Letta: "Il Paese ha bisogno di credibilità. Ci salviamo solo se c'è fiducia"

Il presidente del Consiglio: "Il nostro Paese ha bisogno di credibilità e fiducia". L'Expo? Per il premier rispetta i tempi...

"Il nostro Paese si salverà soltanto se ci sarà fiducia". Così il presidente del Consiglio, Enrico Letta, in un passaggio del suo intervento a Torino alla Settimana sociale dei cattolici italiani. "E la fiducia - ha proseguito il presidente del Consiglio - passa attraverso l’impegno di ognuno di noi, ognuno deve fare la sua parte per la responsabilità che ha, con i toni giusti, il modo giusto". "Ogni tanto si dice che non stiamo facendo niente" invece "la fatica che stiamo facendo nel tenere in piedi il Governo e le istituzioni di questo Paese in questo momento è una fatica enorme".

Letta è soddisfatto del lavoro svolto sino ad ora dal governo e guarda al futuro indicando le priorità: "C’è stato un cambiamento di tendenza e adesso dobbiamo uscire dall’emergenza mettendo al centro l’educazione e un welfare che deve tener conto del peso che è stato assegnato alla famiglia rispetto alla crisi".

Il presidente del Consiglio si sofferma anche sul debito pubblico: "Se non si è credibili il debito non viene comprato, per questo ci vuole credibilità e bisogna mantenere gli impegni che è quello che faremo con i nostri debiti". Secondo Letta "per avere credibilità ci vuole stabilità, non bisogna dare l’idea ogni giorno di essere un paese sull’orlo di un vulcano in ebollizione. Il debito - ha aggiunto Letta - per chiunque governi questo Paese è un incubo. Il debito è mangiarsi il futuro, vuol dire voler risolvere i problemi di oggi con i soldi dei nostri figli".

Grande attenzione anche sulla famiglia: "Ha attutito l’impatto della crisi, facendo sì che fosse meno invasivo e intrusivo rispetto ad altri paesi Ue, pur essendo più grave". E aggiunge un dato di fatto che deve far riflettere tutti: "Siamo una società sterile, che non fa figli e che sulla demografia sta perdendo la scommessa della vita. Oggi - ha aggiunto - la demografia ci dice che solo perché ci sono bambini immigrati noi teniamo un livello minimo, ci deve dire che c’è un campanello d’allarme sul futuro che sta suonando. Un campanello a cui dobbiamo dare delle risposte".

Conti pubblici, non sforeremo il 3%

"Ci sono tutte le condizioni perché non si sfori il 3% e terremo i conti sotto il 3%", ha garantito il presidente del Consiglio parlando del rapporto tra deficit e pil durante una visita al cantiere di Expo a Milano. "Il tema del deficit", ha spiegato il premier è legato alla stabilità politica che "vuol dire tassi che scendono e spread che si abbassa". Se questo si
manterrà, l’Italia rispetterà il vincolo del 3%. "Se per colpa dell’instabilità politica" tassi e spread risaliranno, ha continuato, "vuol dire che dovremmo tenere conto di una situazione mutata". "Sono convinto che saremo tutti all’altezza della sfida", ha garantito il capo del governo.

"In Italia c’è troppo conservatorismo istituzionale. Invece noi dobbiamo cambiare l’Italia senza paura", ha detto il premier ospite alla festa di Scelta Civica.

 

 

Commenti
Ritratto di serjoe

serjoe

Ven, 13/09/2013 - 11:31

La credibilita' e' una bestia che viene e va',la fiducia sta tutta qua.

gigi0000

Ven, 13/09/2013 - 11:41

Soltanto con un'immediata riforma della giustizia e responsabilizzazione di tutti i pubblici funzionari, nonché con una drastica riduzione della spesa, sprechi e privilegi.

blues188

Ven, 13/09/2013 - 11:43

E lo dice lui a noi? Ma allora è più fuso di quanto sembra!

blues188

Ven, 13/09/2013 - 11:43

E lo dice lui a noi? Ma allora è più fuso di quanto sembra!

