Letta alla maggioranza: "Chiarimento subito senza se e senza ma"

Il premier: "Serve un chiarimento in Parlamento". Ma il Pdl avverte: o si affronta la questione della giustizia o non si va da nessuna parte

È iniziata alle 20.06 a Palazzo Chigi la riunione del Consiglio dei ministri, nella quale Enrico Letta avvierà il percorso che porterà al "chiarimento definitivo" dei rapporti nella maggioranza. A quanto riferiscono fonti di governo, il premier aprirà dunque la riunione con un prologo politico in cui ribadirà la necessità di una fiducia piena e di lunga durata come condizione imprescindibile per proseguire la sua esperienza al governo. Oggi pomeriggio, il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini, ha riunito nel suo ufficio i ministri Pd. "Serve un chiarimento, deve essere fatto il prima possibile, e deve essere fatto, senza se e senza ma, in Parlamento". Enrico Letta oggi ha avuto colloqui con i leader dei tre partiti di maggioranza, Angelino Alfano e Guglielmo Epifani che sono stati ricevuti a palazzo Chigi, e Mario Monti, con cui ha avuto un colloquio telefonico. Ai tre leader di maggioranza, Letta ha trasferito, in vista del colloquio al Quirinale, la sua "determinazione" a procedere a un chiarimento, del quale ovviamente parlerà con il Capo dello Stato. Tale chiarimento per quanto lo riguarda dovrà essere senza senza se e senza ma in Parlamento e dovrà tenersi in tempi il più rapidi possibili.

"C’è il pieno consenso di Giorgio Napolitano sul percorso che il presidente del Consiglio gli ha rappresentato intendendo seguirlo in sede di cdm questa sera e , successivamente, a breve, in sede di Parlamento", è quanto è emerso poi dall’incontro di questa sera tra il Capo dello Stato ed Enrico Letta. Sarà un aut aut quello che il premier presenterà in Parlamento, forse già lunedì o martedì, alle forze di maggioranza, un "prendere o lasciare". Letta dirà che i problemi delle persone e del paese sono tanti e tali che non si può consentire che le divisioni e gli aut aut compromettano l’attività di governo. Inoltre, il premier tornerà a ripetere che non intende accettare sovrapposizioni tra le vicende giudiziarie di Silvio Berlusconi e l’attività di governo.

Quanto sta avvenendo "va preso sul serio" e quindi "tocca al premier aprire in Parlamento un chiarimento che deve essere chiaro e risolutivo", ha avvertito il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, parlando alla direzione del partito e aggiungendo che "il governo ha una via obbligata, dopo aver riferito a Napolitano, aprire in Parlamento un chiarimento risolutivo" sulla situazione e "in questo il Pd sosterrà" Letta. "Non si può proseguire senza un chiarimento definitivo e vero." Questa la linea condivisa totalmente dai ministri del Pd, convocati da Dario Franceschini prima dell’inizio della riunione del Consiglio dei ministri, mentre Letta era a colloquio con Napolitano. All’incontro hanno partecipato i ministri Graziano Delrio, Maria Chiara Carrozza, Andrea Orlando, Cecile Kyenge, Flavio Zanonato. O nel chiarimento si affronta anche la questione Giustizia oppure "non si va da nessuna parte". È quanto è emerso dalla riunione dei ministri del Pdl. Il governo l’ha voluto il Pdl e il Pdl non si fa scaricare le responsabilità di un’eventuale crisi. Non vogliamo chiarimenti che servono per tirare a campare. Il governo va avanti se centra gli obiettivi. Lo avrebbe detto il segretario del Pdl e vicepremier Angelino Alfano durante il Cdm in corso a palazzo Chigi.

Commenti
Ritratto di leopardi50

leopardi50

Ven, 27/09/2013 - 18:37

Quale chiarimento si vuole ancora discutere con questo delinquente condannato per frode fiscale e con i suoi accoliti. Stanno dando il meglio di loro e ci hanno trasmesso l'alto senso che hanno per questo paese. Azzeriamo tutto e la parola torni al popolo sovrano.

