Letta: "Troppi privilegi e troppi politici"

Il premier: "Cambiamo il sistema della politica". E spinge l'acceleratore sulla legge elettorale: "Il Porcellum è un monstrum, ma non sia una scusa"

Ora anche Enrico Letta punta sull'anticasta per recuperare consensi. "Certo, uno dei punti principali del nostro lavoro è quello di mirare alle riforme e uno dei problemi della politica italiana è che ci sono troppi privilegi per i politici, e troppi politici", ha sottolineato il premier al canale radiofonico inglese Bbc4.

Per il presidente del Consiglio, il problema è la "credibilità del sistema politico" e le riforme devono puntare quindi a cambiare proprio "il sistema della politica". A partire dalla legge elettorale. "Il Porcellum è un monstrum che non garantisce né rappresentanza, né governabilità", ha spiegato, "Una vergogna, peraltro a rischio di incostituzionalità, che va superata al più presto. Mi sono impegnato a farlo dinanzi al Parlamento. Ciò detto non dobbiamo cercare scorciatoie e cadere nell’errore di considerare la legge elettorale la causa unica di tutti i mali della politica italiana. È un abito, informe, slabbrato, da sostituire, su un corpo che, però, anch’esso sempre di più svela la propria inadeguatezza e pesantezza rispetto alle trasformazioni della società italiana e, dunque, anche dell’elettorato".

Nonostante le beghe su Imu, Iva e altre tasse, Letta è però certo che il governo terrà e soprattutto che non saranno le vicende giudiziare di Silvio Berlusconi a far cadere l'esecutivo, anche se - ammette - "non so cosa accadrà in futuro". "Prima di tutto abbiamo un largo consenso in Parlamento ed anche molto buono nel Paese", ha aggiunto, rivendicando per sé un ruolo politico e non di tecnocrate.

Parlando infine dell'Europa, il premier si dice sicuro della ripresa: "Dobbiamo solo continuare con il cammino del programma di riforme strutturali avviato e sono abbastanza fiducioso sullo stato di salute dell’economia: le riforme introdotte daranno buoni risultati". L'importante è continuare anche a credere nell'Unione europea: "La crisi reca con sé caos, disillusione, rabbia. Soprattutto, in questi anni ha ingenerato una profonda e radicata disaffezione nei confronti delle istituzioni comunitarie. È questo il pericolo che mi preoccupa maggiormente: l’erosione della fiducia nei confronti del progetto dell’integrazione. Si tratta di una tendenza che abbiamo il dovere categorico di provare a invertire. Ribadendo, in tutte le occasioni e in tutte le sedi, che senza Europa l’Italia non ha futuro. Così come non hanno futuro gli altri paesi europei, anche quelli che meglio sembrano aver risposto alla crisi".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 09/07/2013 - 10:32

Peccato nessuno avanzi provvedimenti concreti per ridurre la spesa della politica.

gneo58

Mar, 09/07/2013 - 10:51

quante inutili parole al vento

giovi bl

Mar, 09/07/2013 - 10:51

Diventando premier e' diventato il capo della categoria piu' cialtrona d'Italia

Amon

Mar, 09/07/2013 - 10:57

solo la casta non e' anti casta TUTTI gli Italiani onesti sono contro gli sprechi di denaro pubblico, non ha certo detto una novita' e' quello che vogliono "la maggioranza degli italiani" tagli a gli sprechi non ai servizi come avete sempre fatto negli ultimi 20 anni.

Angel59

Mar, 09/07/2013 - 11:02

Nel nostro paese ci sono circa 8,5 milioni di persone tra dipendenti pubblici, politici e imboscati vari, pagate con denaro pubblico. Ma chi produce ricchezza da redistribuire? Chi fa impresa nel nostro paese è un vero eroe però quasi sempre viene trattato come un malandrino ed un evasore di tasse incallito.Forse è bene far notare ai signori governanti e anche a quel prolisso trombone Re d'Italia, che un lavoratore autonomo, tra iva. irpef, irap, imu, ccia, tasse locali, contributi e varie, è tassato per oltre l'80% del suo reddito lordo e quindi se non nascondesse qualcosa al fisco, dovrebbe chiedere un prestito agli strozzini per mandare avanti la propria famiglia, senza contare poi che se disgraziatamente si ammala, per come avviene spesso ai dipendenti pubblici, lo stato non viene in suo soccorso e sono solo c..i suoi. Lo stato succhia al lavoratore autonomo l'80% del suo reddito ed in cambio gli da solo calci negli stinchi additandolo come il vero responsabile del dissesto finanziario del paese. E' ora di farla finita di mantenere milioni e milioni di parassiti.

