Letta: "L'Europa non è solo quella dei numeri"

Il premier rilancia la lotta alla disoccupazione: "L'Europa non è solo Ecofin". Oggi vertice europeo a Roma tra i ministri del Lavoro di Italia, Francia, Spagna e Germania.

"Si è bravi se si dicono i no giusti, non solo se si dice sì. E molto spesso i no devono essere più dei sì". Enrico Letta, parlando alla Conferenza dei prefetti, accenna - senza mai nominarli - ai prossimi provvedimenti del governo e all'eventualità di bloccare l'aumento dell'Iva previsto dal primo luglio.

A preoccupare i ministri economici Fabrizio Saccomanni e Flavio Zanonato è ancora l'Europa, che non ha ancora chiuso la procedura di infrazione per deficit eccessivo e tiene sott'occhio i conti dell'Italia. "L’Europa non si affida solo ai ministri dei numeri e delle Finanze, non è solo Ecofin, ma cerca di affrontare il problema più drammatico, quello del lavoro soprattutto dei giovani", assicura però il premier che oggi ha aperto a Palazzo Chigi un vertice tra i ministri del Lavoro di Italia, Germania, Francia e Spagna.

"Non abbiamo più tempo, bisogna agire subito", ha esortato poi durante il summit, "Andiamo verso le elezioni europee e se l’Europa non cambierà passo, dando risposte concrete in particolare sul tema del lavoro, c’è il rischio che le elezioni regalino l’Europarlamento più euroscettico della storia. E questo sarebbe un disastro per tutti".

Commenti
Ritratto di gli.onorevoli...

gli.onorevoli...

Ven, 14/06/2013 - 12:16

i prossimi provvedimenti? iva al 22% e imu a settembre

guidode.zolt

Ven, 14/06/2013 - 12:25

Solo un "cretino" capisce che i numeri vengono in coda al "lavoro" ed è lui che li crea...finalmente...! ci voleva tanto...?

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 14/06/2013 - 12:26

Ora elogio a Letta che alza la voce con la UE. Ieri elogio a Brunetta che alzava la voce contro il governo per IMU e IVA. Domani chissà chi verrà elogiato per meriti contro chissà chi, vista la linea politica perpetrata da Il Giornale!!!!

Soldato

Ven, 14/06/2013 - 12:34

Ha alzato la voce?? A me sembra un belato!!

LAMBRO

Ven, 14/06/2013 - 12:39

Era ORA!!!

blues188

Ven, 14/06/2013 - 12:41

Ah, si si dai.. stavolta tremeranno tutti. Sempreché il Bildeberg non lo sgridi. Letta, che uomo!!

Ritratto di massacrato

massacrato

Ven, 14/06/2013 - 12:46

La linea politica del giornale è una delle più difficili: il dover dire senza poter dire, il voler dire e il non potere. Forse non abbiamo ancora capito che la democrazia fu solo scritta e mai applicata, che la libertà ha sempre solo riempito la bocca e le prigioni, ma ci ha sempre alleggerito le tasche. Io scrivo sul Giornale e su Libero perchè mi sento da quella parte, chi sta altrove ha solo l'imbarazzo della scelta.

blues188

Ven, 14/06/2013 - 12:55

Gli hanno dato un incarico più grosso delle sue (s)palle. Poveraccio...

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 14/06/2013 - 12:56

Non ci crede nessuno che lui alzi la voce. Lui è una pecora, in mano ai tecnici che gli impediscono di fare qualsiasi cosa. Elezioni subito!

blues188

Ven, 14/06/2013 - 12:59

massacrato, concordo con la sua visione. Per quanto mi riguarda la parola 'democrazia' è fatta solo di gran fumo e pochissime scintille, quelle necessarie per far credere che tutto sia a posto. Infatti se democrazia sarebbe quella della guida del popolo (tramite elezioni) come mai abbiamo le stesse identiche facce governative e parlamentari da 80 anni in qua? Che fanno tutti gli interessi ma degli altri meno che del popolo italiano?

blues188

Ven, 14/06/2013 - 13:00

Bella la pubblicità sopra il titolo: shhhh, dormono tutti e appena sotto appare Letta con fare minaccioso..