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Ven, 27/09/2013 - 18:40

Lieto di constatare che il pregiudicato e il suo partito di farabutti eversori si stanno scavando la fossa da soli. Isolati da tutti, vedremo quanti voti prenderanno questi delinquenti con tutto il mondo contro. E le sue aziende mafiose caduto il governo tracolleranno verso il baratro. Per quel che mi riguarda la speranza e’ che falliscano perche’ e quello che si merita il malavitoso affamatore di italiani. E un posto nella storia non glielo nega nessuno: il posto che spetta ai delinquenti infami.

guidode.zolt

Ven, 27/09/2013 - 18:48

Letta, l'uomo del "se" e del "ma", pretende dagli altri risposte senza "se" e senza "ma"...che ometto strano vero?

ammazzalupi

Ven, 27/09/2013 - 18:48

Cosa vuoi chiarire, mentecatto che non sei altro! Volete uccidere chi, con troppa responsabilità, vi sostiene e volete essere sostenuti da coloro che volete uccidere? Mai vai aff...ulo!! KOMUNISTA del K...O!!!

El Chapo Isidro

Ven, 27/09/2013 - 18:49

Stà per essere scoperto il bluff delle finte dimissioni del pdl...vi rendete conto della misera figura che faranno i parlamentari del pdl se voteranno la fiducia a letta e a questo esecutivo dopo che ieri hanno votato per "acclamazione" le dimissioni di massa? Ci faremo delle bellissime risate...che flop questo delle finte dimissioni, mamma mia che flop!!!

Ritratto di albertplus

albertplus

Ven, 27/09/2013 - 18:50

tutto ciò, è dovuto al continuo ricatto di una parte del governo stesso. La parte sana, quella che fa della libertà la sua bandiera(libertà anche di non pagare le tasse) Essere di destra, e votare x silvio Berlusconi? OOOHH io non je la faccio proprio

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Ven, 27/09/2013 - 18:51

Coinvolgendo le istituzioni nel proprio destino giudiziario, il pregiudicato pluriprescritto dimostra palesemente la fondatezza del teorema della maggioranza degli italiani: che la sua turpe storia politica ventennale e’ una vicenda losca e malavitosa di un farabutto acclarato. Dimostra anche che questo fuorilegge infame ha sempre usato la politica per evitare il gabbio e salvare la roba, fregandosene altamente del Paese.

Ritratto di Sniper

Sniper

Ven, 27/09/2013 - 18:53

Lezione Numero Uno! Consiglio dei Ministri e Parlamento. Pare che queste siano le sedi delle Democrazie Occidentali, in cui si governa, con trasparenza e integrita'. C'e' invece chi ha umiliato e violentato entrambe per vent'anni, ignaro dei dettami Costituzionali, e convinto che essendo l'Unto del Signore, poteva fare i suoi comodi e i suoi torbidi affari al di fuori di esse.

ABU NAWAS

Ven, 27/09/2013 - 18:56

POVERO LETTA POSSO CAPIRE LA SUA ANGOSCIA, TRA I DOVERI VERSO IL SUO PARTITO E LA PREOCCUPAZIONE DELLA TRAGEDIA CHE COLPIRA' L'ITALIA SE IL PDL FOSSE COSTRETTO ALLE DIMISSIONI. FORSE SERVIREBBE A SALVARGLI IL CONSENSO DEI SUOI ELETTORI SE SI SAPESSE COS'E' REALMENTE SUCCESSO NEL SUO ULTIMO INCONTRO CON NAPOLITANO. HA FORSE TENTATO DI EVITARE GROSSI DANNI ALL'ITALIA SALVANDO I RAPPORTI CON IL PDL, E RACCOGLIENDO IL DIVIETO DI NAPOLITANO???? SONO CERTO CHE DIVERSE DECINE DI MILIONI DI ITALIANI VORREBBERO SAPERLO!!!!