pagano2010

Mar, 09/07/2013 - 11:02

Avete fatto le penne alla IDEM per 800 euro di IMU non pagata quando ancora non era ministro: bene, etica prima di tutto! Ci interesserebbe sapere cosa ha spinto Alfano, in qualità di ministro, a far espellere 2 donne (di cui una bambina) con regolare passaporto e permesso di soggiorno! ci volete informare di questo? Pubblicare prego.

Rossana Rossi

Mar, 09/07/2013 - 11:04

Parole,parole,parole......a quando i fatti?

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 09/07/2013 - 11:08

E' uomo della Casta, ma è difficile, forse impossibile, che su quella poltrona si arrivi senza quel passaporto. Comunque mi sembra una persona seria, capace, intelligente. Con quelle doti a farlo fuori ci penseranno da sinistra. Del resto non è un comunista.

Ritratto di pisistrato

pisistrato

Mar, 09/07/2013 - 11:08

Sono mesi che questo soggetto chiacchiere senza concludere una mazza. Le origini democristiane non mentono !!!

cast49

Mar, 09/07/2013 - 11:11

stranamente il porcellum ha garantito la governabilità a Berlusconi, perchè? perchè Berlusconi aveva i numeri, nel 2008 vinse col 10% in più rispetto al pd; l'importante è proporre cose buone agli elettori. Anche nel 2001 vinse,poi vinse prodi ma durò poco perchè lo fecero secco; anche follini e casini si misero contro ed infine Fini si sputtanò da solo...Letta dice che i politici sono in sovrannumero, non è una novità, ma quando lo disse Berlusconi se ne fottè altamente...

Gianca59

Mar, 09/07/2013 - 11:12

Letta, diventato premier, probabilmente si è reso conto delle responsabilità che ha e delle attese dell' Italia: dal confronto con la sua attività di parlamentare "semplice" ha capito cos' è la casta.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 09/07/2013 - 11:14

MASSONE SCOMUNICATO, SMETTILA DI PRENDERE IN GIRO GLI STOLTI ITALIANI. UOMO BILDEMBERG AMICO DI MONTI E DEL NUOVO ORDINE MONDIALE, FA FINTA DI GOVERNARE IN REALTA' ESEGUE GLI ORDINI DI QUESTI LOSCHI FIGURI CHE VIVONO NELL'OSCURITA' COME SATANA

Ritratto di Geppa

Geppa

Mar, 09/07/2013 - 11:17

"ORA" anche voi vi mettete a scrivere e fare i giornalisti!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 09/07/2013 - 11:19

Letta deve essersi accorto anche lui che le sue "decisioni" sono come quelle del bar "Sport", perché in realtà può governare solo chi chi ha in mano i soldi, cioè Bankitalia. E Bankitalia i soldi li dà ai burocrati del cerchio magico di Napolitano. Se l'Enrico proprio insiste, al massimo gli possono dare qualche derivato. E con quel titolo di finanza tossica 'O Rigoletto mica ci può pagare pagare le imprese che hanno lavorato per lo Stato Italiano. Infatti esse hanno bisogno di Eurto.

swiller

Mar, 09/07/2013 - 11:19

Uno si chiede come fa visto che lui è il capo della casta.

beale

Mar, 09/07/2013 - 11:23

Governo vuoto e sottovuoto. Dichiarazioni per far passare la nottata. Tutti in attesa che Renzi e Grillo si logorino.Se ieri non ci fosse stato il Papa con la visita a Lampedusa, i giornali oggi sarebbero usciti con paginate di enigmistica e sudoku.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 09/07/2013 - 11:24

