubblica non ha seguito le modalità conseguenti ad una crisi di governo, proporrei ai sottosegretari di Forza Italia di non dimettersi per costringere Letta ad assumere decisioni conseguenti alle non dimissioni così vedremo le contraddizioni interne al PD sulla decisione presa di confermare(?)la Cancellieri a ministro guardasigilli .

pinuzzo48

Gio, 28/11/2013 - 08:59

come vi potete giustificare ora della vostra incapacita di governare il paese E tutti quelli che davano la colpa al presidente BERLUSCONI per tutto quello che succedeva,dobbiamo aspettarci 20 di regime ho 20 di prosperita-