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Ven, 27/09/2013 - 18:58

Dopo le lisciate della borsa alle minacce di crisi (oggi Mafiolanum - 3%) e gli indubitabili vantaggi di stare al governo (+102% Mafiaset negli ultimi sei mesi), a Forza Mafia non conviene strappare per non danneggiare le aziende del padrino. Far cadere il governo sarebbe un errore imperdonabile che fara' andare a picco le sue aziende mafiose. Ma se lo fa significa che e' proprio completamente rincoglionito.

vince50_19

Ven, 27/09/2013 - 19:01

Altro che chiarimenti e giochini di prestigio tipici della vecchia politica della cadrega: proponi una cura dimagrante per la spesa pubblica di qualche punto percentuale su 840 miliardi di spesa se hai le palle per farlo, senza i soliti equilibrismi che finiscono con il danneggiare esclusivamente i cittadini. Solo questo interessa alla gente, oltre la crescita e il lavoro, non le promesse che finiscono invariabilmente alle calende greche. Animo ragazzotto, su!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 27/09/2013 - 19:04

Le manovre subdole della testa di legno Letta si scontrano contro 3 macigni: 1) Con FI siamo già oggi al 36%, il che vuole dire maggioranza assoluta alla camera (da soli) e al Senato (con gli alleati). 2) FI è granitico e compatto in difesa dello stato di diritto mentre i comunisti del PD sono allo sbando e sull'orlo della scissione. 3)Abbiamo un grande leader perseguitato politico (paragonabile a Mandela) e riconosciuto statista di livello internazionale con la vittoria nel DNA, mentre i sinistri hanno macchiette come il bamboccio Renzi e il Culatello, perdenti nati. Che Febbraio arrivi preso per la salvezza dell'Italia.

odifrep

Ven, 27/09/2013 - 19:04

"senza se e senza ma". Povero Letta, da democristiano e solo per aver transitato nel PD, usa già toni da "fascista". Giusto perché aveva ammesso che qualora si verificasse in Parlamento, qualche anomalia per il prosieguo del governo, si sarebbe dimesso "senza si e senza ma". Non sta pensando mica di dimettersi (fossi al suo posto lo farei) giusto per bagnare il naso a tutti i capoccioni della politica, compreso il Napolitano. L'orgoglio è la virtù dei fessi, ma si può tranquillamente vivere.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 27/09/2013 - 19:06

SFIDUCIARE APERTAMENTE IL GOVERNO LETTA. Chi é che umilia l´Italia sono i parassiti come lui, gli imboscati negli apparati burocratici dello stato mafioso, i vigliacchi che per continuare a pappare e a godere della piú totale irresponsabilitá sopra la pelle del Paese e dei Lavoratori non hanno altro a disposizione che i lugubri mezzi della menzogna e della violenza. Si abbatta in Italia il Muro dello stato mafioso piú schifoso.

tartavit

Ven, 27/09/2013 - 19:10

Ma che cosa ci sarebbe ancora da chiarire? IL PDL (Forza Italia?)vuole morire con il suo leader. Dell'Italia, degli Italiani, a questa gente, non gliene fraga un kaiser. Il governo delle larghe intese, a suo tempo, Berlusconi, lo volle per potersene servire al momento opportuno come una clave per condizionare sia il Capo dello Stato che il Capo del Governo. Lui sapeva che sarebbe stato condannato e che sarebbe decaduto da senatore, da qui il suo impegno per un governo dalle larghe intese. Voleva prepararsi solo il terreno per poter agire e condizionare tutti, compresi quei quattro leccapiedi che si ritrova intorno a difenderlo fino alla morte. E allora, concludendo, lasciamola morire in pace questa gente che si comporta come dei bambini piccoli, che sono disperati in assenza della mamma e guardiamo avanti. In Parlamento ci sono altre maggioranze per poter governare. Il Presidente della Repubblica non scioglierà le Camere perché non c’è nessuna nuova legge elettorale.

pinux3

Ven, 27/09/2013 - 19:10

Benissimo, se il PdL non ci sta FINISCE ALL'OPPOSIZIONE (altrochè elezioni, ve le potete sognare cari berluscones...).Fuori dalle balle...

