Letta al capolinea

La crisi di governo si avvicina. Il titolare dell'Economia minaccia le dimissioni se non si aumenta l'imposta. Letta: "Basta aut aut". Ma il Pdl lancia l'offensiva: "Se il ministro non cela fa, lasci". La tensione tra esecutivo e maggioranza sale alle stelle

Il premier Enrico Letta al Forum Ambrosetti

Il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni, ha detto ieri al Corriere di essere pronto a lasciare. Se dovesse accadere, poco male. Visto che l'uomo, già alto papavero di Bankitalia, non ha certo brillato in quanto a capacità di proporre soluzioni decisive per raddrizzare i conti. Ma più che un preannuncio di dimissioni, quello del ministro è sembrato un ricatto. È inutile cercare i soldi per non alzare l'Iva - ha infatti detto - se i partiti hanno voglia di andare presto a votare. Traduco: italiani, o vi tenete il mio governo e noi forse non vi tartassiamo più di quanto già abbiamo fatto, oppure si va a votare ma con annessa nuova stangata. Ci risiamo con i tecnici che pretendono di tenere in ostaggio la democrazia e il Paese. Un film già visto all'epoca di Monti con i risultati che ben conosciamo. Le parole di Saccomanni sono comunque il segnale chiaro che il governo Letta è entrato ufficialmente in stato di crisi. A giorni dovrà decidere se alzare o no l'Iva e il fronte è spaccato. Forza Italia non transige: nessuna nuova tassa o addio maggioranza. Mezzo Pd (quello disposto ad andare a votare subito) si è già accodato alla linea di Berlusconi, l'altra metà (quella che difende questo governo) è al fianco di Saccomanni e disposta ad aumentare le tasse pur di sopravvivere.
Il povero Letta, e i soloni che hanno teorizzato fino ad oggi che alla fine a calare le braghe sarebbe stato Berlusconi, se ne deve fare una ragione. È possibile che a ore salga al Quirinale per ricevere ordini dal suo padrone Napolitano. Crisi pilotata? Sfida alle Camere chiedendo una nuova fiducia su un programma diverso da quello presentato pochi mesi fa? Vedremo che cosa si inventeranno per tentare di salvare una maggioranza da loro stessi pugnalata col voto sulla decadenza di Berlusconi e con le parole sferzanti pronunciate subito dopo.
Ora Forza Italia non deve sbagliare mosse e tempi. Non è difficile: basta stare fermi sulla posizione di sempre: niente nuove tasse con noi al governo, e aspettare sulla riva che passi il cadavere di una sinistra arrogante, violenta e pure pasticciona come sempre. Napolitano proverà a salvare i compagni di sempre lanciando loro un nuovo salvagente. Ma credo che questa volta non ne abbia a sufficienza.

servizi alle pagine 2-3

di Alessandro Sallusti

Commenti

Gioa

Lun, 23/09/2013 - 10:31

ANGELA: DONNA COME POCHE!! LETTA: UOMO COME TANTI!! VAI DA NAPOLITANTO? A CHE FARE? DOPO NON USCIRE PER DIRE CHE NAPOLITANO E' UN GIGANTE...GIGANTE NON E' MAI STATO!! i giganti sono diversi vedere per rendertene conto!! SVEGLIA PD, SE MOLTI DI VOI VOGLIONO CONTINUARE AD ESSERE PRESI IN GIRO DAI LORO "AMICI" DI SEMPRE FATE PURE!! LETTA DA OGGI ARCOBALENIZZATO E AMICO DI TUTTI....LETTA MA CHI TI CREDE? ORMAI NEANCHE TU CREDI IN TE!!

Gioa

Lun, 23/09/2013 - 10:44

LETTA LA CAPOLINEA...UN CONSIGLINO LETTA. AL CAPOLINEA SEI ARRIVATO TU, RIPRENDI LO STESSO AUTOBUS CHE TI PORTA A PISA SENZA SCENDERE AL CAPOLINEA MA SOTTO LA TORRE...GENTE E BUOI DEI PAESI TUOI!!!

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 23/09/2013 - 14:23

Chiacchiere, è solo una copertura per i favori che il PD democristiano di Letta sta facendo a berlusconi per salvarlo.

doctorm2

Lun, 23/09/2013 - 14:26

Un capo del governo che sa benissimo quello che accadrà aumentando l'IVA: un diminuzione del gettito fiscale, come è avvenuto con l'aumento dal 20 al 21%. Un capo del governo che non ha mosso UN DITO per ridurre le spese, unica e sola soluzione attuabile per non distruggere il paese. Un capo del governo che difende l'indifendibile, non merita di essere un capo del governo , merita di essere preso a calci nel sedere e con lui tutti i politici della stessa risma. Quando si capirà che occorre tagliare le spese e non aumentare le tasse, solo allora l'Itlaia di riprenderà, fino a quel momento ogni cosa sarà inutile e vana e porterà alla distruzione l'economia e il futuro della nazione.

rickyced

Lun, 23/09/2013 - 14:31

Saccomanni non ha i rimedi ma il 3% famoso chi è stato a garantirlo? E il pareggio di bilancio? siamo tutti bravi a parole ma poi se togliamo tasse (vedi IMU) e non sistemiamo i conti chi va a ramengo siamo noi Italiani...

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Lun, 23/09/2013 - 14:36

LETTA - EPIFANI - SACCOMANNI - RENZI - DALEMA - OGNI GIORNO NE DICONO E NE PENSANO UNA SEMPRE DIVERSA DI PRIMA. SACCOMANNI CI FACCIA UN PO' FELICE VISTO E CONSIDERATO CHE ALCUNI CI DEFINISCONO FALCI, SI D I M E T T A così finiranno "I TAMBURI DI GUERRA ELETTORALE tra RENZI - BERSANI e LE TROBATE tra " RENZI - LETTA " --- cercate di capirci voi state facendo le figure tragicomiche come " I LADRI DI PISA CHE LA NOTTE RUBANO INSIEME ED IL GIORNO SI ACCUSANO L'UNO CON L'ALTRO" --- ANDATE A CASA A RIPOSARVI DAVANTI ALLA DEPLOREVOLE TV DI STATO CON CANONE INDICIZZATO --- SEMPRE PERMETTENDO CHE LE VOSTRE MOGLIE O FAMILIARI NON VI MANDINO A LETTO PRESTO.

watcheroftheskyes

Lun, 23/09/2013 - 14:37

Sì, sì... Al capolinea. Come no? Questa legislatura secondo me tira avanti tutti e 5 gli anni.

giocondo1

Lun, 23/09/2013 - 14:38

Ma è mai accaduto che un bankiere di Bankitalia abbia fatto gli interessi dell'Italia? Affidare il ministero dell'economia o del tesoro ad un bankiere ex Bilberberg ed ex Goldman Sachs è come dare in custodia un ovile ad un branco di lupi famelici.

africano

Lun, 23/09/2013 - 14:40

Sinistra violenta, dice Sallusti. E' l'aggettivo migliore: violenta. Non esista a far arrestare il nemico che non sconfigge alle urne, come i regimi sanguinari del 900. Questa sinistra è un pericolo per il Paese e per la nostre famiglie

Gioa

Lun, 23/09/2013 - 14:40

QUI SONO IN TANTI A NON FARCELA...MA SONO ANCORA LI'!!....LA POLTRONA COPERTA D'ORA ATTIRA PIU' DI OGNI COSA...ALTRO CHE LE API E IL MIELE....

bisesa dutt

Lun, 23/09/2013 - 14:50

quindi forza italia è serva del PD, e mantiene questo governo!!!!! siete servi e bugiardi e traditori, gli elettori non vi hanno eletto per essere servi del pd e accettare le scelte di governo del pd, servi servi servi e traditori

Ritratto di Destrimane

Destrimane

Lun, 23/09/2013 - 14:52

jo condor al capolinea?..dai non è possibile...

