L'Idv fa traballare il seggio di Di Pietro jr

Aiuto, papà. Cristiano Di Pietro è nei guai: l'Italia dei Valori di Isernia ha fatto ricorso al Tar per «sfrattare» il figlio dell'ex pm dal suo seggio al Consiglio regionale molisano. Piccato, ha deciso di autosospendersi dal partito perché si sente sotto attacco. «Vado nel gruppo misto per non creare imbarazzi», ha detto Cristiano. Tutto è precipitato ieri, quando l'istanza è stata depositata al tribunale amministrativo molisano dall'Idv di Isernia, in cui si sostiene che al collegio provinciale spettino quattro seggi e non tre, come dice il Viminale. Se il Tar desse ragione ai «ribelli», Di Pietro jr eletto a Campobasso sarebbe fuori: «Sono amareggiato, nessuno mi ha detto nulla. Mio padre mi ha insegnato a difendermi in tribunale, ma dopo la sentenza faremo i conti».