Meno male che anche nelle stanze del potere finalmente qualcuno mostra di accorgersi dei TOPPI privilegi e dei TROPPI politici (quasi 150 mila eletti: fonte Il Messaggero). Anche Napolitano, con tutti suoi i recenti meriti, non ha mai mostrato di rendersi conto che il Quirinale, oltre ad avere un costo eccessivo, senza eguali al mondo, rappresenta uno schiaffo alla Repubblica. Prima di mollare definitivamente potrebbe cercare di ridurre l’enorme peso immobiliare (Palazzo del Quirinale, già del Papa Re; tenuta di Castelporziano; Villa Roserbury a Napoli, ecc.) e soprattutto di tagliare il numero strabocchevole di personale dipendente, a quanto si dice anche super pagato.

giovanni PERINCIOLO

Mar, 09/07/2013 - 11:30

..."uno dei problemi della politica italiana è che ci sono troppi privilegi per i politici, e troppi politici"... Ci sono sicuramente troppi politici ma ancor più urgente é il problema del sovrannumero impressionante di funzionari direttamente dipendenti dalla politica. In altre parole mi va benissimo ridurre del 50% il numero dei politici ma la vera riforma che salverebbe l'Italia sarebbe riuscire a ridurre contemporaneamente il numero dei "parassiti" dei politici del 75% almeno!

Zizzigo

Mar, 09/07/2013 - 11:46

TRASFORMISTA! ma questi spettacoli si fanno a teatro...

Cesare46

Mar, 09/07/2013 - 11:47

Questo rigo-Letta ha sempre fatto il chiacchierino, aveva una soluzione per tutto, ora che è sullla grande poltrona continua a fare il chiacchierino. Piu che rimandare non ha fatto. Se riforma qualcosa, come al solito se dovrebbe essere un risparmio per noi, state tranquilli che sono inapplicabili per i mille cavilli che ci inseriscono. CHE PERVERSI

tartavit

Mar, 09/07/2013 - 11:49

Letta, Letta, non fare solo proclami! Togli finalmente questi tantissimi privilegi a questi tantissimi politucoli da quattro soldi. Riduzione drastica, dunque dei politici e dei loro privilegi. Oggi, Letta, non domani o dopodomani. Altrimenti non sei credibile. Le chiacchiere stanno a zero. Sono i fatti che contano, non i proclami un giorno si e l'altro pure. Gli Italiani sono stufi e in difficoltà e vogliono vedere cose concrete fatte da questo governo che non ha scusanti perché gode di una grandissima maggioranza, quindi in grado di agire.

fcf

Mar, 09/07/2013 - 11:50

Il vero problema di Letta sono i suoi compagni di partito, cioè coloro che si oppongono da sempre a qualunque cambiamento. Non dimentichiamo che per i comunisti, prima viene il partito,poi il resto e lo vediamo dalle discussioni sterili che centrano tutta la vita politica sul loro congresso.

Cesare46

Mar, 09/07/2013 - 12:00

Tutti parlano di tagli, QUESTI CIALTRONI NON SI TAGLIANO NEMMENO LE UNGHIE.....come farebbero a sgrafignare a destra e a manca ? Anche un bambino sa che per fare ripartire il lavoro esiste una sola condizione, PIU SOLDI IN TASCA DA SPENDERE, questi dopo lunghe pensate illudono il popolino dando (a parole) qualche euro ma concretamente aumentano altre cose con balzellini nascosti. Di tagliare non ci pensano minimamente, degli sprechi non se ne parla. GRANDI PAROLAI

macchiapam

Mar, 09/07/2013 - 12:06

Una legge elettorale deve necessariamente essere modulata colle norme costituzionali che disciplinano il parlamento. Farla, dunque, prima di quelle è un non senso.

agosvac

Mar, 09/07/2013 - 12:08

Dice Letta, giustamente, che "il porcellum è un mostrum". ma esaminiamo la situazione. Il porcellum entra in azione poco prima delle elezioni del 2006 ed il primo a beneficiarne è il centro sinistra di prodi. Perchè prodi non lo ha cambiato??? Nel 2008 ne beneficia Berlusconi, ma neanche lui lo cambia. Non lo cambia, e ne avrebbe avuto tutte le possibilità, neanche Monti, guarda caso per tutti i "viet" di bersani. Lo stesso bersani ne beneficia alle recenti ultime elezioni beccandosi un'enormità di paerlamentari senza un equivalente di voti!!! Ora si spiega perchè a suo tempo non l'ha voluto cambiare, visto che il centro sinistra lo ha utilizzato due volte contro una sola volta del Cdx. Ed ora? Ora si aspetta. Il Pdl dice, secondo me giustamente, che la legge elettorale nuova deve essere conseguenza del nuovo assetto costituzionale, il Pd sembra troppo preso dalla sua ricerca di un segretario "autorevole" per pensare a qualsivoglia altro problema.Intanto la Consulta, cioè la magistratura, si appresta a fare le "sue" modifiche senza aspettare un bel niente.Alleluia! siamo proprio messi bene!!!!!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 09/07/2013 - 12:14