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Lun, 23/09/2013 - 14:53

Crisi pilotata? Sfida alle Camere chiedendo una nuova fiducia su un programma diverso da quello presentato pochi mesi fa? MA QUALE CRISI !!!! QUESTI ERANO GIA' IN CRISI PRIMA DEL MANDATO APPIOPPATO DA NAPOLITANO - A DOVREBBERO CHIEDERE LA FIDUCIA PER SOPRAVVIVERE ???? IO NON HO MAI VISTO PERSONE IN COMA CAPACI DI RAGIONARE IN MODO SENSATO CON IL PROPRIO MEDICO E NON CREDO CHE NAPOLITANO POSSA ESSERE GIORNALMENTE DI GUARDIA al pronto soccorso (se aperto e se posti disponibili, sempre ce l'ambulanza arrivi in tempo). ORMAI QUESTI SOGGETTI SI ALIMENTANO CON DELLE FLEBO CARICHE DI VITAMINE ROTTAMATE E HANNO GIA IL CATETERE INNESCATO PER RACCOGLIERE GLI ACIDI DELLE BATTERIE RICICLATE DALLE URINE, PER COME HANNO RICHIESTO "QUELLI DELLA LEGA AMBIENTE". Quando si sveglieranno dal coma, dopo le elezioni, a causa dei rullii di tamburi di "FORZA ITALIA STRAVINCENTE" troveranno forse uno "zoo per adottarli" - non è poco.

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Lun, 23/09/2013 - 15:21

La prima volta Letta è arrivato con la sua macchina ed ha chiamato i giornalisti per fare uno scoop. Mi piacerebbe sapere se continua ad arrivare con la sua macchina, penso proprio di no. Come sempre, come tutti (frase di di Pietro che ha coinvolto anche lui)

antoniociotto

Lun, 23/09/2013 - 15:24

cosa fa saccomanni ricatta? le persone perbene e oneste non annunciano le dimissioni. le persone oneste lavorano in silenzio e se non riescono si dimettono. se credono opportuno ne danno le motivazioni ma si dimettono.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 23/09/2013 - 15:28

Qui non è Letta al capolinea ma l'Italia.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 23/09/2013 - 15:43

Ma dov'è il problema? Il Nobel Brunetta è stato chiaro: se aumenta l'IVA, dopo UN SECONDO secondo spediamo (a calci) Letta a casa. Non c'è niente da capire, il PdL con sua vocazione, per altro alta e nobile, alle mediazioni con i rossi è consegnato alla storia. Adesso c'è la nuovissima FI che raccoglie il meglio dell'esperienza PdL, ma FI è maggioritaria. Non si discute, non si media, si ordina. Il diritto di farlo ce lo danno i sondaggi trionfali e il volere del popolo che plebiscitariamente ci vuole al timone dell'Italia. Per i rossi ed il PD (allo sfascio ormai irreversibile) è FINITA!!

ciaciaron

Lun, 23/09/2013 - 15:44

Letta al capolinea, Berlusconi su "Cassandra Crossing"...Buon viaggio.

enzo1944

Lun, 23/09/2013 - 15:48

Enrico Letta aspetta gli ordini del bocconiano da strapazzo monti,dopo che il monti,"ladrone"dei Conti/correnti degli Italiani(che disastro!...il peggior governo visto in Italia)ha definito con la padrona d'Europa(merkel) e le banche d'affari USA le decisioni da prendere per l'Italia(altre tasse)!....Presto ci toccherà ancora vedere "PIZZINI" che girano in Parlamento tra monti e il figlioccio suo e del Napoletano del Colle(letta)appena i massoni che ci comandano, avranno definito le cose da fare!!Cialtroni

Ritratto di I fals@ri

I fals@ri

Lun, 23/09/2013 - 15:48

il governo del... dire fare baciare

ilbarzo

Lun, 23/09/2013 - 15:50

Ministro Letta,non oso darti consigli perche' so bene che sai benissimo sbagliare da solo,comunque voglio ugualmente suggerirti di andare a casa con tutto il governo,in quanto non sei all'altezza di governare.Come dice Renzi: "Tiri solo a vivachiare".Comunque ,se hai intenzione di proseguire,sbarazzati del ministro dell'economia,perche anche lui come te, e' palla persa.

comase

Lun, 23/09/2013 - 16:06

tanto siamo in uno stato di diritto e non ci sono accanimenti ne trame! ah ah ah vai a casa bamboccio

angelomaria

Lun, 23/09/2013 - 16:07

l'ipocrisia di un parlamento ormai diventato uno scow per persone dawndi questa ITALIANUCCIA mi rattrista enormente posso solo immaginare la rabbia di chi ancoraCREDE!!!

citano39

Lun, 23/09/2013 - 16:08

FI non deve cedere di um milimetro. Ripeto: FORZA ITALIA non deve cedere. Altri commenti non servono. Diamoci da fare piuttosto a far nascere CLUBS di Forza Italia in tutta l'Italia come fossero Funghi.

