le lettere

2TORMENTI

Fini è solo un «quaquaraquà»:

mi ha tolto anche il sonno
Credere e votare un uomo per anni e alla fine scoprire che si è palesato peggio di un «quaquaraquà», mi ha tolto, per il rimorso, il sonno. Per non pensare ho preso dalla libreria l’Iliade e ho riletto il tragico epilogo della storia di Paride e della sua amata Troia. Quella lettura e quei sublimi versi mi hanno conciliato un sonno ristoratore! Via Fini!
Luca Raimondi
e-mail
2LE OMBRE SULL’EX AN

Fa il partigiano di sinistra,

le sue risposte non convincono
La terza carica dello Stato non oltre a essere partigiano di una parte politica opposta a quello che lo ha eletto, ad avere ombre indelebili che ledono la sua onorabilità che riguardano affari loschi sulle proprietà immobiliari del suo ex partito, oltretutto aggravate, dà risposte non convincenti che aggravano le ombre e non le diradano! Raccogliamo le firme per mandarlo a casa!
M. Pupita
e-mail
2FUTURO DA PENSIONATO

Per fortuna a mandarlo a casa

saranno presto gli elettori
Caro Direttore, non c’è bisogno di raccogliere le firme. Non è necessario! Lui e i suoi scherani andranno a casa, ma con il voto di noi elettori. Al prossimo appuntamento elettorale «il patto d’acciao» Berlusconi-Bossi si consolida, per cui l’uomo, Fini, potrà godersi una vita da ex politico pensionato, con la sua bella Tulliani.

Monselice
2LA REAZIONE

Arroganza e impunità:

la gente ora si è stufata
L’arroganza e il senso d’impunità che i nostri politici dimostrano è veramente intollerabile per le persone oneste che lavorano, producono, pagano e affrontano le difficoltà del momento. Un appello al Direttore Vittorio Feltri: i nostri politici non capiscono che la gente non ne può più e la reazione temo che sarà feroce.
Maria Vittoria Clerici
e-mail
2UN EX SOSTENITORE

Vicenda poco onorevole

Gianfry deve lasciare l’incarico
Sono un elettore di vecchia data dell’onorevole Fini (ora non so quanto calzi questo titolo) ma ora anche e non solo a seguito dell’imbarazzante vicenda della casa di Montecarlo chiedo che nel rispetto delle regole il presidente della Camera rassegni immediatamente le dimissioni dalla carica che ricopre.
Domenico Turri
e-mail
2ALTRO CHE UOMO DI DESTRA

Già da anni ci ha abituato

a tradimenti e trasformismi
Fin dall'età di 14 anni ho cominciato a militare nelle organizzazioni giovanili di destra (Giovane Italia), quindi all'età di 18 anni mi sono iscritto al Msi. Successivamente ho aderito con convinzione ma anche con molta tristezza alla svolta di Fiuggi. Sono stato da sempre un convinto finiano, sol perché mi e ci è stato indicato da quel grande uomo che risponde al nome di Giorgio Almirante. Purtroppo, è da almeno otto anni che non condivido la politica e gli atteggiamenti altalenanti di Gianfranco Fini, tant’è che decisi di non seguirlo più al momento in cui il cavaliere annunciò da piazza San Babila la nascita del Pdl. Si smetta di indentificare il traditore-trasformista Gianfranco Fini e tutti i suoi manutengoli sarebbero come uomini (?) di destra. Consentitemi, gli uomini di destra sono fatti di ben altra pasta.
Alfonso Guardascione
Giuliano in Campania
2SCIACALLO POLITICO

Rappresenta il «vecchio»:

da lui mai una proposta costruttiva
L’onorevole Fini rappresenta il «vecchio» modo di far politica, replicando come facevano i vecchi tromboni alle idee degli altri: un replicante! In questi anni mai un'idea, mai una proposta, ma un continuo attendere il cadavere degli altri.
Piero Frontera
Bologna