Tutti i commenti si scagliano contro la destra, contro la sinistra, ma nessuna individua nella classe politica il marcio più assoluto da cui discendono tutti i nostri guai. Non si può imporre a qualsiasi paese un costo superiore al 35-40%, costi superiori portano al disastro. Questa casta marcia, irresponsabile, ladra e cialtrona altro non ha fatto che attaccare il convoglio per depredarlo. Ora siamo agli sgoccioli, finiremo come l’Argentina di qualche anno fa, dove la classe politica, come la nostra, ha truffato e depredato ogni e qualsiasi cosa. La casta finirà come è finita in Argentina. Per ulteriori chiarimenti, chiedete a Bergoglio, che se ne intende.

newattila

Mar, 09/07/2013 - 12:17

Rieccoci al giro vizioso che non si esaurisc! Idee, proclami , annunci e niente più. Ricordiamoci che la riduzione dei parlamentari era già fatta, poi con un referendum fu tutto cancellato. Io credo che la soluzione sia quella di ridurre le tasse così automaticamente le caste dei snguisuga si troveranno altre mucche da spremere, E' solo questione di toglirli gli alimenti.

Mercurio_09

Mar, 09/07/2013 - 12:29

Caro Letta il "Porcellum è un monstrum" perchè il Pd non può governare da solo con SEL, ma quando eri semplice parlamentare perchè non ti sei dato da fare per trovare un intesa x cambiarlo? Pernsavi di vincere facile con smacchiatura giaguaro compresa? E' andata male e chiedi a Ciampi lo schifo che ha combinato sulla legge proposta da Calderoli (colui che ne ha coniato il nome)...

Ritratto di thunder

thunder

Mar, 09/07/2013 - 12:40

E'ORA CHE LA SMETTANO DI CIANCIARE ADESSO DEVONO PRODURRE SOLUZIONI,HANNO ROTTO CON QUESTI DISCORSI AL VENTO. MA HO LA VAGA SENZAZIONE CHE QUESTI VAGHINO NEL LIMBO SENZA UN MINIMO DI IDEA DELLA LORO FUNZIONE, IN QUESTO PAESE DI CULTURA NORD AFRICANA!

deluso

Mar, 09/07/2013 - 12:45

questo è un governo Letta-Berlusconi, ogni giorno uno tra Letta e Berlusconi dice che ci sono troppi privilegi e problemi e nessuno dei due fa niente per risolvere la cosa... Bravi, Complimenti. Ma del resto se sei un miliardario cosa te ne frega se la classe media che manda avanti il paese agonizza?

Ritratto di Blent

Blent

Mar, 09/07/2013 - 12:58

bentornato sulla terra , meglio tardi che mai

Ritratto di Chichi

Chichi

Mar, 09/07/2013 - 13:06

Chi si aspettava altro da Letta non ha seguito in questi anni i suoi interventi in parlamento. Il peggio del PD, ex, ex, PCI. Quella specie di DC, che sono andati con i comunisti per convertirli e sono stati convertiti. Hanno imparato a meraviglia, superando i maestri, le loro più collaudate pratiche politiche: maestri di demonizzazione degli avversari, provetti nell'uso del vocabolario parallelo, messo a punto dai bolscevichi, dove parole come pace, democrazia, scelte condivise... hanno un significato opposto a quello che è inteso dalla gente comune. Un efficace specchietto per le allodole e riesce a catturare i voti di tanta gente in buona fede. Non hanno un progetto strategico, non una coerente idea sul cosa fare; maestri ti tattica. Letta ne è uno splendido esemplare

CARLINOB

Mar, 09/07/2013 - 13:14

Vai Letta!! Quì al giornale non sono abituati a sentire certe dichiarazioni!! Ma oltr che a dichiarare . . cominciamo con il fare qualchecosa di reale!!!