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Lun, 23/09/2013 - 16:14

*** "Er-Nicoletta"? Usa & getta, game over! La sua gestione non è certo stata netta! Che la smetta di raccontar balle e si dimetta, come gli ordinano gli inetti della sua setta. Cavalcare il mondo degli idioti che odiano tutto e tutti come sé stessi, non paga. Mica ci sono soltanto i citrulli in Italia che con l'odio vogliono distruggere la Nostra Patria! Al fin tutti i nodi e modi sinistrosi putrefatti e fetenti, rimarranno al palo. Proprio come lo sterko di vakka gnukka che essicata e priva di energia galleggia sulle sabbie mobili. La cosa ormai, è arci sicura, è solo questione di tempo. Ci vuole pazienza ed aspettare la coincidenza poi, tutto finirà. Azz! se finirà. La Storia ed il Tempo non hanno mai tradito la Logica dell'Esistenza dettata dalla Natura. Minimo!!! :) :) ;) *

equilibrista

Lun, 23/09/2013 - 16:16

Sono diventati:l'abominio della desolazione! e portano anche sfiga!

birillo67

Lun, 23/09/2013 - 16:17

"Se il ministro non cela fa, lasci"????? Se il ministro lo facesse, propabilmente riporterebbe allo sfacelo l'Italia come quando Berlusconi ha dovuto rimettere il mandato nelle mani di Napolitano. Non è con i comizi e gli slogan populisti che si fa il bene dell'Italia. Dopo un paio d'anni di Servizi Sociali (ma fatti bene, eh!), c'è caso che anche Berlusconi inizi a capire com'è la vita della gente comune!

unosolo

Lun, 23/09/2013 - 16:28

noi ITALIANI abbiamo permesso ai politici ed ai sindacati di fare il bello e in cattivo tempo , bello per loro , cattivo per imprese e lavoratori , per fare il loro comodo e aiutare parenti ed amici in sordina sapevano e ne approfittavano e forse ancora lo fanno anche se escono dalle cariche che avevano , dobbiamo pretendere dai politici e sindacati che rispettino i contribuenti che loro facciano le persone serie e che lavorino per la nazione e non più per parenti e amici , usano le cariche per i propri interessi , usano l'auto blu per la spesa e i comizi , insomma sprecano i nostri soldi , la Angela vince perche lavora per la sua nazione , i nostri no , noi abbiamo permesso che i politici e tutte le istituzioni siano indipendenti come la magistratura , nelle altre nazioni non sequestrano imprese o soldi delle imprese , non arrestano evasori ma trattano in cambio della galera o del sequestro , danno i tempi per mettersi in sicurezza con impianti , il personale lavora e controlla mentre da noi il vigile si gira , ci sono casali che hanno subito cambio d'uso ma mai richiesto , ville o costruzioni fantasma , allora dico a cosa servono le foto aeree se no si confrontano con le mappe catastali ? insomma che deve controllare non controlla come il capo che deve controllare la magistratura e rimane silente , abbiamo permesso sprechi è ora di togliere lo spreco istituzionale e ridimensionare il personale , nella P.A. la metà non serve quindi licenziamento come una della due camere ne basta una , ed ecco che abbassiamo lo spreco , per fare questo ci vogliono persone che amano la nazione , oggi non ne esiste uno che vorrebbe fare tagli.

Ritratto di vaipino

vaipino

Lun, 23/09/2013 - 16:38

I suoi compari di Bielderberg distrutti dal dolore

roberto78

Lun, 23/09/2013 - 16:39

se brunetta invece di sbraitare e basta proponesse delle coperture serie non si sarebbe in questa situazione ... (oltre alle accise su tabacchi e giochi e il recupero iva dai pagamenti della PA per intenderci ... i primi due perchè assolutamente insufficienti e il secondo perchè già contabilizzato a copertura dell'imu... dove sono le richieste di tagli? chi ha mai sentito una proposta seria di tagli che indichi anche cosa tagliare? ...)

fsignore

Lun, 23/09/2013 - 16:48

Epifani, Letta E., Saccomanni, D'Alema, e via comicheggiando, sembrano tutti personaggi che se si siedono su un wc una ne fanno e cento ne pensano. Ai loro trinariciuti estimatori sta bene così : almeno questo si capisce da certi commenti che si leggono anche su Libero. Il dramma è che nessuno, tra capibastone e pecoroni, si accorge che con il becero antiberlusconismo dimostrano solo demoralizzante pochezza e ottusa stupidità.

cameo44

Lun, 23/09/2013 - 16:50

Nel PD il caos è totale ma pur di camuffare la loro crisi e addossare la colpa ad al PDL sono tutti concordi e da Epifani Franceschini Renzi accusano il PDL di ricatti e mettere bandierine in quanto ai ricatti nulla di più falso si chiede solo di rispettare i patti e in quanto al le bandierine dette da Renzi non si tratta di bandierine ma bensì di mantenere fede agli impegni presi sia sull'IMU che sull'IVA ma dato che il PD e la sinistra tutta sono per le tasse come hanno sempre fat to basta ricordare i governi Amato che ha prelevato nottetempo sui C/C Ciampi sempre per l'austerità e non ultimo Prodi che ci ha subbissato di tasse per farci entrare in quell'euro causa di tutti i nostri mali nessuno di questi presunti paladini dei lavoratori ha mai proposto di ridurre gli alti costi e privilegi della loro casta sono stati tanto bravi e solerti a fare la riforma delle Pensioni con la Fornero che tatni guai ha provocato leggasi esodati ma guai a toccare le pensioni d'oro di Amato Ciampi Dini e di tanti altri come Rotodà Monti è stato tanto bravo a dare i soldi equivalenti all'IMU al MPS ed ora ci dico no che se non si aumenta l'IVA sforiamo chiedo a questi signori se l'Italia è diventata una colonia della Merkel o altro senza dire che un Ministro che non è capace di trovare un miliardo su un bilancio di oltre ottocento miliardi è un incapace per questo dovrebbe dare le dimissioni e non perchè in tanti e non solo politici dicono no allo aumento dell'IVA

Paolo avvocato ...

Lun, 23/09/2013 - 16:55

Certo senza fare uno straccio di riforma e di riduzione di spesa è abbastanza evidente che le risorse manchino. Via tutte le auto blu, via Province, una tantum su pensioni retributive non congrue, taglio secco sulla sanità che fa schifo da quanto è fuori controllo; adeguamento concessioni balneari. Tanto per iniziare poi me ne fotto se siamo al 3,2

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Lun, 23/09/2013 - 16:55

***unosolo scrive: noi ITALIANI abbiamo permesso ai politici ed ai sindacati di fare il bello e in cattivo tempo...>>> E no! Non ci siamo mica! Forse Lei è masokista? O forse è il presidente della magistratura, il capoccia della konsulta, il presidente della banca d'italia, delle cooperative, dei monti dei pakki di siena, della mammuzza rai, della confindustria, della kultura, delle mafie, dei parassiti assistiti, dei dei ...! Stia buono e tranquillo e soprattutto parli per sé stesso, per favore. Se lei pensa di essersi potuto permettere di agevolare quanto è successo e sta succedendo in Italia altri non è che il vero Padre Eterno...o, padre-d'erno?*

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 23/09/2013 - 17:03

Bisogna comprendere le ansie di Saccomanni. Che,poi,sono le stesse già provate a suo tempo da Monti. La spremitura delle tasche degli italiani non può e non deve subire rallentamenti. Pena il licenziamento del servile esattore di turno. Bilderberg non ammette remore!

arkanobis

Lun, 23/09/2013 - 17:05

ma se non ci sono i soldi per andare avanti non ci sono molte alternative. Se Berlusconi vuole farci un prestito ben venga, ma togliere l'IMU è stata una vera boiata fatta per ingannare gli allocchi.

sorciverdi

Lun, 23/09/2013 - 17:14

I governo Letta è al capolinea? Posso solo compiacermene e sperare che gli EUROQUAQUARAQUA vengano rapidamente sostituiti da qualcuno che sappia portarci FUORI DALLA UE E DALL'EURO e RICOSTRUIRE L'ITALIA DA ZERO BUTTANDO NELLA SPAZZATURA TUTTI I DANNI FATTI DAL DUOPOLIO DC-PCI! Avremo da sudare ma almeno potremo avere una speranza per noi e, soprattutto, per i nostri figli.