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Ven, 14/06/2013 - 13:05

Bravo Letta, gli stipendi di statali e forestali non si toccano !! Così si fà, sei un vero statista !!!

ilsignorrossi

Ven, 14/06/2013 - 13:23

ma quale europa..............chiamala per nome ,germania

ilsignorrossi

Ven, 14/06/2013 - 13:25

quando la smetteremo con gli sprechi del settore pubblico?..............a beh dimenticavo ,li la camusso non vuole

Ritratto di massacrato

massacrato

Ven, 14/06/2013 - 13:32

blues188 - grazie. Purtroppo ormai non spero più, non solo per l'età, ma perchè la STORIA ha impietosamente dimostrato che la legge del più forte governa l'universo; per cui lo sciame di chi per moralità o per debolezza non predomina, ha attimi di sollievo solo quando una parte delle dittature più o meno palesi è illuminata da buon senso. Di solito le parti peggiori sono quelle che il buon senso lo predicano IPOCRITAMENTE solo a parole... E troppi ancor credono.

Marzia Italiana

Ven, 14/06/2013 - 13:56

Esatto, piu' "NO!" che "SI!" NO all'IMU sulla prima casa; No all'aumento dell'IVA; NO ai privilegi della politica; No agli stipendi e alle pensioni d'oro; No alle auto blu; No agli sprechi dell'amministrazione pubblica! E' semplice, con ci vogliono formule ne' dottorati: quando non ci sono entrate, si riducono le uscite e si cerca d'incrementare lo sviluppo di nuove attivita' produttive. Non si possono creare nuovi posti di lavoro se prima non si eliminano tutti gl'impieghi parassitari che succhiano linfa. Non si puo' pretendere di gravare sempre di piu' sui sudditi, come facevano i Borboni!

Marzia Italiana

Ven, 14/06/2013 - 13:57

Esatto, piu' "NO!" che "SI!" NO all'IMU sulla prima casa; No all'aumento dell'IVA; NO ai privilegi della politica; No agli stipendi e alle pensioni d'oro; No alle auto blu; No agli sprechi dell'amministrazione pubblica! E' semplice, con ci vogliono formule ne' dottorati: quando non ci sono entrate, si riducono le uscite e si cerca d'incrementare lo sviluppo di nuove attivita' produttive. Non si possono creare nuovi posti di lavoro se prima non si eliminano tutti gl'impieghi parassitari che succhiano linfa. Non si puo' pretendere di gravare sempre di piu' sui sudditi, come facevano i Borboni!

Cinghiale

Ven, 14/06/2013 - 14:15

Questo Letta non mi dispiace, lascia intravedere una persona che sa il fatto suo, senza sproloquiare come fanno tanti, sempre misurato nei commenti, mai sopra le righe. Lui con Renzi metterà insieme la nuova DC e gli estremisti saranno tagliati fuori.

Libertà75

Ven, 14/06/2013 - 14:17

Bene, prendiamo atto che Letta ha chiesto 16 giorni di tempo, dopodiché o sarà un politico-statista o sarà l'ennesimo galoppino dei poteri centroeuropei. Io 16 giorni glieli concedo volentieri. Buon lavoro

Ritratto di Baliano

Baliano

Ven, 14/06/2013 - 14:29

La "Krante Cermania" è sorda? Male, allora non bisbigliate come al solito, "alza la voce", già è qualcosa. Hai visto mai che la Merkel invece di stringerci la mano, finirà per baciarci i cabbasisi!? Basta crederci!! ----------

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 14/06/2013 - 15:08

Brava Marzia! Stiamo buttando miliardi in super-stipendi e super-pensioni a super-burocrati intoccabili, alla guida di enti inutili ugualmente intoccabili. come mai nessuno parla più di tagli delle province, delle procure periferiche, delle auto blu, degli enti inutili, di pra, motorizzazione e aci, tre enti inutili che fanno tutti (male) la stessa cosa)? Perchè nessuno ha preso nella benchè minima considerazione la proposta di Brunetta di togliere dal bilancio le spese per le catastrofi naturali? Forse perchè sanno benissimo che Berlusconi in questo momento è sospeso a un filo, in attesa di una molteplicità di sentenze, e non può far niente se non ululare alla luna?