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 27/09/2013 - 19:12

Brrrrrrrr che paura.......Il ruggito del coglione ( lettino o epifanio, fate voi...)...E.A.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 27/09/2013 - 19:14

letta è più stupido di quanto ci vuole far credere .....

Giangi2

Ven, 27/09/2013 - 19:17

Cominci letta a chiarire se vuole portare avanti i punti che erano presupposto per la formazione di questo governo, si danno tutte le colpe a Berlusconi e al pdl. Per aver messo come priorità la non decadenza del cav. tutti i torti non ha il pd, però sul fronte Imu e IVA stanno facendo il gioco sporco, giocano al poliziotto buono e poliziotto cattivo. Leyltta dice che non aumenta IVA e non si paga l'imu, mentre i suoi ministri lo sconfessano. Risultato e' che tutto è' solo rimandato.

mark1210

Ven, 27/09/2013 - 19:17

Letta devi andare via io noi non ti abbiamo votato non ci piaci non ci piace la vostra politica da prima repubblica ... l'Italia deve fare un grosso cambiamento e voi non ci rappresentate più ...

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 27/09/2013 - 19:19

Chiarimento? E su che cosa? Cosa pretende che gli risponda Forza Italia? Vediamo cosa fanno a Berlusconi, poi ti sapremo dire. Non vedo altra possibilità.

unosolo

Ven, 27/09/2013 - 19:21

che palle , da molti anni che regna quella frase , sarà ora di scriverne un'altra e vera.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Ven, 27/09/2013 - 19:24

SFIDUCIARE APERTAMENTE IL GOVERNO LETTA. Chi é che umilia l´Italia sono i parassiti come lui, gli imboscati negli apparati burocratici dello stato mafioso, i vigliacchi che per continuare a pappare e a godere della piú totale irresponsabilitá sopra la pelle del Paese e dei Lavoratori non hanno altro a disposizione che i lugubri mezzi della menzogna e della violenza. Si abbatta in Italia il Muro dello stato mafioso piú schifoso.

roberto78

Ven, 27/09/2013 - 19:25

adesso alfano dovrà subito telefonare al capo per sapere cosa deve dire in cdm ....

giocondo1

Ven, 27/09/2013 - 19:26

Jo Condor deve capire dove andare a prendere i 300 miliardi di euro per pagare il reddito di cittadinanza per 60 milioni di italiani, come vorrebbero i grillini. (mi sono tenuto basso, ho calcolato 5000 euro/anno a cranio ...una miseria)

WSINGSING

Ven, 27/09/2013 - 19:30

Più che un appello al buon senso, io incrocerei le dita........

eso71

Ven, 27/09/2013 - 19:36

Per fortuna che Berlusconi andava dicendo che le proprie "magagne" giudizioarie non avrebbero infierito col governo !!!!!!!!!!!!

cgf

Ven, 27/09/2013 - 19:37

Nella maggioranza c'è ANCHE il PD, anzi ha la maggioranza relativa, quindi se il 4 ottobre.....

mifra77

Ven, 27/09/2013 - 19:42

Un chiarimento perché non lo fa con i cittadini? non sente la richiesta di togliersi dalle balle? I provvedimenti li sta dettando l'europa per lui che invece aveva firmato ben altro accordo. Non ha le palle! per mantenersi la poltrona stretta deve assecondare i suoi nemici di partito che lo hanno di fatto già sostituito. La dittatura di Napolitano, non durerà a lungo,e se si dovesse andare a nuove elezioni, Enrichetto rimarrebbe senza sponsor. Presto non avremo neanche più occhi per piangere, l'europa ci stingerà ancora di più il cappio al collo e addio Italia. A questo punto a cosa servirà quel Napolitano che costa come un aumento iva? a cosa servirà Letta se le leggi le detterà la Merkel? Mio nonno ha combattuto per l'indipendenza; spero che presto non debba farlo anche mio figlio. Chiudiamo il Quirinale e non c'é più necessità di aumentare l'iva o la benzina. Napolitano ed i suoi senatori a vita ci costano ancora altre tasse; se vogliono riunirsi a farsi una partita a carte, lo possono fare anche in un circolo del PD, tanto sono tutti comunisti.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Ven, 27/09/2013 - 19:51