Ritratto di ohm

ohm

Lun, 23/09/2013 - 17:15

Quanto serve ? 1 miliardo ? E' presto fatto : dimezzare lo stipendio a tutti i parlamentari ( = 181.000.000 x 5 anni = circa 1.000.000.000) e voilà l'aumento dell 'Iva salta. Altri soldi si recuperano dagli evasori fiscali : beccati almeno 10 al giorno = 1.000.000 € al giorno = 365.000.000 € / anno. Chi viene beccato in flagrante con le mani nella marmellata : in prigione a vita ( del resto come si fa negli USA )con confisca dei beni fino a quel momento posseduti. e così via .... solo che questo metodo non si vuole applicare... è più facile RUBARE i soldi dalle buste paga dei dipendenti.

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 23/09/2013 - 17:20

Le famose "coperture", mancano? Montate quelle di "scorta", no?: Ad esempio, "AUTOTASSATEVI", magari "una Tantum". Con oltre un milione di personaggi, noti e meno noti, "coperti" con e dalla Politica, "autotassatevi"! Compartecipate anche voi, riducete drasticamente i "consumi", ripensando i vostri lauti, immeritati, benefit, bonus, provvigioni, pensioni e stipendi, No? -- Col kzzo che ci pensano e lo fanno, una volta per tutte. 10.000 Euro ( una bazzeccola) in meno a testa, l'anno, per 1 milione di "politicanti impegnati", fanno 10 miliardi. Vedi che ci sono le famose "coperture"!? Ma mica si vergognano a dire che mancano. A casa, Letta e Saccomanni per primi!

Vfor

Lun, 23/09/2013 - 17:26

Perché non fate come l'IMU? fatela scomparire... cambiate anche a questa il nome

giocondo1

Lun, 23/09/2013 - 17:42

Per accontentare gli stipendiati a stipendio fisso, propongo di depennare dalla busta paga dei dipendenti pubblici tutte le trattenute fiscali e previdenziali, e che lo Stato si faccia comunque carico di pensioni e indennità accollando tali oneri alla collettività . Chissà se qualcuno si rende conto che per il bilancio dello stato non cambierebbe nulla. N.B. ho detto dipendenti pubblici, non privati.

epesce098

Lun, 23/09/2013 - 17:46

arkanobis - Guarda che l'IMU è uscita dalla porta ed è rientrata dalla finestra. Io l'anno scorso ha pagato 84.00 euro di immondizia più 140.00 euro di IMU totale euro 224.00. Quest'anno di TARES pago euro 210.00. Sconto 14 euro. Quindi, come vedi, la differenza è minima.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 23/09/2013 - 17:53

I parlamentari grillini faranno di tutto per non andare nuovamente alle urne. Pezzenti fino a ieri, ancora non credono ai loro occhi quando vedono ciò che ricevono in termini di stipendi e privilegi. Non sarà facile tornare alle urne e assistere all'ennesimo trionfo di Silvio!

vincenzo1956

Lun, 23/09/2013 - 18:50

Ma per quale motivo non aboliamo le 5.000 ( cinquemila) societa' partecipate da enti locali quasi tutte rigorosamente con passivi cronici e piene di personale e dirigenti non si sa bene in che modo assunti ? Per quale motivo non facciamo un condono lavorativo ? Ovvero cari dipendenti pubblici controlleremo uno a uno come siete stati assunti.Chi e' fuori regola a casa e risaricimento del danno .Oppure dimissioni volontarie( condono appunto).Per quale motivo non facciamo un bel redditometro per il doppio/triplo lavoro in nero che tra l'altro danneggia chi sta in regola ?

vincenzo1956

Lun, 23/09/2013 - 18:58

Se non sbaglio col fiscal compact dovremo ridurre il debito pubblico in 20 anni al 60 %.Tradotto 3 % annuo di 2100 miliardi quindi 60 miliardi annui per 20 anni.Il bello e' che il debito anziche' essere stabilizzato continua a crescere( quest'anno forse di 80 miliardi).Dall'anno prossimo dovremmo stabilizzare questi 80 miliardi e trovarne altri 60.Ditemi voi !!!. Altra considerazione.Negli anni 80 Craxi e' stato demonizzato per aver fatto crescere il debito.In quegli anni ( vedere tabelle ufficiali)il debito cresceva al ritmo del 5 % annuo.Pero' finiva redistribuito in occupazione ed investimenti.Non per niente l?italia cresceva al 5 % annuo seconda nel mondo dietro al Giappone.Oggi cresce a ritmi superiori e non si sa dove finiscano i soldi