Giorgio5819

Ven, 13/09/2013 - 11:56

Dunque vediamo un po' : questo parla di credibilità del suo governo che sta in piedi grazie al suo peggior nemico, bersagliato clandestinamente dal capo del suo partito che gli mette le trappole ad ogni passo e sogna di farlo fuori per consegnare definitivamente il paese nelle mani della CGIL , un governo che si muove al ritmo delle direttive dei banchieri tedeschi, che ha come ministro degli esteri un sindaco rampante che viaggia per l'Europa cercando di sputtanarlo e di proporsi al suo posto, che studia un ribaltino con il partito dei comici pur di far fuori un terzo della popolazione votante, che non interviene di fronte all'ennesimo attacco terroristico in Val Susa , e questo parla di credibilità ? E la spendono review? Sono i soldi della boldrini per aggiornare il sito e per rifare la carta da lettera? Ma falla finita, sei solo fighetto finto sinistro per comodità .

mezzalunapiena

Ven, 13/09/2013 - 11:59

se l'italia ha bisogno di credibilità certamente non potete chiederla agli italiani,ma voi politici,a comibnciare dal presidente della repubblica, dovete mettervi davanti allo specchio se avete il coraggio e chiedervi se avete il diritto di occupare posti di responsabilità.

gneo58

Ven, 13/09/2013 - 12:01

e' vero, ha bisogno di credibilita', 1) dimettetevi tutti e 2) lasciate che il paese sia guidato da gente capace ed onesta (non so se 'e' piu' facile la prima o la seconda....)

Ritratto di serjoe

serjoe

Ven, 13/09/2013 - 12:14

Per l'italiano: nonostante cio' che fai,la fiducia mai l'avrai.

swiller

Ven, 13/09/2013 - 12:14

Comincia con levare il disturbo e vedremmo l'indice di credibilità schizzare in alto.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 13/09/2013 - 12:17

ah vuole credibilità del paese? allora cominci a sgridare il PD, zanda, la giunta per la decadenza. avanti, dimostri che vuole proprio la credibilità del paese :-)

Ritratto di _alb_

_alb_

Ven, 13/09/2013 - 12:29

Quindi dimettiti, perché la tua è SOTTO ZERO.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 13/09/2013 - 12:32

Prima andate tutti a casa, senza stipendio, vitalizio, pensione, ecc ecc e poi cominciamo a parlare di credibilità.

giottin

Ven, 13/09/2013 - 12:40

Sentilo sentiloi, il nostro paese ha bisogno di credibilità, una merce che proprio non lui non ha!

Ritratto di Scassa

Scassa

Ven, 13/09/2013 - 12:44

scassa Venerdi13settembre Credibilità ?????????sinistra mettiti davanti allo specchio ,dal vertice alla base e sputati in faccia ! Questo e' l'unico modo di riguadagnarti un briciolo di credibilità . Poi scucì tutti i soldi che hai rubato. ,poi vatti a nascondere ,....la Siberia e' grande e ospitale con i delinquenti ,Stalin insegna !!!!!!!

Ritratto di Geppa

Geppa

Ven, 13/09/2013 - 12:59

Credibili del tipo che un condannato sconta la pena

Ritratto di serjoe

serjoe

Ven, 13/09/2013 - 13:01

Letta,Letta senti qua:la finanza non e'un prete con il quale giochi a tresette.La fiducia non fa breccia se la controparte e' una feccia.

cgf

Ven, 13/09/2013 - 13:08

"Il debito è il primo problema di questo Paese. Ma per pagare i debiti bisogna essere credibili, perché nessuno ci compra il debito se non lo siamo, altrimenti non ce la facciamo" Questo ha detto il presidente del Consiglio Enrico Letta. BENE per essere credibile lo Stato PAGHI I SUOI DEBITI, tagli il superfluo, che è veramente tanto, e poi SOLO DOPO chieda ai cittadini di continuare a pagare le tasse. Come mai in Italia ci sono stipendi stratosferici nel pubblico? Persone INTOCCABILI al di sopra di tutto/i? Come si può chiedere fiducia e credibilità se...???

unosolo

Ven, 13/09/2013 - 13:10

non è un anno che è in politica quindi non credo ad una sola parola di responsabilità del Letta , la sx da anni se ne frega della situazione economica del paese sono impegnati in una guerra ventennale ( presto trentennale ) contro il Berlusconi ( vedi l'Epifani ) l'unico grande problema non è il debito e l'insicurezza del governo è solo e soltanto il Berlusconi che mantiene migliaia di dipendenti e da lavoro ad altre società collegate , la sinistra da anni non sa cosa è il lavoro e il sindacato CGIL da anni ostacola la ripresa , guarda caso non vogliono tagli alla P.A. e ai ministeri ma solo assunzioni come avvenuto qualche giorno fà. L' Epifani deve cessare di spargere insicurezza sono senza responsabilità e menefreghisti , agiscono a scopo personale come lo stipendio che si è aumentato per alzarsi la pensione , questa è frode nei confronti del sindacato e dell'imps. oltre i lavoratori che pagano il sindacato , furto legalizzato che si è firmato da solo .