fabio tincati

Ven, 14/06/2013 - 15:23

se, guadagnati onestamente,risparmi dei soldi se li porti in banca ti rifilano le azioni,che in genere vanno male.Se li affidi allo stato non ti dà niente in cambio.L'unica era il mattone e adesso te lo rubano,come gli altri. Oramai sono in là con gli anni e queste scene da prefiche le ho viste molte volte,ma il diavolo fa le pentole..Ed i figli(laureati) dei miei amici vanno a lavorare e risiedere all'estero per non farsi rubare la metà di quanto guadagnano ed ,In Italia verranno a trovare i vecchietti.Mentre noi per seguire dei deficenti importiamo carrettate di barconi piene di gente che ,nella migliore delle ipotesi,manderà tutti i soldi guadagnati fuori d'Italia.

Ritratto di capcap

capcap

Ven, 14/06/2013 - 15:26

Letta ha ragione: ci vuole coraggio a dire di no! Ma non specifica se a togliere le tasse od ad aumentarle. A queste condizioni anch'io sono in grado di ricoprire il ruolo di Letta! Vergogna!

Ritratto di romy

romy

Ven, 14/06/2013 - 15:39

Io non credo in questo governo Letta,solo un miracolo potrebbe far cambiare la sua tendenza,ci sono troppi elementi del vecchio governo e molti intimi dell'Europa in tale governo,per cui ridico al PDL ed a Berlusconi in Primis,senza alcuna preoccupazione,staccare la spina,se ci si accorge che si vuole fare il gioco delle tre carte,sull'imu e l'iva non un passo indietro,e vogliamo i conti di quanto entra nell'erario anno per anno,basta con le bufale e le tasse,altrimenti all'ortiche il governo,l'europa e l'euro,ma che pensano che siamo tutti fessi?

Marzia Italiana

Ven, 14/06/2013 - 15:53

non ci vuole una laurea della Bocconi per capire un principio elementare di economia. Quello che i nostri nonni e padri, dopo la guerra hanno seguito per raggranellare un capitale per i propri figli, per dargli una casa e un' istruzione. Oggi vani sacrifici: il gruzzolo, si sta assottigliando, la casa ti succhia il sangue, e l'istruzione non paga!

Mario Marcenaro

Ven, 14/06/2013 - 16:00

Queso Signor Letta, ben pagato, ci sembra, per gestire e risolvere i problemi della Nazione, si riserva altri 16 giorni per venire a capo del reperimento delle risorse per risolvere il problema di IMU e di IVA. A prescindere dal fatto che in qualsiasi azienda, privata ovviamente e che quindi si deve reggere in piedi da sola, se la dirigenza continuasse a riservarsi tempi di ricerca ed indagine supplementari per la soluzione di problemi anche grossi comincerebbe giustamente a preoccuparsi per il suo immediato futuro, per il rischio di perdere lo stipendio e forse anche la liquidazione, a prescindere quindi da ciò, i rivoltanti sprechi di danaro in tutto ciò che é invece pubblico sono lì ad evidenziare la loro oscena presenza, quindi c'é solo da eliminarli senza bisogno di tante indagini e tempi supplementari. Perché intanto c'è stato bisogno di soli pochi giorni per tagliare le pensioni, escludendo però quelle protette dei papaveri, ma gli stipendi nel pubblico impiego non sono nemmeno stati sfiorati? Perché in tante aziende gli stipendi non si possono più pagare o in altre dirigenza e dipendenti si sono dovuti a cominciare a ridurre le retribuzioni? Perché al contrario i dipendenti pubblici, titolari di retribuzioni che producono talvolta solo pessimi servizi, possono assistere da incuranti spettatori alla mattanza di lavoratori che invece producono anche le risorse necessarie per pagare i loro stipendi? E se questi signori pubblici cominciassero a dovere condividere con i dipendenti privati la reale possibilità di trovarsi sul lastrico per il fallimento, già ben delineato della loro azienda, lo Stato, oppure anche solo per cause personali quali inettitudine, incapacità, svogliatezza o assenza ingiustificata sul lavoro? Poi c'é ancora qualche anima bella che sostiene che "La legge é eguale per tutti"! Egregio Signor Letta, le risorse sono a portata di mano, si tratta solo di avere un pò senso di senso della realtà, senza cercare di sottrarsi con espedienti risibili alle Sue responsabilità. Il lavoro di ricerca di tante disfunzioni e di enormi sprechi é già stato fatto da tanti altri analisti: si dia una mossa, anche senza i suoi cento e passa inutili esperti, e vedrà che, nel tempo, pochi giorni, necessario per leggere qualche interessante indagine, di risorse ne verranno fuori a"miliardi e miliardi".