portofinomylove

Mar, 09/07/2013 - 13:27

Il saldo dello stato non migliorerà mai, senza darsi un tagliacapelli a queste spese pazzesce e stipendi d'oro dello stato. Un apriporta alla camera con più di € 10'000.- al mese, un vigile con € 1'200.-, e da noi un ragazzo bravo, che tiene in ordine i bagni pubblici, che hanno ridotto lo stipendio da € 500.- a € 400.-, perché la comune deve risparmiare!!! Vergognosissimo nella 10 potenza!!

mares57

Mar, 09/07/2013 - 13:36

Questo governo è nato per fare le riforme necessarie. Si sbrighino!E' fin troppo evidente che a livello economico-politico non fanno un passo.

wotan58

Mar, 09/07/2013 - 13:43

Ma non faccia ridere Letta nipote! Il Porcellum è l'ottimo per un paese con i nostri governanti. Permette alle segreterie dei partiti (tutti) di scegliere i migliori "eletti" (non dal Popolo sovrano, ovviamente), in base ai loro criteri: al tasso di incapacità, alla fedeltà agli oligarchi, all'attitudine a delinquere, alle connivenze con le organizzazioni criminali, alla quantità di globuli rossi a forma di falce e martello nel sangue.

Ritratto di gino5730

gino5730

Mar, 09/07/2013 - 13:52

Finalmente anche qualche capoccione ha preso atto dei numerosi e osceni privilegi dei quali gode la casta (e non solo quella politica ).Ma non basta,bisogna agire rapidamente e drasticamente per cancellarli.Ma con un decreto legge e subito sulla Gazzetta Ufficiale,perchè gli illustri (si fa per dire )beneficiari rifiuteranno.Non per niente si sono dati al mestiere più remunerativo e meno faticoso del mondo.

wotan58

Mar, 09/07/2013 - 13:57

Come rappresentante dell'anticasta mi pare che la proposta non attragga. Invece di tagliare a metà il numero dei politici, dovremmo RAPIDAMENTE tagliare a metà ogni politico. Ovviamente dopo regolare processo.

unosolo

Mar, 09/07/2013 - 14:23

si troppi privilegi ma fino ad ora dove era questo signore ? era seduto ad aspettare la mesata che regolarmente gli viene e veniva depositata anche in anticipo con tutti gli oneri connessi . Oggi è facile dire dei privilegi ma sono quelli che i veterani politici come lui si sono regalati per differenziarsi dal popolo lavoratore che versava soldi per avere servizi ma sistematicamente finivano in tasca a politici e a tutta la casta , oggi abbiamo un debito altissimo grazie a quei sprechi.

Ritratto di iLpo£iticante..

iLpo£iticante..

Mar, 09/07/2013 - 14:35

è proprio dei politicanti essere contro la CASTA, SEMPRE E SOLO A CHIACCHIERE...E' UN LORO TRATTO DISTINTIVO,predicare benissimo e razzolare malissimo

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 09/07/2013 - 14:50

Sarebbe ora che eliminassero tutti i seggi , per una nazione come la nostra ci vorrebbero tre governanti , uno al nord , centro e uno al sud.Cosi con gli stipendi delle migliaia di papponi eliminati in un anno ci rimettiamo in carreggiata.

Ritratto di marforio

marforio

Mar, 09/07/2013 - 14:52

Da aggiungere questi a parlare bene vanno all 'estero, perche sanno benissimo che in Italia sarebbero con l e loro bugie, affondati da una risata.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 09/07/2013 - 15:53

COMUNISTI MAFIOSI, GIUDICI COMPLICI DEI MAFIOSI!

gneo58

Mar, 09/07/2013 - 17:16

sono capace anche io che sono una delle ultime ruote del carro a dire: bisogna tagliare, bisogna incentivare, bisogna dare il lavoro ai giovani (e aggiungo anche ai piu' anziani che magari lo hanno perso) bisogna dare i soldi alla cultura, bisogna dare i soldi alla ricerca bisogna aiutare le classi me abbienti, bisogna incentivare quello, bisogna aiutare quell'altro, bisogna.......bisogna che FACCIATE INVECE DI PARLARE E SOPRATTUTTO BISOGNA CHE NON RUBIATE A MANI BASSE COME FATTO FINO AD ORA - DA TUTTI.