L'IMMAGINARIODa Dante al cinema, il fascino delle sette tentazioni capitali

È stato Papa Gregorio Magno a «classificare» i sette peccati capitali. Nel corso dei secoli sono entrati nell'immaginario: più o meno stigmatizzati in passato, più o meno considerati comuni oggi, ma comunque malvisti. I sette peccati capitali sono i protagonisti dei gironi dell'Inferno di Dante (a lato, ritratto in un affresco del Cinquecento), ricorrono nelle opere della letteratura (come in John Milton) e dell'arte (come nel dipinto omonimo di Hieronymus Bosch) e anche al cinema, con nel film Seven con Brad Pitt e Morgan Freeman (a sinistra).