roby55

Ven, 13/09/2013 - 13:44

Se continui a fare debiti, perdi tutta la credibilità. Anche questo è vero. L'euro ce lo dobbiamo comprare e ci paghiamo sopra 80 miliardi di interessi. Il Giappone che ha un debito doppio del nostro, ma ha moneta propria, non ha il nostro problema. Ergo, il problema è il SISTEMA EURO, fatto per arricchire FMI, BCE e tutto il carrozzone della burocrazia UE. Cordiali saluti.

roby55

Ven, 13/09/2013 - 13:50

@ gzorzi : basterebbe un parlamento di 100 persone, senato abolito, metà dello stipendio attuale, abolizione del vitalizio e vedi come la credibilità incomincia a salire. Cordiali saluti.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 13/09/2013 - 14:11

La, credibilitá che intende letta, l,italia non l,avrá mai!, ed io che vivo in Germania lo vedo ogni giorno come si crea la credibilitá in questo Paese, a Düsseldorf a 30 km da Colonia dove io vivo c,é una Colonia di 5000 giapponesi che vivono in questa cittá e che corrispondono ogni giorno con il Giappone delle condizioni per le investizioni che ci sono in Germania, chi crede che gli investitori esteri sono dei farlocchi é solo un cretino coi fiocchi, nessun investitore verrá in Italia quando vede in che condizioni é la giustizia Italiana, nessun investitore investirá i suoi capitali in un Paese dove il potere legislativo é giuristiziale é in mano a dei komunisti impazziti che sanno solo danneggiare il Paese, un esempio viene dato dal sequestro dei beni della famiglia Riva che Costa fino ad ora 1400 posti di lavoro, Letta puo incontrare chi vuole Obama; Merkel; Putin; ma nessuno investitore verrá ad investire i suoi miliardi in Italia quando sá che la giustizia Italiana é al 158 posto nel Mondo per Burocrazia, Corruzione é subalternitá politica verso i Komunisti, questo i Komunisti nel nostro Paese non lo vogliono capire perche LORO! sono solo un branco di idioti é ignoranti!.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Ven, 13/09/2013 - 14:26

roby55: certo, ma prima li mandiamo a casa tutti e poi ricominciamo da zero. Lo stipendio è di 2000€/mese x TUTTI e solo chi fa scelte veramente efficaci per il paese prende il bonus per quel mese e poi torna a 2000€/mese. Devi lavorare anche tu fino all'età pensionabile e la pensione sarà contributiva, come tutti i comuni mortali. Vuoi l'auto blu? Te la paghi!

unosolo

Ven, 13/09/2013 - 14:38

da noi vogliono solo aumentarci le tasse mentre il capo regala soldi a senatori a vita ed a promozioni a personaggi super ricchi e con più pensioni , questo fa pensare per quest'ultimo qualche botta che sia stata aiutata da questo tipo visto che la sx da anni lo mantiene nei ranghi , poi mi vengono a dire che Craxi ,,, queste persone sono coloro che Craxi indicava e denunciava in parlamento , i ladri ancora sono insediati bene nell'alto , altro che Craxi , oggi si può proclamarlo santo per quello che ha dovuto passare .Il grillino lo ha ripetuto in parlamento qualche giorno fà, anche loro ormai hanno capito chi sono.