Higgs

Ven, 14/06/2013 - 16:07

Nuovo titolo Letta: Il ruggito del moscerino

Ritratto di massacrato

massacrato

Ven, 14/06/2013 - 16:30

MARIO MARCENARO - LA PENSIAMO ALLA STESSA MANIERA, solo che io non ho più la forza e la voglia di scrivere. - Cordiali saluti e grazie per la chiarezza del contenuto.

gentlemen

Ven, 14/06/2013 - 16:51

Problemi per trovare 8 miliardi di copertura di fronte a un debito di 2000 miliardi. Se non si trova una soluzione di rottura con o senza l'UE,possiamo già considerarci falliti!

eloi

Ven, 14/06/2013 - 16:57

Angelina Merkel in contrapposizione con Angelino Alfano. Due angeli questa volta anzichè fare un Paradiso faranno un Inferno.

moshe

Ven, 14/06/2013 - 17:24

Questo governo di ....., oltre a pensare ad aumentare le tasse si vuole decidere a ridurre il ladrocinio dei rimborsi elettorali o sta aspettando di fare scivolare tutto all'anno prossimo per rubare ancora di più?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 14/06/2013 - 17:41

letta conferma quello che dice berlusconi :-) lo diceva fin da dicembre 2012. soltanto i comunisti sono duri di comprendonio, avendo la capa dura....

piertrim

Ven, 14/06/2013 - 18:12

Basta chiacchiere e false promesse, si sbrighi a fare qualcosa perché da 45 gg. sentiamo solo proclami ripetuti a non finire. Risparmi niente e solo spese in più! Ma che sistema è mai questo, dove finiscono i nostri soldi?

Ritratto di Ennaz

Ennaz

Ven, 14/06/2013 - 18:37

Letta,svegliati prima che sia troppo tardi! IMU,IVA e cazzatelle varie NON sono i veri problemi dell'Italia!! Dobbiamo uscire da questo schifo di Europa e subito!Quanto poi ai veri problemi nostrani...siete voi,classe politica e dirigente che non avete rinunciato a nulla dei vs.privilegi e delle vs.retribuzioni e pensioni milionarie!!Attuate le riforme subito,altrimenti sarà il popolo a farle e...certo non pacificamente!!

peroperi

Ven, 14/06/2013 - 18:49

A CHI si rivolge letta quando parla? sono Tutti al Governo! glielo devo dire io che si devono chiudere in una stanza ed uscire con le ricette per salvare il Paese? E' l'ora di FARE.

PDA

Ven, 14/06/2013 - 19:52

Purtroppo non ci sono le risorse necessarie per poter abolire sia l'IMU che l'aumento dell'IVA. Anzi non ce ne sono per nessuno, il problema é il rispetto del parametro del 3% nel 2013 del deficit. Le Letta dice che vuole rispettarlo e non puo' fare altrimenti, a meno di non incorrerre in una ulteriore procedura per deficit eccessivo, non si puo' fare nessuna concessione. Poi Letta si illude di trovare le risorse per il lavaro cercando di ottenere un accordo comunitario per poter spendere in una sola