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 23/09/2013 - 19:45

1a Parte - C'è una sozza, mistificatrice, anti-italiana nenia che si attiva sempre da sinistra ogni volta che sente in pericolo il poter continuare a drogare gli Italiani con bugie pretestuose, ogni volta che la politica rossa teme di venire lesa dalla realtà dei fatti, dalla disperazione che alimenta a piene mani e dalla sua genetica incapacità ad attuare qualsiasi passo positivo per il bene, il benessere, la sicurezza e l'indipendenza del Popolo! E dopo settant'anni di egemonia ideologica imposta, dopo decenni di istituzioni, ordini dello Stato, media capillarmente invasi e asserviti, ormai il "popolo bue" degli "utili idioti" ci casca sempre in automatico. Con balle come "lo spread che sale", "tutti i partiti corrotti tranne noi", "sono solo compagni isolati che sbagliano", "non poteva non sapere" (applicato "agli altri") e "poteva non sapere" (riservato sempre e solo "a loro")... senza permettere al Popolo di esprimersi, hanno destituito governi, hanno eliminato "nemici", hanno giustificato-coperto-insabbiato indecenze che in qualsiasi altro stato al mondo avrebbero provocato la cancellazione di questa abnorme e incapace ideologia fuori dal tempo, dalla storia e persino dalle caratteristiche genetiche dell'essere umano! Ogni volta parte la questua per trovare alcuni miliardi che, non si sa mai bene come, "si perdono". Ohibò! Una Nazione che ha un PIL di oltre 1500miliardi, lo Stato (capace di spendere più di 800miliardi all'anno) non solo si fa "sfuggire" qualche miliarducolo qua e là, ma per 10miliardi di mancate entrate va in crisi, viene condannato dall'Europa, paventa e quasi invoca il crollo del differenziale (spread) sui titoli di Stato, viene commissariato! E ogni volta e subito i "diversamente incapaci" affossa-Italia, puntano il dito contro chiunque purché non sia dei loro. E ogni tre mesi è sempre la stessa storia... è come se una persona, che in tre mesi incassi 2400Euro, non si accorgesse di spenderne 2430 o di incassarne 2370, e per questo venisse dichiarata insolvente e ingabbiata senza via di uscita! Eh si Saccomanni, Letta, Fassino, Fassina e pletora di compagni urlanti, come farà l'Italia senza i soldi dell'IMU e dell'aumento IVA (naturalmente facendo finta di non vedere né menzionando tutti gli altri aumenti di tasse già vigliaccamente imposti e mimetizzati sia a livello nazionale che locale) ad andare avanti? A non sforare il famoso limite del 3% di disavanzo? NON E' CHE FORSE E' VENUTO IL MOMENTO DI COMINCIARE A TAGLIARE QUALCHE "SPESUCCIA"? In un seguente commento (sperando che per la nuova ventata di "politically-correct" prono a sinistra, che sembra avere invaso anche la redazione de IlGiornale da diverse settimane, questo e i seguenti commenti non vengano "oscurati" come al solito...) farò un piccolo, parziale, limitato esempio di dove si potrebbero "trovare" un po' di "miliardi-buttati" che non solo renderebbero il discorso "copertura IMU e aumento IVA" un non-problema, ma forse permetterebbero anche alla nave-Italia alla deriva, di virare e fare rotta verso "porti sicuri". Anche questa sarà una "rotta" dura, difficile, lacrime e sangue finché volete, ma almeno ci sarà la concreta speranza di salvarci... la rotta attuale ci ha già ormai quasi portato al naufragio, all'affondamento, alla morte economica-civile-sociale! Non aspettatevi uno "studio sistematico" o da economista (non lo sono), ma solo gli effetti di un' "occhiata" ad alcune voci di spesa dello Stato, data da un padre di famiglia che lavora e deve sempre tentare di "far quadrare le spese" sia a casa che in azienda. (fine 1a Parte, segue).

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 23/09/2013 - 19:48

2a Parte - Devo dire che "pescare esempi" nella voragine delle spese dello Stato è una cosa, purtroppo, abbastanza semplice anche per un "non addetto ai lavori"! Comincio a caso: i 10mila forestali calabresi costano 240milioni all'anno e i 27mila siciliani più di 600milioni (la Lombardia ha 600 forestali...) ed escludo siano le uniche due regioni del Sud "anomale" sotto questo punto di vista... e tanto per chiudere il discorso, i circa 20mila dipendenti della regione Sicilia (5 volte tanto quelli lombardi) costano circa 1milardo all'anno. Mentre si innalza l'età pensionistica, un rapporto della Confartigianato ha indicato che 531.752 "baby-pensioni" costano allo Stato 9,4miliardi all'anno; per "baby-pensioni" si intendono quelle erogate a persone prima dei 50anni con migliaia di queste andate in pensione dopo appena 14 anni, 6 mesi e un giorno di servizio... Parliamo di scuola; i docenti italiani sono circa 601mila, (1 ogni 14 studenti. In Germania 1 ogni 18, in Francia ed Inghilterra 1 ogni 20 studenti) per la modica spesa di 40miliardi; se ci uniformassimo anche solo alla Germania, il costo sarebbe di 30miliardi. Il numero dei bidelli (collaboratori scolastici) nelle scuole italiane, si aggira intorno a 167.000 (15,6 per ogni scuola, in Italia ci sono più bidelli che carabinieri) e costano circa 4 miliardi di euro l’anno a cui aggiungere 600milioni per la pulizia delle aule affidata a ditte esterne (ma i "bidelli" cosa fanno?). E i ministeri? Solo per il loro "funzionamento", spendono la sciocchezza di 110miliardi all'anno! E il Parlamento? Costa "solo" 1,5miliardi all'anno... E gli sprechi delle varie amministrazioni centrali e periferiche dello Stato? Uno studio (mai smentito) di Luca Ricolfi, sociologo e professore ordinario presso l’Università di Torino, indica uno spreco di 80miliardi di all'anno in spese inutili, superflue e fatte a cuor leggero.... ma naturalmente il Presidente Napolitano ha bocciato il decreto sul federalismo municipale, dichiarandolo "Irricevibile"! E i partiti che sono tutti diventati praticamente delle S.p.A.? Cosa ci fanno ex politici nei CDA delle fondazioni bancarie? Chi controlla i bilanci dei partiti e chi nomina i tesorieri? Come mai Banca Intesa è il gestore unico dei conti correnti di Montecitorio? Come mai metà dei partiti presentano bilanci irregolari? Si dovrebbe accedere nei forzieri dei principali partiti e magari interpellare i tesorieri, setacciare i bilanci. Per rimborsi elettorali, finanziamento ai gruppi parlamentari e ai giornali di partito, dal 1994 ad oggi, siamo a circa 4miliardi a fronte di spese effettive dichiarate di circa 1miliardo! Eppure il Pd ha debiti per 200milioni... Parliamo di RAI (13mila dipendenti...)? Costa 2,4miliardi all'anno e ha oltre 700milioni di debiti. E dalla voragine del costo, circa 115miliardi, della sanità Italiana, siamo sicuri che non si riesca proprio a risparmiare niente? Qualche micro-esempio a caso: ci sono 126 ospedali che non sono mai stati completati; già spesi 4miliardi per "zero" posti letto realizzati. Per non parlare delle 9700 "auto blu" in carico alle Asl... E quanto costano alle casse dello stato le nostre missioni di pace all’estero? Circa 1miliardo all'anno, e quello che fa imbufalire è che l’Italia è l’unico Paese in crisi economica a continuare in maniera inalterata le missioni di pace (Spagna e la Francia, per esempio, le hanno drasticamente ridimensionate). Ma non basta! La "ricchissima" Italia ha un programma di spese militari che, almeno in buona parte destinate altrimenti, potrebbero mettere a posto tanti "buchi di bilancio". Qualche esempio: solo per il 2013 sono già state approvate spese per 3,22miliardi; a questi si devono aggiungere altri 38miliardi di impegni fino al 2021 (5,4milirdi/anno di media) con altri 4,4miliardi dal 2022 al 2047 per i famigerati aerei F35 "Joint Strike Fighter". Compriamo aerei Eurofighter 2000, Fregate Multi-Missione, Sommergibili U-212 (dalla Germania...), Aerei radar, veicoli blindati, elicotteri da trasporto, aerei da pattugliamento marittimo, il sistema missilistico terra-mare/aria Fsaf, ammoderniamo i Tornado, ecc... E oltre a tutto quanto detto, vogliamo parlare degli stipendi dei manager delle società a controllo pubblico? Dei rimborsi elettorali? Delle tangenti? Dei lavori pubblici finanziati e mai finiti? Dei falsi invalidi? Degli "sconosciuti al fisco"? Dei grandi evasori/elusori "VERI" (il nome De Benedetti vi dice niente?...)? Dei vantaggi fiscali da "concorrenza sleale" delle Cooperative? Dei bilanci non presentati dai sindacati? Del costo dell'immigrazione selvaggia di "preziose risorse"? Dell'abnormità delle Regioni a Statuto Speciale? Degli sprechi continuati a livello di amministrazioni locali (a fine 2012 il loro debiti ammontavano a 116miliardi!)? Ecc...? Eh si, nei quasi 400miliardi di "spesucce" menzionate sopra, è proprio IMPOSSIBILE far saltar fuori le coperture di IMU, aumento IVA e magari anche qualche altra cosetta per rilanciare produzione e consumi. Siamo una nazione "in rosso", e di ROSSO ne moriremo se non ci svegliamo!!! (FINE)

moichiodi

Lun, 23/09/2013 - 21:52

poco male se letta cade. c'è brunetta........