Letta è un fallito!come i suoi amici è bravo solo ad andare in Europa a mettersi a 90 gradi e calarsi le braghe!

giolio

Ven, 27/09/2013 - 20:01

e siamo punto é d‘accapo

Ritratto di g02827

g02827

Ven, 27/09/2013 - 20:03

...se dobbiamo stare a sentire ancora questo "senza se e senza ma" siamo prorio rovinati..... questo signore ...beh....meglio non parlarne .....

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Ven, 27/09/2013 - 20:10

***Ottimo! Bene così mi sei piaciuto Roberto Maroni. Ho potuto notare con immensa soddisfazione la tua coerenza non applaudendo il presidente napolitano a differenza degli ipocriti falsi che avevi accanto a te tipo il "Roditore di conti correnti" e tutti i loro kompagni di merende. Vai Robbè! Il mio voto è garantito. Fatti rispettare da questi "sepolcri imbiankati".*

Ritratto di alenovelli

alenovelli

Ven, 27/09/2013 - 20:10

Ai fanatici destricoli che ne capiscono sempre molto vorrei chiedere una cosa: dimissioni dei parlamentari Pdl si, dimissioni dei ministri Pdl no. Quindi di fatto ministri Pdl nel governo senza sostegno dei parlamentari PdL. Potreste spiegarmi il senso di tutto cio’? A me pare che il partito del pregiudicato sia nel pallone piu’ totale.

teramano

Ven, 27/09/2013 - 20:13

.... e in caso di voto di fiducia cosa voteranno i parlamentari del P.d.L./F.I. o comunque si chiami la cosa di Berlusconi? Se voteranno per la fiducia andrebbero contro quello che hanno affermato fino ad ora, dimissioni di massa, se voteranno contro il governo cadrà e, in caso di nuove elezioni, la loro poltrona non poi così sicura. Un bel dilemma e tutta questa incertezza pesa su tutto il paese.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 27/09/2013 - 20:19

Enrico Letta, smetta di assumere quell'atteggiamento da gran commis, lei, rammenti, è quel sacrestano che si fece sotto il tavolo del serial killer Monti, passandogli furtivamente il bigliettino con la supplica di essere ricevuto. Impari piuttosto ad inchinarsi davanti a Silvio Berlusconi, e si legga quanto qui di seguito -------Io familiarizzo col berlusconismo, in quanto mi sento d'essere nato prima di Berlusconi. Che rappresenta l'Avvento. Come quando duemila anni fa, le folle attendevano il Messia, che poi arrivò. Appunto, 'poi'. E che esprimeva nel Suo Essere l'alfa e l'omega (il principio e la fine). Rammento, quando negli anni settanta, a Roma, sentivamo parlare di un certo Berlusconi, che a Milano, compiva prodigi, noi tutti eravamo ansiosi di vederlo fisicamente. Passavano i mesi, rammento, e di Lui nemmeno una foto sotto i nostri occhi. Finchè la Sua immagine ci apparve, non ricordo bene se sui giornali o in un lampo flash tv. Da quel momento entrò per intero dentro di noi. Era lui, Il Messia che attendevamo. Possono travolgerLo colate di lava incandescente dall'Etna, Lui è e rimane per sempre il nostro Messia. Immortale. Ecco, caro EYIAFJALLAJOKULL, se tu avessi questa percezione di Silvio BERLUSCONI, così come ce l'hanno dieci milioni di Suoi elettori, saresti un vero, inossidabile, intellettuale. Come io vado dicendo. Intellettuale purissima quella anonima signora in età, molto sobria, che entrando a casa, rispondeva al suo intervistatore -- Voterò sempre Berlusconi, anche se non apparirà più nelle liste elettorali. -- EL CID. Rammenti il colossal con CH. Heston, imbalsamato e ricoperto da armatura, morto, esibito sul cavallo come alla guida del popolo per l'ultima battaglia ? ---riproduzione riservata---20,19 . 27.09.2013