PDA

Ven, 14/06/2013 - 19:56

Mi scuso mi é partito il testo prima di terminarlo. Dicevo che Letta si illude di ottente il consenso della Comunità Europea di poter spenndere in una sola annualità le risorse del Fondo Sociale Europeo che possono essere a dispooisizione per un intero ciclo di programmazione di 7 anni (2013-2020). Pura illusione

MEFEL68

Ven, 14/06/2013 - 20:34

E poi rimproveravano a Berlusconi di non fare le riforme necessarie. "L'Italia non può aspettare" dicevano. Ora, sono quasi due anni che Berlusconi ha passato il testimone e di riforme neanche UNA. Il bocconiano pensava di risolvere la crisi aumentando le licenze dei taxi (poi non ha fatto neanche quello); Letta si affida a una squadra di saggi (evidentemente i politici e gli alti burocrati non lo sono) per guadagnare tempo. Intanto il debito pubblico lievita come i panettoni. A questo punto facciamo domanda per esere annessi alla Germania.

fedele50

Ven, 14/06/2013 - 21:31

LETTA lettino, manda altri miliardi di euro in sicilia , altri pacchi di soldi alle regioni a statuto speciale, altri pacchi di soldi ai forestali..............ne abbiamo piu del Canada e degli Stati Uniti, cosi come la massa politica , intendo uomini che vivono di politicame vario,SE PROPRIO NON HAI CAPITO DOVE TROVARE RISORSE VAI AI MERCATI RIONALI, SE NE ESCI VIVO AVRAI CAPITO DOVE TROVARE L RISORSE,UOMO MOLLICCIO E BIFORCUTO.

fedele50

Ven, 14/06/2013 - 21:52

LETTA LETTINO, HO DAVANTI AI MIEI OCCHI IL MODELLO UNIFICATO DI MIA FIGLIA, IMU SECONDA CASA,PARI A ERO MALEDETTI 201.50, BENE CARISSIMO,MIA FIGLIA NE POSSIEDE X EREDITA UN TERZO, NON PUO' ABITARLA ESSENDONE PROPRIETARIA APPUNTO DI UN TERZO, BENSI GLI CONTA COME SECONDA CASA PER0' STANDO IN AFFITTO ,PER ME E' UNA RAPINA, SAREBBE FORSE GIUSTO FARLA PAGARE ,MA X UN TERZO DEL VALORE DELL'IMMOBILE, CHE POI TRATTASI DI UN SEMPLICE APPARTAMENTO DI 100 MQ, VORREI TANTO CONOSCERE GLI ESTENSORI DI QUESTA RAPINA E PRENDERLI A CALCI NEL DIDIETRO. LADRIIIIIIIIIIIIIIII

Baloo

Ven, 14/06/2013 - 21:54

Va bene. O l'Europa da subito cambia o muoia e in fretta.

Baloo

Ven, 14/06/2013 - 21:55

I Borboni erano meno oppressivi dell'imperialista Germania! Vi dissanguerà !

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 14/06/2013 - 23:28

Davvero, oramai la frittata è fatta e solo l’Europa può cambiare (assieme agli USA) la situazione copiando quello che impongono Cina, India, Brasile e altre economie emergenti. Tutta questa situazione è stata creata anche e soprattutto ‘dall’intellighenzia’ di sinistra (quella americana di Clinton) il quale ha de facto spinto affinché la Cina e altri paesi in via di sviluppo entrassero nel WTO, paesi dove la manodopera (che rasenta la schiavitù in quanto lavorano gravemente sottopagati e in condizioni da campo di concentramento con suicidi all’ordine del giorno) è quasi a costo zero. La soluzione è una sola: applicare le stessa politica dei cinesi o brasiliani ossia tartassare le grandi aziende che hanno delocalizzato in Asia o America Latina (con tasse astronomiche) e allo stesso tempo, abbassare drasticamente le tasse per le aziende che ritornano in Europa e negli USA (come ha fatto la Apple recentemente) restituendo il lavoro ai noi, ossia i paesi che l’economia (in senso moderno del termine) l’hanno creata negli ultimi 150 anni. Regalare un Tesoro del genere all’Asia (ma soprattutto permettere che ciò avvenga cari politici inetti) è un crimine contro la nostra società, crimine che fino ad oggi, ancora nessuno ha pagato. Si veda quanta gente è ridotta sul lastrico e quanta si è già tolta la vita dalla disperazione. Politici inetti, svegliatevi, prima dei gay, extracomunitari e bunga bunga, andiamo a risolvere i VERI problemi!! Se amate davvero l'Italia, dimostratelo coi fatti!!