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Ven, 13/09/2013 - 14:57

IL GOVERNO LETTA IN EFFETTI PENSA DI ESSERE SU UNA BICICLETTA E CHE STIA PEDALANDO DICENDO CHE L'ITALIA COME SE FOSSI AL GIRO DI ITALIA - L'ITALIA HA GIA' FORATO E DA DIVERSI CHILOMETRI, SOLO LUI NON SI ACCORGE. - Poi rilasciando il suo pensiero - come tanti che già hanno messo in memoria, dice: "Il tema del deficit, è legato alla stabilità politica; che vuol dire tassi che scendono e spread che si abbassa". --- SONO CAVOLATE !! LO SPREED SCENDE QUANDO NOI MESSI NELLA PRODUZIONE DI PRODURRE RICCHEZZE, UTILI,RIPRESA DEI MERCATI ESTERI VERSO ESPORTAZIONE, INCREMENTO INTERNO DELLA PRODUTTIVITà' ED OCCUPAZIONE POSSIAMO DIMOSTRARE AL MONDO CHE LA RICCHEZZA DEL CITTADINO MEDIO ITALIANO E' CRESCIUTA E CHE IL DEBITO PUBBLICO SI E' RIDOTTO, FINO A QUANDO TUTTO CIO' NON SUCCEDE NOI VEDREMO GLI SPECULATORI ABBATTERSI CONTRO I NOSTRI INTERESSI CHE PUR CON ALTO TASSO DI INTERESSI FACCIAMO GOLA ED INVIDIA AI NOSTRI PARTNER EUROPEI E NEMICI PER INVIDIA. NOI DIAMO LA MASSIMA GARANZIA SUI TITOLI DI DEBITO PUBBLICO PERCHE' GLI ITALIANI CHE PIACCIA O NON PIACCIA A CHIUNQUE SONO I PIU ' CONSERVATORI NEL PATRIMONIO PRIVATA IN TUTTA EUROPA.

vittoriomazzucato

Ven, 13/09/2013 - 15:14

Sono Luca. Letta datti una mossa; la credibilità non chiederla al centrodestra, ma spiga al tuo PD che è proprio il PD che deve cambiare per poter dare credibilità al suo poter governare. S

-cavecanem-

Ven, 13/09/2013 - 15:38

Credibilita'?..certamente quanta ne vuoi, basta chiederla.

mbotawy'

Ven, 13/09/2013 - 15:54

"Ci sono tutte le condizioni perche' non si sfori il 3%"...??? e questa sarebbe la Crescita?

peppino62

Ven, 13/09/2013 - 15:56

Letta dovrebbe anche dire alla Germania e alla Francia che loro hanno sforato per crescere , quindi non posssono e non devono dare lezioni all'Italia . Ma Letta ha le "palle" per dirlo ????????

Massimo Bocci

Ven, 13/09/2013 - 16:36

Lo zerbino 2, "zerbi 1" è stato l'insuperabile prono bocconiano che faceva i servizi a mele di ferro, senza farsi pagare tanto beccava un doppio stipendio da Bue Italiani, dunque zerbi 2, rassicura che lui come prono è forse più baravo di "zerbi1", scuola CATTO-COMUNISTA, non mente non ne troverete uno di Italiani, in quei postriboli.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 13/09/2013 - 16:38

Secondo me questo è fuso e fuori di senno. Qualsiasi imbecille risolverebbe il problema italiano. Non ci vuole molto, basta ridurre le spese di uno stato, incapace di stimolare il lavoro, eliminare una massa di persone che occupano posti inutili, nominati solo per rubare, riformare una giustizia che ora come ora non è giustizia, bloccare un presidente che in tempi di magra nomina quattro inutili senatori a vita fregandosi dei loro costi, ed un boiardo a giudice costituzionale. E Letta continua a dire scemenze! Basta, andate tutti a casa non ne possiamo più.

gentlemen

Ven, 13/09/2013 - 17:22

Credibilità? Fiducia? In un Paese dove le aziende fuggono di notte verso l'estero come i ladri( ma in questo caso si tratta di sopravvivenza)? PURTROPPO ANCORA NON AVETE CAPITO NIENTE!La mia paura(si fa per dire)è che quando capirete forse non avrete più i piedi per terra.

illogic

Ven, 13/09/2013 - 17:25

L'Italia non ha bisogno di leader che vanno a Bruxelles a fare l'inchino ed il baciamano alla merkel. L'italia ha bisogno di qualcuno che rassicuri gli Italiani e non quella setta di finanzieri. L'Italia ha bisogno di qualcuno che vada a sbattere i pugni sul tavolo e che dica a quei signori che siamo stufi di sottostare a delle regole che servono solo ad affossarci ed a creare disoccupazione. Vergogna vergogna Letta. Tira fuori le palle perché ci stanno uccidendo. Scusa, dimenticavo che gli ordini li prendi anche tu alle riunioni segrete del bilderberg... Mi sembri Alberto Sordi nel finale del film "la grande guerra"

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Ven, 13/09/2013 - 20:32

certamente lo sanno anche i bimbiminkia e sanno anche che con la sinistra ciò sarà impossibile