pinosan

Ven, 27/09/2013 - 20:57

Ma senza se e ma,finiamola con questa buffonata,mandiamo definitivamente in pensione Napolitano,prima che faccia altri danni,e stacchiamo la spina al temporeggiatore Letta.E' inutile tenere sotto la tenda a ossigene un cadavere.Basta con la moina dell'imu,dell'iva,degli esodati della disoccupazione giovanile;abbiamo tutti capito che è una continua presa per i fondelli poiche alla fine non si deciderà su nulla.Il PDL o FORZA ITALIA abbia un minimo di dignità ed esca da questa farsa. Se non lo fà alle prossime elezione voterò 5 stelle.

coccolino

Ven, 27/09/2013 - 21:09

ERA ORA, LA QUESTIONE PIU' URGENTE E SPINOSA NON E' LA LEGGE ELETTORALE, MA LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA...SI DEVE TOGLIERE A QUESTI GIUDICI IL POTERE DI VITA O DI MORTE SU CHIUNQUE!

Stefano Salini

Ven, 27/09/2013 - 21:12

Che sia giunto il momento dell'atteso,premeditato, colpo di stato in perfetto stile bolsheviko ?Hanno presidenza della repubblica, del consiglio, del senato , della camera ,del CSM ricattano gli imprenditori che ovviamente , in puro stile italiano, sono gelosi dei colleghi e piuttosto di fare quadrato fanno fallire le loro aziende o cedono ai ricatti della magistratura e delle banche per il loro orticello (tanto i soldi per i loro nipoti li hanno in banca... e qui il cerchio si chiude) ; la "Base " ha la tessera del supermercato della cooperativa ....al Sud le famiglie hanno altri problemi e credono di avere la soluzione alternativa fuori casa.La stampa ed i mezzi di comunicazione? ne vogliamo parlare? Chi ha la maggioranza del potere? Anche "il Giornale" non ha fatto meglio di altri , purtroppo, adeguandosi a ribattere con il loro stile. Alla fine si è ancor più persa la fiducia in se stessi e negli elementari principi di diritto ed uguaglianza....perchè noi abbiamo voluto fare come loro seguendoli nel loro gioco . Dimenticavo : la scuola? chi ha il compito di esercitare le menti dei giovani al senso critico ed allo studio della storia?chi ha il monopolio da sempre ? Inutile : abbiamo perso . Anche se vinciamo le prossime elezioni ( si devono sciogliere e camere ; vero? ) non serve a nulla: le prossime generazioni li seguiranno . Fine in tutti i sensi

An_simo

Ven, 27/09/2013 - 21:24

...parlare di giustizia con chi è così frustrato (e frustato) da questa è come dare la possiblità ad un ragazzo bocciato di decidere della sorte dei suoi insegnanti. che buffoncelli sudditi

Ritratto di Orientale

Orientale

Ven, 27/09/2013 - 22:28

E con chi dever fare asse, coi pregiudicati?