Lino1234

Lun, 23/09/2013 - 22:37

#luigipiso. Sei certamente una persona ossessionata, gravemente malata di antiberlusconismo. Bastaaaaaaaaa!!! Fatti ricoverare. Redazione de il Giornale abbiate pietà di noi. Vi chiedo umilmente di smettere di pubblicare le numerose cazzate di detto signore, altrimenti ad essere ricoverati saremo noi filo berlusconiani per impazzimento. Saluti. Lino. W Silvio.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 23/09/2013 - 23:24

1a Parte - C'è una sozza, mistificatrice, anti-italiana nenia che si attiva sempre da sinistra ogni volta che sente in pericolo il poter continuare a drogare gli Italiani con bugie pretestuose, ogni volta che la politica rossa teme di venire lesa dalla realtà dei fatti, dalla disperazione che alimenta a piene mani e dalla sua genetica incapacità ad attuare qualsiasi passo positivo per il bene, il benessere, la sicurezza e l'indipendenza del Popolo! E dopo settant'anni di egemonia ideologica imposta, dopo decenni di istituzioni, ordini dello Stato, media capillarmente invasi e asserviti, ormai il "popolo bue" degli "utili idioti" ci casca sempre in automatico. Con balle come "lo spread che sale", "tutti i partiti corrotti tranne noi", "sono solo compagni isolati che sbagliano", "non poteva non sapere" (applicato "agli altri") e "poteva non sapere" (riservato sempre e solo "a loro")... senza permettere al Popolo di esprimersi, hanno destituito governi, hanno eliminato "nemici", hanno giustificato-coperto-insabbiato indecenze che in qualsiasi altro stato al mondo avrebbero provocato la cancellazione di questa abnorme e incapace ideologia fuori dal tempo, dalla storia e persino dalle caratteristiche genetiche dell'essere umano! Ogni volta parte la questua per trovare alcuni miliardi che, non si sa mai bene come, "si perdono". Ohibò! Una Nazione che ha un PIL di oltre 1500miliardi, lo Stato (capace di spendere più di 800miliardi all'anno) non solo si fa "sfuggire" qualche miliarducolo qua e là, ma per 10miliardi di mancate entrate va in crisi, viene condannato dall'Europa, paventa e quasi invoca il crollo del differenziale (spread) sui titoli di Stato, viene commissariato! E ogni volta e subito i "diversamente incapaci" affossa-Italia, puntano il dito contro chiunque purché non sia dei loro. E ogni tre mesi è sempre la stessa storia... è come se una persona, che in tre mesi incassi 2400Euro, non si accorgesse di spenderne 2430 o di incassarne 2370, e per questo venisse dichiarata insolvente e ingabbiata senza via di uscita! Eh si Saccomanni, Letta, Fassino, Fassina e pletora di compagni urlanti, come farà l'Italia senza i soldi dell'IMU e dell'aumento IVA (naturalmente facendo finta di non vedere né menzionando tutti gli altri aumenti di tasse già vigliaccamente imposti e mimetizzati sia a livello nazionale che locale) ad andare avanti? A non sforare il famoso limite del 3% di disavanzo? NON E' CHE FORSE E' VENUTO IL MOMENTO DI COMINCIARE A TAGLIARE QUALCHE "SPESUCCIA"? In un seguente commento (sperando che per la nuova ventata di "politically-correct" prono a sinistra, che sembra avere invaso anche la redazione de IlGiornale da diverse settimane, questo e i seguenti commenti non vengano "oscurati" come al solito...) farò un piccolo, parziale, limitato esempio di dove si potrebbero "trovare" un po' di "miliardi-buttati" che non solo renderebbero il discorso "copertura IMU e aumento IVA" un non-problema, ma forse permetterebbero anche alla nave-Italia alla deriva, di virare e fare rotta verso "porti sicuri". Anche questa sarà una "rotta" dura, difficile, lacrime e sangue finché volete, ma almeno ci sarà la concreta speranza di salvarci... la rotta attuale ci ha già ormai quasi portato al naufragio, all'affondamento, alla morte economica-civile-sociale! Non aspettatevi uno "studio sistematico" o da economista (non lo sono), ma solo gli effetti di un' "occhiata" ad alcune voci di spesa dello Stato, data da un padre di famiglia che lavora e deve sempre tentare di "far quadrare le spese" sia a casa che in azienda. (fine 1a Parte, segue).