Luigi Farinelli

Ven, 14/06/2013 - 23:59

Dall'articolo: "...c’è il rischio che le elezioni regalino l’Europarlamento più euroscettico della storia. E questo sarebbe un disastro per tutti...". Il disastro maggiore sarebbe per quei farabutti che avevano già pensato di rimpinguare ancor più le loro ricchezze accumulate con truffe e raggiri, a partire dal signoraggio bancario che tramuta carta straccia in ricchezza vera e solida, carpita a coloro che avevano usufruito della stessa cartastraccia data a prestito (magari "agevolato") cartastraccia mutata "come per magia" in ricchezza VERA E SOLIDA. Fino al tentativo di imporsi dettando regole morali ed etiche e di sessualizzare i bambini fin dalle scuole statali, divenute centro di indottrinamento politicamente corretto e "progressista" per produrre i futuri zombi di domani, totalmente asserviti alla società dei consumi, nichilista, relativista e malthusiana (libertinista). Ci avevano già truffato una volta, reagendo alla protesta europea espressa tramite referendum contro le lobbies che l'infestavano, rifilandoci "Lisbona 2", praticamente la copia-carbone di Lisbona 1, con i massoni, le lobbie ultralaiciste e la deriva morale ed etica ad acquisire ancora più forza, soprattutto per la connivenza dei media asserviti, quinte colonne del Nuovo Ordine Mondiale. Migliaia di imprese che chiudono ogni giorno, migliaia di cittadini buttati sul lastrico perché non possono pagare l'affitto, altri che si suicidano per disperazione, scellerati tentativi per far passare di nascosto leggi libertarie antinatura imponendo ai cittadini il fatto compiuto, regole economiche capestro da rispettare per far credere di essere in crisi profonda e che LORO sono i soli capaci di liberarcene e continuiamo ancora a dar retta alla chimera della cosiddetta Unione Europea? Se questo è populismo, sono contento di essere populista. Basta fare un confronto di cosa significhi essere un lobbista e un massone e c'è solo da ringraziare il Cielo per non aver portato il cervello all'ammasso. Anche se sono LORO a continuare a dettare le regole, magari facendosi passare per "filantropi".

st.it

Sab, 15/06/2013 - 06:19

Quando erano gli altri a dire che le troppe regole assurde mettevano in crisi il sistema italia quelle affermazioni erano baggianate,adesso dette da ENRICO LETTA sono delle verità inconfutabili:SOLITE PALLE COMUNISTE.Così come sbandierare l'abolizione dell'IMU in campagna elettorale,salvo fare marcia indietro tre giorni dopo i ballottaggi.A tutt'oggi il piccolo genio non è stato in grado di togliere nessuno degli ignobili privilegi della casta,unica cosa rischiamo di ritrovarci invasi di italiani molto abbronzati per volere di una ministra straniera ed esterofila: proponga un referendum non un DECRETO LEGGE nel rispetto del popolo sovrano così come sancito dalla tanto sventolata carta costituzionale.

vince50_19

Sab, 15/06/2013 - 07:32

Bene, Letta jr.: adesso passiamo ai fatti che poi son quelli che contano, grazie. Intanto pare che il predetto sia diventato il capo di Trilateral Eu. .. Salute!!!

Ritratto di giulius

giulius

Sab, 15/06/2013 - 08:07

Letta poveraccio in che casino ti sei messo dover combattere contro la merkel& compagnia e una gara dura tu puoi essere tutto fuori che un duro, contro loro ci vogliono i pugni sotto il naso e tu al massimo gli puoi offrire il fazzoletto per pulirselo mandali a c.....e questi ladroni tedeschi odiosi e arroganti e credo che ne guadagnerai in stima e approvazione da parte di tutti quanti.