forbot

Ven, 27/09/2013 - 23:18

Presidente Napolitano, dall'alto del Suo scanno, nessuno si permetterà di contraddirla se in una occasione del genere, per evitare guai maggiori alla ns. cara Patria l'Italia, si dimostra il più assennato di tutti, se offrirà a Berlusconi, la Grazia che gli permetterà dare maggiore collaborazione al Governo in essere, restando al suo posto di parlamentare e offrire il suo contributo di esperienza che potrà solo fare bene a tutti e dare nel contempo un segnale di riappacificazione al popolo. Uscire dalla crisi serve anche tanta collaborazione da parte di tutti e poi diciamola anche francamente, quì non si chiede la grazia per Riina o Provenzano o di Battisti in Brasile. Bisogna considerare, si o no, anche i tanti meriti di questa persona che si è guadagnato in tutta la sua vita con la sua indiscussa capacità'operativa di eclettico imprenditore.? Allora, se non ci morde l'invidia o la gelosia, o peggio ancora l'odio, chi si sente di rinunciare a tale apporto di conoscenze, in un momento così delicato per l'Italia? Il capo dello Stato ha tutta l'autorità e la facoltà per evitare che il popolo si divida e si combatta al suo interno. E se ci sarà dello scontento fra i più accesi sostenitori della sinistra, col tempo capiranno che per il bene del Paese ha fatto il passo giusto. E non è vero che con questo si dà cattivo esempio per tutti gli altri, perchè non ci sono altri che versano nelle casse dello stato, le stesse cifre che versano le aziende del sù nominato e i posti di lavoro che assicura a tanta gente. Con osservanza e rispetto.forbot

EasyRider

Ven, 27/09/2013 - 23:28

Sozzi comunisti, siete voi che dovete chiarire: volete fare l'interesse del Paese, o portare altra biada alla vostra greppia? Non è possibile conciliare le due cose, dovete scegliere.

gnptr

Ven, 27/09/2013 - 23:42

Si è giusto affrontare il tema della giustizia ,l'avrebbe voluto anche AL CAPONE, inseriamo la pena di morte per questi casi.

Silvio B Parodi

Ven, 27/09/2013 - 23:53

Che si chiarisca se si intende eliminare il capo del centro destra con sentenze ""rubate"" al buon senso o aspettare che siano gli italiani a decidere col voto.

ABU NAWAS

Sab, 28/09/2013 - 00:01

POVERO LETTA!!!! CHE VITA E' DOVER ESEGUIRE GLI ORDINI DEL COLLE!!! IL GROTTESCO E' CHE PERSA LA POLTRONA DI PRIMO MINISTRO,POICHE' NEL PD LA SUA CORRENTE E' PROPRIO ESIGUA, GLI SARA'POI OLTREMODO DIFFICILE RIMEDIARE PERSINO UNO SGABELLINO!!!!!!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 28/09/2013 - 00:34

Siamo arrivati finalmente al punto cruciale di affrontare l'anomalia di giudici politicizzati che interferiscono nelle regole democratiche del nostro paese. E' un problema che si sarebbe dovuto affrontare fin da 1994. INDAGARE E PUNIRE FIN DA ALLORA CHI FECE USCIRE SUL CORRIERE UN'AVVISO DI GARANZIA A BERLUSCONI MENTRE PRESIEDEVA UN SUMMIT A NAPOLI. Era un primo schiaffo cui per vent'anni ne seguirono altri fino allo schifo delle sentenze di oggi. ORA NON BISOGNA PIU' MOLLARE. FUORI M.D. DALLA MAGISTRATURA

ENRICO RESTELLI

Sab, 28/09/2013 - 05:26

Il solito ricatto per l'interesse del Paese. Infatti il problema principale e prioritario per gli italiani che non ce la fanno ad arrivare a fine mese e' la giustizia. Come no! Ne conosco alcuni che mi dicono che hanno certi problemi giudiziari per i quali faticano a dar da mangiare ai propri figli.

volp

Sab, 28/09/2013 - 06:12

A questo ci siamo ridotti: un Paese ostaggio dei reati comuni commessi da Berlusconi, altro che cerino in mano come farnetica l'altro pregiudicato Sallusti, voglio vedere all'atto della fiducia come voteranno i ministri PDL....

coccolino

Sab, 28/09/2013 - 10:12

@Orientale: pregiudicato da chi? dai komunisti?...

coccolino

Sab, 28/09/2013 - 10:17

HO DECISO CHE D'ORA IN POI NON AGGIUNGERO' ALTRI AGGETTIVI AI COMUNISTI...COMUNISTA E' GIA IL PEGGIOR INSULTO!