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 23/09/2013 - 23:26

2a Parte - Devo dire che "pescare esempi" nella voragine delle spese dello Stato è una cosa, purtroppo, abbastanza semplice anche per un "non addetto ai lavori"! Comincio a caso: i 10mila forestali calabresi costano 240milioni all'anno e i 27mila siciliani più di 600milioni (la Lombardia ha 600 forestali...) ed escludo siano le uniche due regioni del Sud "anomale" sotto questo punto di vista... e tanto per chiudere il discorso, i circa 20mila dipendenti della regione Sicilia (5 volte tanto quelli lombardi) costano circa 1milardo all'anno. Mentre si innalza l'età pensionistica, un rapporto della Confartigianato ha indicato che 531.752 "baby-pensioni" costano allo Stato 9,4miliardi all'anno; per "baby-pensioni" si intendono quelle erogate a persone prima dei 50anni con migliaia di queste andate in pensione dopo appena 14 anni, 6 mesi e un giorno di servizio... Parliamo di scuola; i docenti italiani sono circa 601mila, (1 ogni 14 studenti. In Germania 1 ogni 18, in Francia ed Inghilterra 1 ogni 20 studenti) per la modica spesa di 40miliardi; se ci uniformassimo anche solo alla Germania, il costo sarebbe di 30miliardi. Il numero dei bidelli (collaboratori scolastici) nelle scuole italiane, si aggira intorno a 167.000 (15,6 per ogni scuola, in Italia ci sono più bidelli che carabinieri) e costano circa 4 miliardi di euro l’anno a cui aggiungere 600milioni per la pulizia delle aule affidata a ditte esterne (ma i "bidelli" cosa fanno?). E i ministeri? Solo per il loro "funzionamento", spendono la sciocchezza di 110miliardi all'anno! E il Parlamento? Costa "solo" 1,5miliardi all'anno... E gli sprechi delle varie amministrazioni centrali e periferiche dello Stato? Uno studio (mai smentito) di Luca Ricolfi, sociologo e professore ordinario presso l’Università di Torino, indica uno spreco di 80miliardi di all'anno in spese inutili, superflue e fatte a cuor leggero.... ma naturalmente il Presidente Napolitano ha bocciato il decreto sul federalismo municipale, dichiarandolo "Irricevibile"! E i partiti che sono tutti diventati praticamente delle S.p.A.? Cosa ci fanno ex politici nei CDA delle fondazioni bancarie? Chi controlla i bilanci dei partiti e chi nomina i tesorieri? Come mai Banca Intesa è il gestore unico dei conti correnti di Montecitorio? Come mai metà dei partiti presentano bilanci irregolari? Si dovrebbe accedere nei forzieri dei principali partiti e magari interpellare i tesorieri, setacciare i bilanci. Per rimborsi elettorali, finanziamento ai gruppi parlamentari e ai giornali di partito, dal 1994 ad oggi, siamo a circa 4miliardi a fronte di spese effettive dichiarate di circa 1miliardo! Eppure il Pd ha debiti per 200milioni... Parliamo di RAI (13mila dipendenti...)? Costa 2,4miliardi all'anno e ha oltre 700milioni di debiti. E dalla voragine del costo, circa 115miliardi, della sanità Italiana, siamo sicuri che non si riesca proprio a risparmiare niente? Qualche micro-esempio a caso: ci sono 126 ospedali che non sono mai stati completati; già spesi 4miliardi per "zero" posti letto realizzati. Per non parlare delle 9700 "auto blu" in carico alle Asl... E quanto costano alle casse dello stato le nostre missioni di pace all’estero? Circa 1miliardo all'anno, e quello che fa imbufalire è che l’Italia è l’unico Paese in crisi economica a continuare in maniera inalterata le missioni di pace (Spagna e la Francia, per esempio, le hanno drasticamente ridimensionate). Ma non basta! La "ricchissima" Italia ha un programma di spese militari che, almeno in buona parte destinate altrimenti, potrebbero mettere a posto tanti "buchi di bilancio". Qualche esempio: solo per il 2013 sono già state approvate spese per 3,22miliardi; a questi si devono aggiungere altri 38miliardi di impegni fino al 2021 (5,4milirdi/anno di media) con altri 4,4miliardi dal 2022 al 2047 per i famigerati aerei F35 "Joint Strike Fighter". Compriamo aerei Eurofighter 2000, Fregate Multi-Missione, Sommergibili U-212 (dalla Germania...), Aerei radar, veicoli blindati, elicotteri da trasporto, aerei da pattugliamento marittimo, il sistema missilistico terra-mare/aria Fsaf, ammoderniamo i Tornado, ecc... E oltre a tutto quanto detto, vogliamo parlare degli stipendi dei manager delle società a controllo pubblico? Dei rimborsi elettorali? Delle tangenti? Dei lavori pubblici finanziati e mai finiti? Dei falsi invalidi? Degli "sconosciuti al fisco"? Dei grandi evasori/elusori "VERI" (il nome De Benedetti vi dice niente?...)? Dei vantaggi fiscali da "concorrenza sleale" delle Cooperative? Dei bilanci non presentati dai sindacati? Del costo dell'immigrazione selvaggia di "preziose risorse"? Dell'abnormità delle Regioni a Statuto Speciale? Degli sprechi continuati a livello di amministrazioni locali (a fine 2012 il loro debiti ammontavano a 116miliardi!)? Ecc...? Eh si, nei quasi 400miliardi di "spesucce" menzionate sopra, è proprio IMPOSSIBILE far saltar fuori le coperture di IMU, aumento IVA e magari anche qualche altra cosetta per rilanciare produzione e consumi. Siamo una nazione "in rosso", e di ROSSO ne moriremo se non ci svegliamo!!! (FINE)

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 23/09/2013 - 23:53

1a Parte - C'è una sozza, mistificatrice, anti-italiana nenia che si attiva sempre da sinistra ogni volta che sente in pericolo il poter continuare a drogare gli Italiani con bugie pretestuose, ogni volta che la politica rossa teme di venire lesa dalla realtà dei fatti, dalla disperazione che alimenta a piene mani e dalla sua genetica incapacità ad attuare qualsiasi passo positivo per il bene, il benessere, la sicurezza e l'indipendenza del Popolo! E dopo settant'anni di egemonia ideologica imposta, dopo decenni di istituzioni, ordini dello Stato, media capillarmente invasi e asserviti, ormai il "popolo bue" degli "utili idioti" ci casca sempre in automatico. Con balle come "lo spread che sale", "tutti i partiti corrotti tranne noi", "sono solo compagni isolati che sbagliano", "non poteva non sapere" (applicato "agli altri") e "poteva non sapere" (riservato sempre e solo "a loro")... senza permettere al Popolo di esprimersi, hanno destituito governi, hanno eliminato "nemici", hanno giustificato-coperto-insabbiato indecenze che in qualsiasi altro stato al mondo avrebbero provocato la cancellazione di questa abnorme e incapace ideologia fuori dal tempo, dalla storia e persino dalle caratteristiche genetiche dell'essere umano! Ogni volta parte la questua per trovare alcuni miliardi che, non si sa mai bene come, "si perdono". Ohibò! Una Nazione che ha un PIL di oltre 1500miliardi, lo Stato (capace di spendere più di 800miliardi all'anno) non solo si fa "sfuggire" qualche miliarducolo qua e là, ma per 10miliardi di mancate entrate va in crisi, viene condannato dall'Europa, paventa e quasi invoca il crollo del differenziale (spread) sui titoli di Stato, viene commissariato! E ogni volta e subito i "diversamente incapaci" affossa-Italia, puntano il dito contro chiunque purché non sia dei loro. E ogni tre mesi è sempre la stessa storia... è come se una persona, che in tre mesi incassi 2400Euro, non si accorgesse di spenderne 2430 o di incassarne 2370, e per questo venisse dichiarata insolvente e ingabbiata senza via di uscita! Eh si Saccomanni, Letta, Fassino, Fassina e pletora di compagni urlanti, come farà l'Italia senza i soldi dell'IMU e dell'aumento IVA (naturalmente facendo finta di non vedere né menzionando tutti gli altri aumenti di tasse già vigliaccamente imposti e mimetizzati sia a livello nazionale che locale) ad andare avanti? A non sforare il famoso limite del 3% di disavanzo? NON E' CHE FORSE E' VENUTO IL MOMENTO DI COMINCIARE A TAGLIARE QUALCHE "SPESUCCIA"? In un seguente commento (sperando che per la nuova ventata di "politically-correct" prono a sinistra, che sembra avere invaso anche la redazione de IlGiornale da diverse settimane, questo e i seguenti commenti non vengano "oscurati" come al solito...) farò un piccolo, parziale, limitato esempio di dove si potrebbero "trovare" un po' di "miliardi-buttati" che non solo renderebbero il discorso "copertura IMU e aumento IVA" un non-problema, ma forse permetterebbero anche alla nave-Italia alla deriva, di virare e fare rotta verso "porti sicuri". Anche questa sarà una "rotta" dura, difficile, lacrime e sangue finché volete, ma almeno ci sarà la concreta speranza di salvarci... la rotta attuale ci ha già ormai quasi portato al naufragio, all'affondamento, alla morte economica-civile-sociale! Non aspettatevi uno "studio sistematico" o da economista (non lo sono), ma solo gli effetti di un' "occhiata" ad alcune voci di spesa dello Stato, data da un padre di famiglia che lavora e deve sempre tentare di "far quadrare le spese" sia a casa che in azienda. (fine 1a Parte, segue).