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 13/09/2013 - 22:35

Che faccia "TOSTA" sto Letta, i suoi accoliti, è una vita che in tutti i modi (Benigni) solo per dirne uno, difendono la "COSTITUZIONE PIÙ BELLA DEL MONDO" ed ora LUI pur di rimanere a GALLA dice che si può riformare!!!!!! Che dire se non che trattasi dell'ennesimo GALLEGGIANTE della politica Italiana!!! Saludos

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 13/09/2013 - 22:48

CARO Roby 55 quello che Lei scrive circa un parlamento ridotto, era già legge nel 2007 e si chiamava DEVOLUTION. Chi ha raccolto le firme per indire un referendum contro??? I SANDÌAS ed il LORO amico MANETTARO, la colpa del CDX allora, fu di NON far capire ai propri elettori, che invece di recarsi al referendum (anche per votare a favore) era meglio andare al mare. Cosicchè un numero esiguo di elettori del CDX che andarono al referendum con l'idea di sostenere la DEVOLUTION provocarono il DANNO di far raggiungere il QUORUM al referendum, QUORUM nel quale risultarono essere minoranza e così ADDIO DEVOLUTION AMEN. Anche il CDX sopratutto il PDL ha le sue colpe in questo caso. Saludos

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 13/09/2013 - 23:01

CARO ILLOGIC. Lei scrive qui che l'Italia ha bisogno di "qualcuno che vada a sbattere i pugni" ecc, ce l'avevamo quel qualcuno, ma le FORZE OCCULTE del nemico politico, ovvero la MAGISTRATURA, hanno fatto di tutto per ELIMINARLO. Io quell'uomo l'ho conosciuto personalmente nel 1994 quando sono stato ricevuto a casa sua ad Arcore e ci ho parlato direttamente per quasi un giorno, quando ero AD. di una SPA filiale Italiana di una multinazionale Francese. Ma di fronte alla POTENZA della magistratura ROSSA che esiste in Italia, tutto è inutile. Per questo nel 1999 quando alla presidenza del consiglio si insediò (senza che ci fossero elezioni) un certo Dalema ho deciso di andarmene. Saludos

jollyfisherman

Ven, 13/09/2013 - 23:04

Sono esattamente cinquanta anni che sento parlare di “riforme”, sono d’accordo che oramai la lingua Italiana è per pochi attenti veri Italiani, tanto che i “sostantivi” mutamenti, trasformazioni, riordini, non sono più inerenti a “riforme”.Lo dimostra ampiamente anche il presente articolo.

graffias

Ven, 13/09/2013 - 23:18

Colgo un passaggio del discorso di Enrico Letta , quello che riguarda la demografia. Mi chiedo : se invece di essere una sessantina di milioni(compresi sei o sette milioni di immigrati) fossimo una trentina di milioni, senza questi ultimi , non crede che staremmo meglio ? se invece di continuare a imbottirci di clandestini facessimo un bel blocco navale davanti alle coste libiche , non crede che spenderemmo tanti milioni in meno all'anno ed avremmo tanta delinquenza in meno ? questa manodopera extracomunitaria che qualcuno oggi dice essere la nostra ricchezza, sarà in futuro la nostra rovina ......guardi la Francia e l'Inghilterra , nazioni che oggi cominciano a cogliere i frutti avvelenati di una immigrazione selvaggia ,per la quale la chimera dell'integrazione si è rivelata proprio una chimera. Caro Presidente, per fare certe cose ,come ad esempio il blocco cui alludevo, ci vuole coraggio , bisogna essere meno chierichetti e più guerrieri e , soprattutto , bisogna sapersene talvolta infischiare del parere , purtroppo interessato, di Merkel e compagnia .

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 13/09/2013 - 23:54

E che ha detto di strano? Avra' sbagliato la terminologia, ma il sunto e' quello. Quando ero piccolo io i bambini in classe mia erano tutti dal castano chiaro al biondo e molti avevano gli occhi chiari o nocciola chiaro. Valli a trovare adesso, magari in Tirolo...

blues188

Sab, 14/09/2013 - 07:48

Il governo del fare non fa proprio niente, tranne solenni dichiarazioni d'intenti. Che rimarranno tali ancora a lungo. Chi può cedere che Letta abbia i nervi e la volontà di andare contro i veri potentati massonici? Ma se si era messo a pregare Monti offrendogli servigi non richiesti!