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 23/09/2013 - 23:55

2a Parte - Devo dire che "pescare esempi" nella voragine delle spese dello Stato è una cosa, purtroppo, abbastanza semplice anche per un "non addetto ai lavori"! Comincio a caso: i 10mila forestali calabresi costano 240milioni all'anno e i 27mila siciliani più di 600milioni (la Lombardia ha 600 forestali...) ed escludo siano le uniche due regioni del Sud "anomale" sotto questo punto di vista... e tanto per chiudere il discorso, i circa 20mila dipendenti della regione Sicilia (5 volte tanto quelli lombardi) costano circa 1milardo all'anno. Mentre si innalza l'età pensionistica, un rapporto della Confartigianato ha indicato che 531.752 "baby-pensioni" costano allo Stato 9,4miliardi all'anno; per "baby-pensioni" si intendono quelle erogate a persone prima dei 50anni con migliaia di queste andate in pensione dopo appena 14 anni, 6 mesi e un giorno di servizio... Parliamo di scuola; i docenti italiani sono circa 601mila, (1 ogni 14 studenti. In Germania 1 ogni 18, in Francia ed Inghilterra 1 ogni 20 studenti) per la modica spesa di 40miliardi; se ci uniformassimo anche solo alla Germania, il costo sarebbe di 30miliardi. Il numero dei bidelli (collaboratori scolastici) nelle scuole italiane, si aggira intorno a 167.000 (15,6 per ogni scuola, in Italia ci sono più bidelli che carabinieri) e costano circa 4 miliardi di euro l’anno a cui aggiungere 600milioni per la pulizia delle aule affidata a ditte esterne (ma i "bidelli" cosa fanno?). E i ministeri? Solo per il loro "funzionamento", spendono la sciocchezza di 110miliardi all'anno! E il Parlamento? Costa "solo" 1,5miliardi all'anno... E gli sprechi delle varie amministrazioni centrali e periferiche dello Stato? Uno studio (mai smentito) di Luca Ricolfi, sociologo e professore ordinario presso l’Università di Torino, indica uno spreco di 80miliardi di all'anno in spese inutili, superflue e fatte a cuor leggero.... ma naturalmente il Presidente Napolitano ha bocciato il decreto sul federalismo municipale, dichiarandolo "Irricevibile"! E i partiti che sono tutti diventati praticamente delle S.p.A.? Cosa ci fanno ex politici nei CDA delle fondazioni bancarie? Chi controlla i bilanci dei partiti e chi nomina i tesorieri? Come mai Banca Intesa è il gestore unico dei conti correnti di Montecitorio? Come mai metà dei partiti presentano bilanci irregolari? Si dovrebbe accedere nei forzieri dei principali partiti e magari interpellare i tesorieri, setacciare i bilanci. Per rimborsi elettorali, finanziamento ai gruppi parlamentari e ai giornali di partito, dal 1994 ad oggi, siamo a circa 4miliardi a fronte di spese effettive dichiarate di circa 1miliardo! Eppure il Pd ha debiti per 200milioni... Parliamo di RAI (13mila dipendenti...)? Costa 2,4miliardi all'anno e ha oltre 700milioni di debiti. E dalla voragine del costo, circa 115miliardi, della sanità Italiana, siamo sicuri che non si riesca proprio a risparmiare niente? Qualche micro-esempio a caso: ci sono 126 ospedali che non sono mai stati completati; già spesi 4miliardi per "zero" posti letto realizzati. Per non parlare delle 9700 "auto blu" in carico alle Asl... E quanto costano alle casse dello stato le nostre missioni di pace all’estero? Circa 1miliardo all'anno, e quello che fa imbufalire è che l’Italia è l’unico Paese in crisi economica a continuare in maniera inalterata le missioni di pace (Spagna e la Francia, per esempio, le hanno drasticamente ridimensionate). Ma non basta! La "ricchissima" Italia ha un programma di spese militari che, almeno in buona parte destinate altrimenti, potrebbero mettere a posto tanti "buchi di bilancio". Qualche esempio: solo per il 2013 sono già state approvate spese per 3,22miliardi; a questi si devono aggiungere altri 38miliardi di impegni fino al 2021 (5,4milirdi/anno di media) con altri 4,4miliardi dal 2022 al 2047 per i famigerati aerei F35 "Joint Strike Fighter". Compriamo aerei Eurofighter 2000, Fregate Multi-Missione, Sommergibili U-212 (dalla Germania...), Aerei radar, veicoli blindati, elicotteri da trasporto, aerei da pattugliamento marittimo, il sistema missilistico terra-mare/aria Fsaf, ammoderniamo i Tornado, ecc... E oltre a tutto quanto detto, vogliamo parlare degli stipendi dei manager delle società a controllo pubblico? Dei rimborsi elettorali? Delle tangenti? Dei lavori pubblici finanziati e mai finiti? Dei falsi invalidi? Degli "sconosciuti al fisco"? Dei grandi evasori/elusori "VERI" (il nome De Benedetti vi dice niente?...)? Dei vantaggi fiscali da "concorrenza sleale" delle Cooperative? Dei bilanci non presentati dai sindacati? Del costo dell'immigrazione selvaggia di "preziose risorse"? Dell'abnormità delle Regioni a Statuto Speciale? Degli sprechi continuati a livello di amministrazioni locali (a fine 2012 il loro debiti ammontavano a 116miliardi!)? Ecc...? Eh si, nei quasi 400miliardi di "spesucce" menzionate sopra, è proprio IMPOSSIBILE far saltar fuori le coperture di IMU, aumento IVA e magari anche qualche altra cosetta per rilanciare produzione e consumi. Siamo una nazione "in rosso", e di ROSSO ne moriremo se non ci svegliamo!!! (FINE)

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mar, 24/09/2013 - 10:36

Mi scuso con tutti e con IlGiornale per la pubblicazione plurima dovuta all'erronea convinzione che anche stavolta non venissi pubblicato (1° invio ieri pomeriggio). Chiedo ancora venia e ringrazio IlGiornale per la comprensione.